Tic & Jazz: Castel S. Angelo 17 luglio 2007

Tic & Jazz: Castel S. Angelo 17 luglio 2007 17 luglio 2007 - 21.00 Tic & Jazz Giardini di Castel Sant'Angelo "Tic & Jazz" è un jazz-reading ispirato al libro di racconti "Tic" di Emanuele Kraushaar (Atì Editore 2005).

13/lug/2007 20.49.00 Donato Zoppo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
17 luglio 2007 - 21.00
 
Tic & Jazz
 
Giardini di Castel Sant’Angelo
 
“Tic & Jazz” è un jazz-reading ispirato al libro di racconti “Tic” di Emanuele Kraushaar (Atì Editore 2005).   Massimo Onesti legge alcuni racconti intrecciando la sua voce alle note del pianoforte di Ivan Vicari.
 
Ivan Vicari
 
E’ uno dei maggiori esponenti dell'organo jazz a livello europeo. Numerose le sue esibizioni nei locali capitolini e nei festival jazz. Dopo l’ottimo “In salita” (2005), di recente uscita il suo secondo album "Colpo di coda" (2007).
 
Massimo Onesti
 
Oltre ad aver preso parte negli anni ottanta e novanta a vari spettacoli teatrali, ha curato l'allestimento di performance di poesia su testi di Baudelaire, Leopardi, Rimbaud, Foscolo, Petrarca. Nel 2002 ha partecipato come voce recitante al concerto di David Jackson a Guastalla. Nel 2005 ha letto le liriche di Peter Hammill insieme all'autore al Festival Internazionale della poesia di Genova.
 
Emanuele Kraushaar
 
Nel 2003 ha vinto il concorso di poesia de "Lo Specchio", settimanale de "La Stampa". "Tic", (Atì Editore 2005) è il suo primo libro di racconti. Un suo racconto è stato pubblicato nella raccolta “Posa ‘sto libro e baciami” (Zandegù Editore 2007). E’ ideatore e direttore editoriale della rivista “Metromorfosi”. Suoi racconti sono stati pubblicati su “Nazione Indiana” e alcune poesie sono state tradotte in spagnolo e svedese. Scrive on-line su “La Poesia e lo Spirito”. Nonostante la recente lettura di “Molloy” di Samuel Beckett, continua a scrivere.
 
Tic di Emanuele Kraushaar
 
“Tic”, l'esordio nella narrativa del giovane scrittore romano Emanuele Kraushaar, è una raccolta di circa ottanta racconti brevi, gustosi e malinconici, arguti e surreali: parabole del terzo millennio, punture ironiche e spesso fulminanti che lasciano il lettore libero di ricercare se stesso, senza dare percorsi obbligati, ma solo spargendo indizi. Tutto scorre tra humour, colpi di scena docili ma incisivi, realismo magico e intensità del ricordo. Un esordio personale, avvincente, dissacrante.
 
Per vedere Tic & Jazz
 
 
Per ascoltare “Tic & Jazz”
 
 
Grazie per l'attenzione,
DZ
 

La tua mail nel 2010? Creane una che ti segua per la vita con la Nuova Yahoo! Mail
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl