Finale-evento dell'Are'Rock Festival il 12 maggio a Barletta: i 6 finalisti+Giardini di Miro'

07/mag/2007 19.10.00 Ufficio Stampa Arè Rock Festival - J. S. Imbornon Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Finale-evento dell’Arè Rock Festival il12maggio a Barletta con i Giardinidi Mirò

 

Dopo il successodelle 12 seratedelle qualificazioni live presso il pub “I Bucanieri” (36 band su 127iscrittesi da tutt’Italia) e delle due semifinali del 25 e 26 aprilepresso ilgrandioso palco allestito in piazza Aldo Moro, l’Arè Rock Festival,concorsonazionale per emergenti organizzato dall’associazione culturale EuropaGiovanea Barletta, è giunto alla finale. Il 12 maggio, presso lo spazioantistante laLega Navale (viale Cristoforo Colombo, 1) e il Fossato del CastelloSvevo(viale Cafiero), a partire dalle 19:30 si esibiranno in un concerto adingressogratuito i 6 finalisti della manifestazione, B.l.o.z.(Metal sperimentale, Barletta), C.F.F. e il NomadeVenerabile (Rock parateatrale, Gioia del Colle),Giovanni Block & Masnada(Canzone teatro, Napoli), Hope Leaves (Acousticrock, Vittorio Veneto, TV), Leitmotiv(Rock schizofrenico-chanson underground, Sava, TA) e U’Papun (Folk rock d’autore, Bari). A giudicarli e ad assegnare ilpremio di 2000 euro ci penserà una giuria tecnica di rilievo nazionale,per laquale hanno dato la loro disponibilità Giancarlo Passarella (Musicalnews.com– Fanzine.net), PaolaGallo (Radio In Blu – Radio Italia),Paola De Simone (Radio In Blu), LucaTrambusti (Radio Popolare – Kataweb),Francesco Pasquali (RDS), che deciderà a chi assegnare il premio di2000 euro. Presenterannola serata Rosaria Renna, voce di RDSRadio Dimensione Suono, e l’attorecomico Uccio De Santis. Seguirà il concerto delle icone italichedelpost-rock, i Giardini di Mirò,nell’ambito del tour dell’acclamato album “Dividing Opinions”.
I 6 gruppi finalisti senzaulteriori selezioni saranno ammessi di diritto al MusicVillage, evento dedicato agli artisti emergenti di tuttaItalia organizzato dalla Event Sound Promotion. Ad una delle6 band finaliste dell’Arè Rock Festivalsarà offerto un video-clip realizzatoda Sabino Balestrucci, Dario Battaglia ed Enzo Campanella (BBC groupproduzioni- RiScatti). Infine il demo di uno dei36 gruppi che hanno partecipato al concorso sarà coprodottoda Beppe Massara presso il 'Gel Studio' di Trani. Ilfestival si avvale come media partner delquinto portale d'informazione musicaleitaliano, Musicalnews.com, della free-press CultTime,di RadioIdea e del fotografoSabino Balestrucci.

 

 Jole SilviaImbornone
Ufficio Stampa Are' Rock Festival
 http://www.arerockfestival.it http://it.groups.yahoo.com/group/arerockfestival/http://www.myspace.com/arerockfestival
ufficiostampa@arerockfestival.it

 

Biografiedei gruppi

Gli ospiti dellaserata-evento: i Giardinidi Mirò

I Giardini di Miròprovengono e tuttora risiedono nellaprovincia reggiana. Il nucleo storico del gruppo è formato da JukkaReverberi,Corrado Nuccini, Luca Di Mira e Mirko Venturelli. Da qualche anno èsubentrato allabatteria Francesco Donadello, che ha sostituito Lorenzo Lanzi. Nelcorso deglianni hanno collaborato con il gruppo anche Emanuele Reverberi,AlessandroRaina, Giuseppe Camuncoli e molti altri. La storia ufficiale deiGiardiniinizia nel 1998 con il primo Ep autoprodotto e le conseguentiesibizioni live,anche se in forma embrionale il progetto nasce nel 1995 da unacollaborazione fraCorrado Nuccini e Giuseppe Camuncoli (oggi noto fumettista).

La discografia dellaband è pressoché sterminata, esistendoa fianco dei tre album "ufficiali" “Rise And fall of AcademicDrifting”, “Punk... Not Diet!” e il recente “Dividing Opinions”(prodotto daHomesleep Records in Italia e da Thomason sounds in Asia) , una miriadedi Ep,remix e raccolte di inediti, frutti dei contatti dei GdM con etichetteindipendenti di tutto il mondo (2nd rec, Zum, Jonathon Whiskey,Fictionfriction,Love Boat, Contact, Earsugar) e della passione della band per lecollaborazioni, che ha portato ad accogliere ospiti come Hood, DNTL,Alias,Hermann & Kleine, Styrofoam, Apparat, Piano Magic, Cyne, ZucchiniDrive, Opiate,Isan, Yuppie Flu, Julie's Haircut, Paul Anderson, e molti altri. Ilsuono dellaband è in continua evoluzione: dagli esordi in cui più evidente emassiccia eral’influenza delle sonorità "post rock" il gruppo è passato ad unsuono più immediato ed intelligibile, riprendendo le strutture dellaforma canzonefiltrata attraverso il "caleidoscopio psichedelico" del gruppo. Illoro ultimo lavoro, “Dividing Opinions”, è stato il primo disco adesseresegnalato nell’ambito del progetto ListenToEurope, che coinvolte 5webzine edaltrettante nazioni europee (Belgio, Francia, Germania, Italia,rappresentatada Rockit, e Spagna).

 

Formazione:

CorradoNuccini – voce e chitarra elettrica

JukkaReverberi – voce e chitarra elettrica

FrancescoDonadello – batteria

Lucadi Mira – tastiera

MirkoVenturelli – basso elettrico

 

Sitoweb: http://www.giardinidimiro.com

http://myspace.com/giardinidimiro

 

Discografia:

 

>Album ufficiali

 

DividingOpinions

(Homesleep/AudioglobeItaly 2007)

(ThomansonSound Japan 2007)

Punk…Not Diet!

(Homesleep/Audioglobe- Italy -2003)

(2ndRec/Hausmusik -2003)

Rise And FallOf Academic Drifting

(Homesleep2001)

(FictionFriction - Vinyl EditionDouble 10″ Out

Of Stock)

 

> Pubblicazioni speciali(remix, raccolte disingoli e b-side, ecc.)

 

NorthAtlantic Treaty Of Love (Nato)

(2nd Rec -Hausmusik 2006)

Hits ForBroken Hearts And Asses

(2nd Rec -Hausmusik 2005)

The AcademicRise Of FallingDrifters

(Homesleep/Audioglobe- Italy -2002)

(2nd Rec -Hausmusik -2002)

 

>Epe singoli

 

NorthAtlantic Treaty Of Love Part2

(Nato)

(2nd Rec -Hausmusik 2006, Vinyl 12″)

NorthAtlantic Treaty Of Love (Nato)

(2nd Rec -Hausmusik 2006, Vinyl12″)

EarsugarJukebox 7″

(Earsugar-2005,Vinyl 7″)

Revolution OnYour Pins!

(Homesleep/Audioglobe- Italy -2003,Cd Single)

(2ndRec/Hausmusik -2003 Cd Single 3″)

The SoftTouch Ep

(Homesleep/Sony- Italy- 2002 Out Of

Stock)

(ContactRecord - Japan- 2002)

Gdm/Deep End

(Love Boat -2002, 10″ Vinlyl)

10″ Gdm Vs.Pmn

(Split WithPimmon Fictionfriction -Transparent

Vinyl 10″ OutOf Stock)

Cd Iceberg Ep

(Gammapop1999 Out Of Stock)

(Zum 1999 OutOf Stock)

“Gdm?” (Cd-R1998)

(FictionFriction, 2001 Second PressingOut Of

Stock)

 

>Altri progetti

 

Nuccini! -Matters Of Love And Death

(2nd Rec -Hausmusik, 2006)

Pillow -Floating Season

(2nd Rec -Hausmusik, 2006)

Die Stard DerRomatische Punk - Xxpired

Love

(SelfMade 2006)

 

Hanno detto deiGiardini di Mirò:

Oggi,scrivere dei Giardini di Mirò – una band che seminasold-out in ogni club che visita – e di "DividingOpinions" – un disco suonatopersino su Radio Rai nel primopomeriggio – rischia di portare all'elogio autoreferenziale, altestamentocompiaciuto o – ancora peggio – all'agiografia. (…)"DividingOpinions" è così un disco (…) dirottura. Per nulla autocompiaciuto. Denso. Violento. Perdutamenteincazzato eppure così poetico nel suo ricercare la grazia.(…)Una raccolta di brani di rarabellezza, dall'insieme coerente e compatto, dal grande pesospecifico. Unasorta di pietra miliare della lorostoria che inevitabilmente finirà col diventare un cimento condiviso,riverito,temuto, analizzato e studiato.

Carlo Pastore, Rockit

 

“Dopoquattro anni di silenzio i Giardini di Mirò ritornano con un piccolo e prezioso capolavoro dell’indienostrano.(…) Un album maturo, pienoe possente, forse più violento dei precedenti ma denso della graziacui icinque ci hanno abituato. (…)

Un discoche potrebbe finalmentelanciare i Giardini oltre i confini italici, dove peraltro stanno già riscuotendo successo anchegrazie alla collaborazione con la 2nd Rec. Unodegli album migliori di questo inizio 2007.

Simona Silvestri, Delrock.it

 

“…partironocome una convincente risposta italica al post-rock e, orache il genere è rigorosamente tabù, diventano altro, tentatidall’elettronicagentile (Spectral Woman), per nienteimpauriti dalla forma canzone e curiosi di tutto quello che c’è intorno.”

GianniSantoro, XL Repubblica

 

I 6finalisti

 

B.L.O.Z.

 

I B.l.o.z. nascononel 2001 conuna formazione di tre componenti. Il gruppo sin dagli inizi ha semprecercatodi proporre nuove sonorità che coniugasse un sound aggressivo conl’alternarsidi momenti melodici molto curati. Il passar del tempo ha visto crescereilgruppo ed ha portato al suo interno normali modificazioni relative aicomponenti interni ed al genere musicale sempre più innovativo.Attualmente laband è un quartetto, grazie all’entrata del chitarrista FrancescoLamonaca. Tutt’oggii B.l.o.z. vantano varie esperienze musicali relative ad esibizionilive invari pub/club, partecipazioni a concorsi (tra cui Gioventù Sonica 2007ancorain corso), nonché due demo che evidenziano l’evoluzione musicale delgruppo.

 

Formazione:

Ruggiero Paolillo - voce e chitarra
Massimiliano Cortellino – basso

Francesco Lamonaca - chitarra
Ruggiero Scassano – batteria

 

Sito web: www.myspace.com/blozproject

 

 

C.F.F.e ilNomade Venerabile

 

I C.F.F. (Concettuale FisicoFastidio) e il Nomade Venerabile sin dal principio hanno intrapreso unpercorsoartistico multiforme in cui pop-rock riverberato, dark cantautorale,strisciante psichedelia e improvvise virate distorte si inseguono e siintreccianoalle suggestioni scatenate dal teatro-danza e dalla video-arte. Ilgruppo hainciso finora "Presa diretta" (demo 2002, "Promo" (2003),"Ghiaccio" (mini-cd 2004, ristampa 2005 Elleu Multimedia/Banda Larga)e "Circostanze" (cd 2006 - Otium Records), presentato al Meetingdelle Etichette Indipendenti 2006 a Faenza e al teatro Kismet Opera.Inoltre laband appare nella compilation "The best of indies in Italy" (EkoMusic/Audiocoop), distribuita al MIDEM di Cannes, al fianco diAfterhours, Bandabardò,Pippo Pollina, Skiantos, Paola Turci e tanti altri, e nella compilation"Premio De Andrè 2006" (Look Studio/RAI Trade). L'omonimo video èinserito nella sezione "Storia del rock indipendente" del sitoKataweb Musica, in collaborazione con All Music e M.E.I. Dal 2002 ad oggi la band può vantare più di 180concerti, tra cui le aperture dei concerti di Marlene Kuntz, Caparezza,Meganoidi, Giorgio Canali e Rossofuoco, Moltheni, Meg, Paola Turci,ecc. lapartecipazione all'I-Tim tour 2002, alle selezioni per Arezzo Wave2003, alM.E.I. 2004 e 2006, al Sziget Festival di Budapest nell'estate 2005 (incartellone Nick Cave, Franz Ferdinand, Korn...), all'InternationalFemale RockFestival Venerelettrica 2006 di Perugia, al Premio De Andrè di Romanell'estate2006, ecc. Nel 2007 i C.F.F. hanno preso parte delle finali provincialidell’Arezzo Wave, al Pigro Festival di Teramo in memoria di IvanGraziani esono arrivati al secondo posto alla finale regionale di “Primo MaggioTuttol’Anno”.

Formazione:

Anna Maria Stasi - voce e danza-teatro

Monica Notarnicola - tastiera

Anna Surico - chitarra elettrica e chitarraacustica

Vanni La Guardia - basso elettrico e voce

Nicola Liuzzi - batteria

Collabora: Anna Moscatelli - danza-teatro (www.resextensa.it)

 

Sito web: http://www.cffeilnomadevenerabile.com/

 

GiovanniBlock e i Masnada

 

Il gruppo deiMasnada, capitanatida Giovanni Maria Block con le sue ironiche e taglienti liriche stariscuotendoconsensi in tutta la Campania e in diversi concorsi oltre Regione,proponendoun cantautorato che ricorda per ironia Gaber, mentre per ritmiche edarrangiamenti si riallaccia a Daniele Silvestri. Giovanni Maria Blockinizia adieci anni lo studio della musica con il flauto dolce. E' stato piùvoltefinalista al Premio Nazionale "il Flauto d'argento" città di Cosenzae ha vinto il Primo Premio  solisti flauto al Concorso Musicale Nazionale "città di Pagani". Tra le sue esperienze musicaliprecedenti alla formazione della band, nata nel 2003 e formata dastudenti diconservatorio e musicisti jazz, si ricordano il concerto conl'orchestradell'associazione Diakronetnos (20 dicembre Amalfi 21 dicembre SanGiovanni conil patrocinio della Regione,  lo spettacolo musicale  Eleonora e ledonne del Mediterraneo con il Conservatorio di Musica S. Pietro aMajella. Nel2003 ha vinto il Primo Premio Nazionale per il miglior brano contro laguerra  al Vasto music festival (città di Vasto) e ha partecipato conl'arpistaGianluca Rovinello a numerosi festival e rassegne di musica celticaantica. Nel2006 è stato finalista al Bologna Music Festival(premio per braniinediti),vincitore della rassegna di musica d'autore presso l’upstroke diBagnoli,finalista al premio nazionale in memoria di Fabrizio de Andrè per lacanzoned'autore a Roma (in collaborazione con Rai Trade e RadioRai), vincitoredelprimo premio e del premio speciale per i migliori testi al Rockin 2006.Nel2007 Block e i suoi Masnada si sono esibiti con James Senese in unconcertocontro il degrado culturale della Campania, sono stati ammessi allesemifinalidel “Musicultura festival”, la cui commissione ha attribuito  loro il premio Sisme per la miglioreinterpretazionenelle audizioni live del 20 marzo, si sono qualificati tra i 16semifinalistidella quarta edizione del concorso “L’artista che non c’era”. Il 25maggiosaranno ospiti al Beatles International Festival di Londra.

 
  
Componenti della band:

Giovanni Maria Block– voce eflauto 

Lorenzo Villa –batteria

Alessio Strazzullo  -bassoelettrico e contrabbasso

Roberto Porzio –pianoforte

Gabriel Dario -chitarraelettrica acustica

 

Sito web: http://www.masnadaonline.it

 

Hope Leaves

Il progetto Hope Leaves vede laluce verso la fine del 2003, per arrivare alla formazione attuale soloasettembre 2006. Nell'estate 2004 Neil Lucchetta si è piazzato alSecondo postonel concorso Non Solo Musica di Sernaglia Della Battaglia, comesolista. Nelluglio 2006 a Marcon (VE) la band si è invece aggiudicata il terzopostodurante la finale del concorso nazionale Emergenza, ricevendo il premioper lamiglior canzone in gara. A dicembre 2006 risale invece il primo premioalGoganga Rock a Conegliano Veneto, consegnato da John De Leo, (exQuintorigo).Attualmente stanno pubblicizzando il primo cd autoprodotto "HopeLeaves" (uscito a novembre 2006) con diversi concerti in tutto ilVeneto.Il nome della band è tratto dall'omonima canzone del gruppo svedesedegli Opeth;tra i punti di riferimento musicali, il gruppo cita artisti quali NickDrake,Cure, Dashboard Confessional e Damien Rice. Riallacciandosi al"maledettismo" dei poeti dell'800 e al decadentismo, i testi dellecanzoni degli Hope Leaves sfoggiano uno stile oscuro, fascinoso emalinconico.

 

Formazione:

NeilLucchetta - voce, chitarra, armonica
Marco "Frik" Modanese - basso
Enrico De Luca - chitarra, voce
Stefano Piano – batteria

Sito web: www.myspace.com/4hopeleaves

Leitmotiv

 
I Leitmotiv sono un progetto artistico nato nella provinciaionico-salentina,ma cresciuto raccogliendo stimoli e fermenti lungo la penisola e benoltre leAlpi. Le loro canzoni, in italiano, francese ed inglese, nasconodall'incontro-scontrotra il locale e il globale, cercando un difficile trait d'union trailrock, la tradizione cantautorale (Capossela in primis) e la musicamediterranea. Il cantante Giorgio Consoli è attore diplomato allascuola delPiccolo Teatro di Milano; Giovanni Sileno (piano e chitarra), dopo unpassatoin conservatorio, abita a Parigi e suona in parallelo con la rock bandfranceseMarvinMarvin. Ad oggi, la discografia della band è composta da 2 EPautoprodotti, "Orsetto" (2004) e "Safarà" (2005). Tra leesperienze live dei Leitmotiv si ricorda nel 2005 il Tim Tour di RockTve lavittoria al Moon-Tale Contest di Pistoia, mentre del 2006 sono lapartecipazione a Suoni a Sud, la vittoriadel premio Bollenti Spiriti alfestival itinerante YourSound(Provincia di Brindisi), del premiotecnicoMarco de Mitrio e del premio ArciParole diPace al festival Aritmia Mediterranea e la vittoria al FestivalAndriese diMusica Giovane, la semifinale del MusicalBox di Urbino, lapartecipazione alMusic Village di Catanzaro e al MarteLive di Roma e l'apertura deiconcerti diCaparezza, Folkabbestia, Punkreas e QuintoRigo. La band ha da pocopassato leselezioni regionali dell'Italia Wave (già Arezzo Wave) e salirà quindisu quelrinomato palco a luglio.

Formazione:

GiorgioConsoli – voce
Dino Semeraro -  batteria
Giovanni Sileno – chitarra e piano
Giuseppe Soloperto - basso

Sito web: http://www.leitmotivonline.net

U’ Papun

Il progetto "U' Papun" nasce dall'idea di fonderealla musica d'autore un rock alternativo che spesso cade in un impattosonoroviolento, Il gruppo nasce dalla collaborazione del cantautore AlfredoColella con giovani musicistidella scena barese dalle più disparate esperienze ed influenzemusicali. Nel2006 partecipano a numerosi concorsi e manifestazionisiacome gruppo spalla per artisti noti sulla scena pugliese (tra cui Suoni Mudùe Jolaurlo),che come ospiti principali della serata; tra le occasioni e i luoghidei loroconcerti, si ricordano la Taverna del Maltese, lo Zenzero club, ilControfestival al teatro Kismet, Suoni a Sud Est. Oggi il lavoro dellaband sista concentrando ancor più sulla ricerca improvvisativi;
gli spettacoli proposti sono diversi e variano radicalmente siamusicalmenteche teatralmente tra loro, passando da formazioni elettriche moltoviolente asituazioni acustiche o jazzistiche.
In questi mesi il gruppo sta ultimando la lavorazione del primo albumufficiale, "Fiori Innocenti", curandone personalmente la produzione.
Il disco vedra' la partecipazione straordinaria di NicoCaldarulo, leader della storicaband reggae "Suoni Mudu".

Formazione:

AlfredoColella – cantautore
Gigi Lorusso – chitarre elettrica eclassica,liuto arabo, programming, editing, voce
EnricoElia – tastiere e piano, synth, programming
EmanueleManzo – basso elettrico, violoncello
Cristiano Valente – batteria epercussioni
DavideCaselli – chitarra acustica, voce

 Sito web: http://www.upapun.altervista.org/

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl