THE DANDY WARHOLS - unica data in Italia a luglio!

La band che prende ovviamente il nome dal grande genio della pop art è divenuta famosa per un sound accattivante che si ispira palesemente ai Velvet Underground, Beach Boys, Shadows, Beatles e Rolling Stones con influenze 80's.

09/giu/2008 16.30.00 annachiara@dnaconcerti.com Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.




DNA concerti presenta

THE DANDY WARHOLS
8 Luglio 2008 - Cuneo @ Nuvolari Libera Tribù
15 euro + d.p.
Prevendite su
circuito www.ticket.it

La Band di Portland che con l’enorme successo del singolo Bohemian Like You, utilizzata come colonna sonora dello spot Vodafone nel 2000, ha scalato le classifiche di tutto il mondo torna in Italia per questa unica straordinaria data per presentare il nuovo album Earth To The Dandy Warhols.

L’album sarà pubblicato in estate dall’etichetta del gruppo, la Beat The World, con due ospiti d'eccezione: Mark Knopfler dei Dire Straits e Mike Campbell, chitarrista degli Heartbreakers di Tom Petty, che compaiono entrambi nel brano Love Song. Il disco è il sesto di una carriera iniziata nel 1995, a Portland, Oregon, la città natale di Courtney Taylor-Taylor e soci. La band che prende ovviamente il nome dal grande genio della pop art è divenuta famosa per un sound accattivante che si ispira palesemente ai Velvet Underground, Beach Boys, Shadows, Beatles e Rolling Stones con influenze 80’s.



BIO:
La band, a metà strada tra l’alternative rock americano e il pop di qualità, si forma nel 1992 a Portland, Oregon. La formazione comprende Courtney Taylor (voce e chitarra), Zia McCabe (tastiere), Peter Holmstrom (chitarra) e Eric Hedford (batteria). Le prime incisioni vengono pubblicate da un’etichetta locale, la Tim/Kerr Records e vengono raccolte nell’album d’esordio della band, “Dandys Rule, OK?” (1995).
I tour con gli Electrafixion e i Love And Rockets attirano l’attenzione delle major, che iniziano a seguire il gruppo. Leggenda vuole che Courtney e soci abbiano approfittato della situazione per farsi pagare da questo o quell’altro responsabile di A&R delle varie case discografiche interessate lussuosi hotel, voli aerei in prima classe e molto altro. Ma quando i talent scout capiscono il loro gioco, ai Dandy non resta che firmare con la Capitol Records. La label mette a loro disposizione un bel po’ di soldi, li promuove selvaggiamente facendoli comparire sulle copertine delle maggiori riviste musicali statunitensi – fra cui il Rolling Stone .
Ma il disco deve essere ritardato di un anno – nonostante le grandi aspettative, del pubblico e della critica. Le canzoni non sono come dovrebbero,
lo studio non è quello che sembra e Courtney ed Eric cominciano a litigare. In più, l’etichetta boccia le prime registrazioni sostenendo che il disco “manca di potenziali hit”. La ciliegina sulla torta è la notizia che ormai non ci sono più soldi.
E a questo punto il gruppo ricomincia da capo: i Dandy si trasferiscono di nuovo nell'appartamento di Courtney e Pete (lo stesso in cui era nato “Dandys Rule, OK?”), il frontman si mette al lavoro sulle canzoni e viene chiamato a rapporto Tony Lash (già loro produttore al debutto).
Ciò che ne esce è – finalmente, nel 1997 - “…The Dandy Warhols Come Down”, che ottiene un ottimo successo di critica e di pubblico.
La spinta più forte arriva dal singolo “Not If You Were the Last Junkie on Earth”, che arriva nella top 40 statunitense e che spopola nel Regno Unito, grazie anche ad un video diretto dal fotografo visionario David La Chapelle .
Il terzo album della band si intitola “Thirteen Tales From Urban Bohemia” e, pubblicato nell’estate del 2000, contiene il singolo super accattivante che li farà esplodere in tutto il mondo (“Bohemian Like You”) la cui efficacia viene amplificata da un testo ironico e da un video piuttosto irriverente (che gli vale la censura nei paesi anglosassoni). Ma, se l’album fa parlare della band soprattutto nei circuiti eletti dei cultori del rock il vero e proprio successo arriva due anni dopo, quando proprio “Bohemian Like You” viene scelto come base sonora per lo spot televisivo della Omnitel         Vodafone. Il gruppo si aggiudica dischi di platino in moltissimi paesi d’Europa e diventa primo in classifica anche in Italia.
A conferma di questo e a tre anni di distanza dall’album che li ha piazzati nella mappa del rock come uno dei gruppi più divertenti e dotati, i Dandys ritornano con “Welcome To The Monkey House” (maggio 2003). Il disco è un vero e proprio shock per coloro che si erano affezionati al sound vintage e grezzo dell’album precedente: il pedale elettronico è stato preferito agli accordi tradizionali del rock per dar vita a un omaggio al synth-pop anni ’80. Merito di un produttore d’eccezione come Nick Rhodes (tastierista dei Duran Duran), che viene aiutato nel suo compito da Simon LeBon (guest vocalist sul brano “Plan A”) e Nile Rodgers . Nel 2005 è la volta dell’altrettanto bello Odditorium Or Warlords Of Mars.

Informazioni al Pubblico:  

www.nuvolariweb.com <http://www.nuvolariweb.com/>  

myspace.com/nuvolariliberatribu

info 0171 699190

nlt@nuvolariweb.com

Informazioni alla Stampa:  

Annachiara Pipino - annachiara@dnaconcerti.com -
o6 47823484
393200788497

FOTO IN ALTA DEFINIZIONE DISPONIBILE SU RICHIESTA







Annachiara Pipino

Responsabile Comunicazione & Ufficio Stampa
DNA concerti
Via dell'Olmata, 30
00184 Roma
 
Tel.: +39 (0)6 47823484
Fax: +39 (0)6 47886384
Email: annachiara@dnaconcerti.com
Skype: annachiarapipino
Mob.: +39 320 0788497



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl