I PASSI FALSI E DI TANGO DEL DIAVOLO

Allegati

07/nov/2004 18.30.44 L'altoparlante diffusione di notizie e suoni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 


 
 
 
ASTI- Piazza San Martino, 4 (ex chiesa di San Michele) - INFO +39 0141.355.699 
 
www.diavolorosso.it
  
 

 

Giovedì 11  Passi falsi 

 

 

 

 

Il gruppo nasce come cover-band di artisti come Beatles, Rolling Stones e U2; ma con l'andare del tempo i pezzi autografi vanno a sostituire totalmente le cover. Nel 1999 pubblicano un Demo-Live contenente 12 pezzi inediti per la Video Radio di Milano. Col proseguire dell'attività Live, il gruppo ottiene interviste in radio locali, e partecipa a vari concorsi in ambito regionale (Emergenze Sonore in Semifinale)ed il Festival di San Marino (dove passano le prime selezioni nazionali). 
I loro singoli Sopra una nuvola e Canzone per Marta oltre ad essere trasmesse da moltissime radio italiane, finiscono anche in diverse compilation nazionali. Attualmente il loro nuovo singolo Il tormentone sta ottenendo un ottimo riscontro a livello radiofonico e il brano viene trasmesso da moltissime radio di tutta Italia.

Giuseppe Giampà - voce/ Gianluca Guzzetta - chitarra ritmica, solista/ Lorenzo Maschio - basso/ Davide Santin - batteria, programmazione/ Gianluca Amadio chitarra ritmica, solista

 

Domenica 14  Tango

 

Il diavolo la seconda domenica di ogni mese diventa una  milonga, una sala da ballo il cui il tango si sposa con la socializzazione, con un modo meno asettico di danzare.

 

 

PROSSIMI APPUNTAMENTI:

 

NOVEMBRE

Giovedì 18 La Frontera Suoni dal Mediterraneo - Il Mediterraneo è il mare della ricchezza sonora per eccellenza: mescolanza di odori, colori, musiche, tradizioni così lontane, e parallelamente vicine, accomunate da un'unica remota matrice spirituale. Miranda Cortes fisarmonica e voce, Michele Sguotti violino, viola e voce, Michele Pucci chitarra flamenco, Francesco Clera percussioni, riprendendo le melodie tradizionale di Italia, Francia, Grecia, Spagna, Egitto, Algeria e Tunisia  e le personalizzano con arrangiamenti particolari e improvvisazioni originali.

Venerdì 19 DJ dr. Testore - Billard Blues Band e Passito di Loazzolo. Un bicchier, un amico, buona musica, chiacchiere e buon vino. Per la prima volta nella storia vinicola astigiana si celebra un matrimonio nel nome del diavolo : il diavolo sulle colline (il buon vino) e la musica del diavolo (il blues) in casa del diavolo (rosso).

Non è necessario vendersi l’anima, basta bagnarla per una sera con un vino straordinario che racconta di colline antiche, vignaioli pazienti, cantine profumate e alla fine un sano appagamento dei sensi. Musica un po’ dal vivo e un po’ dalla storia con il DJ dr. Testore e, da Milano, la Billard Blues Band, e degustazione dei vini Borgo Maragliano di Loazzolo. Parte del ricavato della degustazione è devoluta alla A.S.T.R.O. e al suo PULMINO AMICO.

Domenica 21 BSE Il virus della «Mucca pazza», parafrasato in Blues Sound Explosion, attorno al batterista e cantante Jos Griffioen. Hanno suonato al Blue Notti Blues di Moncalvo e al Rondell-Konzerten-Biberach in Germania. Classici e non dell’Old Chicago Blues, a volte reiterpretati con sonorità psichedeliche anno ‘60 e ’70. Con Michelangelo Di Gioia organo Hammond, I. Colombo armonica e voce, G. Russi chitarra, F. Rattazzo basso e M. Rattazzo chitarra e voce.

Giovedì 25 Franco Morone Inserito tra i grandi della scena chitarristica internazionale, Franco Morone spazia dal folk, al celtico, dal finger-picking alla composizione. Un musicista che continua a tracciare percorsi obbligati per tutti coloro che fanno del suono acustico l’eccellenza della chitarra.

Venerdì 26 Terre Scandinave in Terre dAsti - Nell’ambito del convegno internazionale di tre giorni sulla cultura scandinava, organizzata dall’ATL di Asti, è prevista questa serata con l’esibizione della cantante svedese Katarina Hellgren Dahl, del Quintetto d’archi di Torino e degli attori della compagnia teatrale di Marco Allotto che interpreteranno brani teatrali e letterari scandinavi tradotti in italiano.

Domenica 28 Kelesh - Il gruppo propone musica dell’area celtica e dell’area mediterranea e e mediorientale. Il denominatore comune dei brani musicali è costituito dagli strumenti utilizzati. Accanto a violino, viola , chitarra, mandolino e  bodhran ci sono bouzouchi saz turco, laud ed un numero imprecisato di percussioni provenienti da tutto il mondo. I Kelesh sono: Roberta Tuis, Pietro Ponzone e Sergio Pesce, musicisti con un lungo percorso comune, dal folk-rock degli Archenciel al folk celtico dei Kile-na-no.


                                                                                      www.laltoparlante.it

 

 

 

 

 

 

Queste segnalazioni vengono inviate a scopo informativo, per la Vs attività giornalistica e non sono oggetto nè di "spamming" nè di disturbo e, nel rispetto della legge 675/96, il trattamento dei  vostri dati, provenienti da elenchi o servizi di pubblico dominio, avviene solo all'interno del nostro ufficio. Per modifiche, aggiornamenti, esclusioni scrivere all'indirizzo sopra indicato.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl