FAENZA ESTATE - Concerto di sabato 6 luglio e gli altri concerti - Bio di Suzanne Vega in concerto a Faenza

03/lug/2002 11.57.10 Materiali Musicali Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 
 
Faenza, 3 luglio 2002
 
Comunicato Stampa
 
Entra nel vivo  Faenza Estate 2002
Dopo le due serate di Festa della Musica con i complessi degli anni '60 e il jazz della band di Alessandro Todeschini che hanno riempito la Piazza Nenni, in  pieno centro storico a Faenza
SABATO 6 LUGLIO ARRIVA A FAENZA IN PIAZZA NENNI LA GRANDISSIMA CANTAUTRICE AMERICANA SUZANNE VEGA PER LA SUA UNICA DATA EUROPEA IN ITALIA
Apertura biglietteria dalle ore 20, inizio concerto alle ore 21.30
Il programma degli altri concerti fino al 14 agosto
 
 
AI MEDIA IN INDIRIZZO - PER FAENZA ESTATE 2002
Si allega:
BIOGRAFIA DI SUZANNE VEGA IN CONCERTO SABATO 6 LUGLIO - ORE 21 IN PIAZZA NENNI, GIA' DELLA MOLINELLA, DI FRONTE AL TEATRO MASINI - UNICA DATA
PER REALIZZAZIONE ARTICOLI E SEGNALAZIONI
INFO: 0546.24647
 
Si ricorda:
Il concerto fa parte del programma di Faenza Estate 2002 che prevede tra l'altro nel suo ricco programma:
16 luglio: Wayne Hussey dei The Mission con l'apertura con i pianisti Michele Francesconi e Luca Bonucci
23 luglio: Morrigan's Wake, musica irlandese presentazione cd "Atlantic Sunrise", supporter Musici Errantes
30 luglio: Baye Fall, percussionisti senegalesi, per sentire i ritmi e i canti e i suoni del Senegal, che ha raggiunto importanti risultati nei recenti campionati mondiali di calcio
1° agosto: Match di Improvvisazione Teatrale, per la prima volta a Faenza
5 agosto: 90 minuti di musica contemporanea raccontata dal maestro Aurelio Samorì con giochi, domande, interventi, premi e quiz....
7 agosto: Quando la musica incontra la poesia con Giorgio Celli accompagnato dalle musiche d'autore di Paolo Bergamaschi, apre la serata il crooner faentino Cassio Babini
8 agosto: John De Leo dei Quintorigo con i Von Pips, trip hop blues con l'organo hammond di Pippo Guarnera e la chitarra di Antonio Gramentieri
14 agosto: Ferragosto sotto le stelle con il mitico Trio Italiano - Musica Italiana dagli anni '60 ad oggi con Cena di Ferragosto sotto le Stelle...
 
Info e Prenotazioni:
Materiali Musicali - Tel. 0546.24647*Cell. 349.4461825*E-mail: matmus@lamiarete.com
 
Con il contributo del Comune di Ravenna, Provincia di Ravenna, Camera di Commercio e Regione Emilia-Romagna
Con il sostegno di Cts Agenzia Viaggi Punto Zero di Faenza, Romagna Giochi, Banca di Credito Cooperativo della Provincia di Ravenna, Dadà, Coop Adriatica per Coop for Music
In collaborazione con Ascom
 
MARTEDÌ 18 GIU 2002

Per ricevere la newsletter, partecipare alla nostra community e accedere ai tuoi dati
minimum fax s.r.l.
p.le di ponte milvio 28
00191 - Roma
info@minimumfax.com
© minimum fax 2001
ideato da sabrina ranucci
powered by
ottimizzato per I.E. 5.0
800x600 pixel
contatta il webmaster
Suzanne Vega

"Nella mia vita sono stata una baby-sitter, ho portato a spasso i cani, ho lavorato come animatrice di campeggio (insegnavo canzoni folk e disco dance), come rappresentante di cosmetici per la Avon (per una settimana circa), fattorina, bibliotecaria.
Come costumista della compagnia teatrale del Barnard College ho lavato gli abiti di scena e ho stirato la tunica di Dio per i Drammi Storici". Nel 1982 Suzanne Vega lavora come segretaria per l’ufficio stampa di una casa editrice; nel tempo libero si esibisce nei locali del Greenwich Village e, quando può permettersi il biglietto del pullman e una stanza di motel, in quelli delle cittadine dello stato di New York e del New Jersey. Armata solo di voce, chitarra e coraggio: nata in California nel 1959, un’adolescenza irrequieta nel quartiere portoricano di New York, convertita dalla danza classica al rock da un concerto di Lou Reed a cui ha assistito quasi per caso a diciannove anni, "Sognavo di diventare una cantautrice famosa", racconterà in seguito, "per potermi prendere le ferie quando volevo e firmare ingaggi con qualunque college o locale che avesse voluto rischiare su di me".
L’understatement è probabilmente una delle chiavi del suo successo: di lì a quattro anni, farà registrare per due sere di fila il tutto esaurito alla Royal Albert Hall di Londra. A forza di passaparola fra i fan e di recensioni lusinghiere sui giornali locali, si è conquistata l’attenzione delle major e un contratto con la A&M Records, e nel 1985 è uscito il suo primo album, Suzanne Vega (prodotto da Lenny Kaye, già chitarrista di Patti Smith): il successo è stato immediato e i critici l’hanno acclamata come capostipite di una nuova scuola folk femminile e raffinata.
Il secondo album, Solitude Standing (1987), trainato dal singolo "Luka" (la storia, raccontata in prima persona, di un bambino vittima di violenze familiari), scala le classifiche di tutto il mondo. Le canzoni di Suzanne Vega affascinano per il tono intimista e la potenza emotiva unite all’estrema sobrietà del suono e della struttura (il suo stile è stato paragonato al minimalismo di Raymond Carver); eppure sarà la rilettura in chiave dance di "Tom’s Diner" ad opera di un duo inglese a dare un ulteriore contributo al successo planetario del singolo pezzo e dell’album.
I successivi tre lp, Days of Open Hand (1990), 99.9 F° (1992) e Nine Objects of Desire (1996) non hanno eguagliato la popolarità di Solitude Standing; ma pubblico e critica continuano a riconoscere Suzanne Vega come una delle autrici più ispirate e influenti della scena cantautorale americana.
Nel 1999 Suzanne Vega ha raccolto nel libro The Passionate Eye racconti più o meno autobiografici, canzoni inedite e poesie (che spesso legge sul palco nel corso dei suoi concerti: nell’autunno del 2000 ha tenuto addirittura un breve tour italiano di veri e propri reading poetici). Il suo prossimo album, Songs in Red and Gray, uscirà nel settembre del 2001.

Leggi l'intervista di J.T. Leroy e l'intervista di Leonard Cohen a Suzanne Vega!

di Suzanne Vega
Solitude standing, Racconti, poesie, canzoni inedite, minimum fax, 2000
Discografia essenziale
Suzanne Vega, A&M, 1985
Solitude Standing, A&M, 1987
Days of Open Hand, A&M, 1990
99.9 F°, A&M, 1992
Nine Objects of Desire, A&M, 1996
Tried and True. The best of Suzanne Vega, A&M, 1998
Songs in Red and Grey, Interscope, 2001

Il sito ufficiale:
www.vega.net
torna a inizio pagina
Speciale:
Suzanne Vega
Stampa solo testo


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl