BUGO E TRIBUTO U2 AL LIVECLUB

Allegati

15/nov/2004 09.50.54 L'altoparlante diffusione di notizie e suoni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 

 
 
 
 
via Fratelli Bandiera 15 Trezzo sull' Adda (MI) Tel. 02/9092478 info@liveclub.it  www.liveclub.it
 
 
 
 
venerdi 19 novembre: BUGO
 
 

Vero nome Cristian Bugatti, nato a San Martino di Trecate tra le risaie del novarese. Ha imparato a suonare la chitarra durante il servizio militare. Inizia a cantare e fonda il suo primo gruppo punk -rock. Inizia a scrivere canzoni e parte l’avventura! Bugo ama il noise, il punk,il metal, gli piace anche il rap, ma lui rimane uno che scrive e canta le sue canzoni, brani grezzi e ruvidi, canta come gli viene, registra in modo spontaneo e a volte le cose gli riescono casualmente. I testi sono surreali, astrusi ma allo stesso tempo tutto risulta semplice ed immediato. Sound scarno essenziale e funzionale. Risultano storielle divertenti sulla quotidianità, brillante ironia e …follia. Viene definito il Beck delle risaie novaresi, ma lui è un cantautore genuino, sottile, delirante e spesso paradossale. E’ un talento cristallino. Nel 1999 esordisce con il sette pollici QUESTIONE DI ETERNITA’ seguito sempre nello stesso anno dal cd LA PIANTA ROVENTE. Il suo primo cd pubblicato nel 2000 ha per titolo LA PRIMA GRATTA e poi il cd singolo PANE, PENE, PAN. L’anno seguente, nel 2001 è la volta di NE VALE LA PENA? in due formati: Picture Disk e VHS. Il 2002 è l’anno della pubblicazione di un grande album, SENTIMENTO WESTERNATO. Un cd di 13 canzoni presentato dall’artista come " l’album acustico del Bugo". Grandi recensioni da parte della stampa specializzata, nasce un nuovo cantautore decisamente originale. Arriva così naturalmente al contatto con una major che frutta un disco di rock stralunato, complesso e pieno di inni urbani, quale è DAL LOFAI AL CISEI. Arrivano anche tanti concerti dal vivo, in cui Bugo affina le doti di intrattenitore estemporaneo e a volte brutale, diventando uno dei fenomeni rock del 2003. Ora è la volta di Golia & Melchiorre, un doppio disco a prezzo speciale che unisce l’animo elettrico e sperimentatore con quello più cantautoriale e malinconico di Christian.

GOLIA & MELCHIORRE

2 CD Sono due le strade che ora percorre Bugo: quella del caos creativo e quella della ballatatristallegra.. Entrambe sono affrontate in GOLIA & MELCHIORRE, un album che si divide in una parte più alchemica e distorta e un’altra più acustica e dolente.

PARTE PRIMA: ARRIVA GOLIA

Qui il cantautore più stralunato del momento ha lavorato gomito a gomito con un personaggioche non ha bisogno di presentazioni, nel campo dell’alambicco elettronico: Roberto Vernetti,che ha mixato tutti i pezzi. Con il suo tocco, la iper-realtà di Carla è Franca, Un altro conato eDevo fare un brec si è arricchita di battiti e ritmi avvincenti, stralunati e quasi futuristici,fino ad arrivare al misticismo sincopato di Alleluia 1 Rep e alle scosse rap-scanzonate di Hastala schiena sempre, una sorta di manifesto programmatico dell’arte e vita di Christian Bugatti. Un personaggio, insomma, che affronta la psichedelia del presente e le insidie sonore delpassato con una sensibilità obliqua, folle ma non dissennata, che produce canzoni mai riducibiliad un unico termine, ma movimentate e contemporanee.

PARTE SECONDA: LA GIOIA DI MELCHIORRE

La Gioia di Melchiorre riporta il Nostro sulla dimensione del piccolo gruppo di amici (BrunoDorella, Enrico Decolle, Joe Valeriano), quelli che in Via Melchiorre Gioia a Milano hanno datovita ad una serie di storie fra rock e folk, sottolineate da armonie appese a un filo e da vocistrozzate, fra il pianto e il riso, che fotografano la vita di tutti noi, con ironia e speranzefrustrate ma mai smesse. Con Cosa fai stasera, Sentirsi da cane, Che diritti ho su di te, Seavessi cinquant’anni, Bugo uccide e resuscita l’allegria, fa sorgere la poesia dal cumulo dimacerie in cui tutti ci troviamo a scavare. La ferrosa chitarra elettrica e qualche trovatasintetica, i ritmi indolenti e una voce che soffre senza nasconderlo sono la risposta di Bugo a chi non crede in lui. Come un Golia che perde continuamente la testa, appunto, ma non l’estroné la vivacità artistica.

sabato 20 novembre: ACHTUNG BABIES
 
La tribute-band italiana degli U2 più conosciuta ed affermata nel nostro paese, per una serata dedicata  al miglior repertorio di Bono e soci.

Gli Achtung Babies suoneranno i brani più noti del magnifico repertorio degli U2 e ancora una volta  ci riserveranno una serata speciale, sono previste infatti proiezioni video su megaschermo per tutta la durata dell’esibizione, ma non solo. In anteprima assoluta (ovviamente anche prima degli stessi U2!) suoneranno per la prima volta il singolo nuovo VERTIGO che si ascolta in tutte le radio…insomma sarà un’evento davvero emotivo e particolare. Tra le altre cose gli ACHTUNG BABIES all’inizio di Giugno sono stati già a suonare e tenere un seminario sul fenomeno delle band tributo a CAMPUS,  la struttura creata  Cinecittà da Maurizio Costanzo, E A Luglio sono stati a suonare in Olanda a Geleen, allo “European Tribute Festival”, dove sono stati chiamati poiché nominati miglior tributo europeo agli U2.

Questa di VENERDI’ 16 allo JU-BAMBOO di Savona è un’occasione per vederli dal vivo e cantare insieme a  loro tutto il repertorio più famoso degli U2, interpretato con passione da quattro musicisti che non a caso vantano anche un’impressionante somiglianza fisica con gli U2 ed indossano con il giusto spirito gli stessi costumi di scena  usati da Bono ed i suoi compagni nell’ultimo Elevation tour mondiale.

 Preceduti da una fama costruita in dieci anni ininterrotti di attività, gli Achtung Babies sono stati addirittura salutati da Bono in persona durante un’intervista a Radio Dee Jay, e stampa e televisione hanno sempre avuto una grande attenzione verso questa formazione musicale che da anni di fatto rappresenta il clamoroso fenomeno delle tribute-band, oramai diventato un vero e proprio “genere” musicale.

L’appuntamento è da non perdere per tutti gli appassionati degli U2 ma anche per chi desidera vedere da vicino cosa può diventare la passione per un gruppo così importante per la storia della musica rock. www.achtungbabies.it

 
 
 
PROSSIMI APPUNTAMENTI:
 
 
venerdi 26 novembre RAGE Unity è l'ultimo album della storica band della scena heavy tedesca
 
sabato 27 novembre RAD1 aldilà della cover band
 
venerdi 3 dicembre STADIO una delle piu' belle realta' della musica leggera italiana
 
sabato 4 dicembre ASILO REPUBLIC il tributo a Vasco con Davide "cavallo pazzo" Devoti
 
martedi 7 dicembre MAX GAZZE' il raffinato cantautore romano
 
venerdi 10 dicembre BANDABARDO' tre passi avanti per i frikkettoni toscani
 
martedi 14 dicembre HELMET torna dopo sette anni torna la band che ha rivoluzionato l'hard rock
 

                                                                                      www.laltoparlante.it

 

 

 

 

 

 

Queste segnalazioni vengono inviate a scopo informativo, per la Vs attività giornalistica e non sono oggetto nè di "spamming" nè di disturbo e, nel rispetto della legge 675/96, il trattamento dei  vostri dati, provenienti da elenchi o servizi di pubblico dominio, avviene solo all'interno del nostro ufficio. Per modifiche, aggiornamenti, esclusioni scrivere all'indirizzo sopra indicato.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl