Un violino per inaugurare la sala Dorian Gray de “La Loggia”, il locale steampunk più grande d’Italia

21/ott/2021 15:03:58 Maurizio Zanoni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

VIZZOLO PREDABISSI (MI) 21 ottobre 2021 - Il locale steampunk più grande d’Italia mette a nudo, per la prima volta, la sua “anima”. Giovedì 28 ottobre, a partire dalle ore 19.30, in via Verdi 11 a Vizzolo Predabissi (Milano) avrà luogo il battesimo della sala “Dorian Gray” con un concerto (ore 21.00) di brani e sottofondi musicali in stile classico, eseguiti da Chiara Borgonovo, laureata al Conservatorio.

La violinista, anche nelle altre vesti di pianista, tastierista, backup singer e solista, ha calcato innumerevoli palcoscenici tra cui Zelig Cabaret, Castello Sforzesco, Teatro Derby e collaborato con grandi artisti, ad esempio Laura Bono, vincitrice di Sanremo Giovani 2005, e Maurizio Colombi, istrionico attore dello spettacolo teatrale Caveman. Le sue musiche accompagneranno alla scoperta della sala “Dorian Gray”, un ambiente in pieno stile ottocentesco vittoriano, dove si respira un’atmosfera tipicamente riconducibile ai film di Sherlock Holmes. Al suo interno spiccano alcuni elementi di arredo di forte impatto, quali piattaie e credenze ottocentesche, un grammofono di inizio XIX secolo, un pianoforte del 1862 perfettamente funzionante e oltre 550 quadri.

«Per una serata come questa non solo l'ambientazione visiva ma anche quella sonora richiama le suggestioni del periodo e dei luoghi delle quali la sala porta il nome, motivo per cui durante tutto il corso dell’evento sarà il violino l'assoluto protagonista con note dolci e un po' malinconiche - spiega Alessandro Fico, titolare de “La Loggia” -. Vogliamo che i nostri ospiti vivano un’esperienza indimenticabile, che poi possano conservare nel cassetto della memoria».

La Loggia è un ristorante pub & birreria in stile steampunk, ovvero ambientato in quel futuro che alcuni illustri visionari immaginavano verso la fine dell’Ottocento ma che poi non si è realmente configurato. Un tempo dunque che non c’è mai stato e che si ispira ai romanzi di Jules Verne "Ventimila leghe sotto i mari" oppure "Viaggio al centro della terra".

Per maggiori informazioni: www.laloggia.net - 392 596 69 26

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl