Oderigi Lusi riceve l'apprezzamento di MUSICAL NEWS!

10/dic/2007 13.30.00 Donato Zoppo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Ciao carissimi,
è con immenso piacere che vi segnaliamo un'ottima recensione scritta da Andrea Del Castello, giornalista e scrittore sempre attento alla musica di qualità, e apparsa sul portale MUSICAL NEWS al seguente link:
http://www.musicalnews.com/articolo.php?codice=11178&sz=4
 
E' una nuova, importante recensione per il disco di Oderigi Lusi, dopo i lusinghieri apprezzamenti ricevuti dai siti Guida Progressive di Supereva, MovimentiProg, Gufetto_Musica e dalla rivista Agrituristi. Ecco il testo del pezzo di Andrea Del Castello, che a nostro avviso ha colto perfettamente lo spirito del progetto:
 
Notes from a logbook vuole essere un invito a considerare il diverso come qualcosa o qualcuno che possa completare la nostra sensibilità”. Così l’autore sintetizza i temi di cui sono portatori gli undici raffinati brani che compongono il disco. Allora la musica assurge a emissario di esperienza umana, spunto di riflessione, occasione di conoscenza.
 
Certo. Perché le “note di questo diario di bordo” raccontano sia viaggi esotici e sia esplorazioni dell’animo: percorsi che nella visione di Lusi conducono entrambi nei meandri della coscienza del relativismo culturale, senza tralasciarne i risvolti sociali: in particolare la condanna dello sfruttamento minorile nell’ottica di una collaborazione con End Child Prostitution, Pornography and Trafficking (l’acquisto dal sito ISL contribuirà al sostegno di questa organizzazione e delle sue attività a tutela dell’infanzia).
 
Il disco comunque si dipana in maniera eterogenea verso molteplici direzioni: il pianismo romantico di “Perle”, le melodie mediorientali su ritmi latinoamericani di “Da un viaggio a Petra” o ancora - si passi la locuzione - il jazz da film di “Walk on”. Ma non bisogna arrivare al cuore dell’opera per decretarne il valore: basterebbe già da sola la prima traccia. “Prelude” infatti ricrea un sound sul genere "ambient" che attualizza con originalità e acume i mormorii della foresta del “Siegfried”. Ma al viaggio eroico del personaggio wagneriano si sostituisce nell’opera di Lusi il meno degno turismo sessuale minorile deplorato in “Tu me peste en mi piel” - struggente rilettura di “Libertango” - o anche il più ascetico viaggio spirituale di “Karma”, impostato su strutture africane.
 
I brani richiedono tutti un ascolto impegnativo, perché per seguire il lungo cammino che Oderigi Lusi affronta in questo disco occorre dotarsi di quella purezza che permetta di viaggiare prima nell’animo e poi con il corpo. Ma alla fine del processo di catarsi lo sforzo sarà ampiamente ripagato.
 
Info:
www.synpress44.splinder.com
 
www.myspace.com/synpress44
 
Grazie per l'attenzione,
DZ



Donato Zoppo
Via Aldo Moro 159
82018 S. Giorgio del Sannio (BN)
Mobile: 349/4352719 - Fisso: 0824/49990

Donato Zoppo: http://www.myspace.com/donatozoppo
Rock City Nights radioshow: http://www.myspace.com/rcnights
 

La tua mail nel 2010? Creane una che ti segua per la vita con la Nuova Yahoo! Mail
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl