MARCO BERRUTI SUONA A MONCALVO

si è fatto conoscere e apprezzare con numerosi concerti in teatri, rassegne e

Allegati

07/nov/2004 14.19.26 L'altoparlante diffusione di notizie e suoni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


 

TEATRO COMUNALE DI MONCALVO h 21,15

giovedi 12 novembre  MARCO BERRUTI in concerto

Nato a Trino Vercellese il 13 maggio 1965, Marco Berruti attualmente vive in una antica cascina sulle colline del Monferrato. Il cantautore piemontese, seguendo la passione per la musica Afro-americana si  é dedicato  intensamente allo studio della tecnica chitarristica, alla composizione ed alla tecnica vocale  con importanti maestri,  coltivando parallelamente  l’interesse per la letteratura. Da tempo si é fatto conoscere e apprezzare con numerosi concerti in teatri, rassegne e festivals, proponendosi in diverse formazioni (duo, trio, quintetto e sestetto).
Citando i più importanti, nel Luglio 1997 é stato invitato alla rassegna L’Isola in Collina, a Ricaldone, paese natale di Luigi Tenco, precedendo l’esibizione di Eugenio Finardi. Nel Giugno 1998 ha dato vita presso Arci Metromondo di Milano ad un concerto solo nel quale, accanto alle  canzoni, ha interpretato alcune poesie, altro aspetto della sua vena creativa. Nell¹Agosto del 1998 prende parte a Castagnole Lanze alla  rassegna ³Contro-Festival della canzone d’impegno, a fianco di C.S.I., Modena City Ramblers, Nomadi, Giorgio Conte, Paco Ibanez, Gianmaria Testa. Nel Luglio Œ99 partecipa alla rassegna Asti Musica insieme a E. Bennato, Kokkani Orchestra, Quintorigo, PFM, a cui segue il festival alessandrino L.I.R.- Lineari Incessanti Rumori con John Taylor Quartet, Negrita ed altri . Nel Giugno 2000 partecipa al II° Festival internazionale della canzone italiana d’autore, ad Acquarossa (Svizzera), aggiudicandosi il 2° posto assoluto ed il premio per il Migliore Testo. Nell¹agosto 2000 partecipa per tutto il mese alla trasmissione radiofonica RAI Radiouno Music Club nelle vesti del Cantautore che non c’é. Nel dicembre 2000 tiene un importante concerto presso il Teatro Civico di Vercelli che riscuote un entusiasta riscontro di pubblico. Sempre nel dicembre 2000 si esibisce al Alexander Platz di Roma uno dei più importanti locali di jazz italiani. Nel gennaio 2001 viene trasmesso integralmente il suo concerto dalla RAI nella trasmissione radiofonica Zona Cesarini MusicClub.
Nel dicembre 2002 presenta il suo primo disco Così è per me (Studiottanta-Fortuna Records) distribuito sul territorio nazionale da Storie di note - Suoni Music.


La matrice musicale di Berruti trae spunto armonicamente dal Jazz ma, risentendo di svariati influssi, si risolve in un raffinato genere personale che bene si coniuga con i testi che raccontano storie, impressioni e sentimenti. Un connubio riuscito, frutto di un ricercato equilibrio che l'Artista persegue con metodo e misura.
Istintivo e genuino, Marco Berruti nei suoi concerti entra naturalmente in sintonia con il pubblico, al quale comunica le emozioni che lui stesso vive sul palco.
La produzione artistica di Marco Berruti percorre, rinnovandola, la grande produzione cantautorale italiana e francese in senso tradizionale. Il gioco testo-melodia-interpretazione sono pienamente rispettati in un impeccabile equilibrio formale. L'emozione traspare chiara e profonda quale che sia l'argomento della storia: amore,  morte, ribellione, protesta, amicizia, rifiuto, pazzia ed utopia sono sviluppati sia attraverso acute metafore che esplicitamente. L’ascolto delle canzoni di Marco fa ritornare le emozioni  provate durante la grande stagione degli chansonniers storici.
Il testo poetico, la melodia semplice, l’armonia ricercata e l'interpretazione efficace, sono così rappresentativi da rendere vivide le immagini evocate.
Il suo pubblico è composto dalle persone che hanno amato i grandi francesi ed i migliori ospiti del Club Tenco, comprendendo  anche quei giovani e giovanissimi che dimostrano  sempre maggiore interesse verso la musica un pò più impegnata.
Le atmosfere sono reali e nitide, gli strumenti, rigorosamente acustici, colorano molto efficacemente i quadri dipinti da Marco senza rubare la scena al testo cantato.
L'attuale sonorità risulta congeniale all’espressione artistica di Marco Berruti che riconosce in questo suono l’accompagnamento adatto alla propria interpretazione.

INFO

Associazione Arte&Tecnica Via d’Azeglio, 42 - Asti

0141.31.383  info@arte-e-tecnica.it  www.arte-e-tecnica.it 


                                                                                           www.laltoparlante.it

 

 

 

 

 

 

Queste segnalazioni vengono inviate a scopo informativo, per la Vs attività giornalistica e non sono oggetto nè di "spamming" nè di disturbo e, nel rispetto della legge 675/96, il trattamento dei  vostri dati, provenienti da elenchi o servizi di pubblico dominio, avviene solo all'interno del nostro ufficio. Per modifiche, aggiornamenti, esclusioni scrivere all'indirizzo sopra indicato.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl