Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Rock Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Rock Tue, 25 Jun 2019 22:33:57 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/1 Villa Ada: da oggi a domenica Tre Allegri Ragazzi Morti, Eugenio in Via Di Gioia, Giovanni Truppi, Orchestraccia e tanti altri Mon, 24 Jun 2019 15:01:43 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/572502.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/572502.html GDG Press GDG Press

DAL 18 GIUGNO AL 5 AGOSTO 2019

VILLA ADA ROMA INCONTRA IL MONDO - XXVI EDIZIONE

Nulla si sa, tutto s’immagina

***

I CONCERTI DELLA SECONDA SETTIMANA, DAL 24 AL 30 GIUGNO:

Lunedì 24 giugno TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI + LUCIO LEONI (ITA) | 12 € + d.d.p.

Martedì 25 giugno EUGENIO IN VIA DI GIOIA (ITA) + I CAMILLAS (ITA) | 15 € + d.d.p.

Mercoledì 26 giugno GIOVANNI TRUPPI (ITA) + I QUARTIERI (ITA) | 15 € + d.d.p.

Giovedì 27 giugno MODENA CITY RAMBLERS (ITA) |10 € + d.d.p.

Venerdì 28 giugno ORCHESTRACCIA (ITA) + FABIO SENNA (ITA) | 15 € + d.d.p.

Sabato 29 giugno CARO FABER �“ ROMA CANTA DE ANDRÈ (ITA) | 10 € + d.d.p.

Domenica 30 giugno CARO LUCIO �“ ROMA CANTA BATTISTI (ITA) |10 € + d.d.p.

Al D’Ada Park concerti gratuiti, presentazioni di libri, incontri, fitness e attività per bambini

***

Via di Ponte Salario 28, Roma

Dalle ore 21.30 a 00.30 concerti main stage (area a pagamento)

Accesso al D’Ada Park dalle ore 19 (area gratuita)

Aftershow al Mini Dada da mezzanotte (area gratuita)

SCARICA TUTTE LE SCHEDE E FOTO DEGLI ARTISTI

in foto dall'alto in senso orario: Tre Allegri Ragazzi morti, Giovanni Truppi, Eugenio in via di gioia, Modena City Ramblers, Orchestraccia

La XXVI edizione di Villa Ada - Roma incontra il mondo entra nel vivo: lunedì 24 giugno arrivano in collaborazione con Rockerilla sul main stage Lucio Leoni e i Tre Allegri Ragazzi Morti, gruppo icona della scena punk rock alternativa italiana, con il loro “ Il Sindacato dei sogni”; martedì 25 giugno è volta degli ironici, divertenti e impegnati Eugenio in Via Di Gioia, introdotti da I Camillas; mercoledì 26 I Quartieri aprono la strada a Giovanni Truppi, una delle voci più importanti del nuovo cantautorato italiano, con il suo ultimo album “Poesia e civiltà”; il 27 i Modena City Ramblers tornano a Villa Ada con un nuovo incendiario live set e un nuovo progetto speciale. Inaugura il weekend, il 28 giugno, la superband capitolina Orchestraccia, mentre sabato e domenica artisti, interpreti e cantautori della scena romana e italiana rendono omaggio a due pilastri della musica italiana con le serate: “Caro Faber �“ Roma canta De Andrè” e “Caro Lucio �“ Roma canta Battisti”, realizzati in collaborazione con FaceMagazine.it.

Uscito a gennaio - a tre anni dal precedente ‘Inumani' - “Il Sindacato dei sogni” è il nono lavoro discografico dei Tre Allegri ragazzi morti, un disco che rimette al centro del sound l’incontro musicale dello storico gruppo formato da Davide Toffolo, Luca Masseroni ed Enrico Molteni: batterie essenziali, chitarre elettriche sognanti, liriche poetiche e ironiche, un ritorno al rock con una vena di psichedelia. Apre la serata - realizzata in collaborazione con Rockerilla - con “Il Lupo cattivo” Lucio Leoni, artista italiano capace di portare in canzone i monologhi viscerali tipici del teatro interiore, strutture rap e impeti punk, pur mantenendo un forte legame la tradizione del cantautorato italiano. 

Martedì 25 giugno a Villa Ada arrivano gli Eugenio in Via Di Gioia, usciti a marzo con “NATURA VIVA”. Torinesi di origine, a distanza di due anni da “Tutti su per terra” - che li ha fatti conoscere al grande pubblico - tornano con un album di dieci canzoni che sorprende per la felice alchimia dei suoni e della scrittura, originale e innovativa. Una tracklist ricca di suggestioni, vita quotidiana e riferimenti a tematiche ambientali, molto care al gruppo. Aprono la serata i Camillas, militanti da oltre 15 anni della scena musicale italiana, la loro musica è ironica, trasognante e scanzonata. Allo storico duo formato Vittorio Ondedei, Mirko Bertuccioli, si sono uniti Enrico Liverani alla batteria e Daniel Gasperini al basso, portano in tour in giro per l’Italia l’ultimo album “Motorock”.

Giovanni Truppi è un polistrumentista e cantante, interprete e capofila di un modo di scrivere e comporre del tutto inedito, capace allo stesso tempo di rievocare i grandi del cantautorato italiano. Vincitore del premio MEI “PIMI 2019” come Miglior Artista Indipendente dell’Anno mercoledì 26 giugno porta a Villa Ada il suo ultimo album “Poesia e civiltà". Ad anticiparlo sul palco I Quartieri, gruppo capitolino attivo dal 2010, si è fatto conoscere e apprezzare con l’EP d’esordio “Nebulose” a cui ha fatto seguito il primo album “Zeno”. Alcuni loro brani (9002, Organo e Autostrada Blu) sono stati scelti per la colonna sonora della prima e della seconda stagione di Suburra, la popolare serie TV di Netflix. L’8 marzo hanno pubblicato “Vivo di notte”, singolo che anticipa l’uscita del nuovo album in arrivo in autunno.

Giovedì 27 giugno tornano a Villa Ada i Modena City Ramblers con un nuovo live e nuovo progetto, vero e proprio omaggio al ventennale dell’album acustico “Raccolti”Sul palco i tanti cavalli di battaglia del gruppo, 25 anni di storia, sempre pronti a far ballare il loro pubblico. Si continua venerdì 28 giugno con l’amatissima Orchestraccia, formata da Marco Conidi, Edoardo Pesce, Luca Angeletti e Giorgio Caputo. Nata dall’idea di attori e cantanti di unire e confrontare le loro esperienze attraverso una forma innovativa di spettacolo l’Orchestraccia riscopre e reinterpreta canzoni e poesie patrimonio della cultura italiana. Opening di Fabio Senna, musicista romano, ha recentemente pubblicato il suo primo album “Al primo posto”. Sabato 29 e domenica 30 giugno, Villa Ada e FACE Magazine.it dedicano un intero weekend ai due grandi artisti della canzone italiana scomparsi 20 anni fa: Fabrizio de André e Lucio Battisti, con interpreti e cantautori della scena musicale romana e italiana.

Villa Ada - Roma incontra il mondo non è solo musica, grazie a un’articolata programmazione nel “D’Ada Park”, l’area a ingresso gratuito del festival. Prossimi appuntamenti con lo spazio wellness sulle rive del laghetto tutti i martedì, giovedì, sabato e domenica dalle ore 9 alle 10 con una lezione di pilates, dalle 10 alle 11 lezione di pound (costo lezione: 10 per info e prenotazioni scrivere al numero 3297443875). Continua il ciclo di presentazioni di libri in programma: martedì 25 giugno alle ore 19, “Il grande carrello. Chi decide cosa mangiamo” di Fabio Ciconte e Stefano Liberti, intervistati da Laura Filios; si continua il 27 giugno, sempre alle 19, con “Riace una storia italiana” di Chiara Sasso, ospite di Villa Ada insieme a padre Alex Zanottelli.

Prima e dopo i concerti sul main stage ci si sposta al Mini Dada, che dà spazio alle band emergenti della scena indipendente locale con concerti pensati dai circoli Arci Trenta Formiche e Poppyficio. Questa settimana in programma: Jesse the Faccio, Montone, le serate Lasciatemi cantare e il Party dopo festival In The Wood Social Party, chiude la settimana domenica la serata Comemammamhafatto.

L’area free si caratterizza inoltre con presidi di street food di qualità, degustazioni e una trattoria di pesce e cucina vegetariana dove gustare alcuni piatti tipici della cucina tradizionale italiana.

“Nulla si sa, tutto s’immagina”: è con questa doppia citazione, che rimanda all’immaginario di Federico Fellini e Fernando Pessoa, che Villa Ada �“ Roma incontra il mondo dà il via alla sua XXVI edizione sotto l’egida di Dada srl e ARCI Roma all’interno del programma dell'Estate Romana promosso da Roma Capitale - Assessorato alla Crescita culturale, in collaborazione con SIAE. Media partner di quest’anno sono: Radio Rock, con una presenza giornaliera e quotidiani live da bordo lago; Rockerilla, Il Romanista, Roma Today, Sentireascoltare, Zero Eu, Postit Roma, Scomodo, The Parallel Vision, Nerds Attack, Lester e Unfolding Roma.

IL CALENDARIO

24 giugno TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI + LUCIO LEONI (ITA) 25 giugno EUGENIO IN VIA DI GIOIA (ITA) + I CAMILLAS (ITA) 26 giugno GIOVANNI TRUPPI (ITA) + I QUARTIERI (ITA) 27 giugno MODENA CITY RAMBLERS (ITA) 28 giugno ORCHESTRACCIA (ITA) + FABIO SENNA (ITA) 29 giugno CARO FABER �“ ROMA CANTA DE ANDRÈ (ITA) 30 giugno CARO LUCIO �“ ROMA CANTA BATTISTI (ITA) 1 luglio GIOVANNI LINDO FERRETTI (ITA) 2 luglio I HATE MY VILLAGE + ZU (ITA) 3 luglio TINARIWEN (MALI) 4 luglio LA RAPPRESENTANTE DI LISTA (ITA) + M�’N (ITA) 5 luglio OTTO OHM (ITA) 6 luglio BANDABARD�’ (ITA) 7 luglio MASSIMO VOLUME + GIARDINI DI MIR�’ (ITA) 8 luglio GARBAGE (USA) 9 luglio dEUS (BELGIO) 10 luglio GIORGIO POI (ITA) 11 luglio HOOVERPHONIC (BELGIO) 12 luglio GOD IS AN ASTRONAUT + MONO (IRLANDA) 13 luglio CARAVAN PALACE (FRANCIA) 14 luglio CANOVA + FULMINACCI (ITA) 15 luglio NOUVELLE VAGUE (FRANCIA) 16 luglio “MENTRE RUBAVO LA VITA” GIOVANNI NUTI E MONICA GUERRITORE CANTANO ALDA MERINI 17 luglio RIVAL SONS (USA) 18 luglio MADELEINE PEYROUX (USA) 19 luglio NEW YORK SKA JAZZ ENSEMBLE (USA) 20 luglio COMA_COSE (ITA) 21 luglio DATA IN AGGIORNAMENTO 22 luglio THE LIBERATION PROJECT (RSA) 23 luglio CLAVDIO (ITA) 24 luglio CALEXICO + IRON WINE (USA) 25 luglio FAST ANIMALS AND SLOW KIDS (ITA) 26 luglio GRUPO COMPAY SEGUNDO DE BUENA VISTA SOCIAL CLUB (CUBA) 27 luglio QUASI//FINLEY (USA//ITA) 28 luglio NU GUINEA (ITA) 29 luglio LATTE E I SUOI DERIVATI (ITA) 30 luglio JAMES SENESE NAPOLI CENTRALE (ITA) 31 luglio BOHEMIAN SIMPHONY �“ THE QUEEN ORCHESTRA (ITA) 1 agosto EASY STAR ALL-STARS (GIAMAICA/USA) 2 agosto DATA IN AGGIORNAMENTO 3 agosto DATA IN AGGIORNAMENTO 4 agosto DATA IN AGGIORNAMENTO 5 agosto DATA IN AGGIORNAMENTO

SCARICA IL COMUNICATO

SCARICA TUTTE LE SCHEDE DEGLI ARTISTI CON LE FOTO

SCARICA TUTTE LE FOTO DEL FESTIVAL

VILLA ADA ROMA INCONTRA IL MONDO

VILLA ADA - via di Ponte Salario 28 - Roma

#Vada19 #Villaadafest #Rim19 #Estateromana19

Dalle ore 21.30 a 00.30 concerti main stage (area a pagamento)

Sito web: https://www.villaada.org/

Facebook: https://www.facebook.com/VillaAda.Fest/

Instagram: https://www.instagram.com/villaadafest/

INFO PER IL PUBBLICO

Mail: info@villaada.org

Info line su WhatsApp 344 0712915 (attivo dalle ore 16 alle ore 21)

UFFICIO STAMPA GDG PRESS

Michela Rossetti �“ mob: 3479951730; mail: gdgpress@gmail.com

Ilenia Visalli �“ mob: 3293620879; mail: ilenia.visalli@gdgpress.com

Giulia Zanichelli �“ mob: 3401808965; mail: giulia.zanichelli@gdgpress.com

Giulia Di Giovanni - mail: info@gdgpress.com

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
Preascolto riservato Ginevra Di Marco e Cristina Donà, il primo disco insieme in uscita il 28 giugno Mon, 24 Jun 2019 11:56:56 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/572412.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/572412.html GDG Press GDG Press  

Ciao ,

questo venerdì 28 giugno esce  per Funambulo Records il primo lavoro congiunto di Ginevra Di Marco e Cristina Donà

trovi a questi link il preascolto riservato: 

qui lo streaming:  https://soundcloud.com/ginevra_di_marco/sets/ginevra-di-marco-cristina-dona/s-BrMBZ

qui il dowload: https://drive.google.com/drive/u/1/folders/1Eow9fFyY39gPRbltemo9jlp-sfyN9w1Q

qui la cartella stampa:  https://drive.google.com/drive/folders/1s4Am9ak2g3lU8y1Pn2YH5uBZELffFfa2?usp=sharing

 a seguire il comunicato stampa.

Fammi sapere cosa ne pensi e se ti va di fare una recensione.

Buona giornata,

Giulia

GINEVRA DI MARCO & CRISTINA DONA’

Per la prima volta un tour e un disco insieme in uscita venerdì 28 giugno

Le due artiste vincono il Premio Speciale Mei 2019

 

Ci sono incontri che sembrerebbero restare circoscritti in un singolo momento e che invece finiscono per innescare percorsi sorprendenti, inoltrandosi verso un nuovo cammino. Insieme.

Così è stato per Ginevra Di Marco e Cristina Donà, due delle voci più carismatiche e influenti della musica italiana. Dopo essersi esibite insieme per alcuni concerti la scorsa estate, le due autrici che hanno contribuito a plasmare la materia rock e cantautorale in Italia, hanno deciso di intraprendere un cammino congiunto e di suggellare la loro comunione artistica con un tour e un album a doppia firma, rispettivamente in partenza e in uscita venerdì 28 giugno. Forti delle rispettive carriere costellate di Targhe Tenco e di grandi canzoni, Ginevra e Cristina realizzano oggi un'opera omonima che ripercorre alcune tappe dei loro percorsi musicali e ne fissa di nuove.

 “Siamo partite con l’idea di fare qualche concerto insieme convinte che condividere il palco sarebbe stato abbastanza, e così per cominciare abbiamo fatto due concerti durante la scorsa estate. Ma quei concerti sono stati magici, più belli di quanto potessimo immaginare. Da lì la spinta ad andare oltre, e la decisione di “fermare” questa comunione artistica e umana con un intero tour e un disco.”

Alla base del disco c'è in primis un'amicizia atavica: Cristina Donà vide per la prima volta Ginevra Di Marco a un concerto del tour di “In quiete” dei C.S.I., ammirandone la voce straordinaria, la presenza sul palco e quella femminilità “che credeva di non avere”. A distanza di poco tempo, agli albori della sua carriera, la Donà si esibì da sola con la sua chitarra in apertura proprio alla band emiliana, per il tour di “Tabula Rasa Elettrificata”, folgorando Ginevra (e l’intero Consorzio dei suonatori) per la sua voce vellutata, capace di squarciare mondi emotivi nuovi. Da lì, le due artiste hanno stretto un rapporto di stima e amicizia vera che con questo album si estrinseca con grazia e carattere.

 Nel cuore di questa inedita collaborazione c'è la volontà di “condensare in una manciata di canzoni il nostro vissuto, ovvero il passato che ci ha nutrito e fatto incontrare, e il presente, affinché la fotografia di questo disco fosse più ricca e rispettosa possibile di un sentire comune. Per questo, oltre a mescolare le nostre voci su brani che fanno parte dei rispettivi repertori, abbiamo deciso di scrivere nuove canzoni per rappresentare l’essere qui oggi, scoprendo una passione comune, il camminare, divenuto il tema di fondo del disco. Da lì siamo partite per raccontare in musica il senso del cammino: cammino come gesto quotidiano, come scoperta di sé nella natura, come risorsa ma anche come metafora, come osservazione del cammino altrui che spesso è fatica e sofferenza, il cammino di chi cerca una realtà migliore per sopravvivere, il cammino dell’essere madri. Camminare come spinta propulsiva verso la vita, la curiosità, il viaggio, la conoscenza, il tentativo di renderci, in ogni esperienza, persone migliori.

 Da una parte il cammino delle due artiste si distende sulle orme delle loro radici, con la reinterpretazione di alcuni brani dei rispettivi repertori riarrangiati per questa speciale occasione. Dall'altra, Di Marco e Donà procedono nel presente con una sensibilità tutta femminile che diventa lente d'ingrandimento e strumento d'indagine per raccontare le questioni della nostra contemporaneità, contemplandone le meraviglie o disegnandone le contraddizioni con pennellate dolciamare. Dal grande fenomeno delle migrazioni di Confine all’incitamento al coraggio ad andare avanti rivolto al mondo femminile - oggi sempre più in difficoltà - di Un passo alla volta, alla celebrazione del Camminare come pratica per ritrovare se stessi, i tre brani inediti del disco fotografano il nostro tempo e si soffermano su nuovi orizzonti.

Abili padrone di una ricchezza stilistica che permette loro di scegliere per ogni brano i linguaggi sonori più congeniali, le due artiste hanno scelto di farsi affiancare nella produzione artistica e nella realizzazione musicale dai compagni di sempre: il gruppo stabile di Ginevra, con Francesco Magnelli (piano, magnellophoni), Andrea Salvadori (chitarra, tzouras) e Luca Ragazzo (batteria), con l’aggiunta del produttore e co-autore degli ultimi dischi di Cristina, Saverio Lanza (chitarra, basso). Fra gli autori dei testi dell'album - realizzato grazie a una fortunata campagna di crowdfunding - figura anche Francesco Gazzè, che ha donato a Ginevra e Cristina le parole di Confine.

Con questo lavoro Ginevra e Cristina hanno vinto il Premio Speciale Mei 2019, riconoscimento che gli verrà consegnato il 5 ottobre al Teatro Masini di Faenza.

In concerto i diversi stili di Cristina e Ginevra si intrecciano in maniera armoniosa in un’unica, affascinante dimensione. Sul palco i reciproci sguardi ne svelano l’intesa, la  naturalezza e la loro potenza espressiva contagiando il pubblico che si emoziona, sorride, riflette e applaude. Il tour estivo  toccherà le maggiori città e i festival più prestigiosi della nostra Penisola, queste le date confermate: 28 giugno Genova (Lilith Festival - Giardini Luzzati) 3 luglio Firenze (72°estate Fiesolana - Anfiteatro Romano di Fiesole) 12 luglio Valdagno (Vi) (Festival Femminile Singolare - Parco La Favorita) 13 luglio Bologna (Botanique - Giardini Via Filippo Re) 15 luglio Torino (Todays Festival- Conservatorio Giuseppe Verdi) 16 luglio Milano (Estate Sforzesca - Castello Sforzesco) 20 luglio Rovigo (Tra ville e Giardini Festival) 21 luglio Carpi (Mo) (Festival Mundus - Piazzale Re Astolfo ) 7 agosto Assisi (Pg) (Riverock Festival - Lyrick Summer Arena) 23 agosto Roma (‘Na cosetta Festival- Via Mandrione 63)

 

Trackilist Ginevra Di Marco & Cristina Donà 

1) Un passo alla volta

2) Camminare

3) Confine

4) La rosa enflorece

5) Così vicini

6) Perpendicolare

7) J

8) 1/365

 

Tour

 28/6 Genova �“ Lilith Festival

evento Fb https://www.facebook.com/events/1017550215109503/

biglietti:  https://urly.it/324mx

 

3/07 Firenze 72° Estate Fiesolana

evento fb https://www.facebook.com/events/612346185890464/

biglietti: https://urly.it/324m-

 

12/07 Valdagno (VI) - Femminile SINGolare 

evento FB: http://bit.ly/DONADIMARCO_Vicenza

biglietti: http://bit.ly/biglietti_DD_Vicenza

 

13/07 Bologna - Botanique 

promoter: katia@estragon.it

evento FB: http://bit.ly/DONADIMARCO_Bologna

ingresso gratuito

 

15/07 Torino - Auditorium Conservatorio G. Verdi 

evento FB: http://bit.ly/DONADIMARCO_Torino

 

16/07 Milano - Castello Sforzesco 

contatto: francesca.benvadi@viaaudio.it

evento FB: http://bit.ly/DONADIMARCO_MilanoCS

biglietti: http://bit.ly/biglietti_DD_Milano

 

20/07 Rovigo - Tra  ville e giardini

 

21/07 Carpi (MO) - Festival Mundus 

evento FB: http://bit.ly/DONADIMARCO_Carpi

biglietti: ingresso gratuito

 

07/08 Assisi (PG) - Riverock 

evento FB:  http://bit.ly/DONADIMARCO_Perugia 

biglietti: http://bit.ly/biglietti_DD_Perugia 

 

23/08 Roma ‘Na cosetta Festival

SCARICA IL COMUNICATO IN WORD

SCARICA LA FOTO

SCARICA LA COVER 

 

 

Ufficio stampa

Giulia Di Giovanni �“ GDG press �“ info@gdgpress.com

Cell 3341949036

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
SOS SAVE OUR SOULS “VENERE ACIDA” è il singolo che presenta il nuovo album “esse o esse” Sat, 22 Jun 2019 01:15:18 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/571991.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/571991.html L'Altoparlante L'Altoparlante Il rapporto borderline con la dea Musica viene affrontato nel pezzo della rock band in radio dal 14 giugno.  



“Venere acida” ti seduce, ti stordisce, ti abbandona.

“Venere acida” è la musica con cui l’autore del brano (Bruco) vive costantemente un rapporto di amore/odio fatto di istanti intensi e grandi silenzi.

“Venere acida” racconta la fortuna di salire su un palco dove poter essere finalmente se stessi e godere di ogni singolo momento o di ogni singola nota, prima che tutto finisca, che le luci si spengano e che il vuoto di riempia.


Produzione artistica curata da Bruco e Cristian Rocco.

Registrato da Dario Ravelli (SuonoVivo) mix analogico.

Mastering curato da Giovanni Versari.


Gli SOS sono: 

Bruco – Voce 

Cristian Rocco – Chitarre 

Mauro Guidi – Basso 

Stefano Guidi - Batteria 



Radio date: 14 giugno

Pubblicazione album: 19 giugno  

Etichetta: IAD RECORDS


BIO


Gli SOS Save Our Souls nascono nel ’93 da un’idea di Bruco (Marco Ferri), voce ed autore, a cui si uniscono Milly Fanzaga alla batteria, Marco Manai al basso, Simone Trevisan alla chitarra ed Alex Monetti alle tastiere. Dopo alcuni mesi iniziano una intensa attività live in tutta l’Italia, partecipando ad importanti manifestazioni e rassegne come il Rock Café Live dove si sono esibiscono assieme ad artisti quali Ligabue, E.Finardi, Rats, Timoria, etc. Nello stesso anno vincono la più importante rassegna nazionale dedicata ai gruppi emergenti: Rock Targato Italia

A luglio del ’94 presentano, con una formazione senza tastiere, il loro primo album De sang Froid” all’ Idroscalo di Milano assieme a Negrita, Massimo Volume, Modena City Ramblers e la serata viene trasmessa in diretta da Rete 105 (Marco Galli). 

Nel ’95 vincono la rassegna nazionale Ritmi Globali e registrano, per l’omonima compilation, il brano inedito “Un sogno, una prigione” al Condulmer Recording Studio. Sempre nel ’95 si esibiscono nelle serate finali dell’Adidas Street Ball a Milano, serate riprese da VideoMusic (TMC2), riscuotendo ottimi consensi di pubblico e critica. A settembre vincono ancora a Verona la rassegna nazionale Top Rock e contemporaneamente viene premiata la loro canzone “Cuore” come brano simbolo della manifestazione stessa. Ad ottobre partecipano alla manifestazione Casa Telethon assieme al cantautore Daniele Silvestri. Nello stesso anno registrano l’album “Negli Occhi” con la produzione artistica di Paolo Fanzaga e con l’ingegnere del suono John Grimes. Nel ’96 si conclude la lunga serie di concerti (174) di promozione del secondo album Negli Occhi” che raggiunge le 5.000 copie di vendita. Tra il ’96 ed il ’97 si aggiunge al gruppo il chitarrista Cristian Rocco e prosegue l’intensa attività di concerti. Nel ’97 esce il mini-album “Non mi fermare” registrato, al “The Sound Factory Studio” di Fabiano Veronesi, con una formazione che vede Bruco alla voce, Cristian Rocco alla chitarra, Paolo Legramandi al basso e Stefano Galli alla batteria. 

In questi anni gli SOS diventano una sorta di “bottega artigiana” per diversi musicisti sia in studio che dal vivo. Tra loro ci sono il chitarrista Fabiano Veronesi, il batterista Stefano Guidi, il tastierista e fisarmonicista Sandro Allario. Nel giugno del ’98 partecipano riscuotendo consensi al Neapolis Tuborg Festival … dove presentano due brani inediti che verranno inclusi nel terzo album Parole” registrato tra il ’98/’99. 

Verso la fine del ’98 arriva il chitarrista Diego Arrigoni che condividerà con il gruppo circa 300 concerti, diversi dei quali con il rientrante bassista Marco Manai, ed il singolo del 2001 “Ancora un’ora” (Ferri/Manai) con l’etichetta Fantasy. Nel febbraio 2000 viene raggiunta la finale a 8 gruppi di Sanremo Rock 2000 e la giuria composta da giornalisti di TV Sorrisi e Canzoni, Dj di RTL, musicisti presenti all’ultimo Festival definisce “… energico e coinvolgente rock da strada” l’esibizione di Bruco e degli SOS Negli anni seguenti prosegue l’attività live sino al 2003 anno in cui Bruco con il nuovo progetto Z-80 vince Sanremo Rock. 

Nello stesso anno scompare prematuramente il bassista Marco Manai coautore di molti brani del repertorio SOS tra cui “Cuore”, “Ancora un’ora”, “Almodovar”, ecc. 

Nel 2010 sale sul palco del Music Italy Show, a Bologna, una formazione composta da Bruco alla voce, Giordano Bruno alla chitarra, Stefano Forcella al basso, Luca Arosio alla batteria e Sandro Allario alle tastiere. 

Nell’ottobre 2014 Bruco, Simone Trevisan e Milly Fanzaga decidono di tornare insieme sia sul palco che in studio; a loro si unisce il bassista Nicola Mazzucconi. Nel 2015 viene rimasterizzato e ristampato l’album “Negli occhi” sia in formato CD che in Vinile. Nel corso dello stesso anno riprende l’attività live con una serie di concerti che portano la band sino in Cina e precisamente a Shanghai in occasione della fiera Music China. 

Il Tour termina nel 2016 con un concerto al Teatro Filodrammatici di Treviglio (BG). Nel 2017 dopo alcuni concerti Bruco e Cristian Rocco decidono di lavorare alla pre produzione di nuovi brani, alla band si aggiungo Stefano Guidi alla batteria e Mauro Guidi al basso e nel mese di novembre è prevista la registrazione di un nuovo brano che verrà inserito in una compilation in uscita a dicembre. 

Nel dicembre 2017 il brano “Presidente “, registrato presso lo studio SuonoVivo di Dario Ravelli, appare nella compilation prodotta e distribuita da NDS Music in allegato al mensile Tribuna Magazine

Nel novembre 2018 tornano in studio per registrare un nuovo singolo “Ancora Vivere” presentato in anteprima il 5 dicembre 2018 al Teatro Brancaccio di Roma in occasione dell’evento SLE18 organizzato da Italia Loves Sicurezza e Fondazione LHS. Il 12 marzo 2019 Bruco e Cristian Rocco si esibiscono in acustico a Palazzo Vecchio a Firenze per l’evento “Emozione forte non vuol dire morte”. A marzo – aprile 2019 registrano in studio con Il fonico Dario Ravelli i brani che andranno a comporre il nuovo album “Esse o Esse” in uscita il 19 giugno sugli store digitali. Il 9 maggio 2019 si esibiscono presso l’auditorium dell’ASI (Agenzia Spaziale Italiana) come ospiti dell’evento “Uno spazio tra salute e sicurezza” con in platea 300 ragazzi delle scuole superiori di Roma. 



Contatti e social


SITO www.brucosos.com

FACEBOOK www.facebook.com/brucosos/

TWITTER https://twitter.com/sosrockband

INSTAGRAM www.instagram.com/sosrock.band/

CANALE YOUTUBE https://www.youtube.com/user/brucosos1

SPOTIFY https://open.spotify.com/artist/7Lt5DC1GtoJsTj2UgfQV6v

ITUNES https://geo.itunes.apple.com/it/artist/sos-save-our-souls/623762166?mt=1&app=music



]]>
Villa Ada: dal 24 al 30 giugno Tre Allegri Ragazzi Morti, Eugenio in Via Di Gioia, Giovanni Truppi, Orchestraccia e tanti altri Fri, 21 Jun 2019 16:47:26 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/571976.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/571976.html GDG Press GDG Press Ciao a tutti,

di seguito il comunicato stampa della prossima settimana di Villa Ada Roma incontra il mondo con i concerti dal 24 al 30 giugno.

Vi ricordo l'appuntamento di domani sabato 22 giugno con la Festa di Radio Rock: Giuda + The Winstons + Big Mountain County (qui il link ai materiali); domenica 23 sul palco "Into the wild night" (qui il link ai materialilo spettacolo itinerante ispirato all’omonimo film di Sean Penn e dedicato alla produzione solista di Eddie Vedder.

SCARICA IL COMUNICATO

SCARICA LE SCHEDE DEGLI ARTISTI

SCARICA TUTTE LE FOTO DEL FESTIVAL

Grazie e buon lavoro!

DAL 18 GIUGNO AL 5 AGOSTO 2019

VILLA ADA ROMA INCONTRA IL MONDO - XXVI EDIZIONE

Nulla si sa, tutto s’immagina

***

I CONCERTI DELLA SECONDA SETTIMANA, DAL 24 AL 30 GIUGNO:

Lunedì 24 giugno TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI + LUCIO LEONI (ITA) | 12 € + d.d.p.

Martedì 25 giugno EUGENIO IN VIA DI GIOIA (ITA) + I CAMILLAS (ITA) | 15 € + d.d.p.

Mercoledì 26 giugno GIOVANNI TRUPPI (ITA) + I QUARTIERI (ITA) | 15 € + d.d.p.

Giovedì 27 giugno MODENA CITY RAMBLERS (ITA) |10 € + d.d.p.

Venerdì 28 giugno ORCHESTRACCIA (ITA) + FABIO SENNA (ITA) | 15 € + d.d.p.

Sabato 29 giugno CARO FABER �“ ROMA CANTA DE ANDRÈ (ITA) | 10 € + d.d.p.

Domenica 30 giugno CARO LUCIO �“ ROMA CANTA BATTISTI (ITA) |10 € + d.d.p.

Al D’Ada Park concerti gratuiti, presentazioni di libri, incontri, fitness e attività per bambini

***

Via di Ponte Salario 28, Roma

Dalle ore 21.30 a 00.30 concerti main stage (area a pagamento)

Accesso al D’Ada Park dalle ore 19 (area gratuita)

Aftershow al Mini Dada da mezzanotte (area gratuita)

SCARICA TUTTE LE SCHEDE E FOTO DEGLI ARTISTI

in foto dall'alto in senso orario: Tre Allegri Ragazzi morti, Giovanni Truppi, Eugenio in via di gioia, Modena City Ramblers, Orchestraccia

La XXVI edizione di Villa Ada - Roma incontra il mondo entra nel vivo: lunedì 24 giugno arrivano in collaborazione con Rockerilla sul main stage Lucio Leoni e i Tre Allegri Ragazzi Morti, gruppo icona della scena punk rock alternativa italiana, con il loro “ Il Sindacato dei sogni”; martedì 25 giugno è volta degli ironici, divertenti e impegnati Eugenio in Via Di Gioia, introdotti da I Camillas; mercoledì 26 I Quartieri aprono la strada a Giovanni Truppi, una delle voci più importanti del nuovo cantautorato italiano, con il suo ultimo album “Poesia e civiltà”; il 27 i Modena City Ramblers tornano a Villa Ada con un nuovo incendiario live set e un nuovo progetto speciale. Inaugura il weekend, il 28 giugno, la superband capitolina Orchestraccia, mentre sabato e domenica artisti, interpreti e cantautori della scena romana e italiana rendono omaggio a due pilastri della musica italiana con le serate: “Caro Faber �“ Roma canta De Andrè” e “Caro Lucio �“ Roma canta Battisti”, realizzati in collaborazione con FaceMagazine.it.

Uscito a gennaio - a tre anni dal precedente ‘Inumani' - “Il Sindacato dei sogni” è il nono lavoro discografico dei Tre Allegri ragazzi morti, un disco che rimette al centro del sound l’incontro musicale dello storico gruppo formato da Davide Toffolo, Luca Masseroni ed Enrico Molteni: batterie essenziali, chitarre elettriche sognanti, liriche poetiche e ironiche, un ritorno al rock con una vena di psichedelia. Apre la serata - realizzata in collaborazione con Rockerilla - con “Il Lupo cattivo” Lucio Leoni, artista italiano capace di portare in canzone i monologhi viscerali tipici del teatro interiore, strutture rap e impeti punk, pur mantenendo un forte legame la tradizione del cantautorato italiano. 

Martedì 25 giugno a Villa Ada arrivano gli Eugenio in Via Di Gioia, usciti a marzo con “NATURA VIVA”. Torinesi di origine, a distanza di due anni da “Tutti su per terra” - che li ha fatti conoscere al grande pubblico - tornano con un album di dieci canzoni che sorprende per la felice alchimia dei suoni e della scrittura, originale e innovativa. Una tracklist ricca di suggestioni, vita quotidiana e riferimenti a tematiche ambientali, molto care al gruppo. Aprono la serata i Camillas, militanti da oltre 15 anni della scena musicale italiana, la loro musica è ironica, trasognante e scanzonata. Allo storico duo formato Vittorio Ondedei, Mirko Bertuccioli, si sono uniti Enrico Liverani alla batteria e Daniel Gasperini al basso, portano in tour in giro per l’Italia l’ultimo album “Motorock”.

Giovanni Truppi è un polistrumentista e cantante, interprete e capofila di un modo di scrivere e comporre del tutto inedito, capace allo stesso tempo di rievocare i grandi del cantautorato italiano. Vincitore del premio MEI “PIMI 2019” come Miglior Artista Indipendente dell’Anno mercoledì 26 giugno porta a Villa Ada il suo ultimo album “Poesia e civiltà". Ad anticiparlo sul palco I Quartieri, gruppo capitolino attivo dal 2010, si è fatto conoscere e apprezzare con l’EP d’esordio “Nebulose” a cui ha fatto seguito il primo album “Zeno”. Alcuni loro brani (9002, Organo e Autostrada Blu) sono stati scelti per la colonna sonora della prima e della seconda stagione di Suburra, la popolare serie TV di Netflix. L’8 marzo hanno pubblicato “Vivo di notte”, singolo che anticipa l’uscita del nuovo album in arrivo in autunno.

Giovedì 27 giugno tornano a Villa Ada i Modena City Ramblers con un nuovo live e nuovo progetto, vero e proprio omaggio al ventennale dell’album acustico “Raccolti”Sul palco i tanti cavalli di battaglia del gruppo, 25 anni di storia, sempre pronti a far ballare il loro pubblico. Si continua venerdì 28 giugno con l’amatissima Orchestraccia, formata da Marco Conidi, Edoardo Pesce, Luca Angeletti e Giorgio Caputo. Nata dall’idea di attori e cantanti di unire e confrontare le loro esperienze attraverso una forma innovativa di spettacolo l’Orchestraccia riscopre e reinterpreta canzoni e poesie patrimonio della cultura italiana. Opening di Fabio Senna, musicista romano, ha recentemente pubblicato il suo primo album “Al primo posto”. Sabato 29 e domenica 30 giugno, Villa Ada e FACE Magazine.it dedicano un intero weekend ai due grandi artisti della canzone italiana scomparsi 20 anni fa: Fabrizio de André e Lucio Battisti, con interpreti e cantautori della scena musicale romana e italiana.

Villa Ada - Roma incontra il mondo non è solo musica, grazie a un’articolata programmazione nel “D’Ada Park”, l’area a ingresso gratuito del festival. Prossimi appuntamenti con lo spazio wellness sulle rive del laghetto tutti i martedì, giovedì, sabato e domenica dalle ore 9 alle 10 con una lezione di pilates, dalle 10 alle 11 lezione di pound (costo lezione: 10 per info e prenotazioni scrivere al numero 3297443875). Continua il ciclo di presentazioni di libri in programma: martedì 25 giugno alle ore 19, “Il grande carrello. Chi decide cosa mangiamo” di Fabio Ciconte e Stefano Liberti, intervistati da Laura Filios; si continua il 27 giugno con “Riace una storia italiana” di Chiara Sasso, ospite di Villa Ada insieme a padre Alex Zanottelli.

Prima e dopo i concerti sul main stage ci si sposta al Mini Dada, che dà spazio alle band emergenti della scena indipendente locale con concerti pensati dai circoli Arci Trenta Formiche e Poppyficio. Questa settimana in programma: Jesse the Faccio, Montone, le serate Lasciatemi cantare e il Party dopo festival In The Wood Social Party, chiude la settimana domenica la serata Comemammamhafatto.

L’area free si caratterizza inoltre con presidi di street food di qualità, degustazioni e una trattoria di pesce e cucina vegetariana dove gustare alcuni piatti tipici della cucina tradizionale italiana.

“Nulla si sa, tutto s’immagina”: è con questa doppia citazione, che rimanda all’immaginario di Federico Fellini e Fernando Pessoa, che Villa Ada �“ Roma incontra il mondo dà il via alla sua XXVI edizione sotto l’egida di Dada srl e ARCI Roma all’interno del programma dell'Estate Romana promosso da Roma Capitale - Assessorato alla Crescita culturale, in collaborazione con SIAE. Media partner di quest’anno sono: Radio Rock, con una presenza giornaliera e quotidiani live da bordo lago; Rockerilla, Il Romanista, Roma Today, Sentireascoltare, Zero Eu, Postit Roma, Scomodo, The Parallel Vision, Nerds Attack, Lester e Unfolding Roma.

IL CALENDARIO

24 giugno TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI + LUCIO LEONI (ITA) 25 giugno EUGENIO IN VIA DI GIOIA (ITA) + I CAMILLAS (ITA) 26 giugno GIOVANNI TRUPPI (ITA) + I QUARTIERI (ITA) 27 giugno MODENA CITY RAMBLERS (ITA) 28 giugno ORCHESTRACCIA (ITA) + FABIO SENNA (ITA) 29 giugno CARO FABER �“ ROMA CANTA DE ANDRÈ (ITA) 30 giugno CARO LUCIO �“ ROMA CANTA BATTISTI (ITA) 1 luglio GIOVANNI LINDO FERRETTI (ITA) 2 luglio I HATE MY VILLAGE + ZU (ITA) 3 luglio TINARIWEN (MALI) 4 luglio LA RAPPRESENTANTE DI LISTA (ITA) + M�’N (ITA) 5 luglio OTTO OHM (ITA) 6 luglio BANDABARD�’ (ITA) 7 luglio MASSIMO VOLUME + GIARDINI DI MIR�’ (ITA) 8 luglio GARBAGE (USA) 9 luglio dEUS (BELGIO) 10 luglio GIORGIO POI (ITA) 11 luglio HOOVERPHONIC (BELGIO) 12 luglio GOD IS AN ASTRONAUT + MONO (IRLANDA) 13 luglio CARAVAN PALACE (FRANCIA) 14 luglio CANOVA + FULMINACCI (ITA) 15 luglio NOUVELLE VAGUE (FRANCIA) 16 luglio “MENTRE RUBAVO LA VITA” GIOVANNI NUTI E MONICA GUERRITORE CANTANO ALDA MERINI 17 luglio RIVAL SONS (USA) 18 luglio MADELEINE PEYROUX (USA) 19 luglio NEW YORK SKA JAZZ ENSEMBLE (USA) 20 luglio COMA_COSE (ITA) 21 luglio DATA IN AGGIORNAMENTO 22 luglio THE LIBERATION PROJECT (RSA) 23 luglio CLAVDIO (ITA) 24 luglio CALEXICO + IRON WINE (USA) 25 luglio FAST ANIMALS AND SLOW KIDS (ITA) 26 luglio GRUPO COMPAY SEGUNDO DE BUENA VISTA SOCIAL CLUB (CUBA) 27 luglio QUASI//FINLEY (USA//ITA) 28 luglio NU GUINEA (ITA) 29 luglio LATTE E I SUOI DERIVATI (ITA) 30 luglio JAMES SENESE NAPOLI CENTRALE (ITA) 31 luglio BOHEMIAN SIMPHONY �“ THE QUEEN ORCHESTRA (ITA) 1 agosto EASY STAR ALL-STARS (GIAMAICA/USA) 2 agosto DATA IN AGGIORNAMENTO 3 agosto DATA IN AGGIORNAMENTO 4 agosto DATA IN AGGIORNAMENTO 5 agosto DATA IN AGGIORNAMENTO

SCARICA IL COMUNICATO

SCARICA TUTTE LE SCHEDE DEGLI ARTISTI CON LE FOTO

SCARICA TUTTE LE FOTO DEL FESTIVAL

VILLA ADA ROMA INCONTRA IL MONDO

VILLA ADA - via di Ponte Salario 28 - Roma

#Vada19 #Villaadafest #Rim19 #Estateromana19

Dalle ore 21.30 a 00.30 concerti main stage (area a pagamento)

Sito web: https://www.villaada.org/

Facebook: https://www.facebook.com/VillaAda.Fest/

Instagram: https://www.instagram.com/villaadafest/

INFO PER IL PUBBLICO

Mail: info@villaada.org

Info line su WhatsApp 344 0712915 (attivo dalle ore 16 alle ore 21)

UFFICIO STAMPA GDG PRESS

Michela Rossetti �“ mob: 3479951730; mail: gdgpress@gmail.com

Ilenia Visalli �“ mob: 3293620879; mail: ilenia.visalli@gdgpress.com

Giulia Zanichelli �“ mob: 3401808965; mail: giulia.zanichelli@gdgpress.com

Giulia Di Giovanni - mail: info@gdgpress.com

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
Vampire Weekend: martedì 9 luglio l'unica data italiana al Circolo Magnolia di Milano Fri, 21 Jun 2019 11:04:20 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/571889.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/571889.html GDG Press GDG Press

         

DNA concerti è felice di presentare

VAMPIRE WEEKEND

9 luglio 2019

Milano - Circolo Magnolia

UNICA DATA IN ITALIA

Apertura Porte: 19.00

Inizio Concerto: 20.30

Ingresso: 30€ + d.p.

Prevendite: https://bit.ly/2WSp2T9

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/2311479152455219/

Credits: Monika Mogi

Dopo lo straordinario successo del nuovo album “Father of the Bride” (“Il padre della sposa”), tornano finalmente in Italia i Vampire Weekend per un’unica imperdibile data organizzata da Dna Concerti.

La band capitanata da Ezra Koenig sarà in concerto martedì 9 luglio al Circolo Magnolia di Milano.

Una formazione a sette con due batteristi per una scaletta piena di sorprese ma che includerà i loro successi passati e presenti e dove non mancherà certamente "Bambina", la canzone del nuovo album che manifesta la loro fascinazione per l'Italia.

Un atteso ritorno nel nostro paese dopo una lunghissima pausa: sono passati più di dieci anni infatti da quando i Vampire Weekend sono venuti in Italia per l'ultima volta. Undici anni, per la precisione, quattro album �“ “Vampire Weekend”, “Contra”, il vincitore del Best Alternative Grammy “Modern Vampires of the City” e “Father Of The Bride”�“ e mille trasformazioni. Anni in cui Ezra Koenig non è certo rimasto inattivo: ha pubblicato su Netflix la sua serie tv anime “Neo Yokio”, continua a tenere il suo show “Time Crisis” su Beats1, ha contribuito alla scrittura e prodotto “Hold Up” di Beyoncé.

In “Father Of The Bride” la scrittura dei pezzi si è fatta più sofisticata, i testi di Koenig sempre più complessi e profondi, Rostam Batmanglij ha lasciato il gruppo per darsi alla carriera solista ma è rimasto un membro mobile della formazione (è il produttore del primo singolo, "Harmony Hall", e il co-autore e produttore di "We Belong Together").

“Father of the Bride”, uscito il 3 maggio su Columbia Records e anticipato dai sei singoli "Harmony Hall" (Qui il video: https://www.youtube.com/watch?v=IlkTVMMkCP4) , “2021”, “Sunflower” (Qui il video: https://www.youtube.com/watch?v=sKDesEcDrcc) , “Big Blue”,“This Life” (Qui il video: https://www.youtube.com/watch?v=FwkrrU2WYKg) e “Unbearably White”, è stato subito accolto come un capolavoro dalla critica internazionale. "Una musica magnifica, emozionalmente complessa, perfetta per il pop contemporaneo” (Rolling Stone); “Una release eccezionale…piena di squisite miniature che sono subito coinvolgenti ma che, dense di allusioni e stratificazioni, sul lungo periodo significano molto di più (The Wall Street Journal). “Probabilmente la loro opera magna...densa e diffusa al tempo stesso, ricca di idee, sorprese e stupefacenti fioriture musicali...non un secondo sembra sprecato” (Stereogum). E ancora: “I Vampire Weekend hanno fatto un altro capolavoro” (Esquire Uk);“ una band che si spinge sempre oltre i propri confini con risultati straordinari (The Guardian); “il disco prova che loro sono ancora meglio della maggior parte, se non di tutti, gli altri artisti di quell’epoca. Ancora più importante, la band ha in Koenig un cantautore geniale” (Usa Today).

“Father of the Bride” è un lavoro multiforme, che mescola generi e stili e non teme le sperimentazioni, ma riesce comunque a suonare come un'opera omogenea, legata insieme dallo straordinario talento melodico di Ezra Koenig. Già il titolo del disco, scelto da Koenig anni fa, rispecchia a pieno il paradosso della band: riuscire a creare canzoni con molteplici livelli di significato, che trovano facilmente posto in qualsiasi playlist ma che a un ascolto più approfondito rivelano una ricca complessità e affrontano temi profondi come il dolore, l’ecologia e la riscoperta delle proprie radici (come nell'ultima traccia del disco "Jerusalem, New York, Berlin", dove Koenig parla delle sue origini ebraiche).

L’album è stato presentato al pubblico con un evento speciale: una giornata intera alla Webster Hall di New York, da poco riaperta al pubblico, con bagel per colazione e pizza a pranzo per tutti gli invitati, e tre set esclusivi della band, fra cui uno in cui hanno suonato “Father of the Bride” per intero. Poco dopo ha preso il via un lungo tour americano e internazionale, che include anche l’ambiziosa performance del prossimo 6 settembre al Madison Square Garden di New York, in una performance live davanti a 18mila fan.

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

SCARICA LA FOTO

MORE INFO

www.vampireweekend.com

www.facebook.com/VampireWeekend/

www.instagram.com/vampireweekend/

www.youtube.com/user/VampireWeekendVEVO

INFORMAZIONI AL PUBBLICO

http://www.facebook.com/dnaconcertieproduzioni
www.dnaconcerti.com
https://twitter.com/dnaconcerti
info@dnaconcerti.com

Ufficio stampa GDG Press

Giulia Di Giovanni - 3341949036 - giulia.digiovanni@gdgpress.com

Giulia Zanichelli �“ 3401808965 - giulia.zanichelli@gdgpress.com

Michela Rossetti - 3479951730 rossetti.michela1@libero.it

Alessandro Gambino - 3208366055 - alessandro@gdgpress.com

Ilenia Visalli - 3293620879 - ilenia.visalli@gdgpress.com

 

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
CISCO “L’ERBA CATTIVA” Thu, 20 Jun 2019 21:44:38 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/571610.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/571610.html L'Altoparlante L'Altoparlante Il singolo che anticipa il nuovo album di Cisco. Un viaggio tra Emilia e Texas alla ricerca di nuovi suoni e di una visione oltre la frontiera

 

 

 

La tradizione cantautorale italiana e il gusto americano di raccontare storie in musica, si uniscono nelle sonorità di “Indiani e Cowboy”, la nuova fatica discografica di Stefano “Cisco” Bellotti. Tra le nuove 10 canzoni del cantautore emiliano, “L’erba cattiva” è il singolo scelto per anticipare il risultato della collaborazione con Rick del Castillo, produttore di stampo internazionale e autore di colonne sonore memorabili (C’era una volta in Messico, Kill Bill 2)


“L’erba cattiva” si espande in questo folk dal ritmo in levare che ne descrive, anche musicalmente, l’inevitabile crescita. Chi non la vuole pensa a un mondo non inclusivo, cerca di eliminare tutte le persone che non vuole vedere o incontrare per strada. Ma “L’erba cattiva”, nonostante sia totalmente indesiderata, continua a crescere ed espandersi “fra le crepe della vita”, perché è vita, tanto quanto l’erba buona, e allora basta aiutarla.


https://youtu.be/LQnD1LyyTh0


“Il mondo che ci circonda è sempre più diviso in Indiani, che tentano di sopravvivere e in Cowboy che continuano a non capire, ma io e Rick siamo dalla stessa parte del muro, lo stesso muro voluto dal Presidente Trump, lo stesso muro che ogni giorno divide il Mar Mediterraneo”. Cisco.


RADIO DATE: 29 MARZO 2019

RELEASE ALBUM: 12 APRILE 2019

PRODUZIONE ARTISTICA: Rick del Castillio

REGISTRAZIONI E MIX:  Rick del Castillio

ETICHETTA:  Cisco Produzioni con Rivertale Productions


BIO

In una sera fredda e senza nebbia del febbraio ‘92, sale sul palco di un piccolo locale carpigiano, per cantare alcuni brani irlandesi, così per gioco, insieme a una band che non conosceva formatasi solo pochi mesi prima, I Modena City Ramblers!

Da quel momento cambiò tutto e partì un’avventura intensa, importante, con più di un milione di copie vendute, piena di incontri, eventi e concerti indimenticabili insieme ai Van Morrison, Cranberries, Deep Purple, Primus, Manu Chao e gli Ska-p, Pogues, Shane McGowan ,Chieftains o Goran Bregovic.

Nel 2006, tra le nebbie e la bassa nasce “La lunga notte”, primo lavoro solista che annovera anche la partecipazione di Don Andrea Gallo. Un album che parla di impegno sociale, del non cedere ai compromessi, della solitudine e dell’umiltà, della fatica e del dolore. Una nuova band, nuovi viaggi (Tanzania, Romania, Treno della memoria), la partecipazione a “Stazioni Lunari” e un vestito musicale diverso, meno stretto e più svolazzante del solito.

Nel 2008 esce “Il Mulo” è un manifesto di quella testardaggine di cui Cisco è sempre andato fiero, la volontà di non seguire le mode, di andare avanti per la propria strada e chi se ne frega se è stretta, tortuosa, in salita. Nel 2009 la magica serata in Piazza San Giovanni, per il concertone del Primo maggio. Dopo sei album in studio negli ultimi otto anni arriva il momento di incidere “Dal vivo volume I” che riassume tutta l’attività live dopo l’uscita dai Modena, passando dalle serate in acustico ai concerti con l’intera band, collaborando con Bandabardò, Enzo Avitabile, Orchestra Multietnica di Arezzo e altri ancora. Tra la fine del 2009 e il 2010 un altro grande momento condiviso con altri due transfughi dei MCR, cioè Cottica e Rubbiani. “40 anni – Storie di Ramblers, innocenza, esperienza”. Nello stesso anno esce “Fatica da coltivare”, con le mondine di Novi, un percorso che si snoda fra i canti di lavoro e le canzoni di Cisco, che scorre in mezzo a sentimenti di lotta, fatica, sudore e resistenza.

Dopo il premio ANPI alla memoria di Renato Fabrizi, arriva la voglia di scrivere “Il gigante”, pezzo inserito poi in un libro illustrato per bambini dai 3 ai 99 anni con i disegni di Andromalis.

“Fuori i secondi” è il titolo del terzo album in studio , voluto, desiderato, con una lavorazione che viene da lontano, con omaggi ad Augusto Daolio, il pittore Ligabue, Jurij Gagarin e Dorando Petri. Un urlo di esortazione che chiama ognuno di noi ad assumersi le proprie responsabilità, è un invito a incrociare i guantoni col destino avverso e metterlo al tappeto. Il 25 giugno del 2012, un altro evento da ricordare, la temporanea reunion coi MCR allo stadio Dall’Ara davanti a migliaia di persone per aiutare l’Emilia falcidiata dal terremoto.

In seguito esce “Oh Belli Ciao. Ecco perché ho lasciato i Modena City Ramblers”, la biografia romanzata, composta assieme all’amico scrittore Carlo Albè. Duecento pagine di racconti e aneddoti, molti dei quali mai svelati, per parlare di un viaggio durato quattordici anni.

Il 2015 è l’anno di “Matrimoni e funerali”, un vero e proprio viaggio all’interno della vita, partendo dalla nascita, fino alla fine dove troviamo la grande mietitrice ad accoglierci, con un brano dal titolo “Cenere alla cenere”. Più recentemente con Giovanni Rubbiani e Alberto Cottica, anima, cuore e materia dei vecchi Ramblers è stato tempo di sedersi, suonare, inventare, tornare indietro nel tempo, quando tutto era spontaneo e meno social, creando un lavoro al titolo evocativo “I Dinosauri”.

 

Contatti e social

Web: www.ciscovox.it
Fbfacebook.com/ciscobellotti/

 

Ig: instagram.com/stefano_cisco_bellotti/

]]>
est entièrement recouverte de dentelle et a une longue gillne.fr Thu, 20 Jun 2019 07:21:36 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/571123.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/571123.html leoame leoame Parmi les plus évidents, mais aussi la plus belle Gillne.fr, il ya un article Livia, avec une jupe de tulle moelleux et décoration en strass sur le corsage à cœur.
Même la robe Vénus a la forme d'un sablier, est entièrement recouverte de dentelle et a une longue train, est également équipé de strass décorations sur le corsage. Le modèle est également dentelle Alina, a une ceinture de ruban qui va former un arc sur le dos.
Une autre ligne de vêtements de la collection est une sirène, mais il est généralement bon pour ceux qui ont un physique plus maigre. Parmi les plus intéressantes, je citerai le modèle Romeo qui est entièrement en dentelle, mais n'est pas la ligne de visée de type sec écoeurante de sirène. Le modèle Constantine est l'un des plus élaborée, il a un corsage de dentelle et un coeur avec un motif de perles et des applications qui ornent le devant.

Même l'article Minerva dispose d'une ligne de sirène, et se caractérise par le chalutage et la jupe ornée de falaises massives qui font de ce l'un des plus recherchés après les collection de vêtements en 2014.

le modèle Munia est parmi la plus simple, remplie de soie brillante, tombe sur le corps sans toit ou de soutien, les seules décorations sont drapés sur le buste qui créent des zones de volume. Même Desideria tombe près du corps, puis ouvrir dans une jupe simple et un peu encombrant. La robe est en dentelle, col haut et manches, avec un large décolleté dans le dos.
Robe courte unique de la collection est enfin Cornelia, avec bustier buste avec une longue traîne et dentelle sur le dos, la robe est complété par un châle aussi dans la dentelle romantique.
La plupart des modèles Impero Couture tomber dans une gamme de prix qui va d'environ 1500 à 3000 €, en fonction du niveau de la robe de traitement et le matériau dans lequel il est emballé.

]]>
COMUNICATO STAMPA presentazione libro 20 Giugno 2019 Frascati - Progetto donazione organi Wed, 19 Jun 2019 16:16:18 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/571093.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/571093.html EFFEMMECOMMUNICATION EFFEMMECOMMUNICATION Buonasera,
Giovedì 20 Giugno alle ore 18.00, sarà presentato il primo libro di poesie (autopubblicato) di Anna Rita Rossi "La vita dentro", a Frascati (RM), in via Felice Ferri 22 (zona stazione ferroviaria)
 In allegato il comunicato stampa (pdf e word) e la copertina; parte del ricavato del libro è destinato a progetti di sensibilizzazione sulla donazione organi e sulle malattie rare.

Grazie per la diffusione
Cordiali Saluti 

 
Ufficio Stampa
EFFEMMECOMMUNICATION ]]>
Villa Ada, domani Nada e Orchestra dei Braccianti: un concerto gratuito per la Giornata Mondiale del Rifugiato con ARCI E UNHCR Wed, 19 Jun 2019 13:24:12 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/571079.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/571079.html GDG Press GDG Press

DAL 18 GIUGNO AL 5 AGOSTO 2019

VILLA ADA ROMA INCONTRA IL MONDO - XXVI EDIZIONE

Nulla si sa, tutto s’immagina

Giovedì 20 Giugno Arci e UNHCR insieme per la Giornata Mondiale del Rifugiato #Withrefugees Live

Sul palco Nada + Orchestra dei Braccianti

Aftershow di Mary Gehnyei

Via di Ponte Salario 28, dalle ore 18.30 | INGRESSO GRATUITO

in foto dall'alto in senso orario: Nada, Mary Gehnyei e Orchestra dei Braccianti

Una giornata all’insegna della solidarietà, del confronto e della festa: Villa Ada �“ Roma incontra il mondo celebra domani giovedì 20 giugno la Giornata Mondiale del Rifugiato - #Withrefugees Live. In campo l’Arci e l’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR), insieme per sensibilizzare il pubblico sul dramma globale di 70 milioni di rifugiati, richiedenti asilo e sfollati nel mondo che, costretti a fuggire da guerre e persecuzioni, lasciano i propri affetti, la propria casa e tutto ciò che un tempo era la loro vita per cercare salvezza in un altro paese. Sul palco per questa speciale occasione sale alle ore 21 l’Orchestra dei Braccianti, il sound delle campagne italiane, e a seguire un’icona della musica italiana: Nada. Chiude la serata la dj di origini liberiane Mary Gehnyei. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito.

La musica è uno strumento potente di inclusione sociale e di cultura”: ha dichiarato Carlotta Sami, portavoce di UNHCR per il Sud Europa. “Siamo felici di celebrare la Giornata Mondiale del Rifugiato a Villa Ada, con tanti ospiti e artisti che ci aiuteranno a ricordare che oltre 70 milioni di persone nel mondo sono costrette a fuggire. Il pubblico ha la possibilità di contrastare la retorica discriminatoria e negativa nei confronti dei rifugiati; vogliamo che si ricordi, anche con la musica, che siamo di fronte a persone che meritano e hanno diritto ad una giusta accoglienza”.

Nata da un’idea dell’associazione ambientalista Terra! onlus, l’Orchestra dei Braccianti ha come obiettivo quello di combattere il caporalato e facilitare l’integrazione sociale e culturale coinvolgendo donne e uomini che vivono in condizione di estrema vulnerabilità e isolamento all’interno degli insediamenti agricoli delle campagne italiane. E allo stesso tempo dare voce a chi subisce gli impianti sociali di un sistema iniquo, a chi vive nei ghetti, ai giovani agricoltori e a chi si batte per i diritti dei lavoratori della terra. L’Orchestra riunisce musicisti che lavorano o hanno lavorato come braccianti agricoli e contadini, e che provengono da Italia, Francia, Gambia, Ghana, Nigeria, Libia, Tunisia, India. Accanto a loro: Marzouk Merjri, cantautore e polistrumentista tunisino che vive a Napoli, Luca Cioffi, esperto di percussioni indiane e sudamericane che lavora come agricoltore in Campania, Sergio Caputo e Sandro Joyeux. Grazie al lavoro del direttore artistico Alessandro Nosenzo �“ che è anche voce e chitarra dell’Orchestra �“ è stato possibile creare questo mix di talenti emergenti e consolidati con la missione di tradurre in musica tematiche dal forte impatto sociale.

Attualmente in tour con il suo ultimo disco di inediti “È un momento difficile, tesoro”, Nada sta registrando numerosi sold out nei club delle principali città italiane, confermandosi protagonista della musica italiana, interprete e autrice dalla classe e dalla sensibilità uniche. Il suo nuovo lavoro discografico vede il ritorno alla produzione di John Parish (già produttore di PJ Harvey, Eels, Giant Sand, Afterhours ed altri), che torna al fianco dell’artista dopo lo splendido lavoro fatto nell’album “Tutto l’amore che mi manca” (2004). Fin dai suoi esordi Nada firma alcuni dei grandi successi italiani divenuti internazionali: la sua “Senza un perché”, ad esempio, è stata recentemente inserita da Paolo Sorrentino all’interno della colonna sonora della serie TV “The Young Pope”, un successo mondiale distribuito in oltre centoquaranta paesi.

L’aftershow è affidato alla dj Mary Gehnyei, tra i nomi più interessanti del clubbing romano ma non solo. È stata definita la “funambola dell'house music” in grado di azzardare e sperimentare diverse sonorità, con un interessante ed eclettico background musicale dove confluiscono influenze soul, hip hop, reggae e afro. Si è esibita con i maggiori esponenti della musica house ed elettronica, tra cui gli inarrivabili Roger Sanchez, Joe Claussell, Tony Humphries, Deadmau5, Jose De Divina, Tedd Patterson, Kenny Karpenter, K-Hand la regina della house music di Detroit e molti altri.

Non solo musica, ma anche momenti di approfondimento nell’ambito della rassegna #VillaAdaRacconta. Alle ore 18.30 è in programma il primo convegno dedicato al tema #MIGRANTI. Moderato da Filippo Miraglia (Coordinatore Arci nazionale Politiche per l’immigrazione, diritti dei migranti, accoglienza) intervengono: Francesca Del Bello (Presidentessa del Municipio Roma II), che aprirà il dibattito e farà gli onori di casa, Carlotta Sami (portavoce UNHCR per il Sud Europa), Gianfranco Schiavone (Vice Direttore ASGI/Associazione per gli studi giuridici sull’immigrazione), Walter Massa (Responsabile Sistema di Accoglienza Arci Nazionale), Claudio Graziano (ARCI) che illustrerà la neonata campagna #IOACCOLGO promossa da oltre 40 organizzazioni sociali italiane e internazionali e Alessandro Metz (Mediterranea Saving Humans) con cui si approfondirà il delicatissimo tema della criminalizzazione della solidarietà nelle operazioni di "Search and Rescue" in mare.

Media partner di Villa Ada di quest’anno sono: Radio Rock, con una presenza giornaliera e quotidiani live da bordo lago; Rockerilla, Il Romanista, Roma Today, Sentireascoltare, Zero Eu, Postit Roma, Scomodo, The Parallel Vision, Nerds Attack, Lester e Unfolding Roma.

SCARICA IL COMUNICATO

SCARICA LA FOTO

VILLA ADA ROMA INCONTRA IL MONDO

VILLA ADA - via di Ponte Salario 28 - Roma

#Vada19 #Villaadafest #Rim19 #Estateromana19

Dalle ore 21.30 a 00.30 concerti main stage (area a pagamento)

Sito web: https://www.villaada.org/

Facebook: https://www.facebook.com/VillaAda.Fest/

Instagram: https://www.instagram.com/villaadafest/

INFO PER IL PUBBLICO

Mail: info@villaada.org

Info line su WhatsApp 344 0712915 (attivo dalle ore 16 alle ore 21)

UFFICIO STAMPA GDG PRESS

Michela Rossetti �“ mob: 3479951730; mail: gdgpress@gmail.com

Ilenia Visalli �“ mob: 3293620879; mail: ilenia.visalli@gdgpress.com

Giulia Zanichelli �“ mob: 3401808965; mail: giulia.zanichelli@gdgpress.com

Giulia Di Giovanni - mail: info@gdgpress.com

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
Ginevra Di Marco e Cristina Donà, per la prima volta un disco e un tour insieme in uscita e in partenza il 28 giugno Wed, 19 Jun 2019 11:08:14 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/571067.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/571067.html GDG Press GDG Press  

GINEVRA DI MARCO & CRISTINA DONA’

Per la prima volta un tour e un disco insieme in uscita venerdì 28 giugno

Le due artiste vincono il Premio Speciale Mei 2019

 

Ci sono incontri che sembrerebbero restare circoscritti in un singolo momento e che invece finiscono per innescare percorsi sorprendenti, inoltrandosi verso un nuovo cammino. Insieme.

Così è stato per Ginevra Di Marco e Cristina Donà, due delle voci più carismatiche e influenti della musica italiana. Dopo essersi esibite insieme per alcuni concerti la scorsa estate, le due autrici che hanno contribuito a plasmare la materia rock e cantautorale in Italia, hanno deciso di intraprendere un cammino congiunto e di suggellare la loro comunione artistica con un tour e un album a doppia firma, rispettivamente in partenza e in uscita venerdì 28 giugno. Forti delle rispettive carriere costellate di Targhe Tenco e di grandi canzoni, Ginevra e Cristina realizzano oggi un'opera omonima che ripercorre alcune tappe dei loro percorsi musicali e ne fissa di nuove.

 “Siamo partite con l’idea di fare qualche concerto insieme convinte che condividere il palco sarebbe stato abbastanza, e così per cominciare abbiamo fatto due concerti durante la scorsa estate. Ma quei concerti sono stati magici, più belli di quanto potessimo immaginare. Da lì la spinta ad andare oltre, e la decisione di “fermare” questa comunione artistica e umana con un intero tour e un disco.”

Alla base del disco c'è in primis un'amicizia atavica: Cristina Donà vide per la prima volta Ginevra Di Marco a un concerto del tour di “In quiete” dei C.S.I., ammirandone la voce straordinaria, la presenza sul palco e quella femminilità “che credeva di non avere”. A distanza di poco tempo, agli albori della sua carriera, la Donà si esibì da sola con la sua chitarra in apertura proprio alla band emiliana, per il tour di “Tabula Rasa Elettrificata”, folgorando Ginevra (e l’intero Consorzio dei suonatori) per la sua voce vellutata, capace di squarciare mondi emotivi nuovi. Da lì, le due artiste hanno stretto un rapporto di stima e amicizia vera che con questo album si estrinseca con grazia e carattere.

 Nel cuore di questa inedita collaborazione c'è la volontà di “condensare in una manciata di canzoni il nostro vissuto, ovvero il passato che ci ha nutrito e fatto incontrare, e il presente, affinché la fotografia di questo disco fosse più ricca e rispettosa possibile di un sentire comune. Per questo, oltre a mescolare le nostre voci su brani che fanno parte dei rispettivi repertori, abbiamo deciso di scrivere nuove canzoni per rappresentare l’essere qui oggi, scoprendo una passione comune, il camminare, divenuto il tema di fondo del disco. Da lì siamo partite per raccontare in musica il senso del cammino: cammino come gesto quotidiano, come scoperta di sé nella natura, come risorsa ma anche come metafora, come osservazione del cammino altrui che spesso è fatica e sofferenza, il cammino di chi cerca una realtà migliore per sopravvivere, il cammino dell’essere madri. Camminare come spinta propulsiva verso la vita, la curiosità, il viaggio, la conoscenza, il tentativo di renderci, in ogni esperienza, persone migliori.

 Da una parte il cammino delle due artiste si distende sulle orme delle loro radici, con la reinterpretazione di alcuni brani dei rispettivi repertori riarrangiati per questa speciale occasione. Dall'altra, Di Marco e Donà procedono nel presente con una sensibilità tutta femminile che diventa lente d'ingrandimento e strumento d'indagine per raccontare le questioni della nostra contemporaneità, contemplandone le meraviglie o disegnandone le contraddizioni con pennellate dolciamare. Dal grande fenomeno delle migrazioni di Confine all’incitamento al coraggio ad andare avanti rivolto al mondo femminile - oggi sempre più in difficoltà - di Un passo alla volta, alla celebrazione del Camminare come pratica per ritrovare se stessi, i tre brani inediti del disco fotografano il nostro tempo e si soffermano su nuovi orizzonti.

Abili padrone di una ricchezza stilistica che permette loro di scegliere per ogni brano i linguaggi sonori più congeniali, le due artiste hanno scelto di farsi affiancare nella produzione artistica e nella realizzazione musicale dai compagni di sempre: il gruppo stabile di Ginevra, con Francesco Magnelli (piano, magnellophoni), Andrea Salvadori (chitarra, tzouras) e Luca Ragazzo (batteria), con l’aggiunta del produttore e co-autore degli ultimi dischi di Cristina, Saverio Lanza (chitarra, basso). Fra gli autori dei testi dell'album - realizzato grazie a una fortunata campagna di crowdfunding - figura anche Francesco Gazzè, che ha donato a Ginevra e Cristina le parole di Confine.

Con questo lavoro Ginevra e Cristina hanno vinto il Premio Speciale Mei 2019, riconoscimento che gli verrà consegnato il 5 ottobre al Teatro Masini di Faenza.

In concerto i diversi stili di Cristina e Ginevra si intrecciano in maniera armoniosa in un’unica, affascinante dimensione. Sul palco i reciproci sguardi ne svelano l’intesa, la  naturalezza e la loro potenza espressiva contagiando il pubblico che si emoziona, sorride, riflette e applaude. Il tour estivo  toccherà le maggiori città e i festival più prestigiosi della nostra Penisola, queste le date confermate: 28 giugno Genova (Lilith Festival - Giardini Luzzati) 3 luglio Firenze (72°estate Fiesolana - Anfiteatro Romano di Fiesole) 12 luglio Valdagno (Vi) (Festival Femminile Singolare - Parco La Favorita) 13 luglio Bologna (Botanique - Giardini Via Filippo Re) 15 luglio Torino (Todays Festival- Conservatorio Giuseppe Verdi) 16 luglio Milano (Estate Sforzesca - Castello Sforzesco) 20 luglio Rovigo (Tra ville e Giardini Festival) 21 luglio Carpi (Mo) (Festival Mundus - Piazzale Re Astolfo ) 7 agosto Assisi (Pg) (Riverock Festival - Lyrick Summer Arena) 23 agosto Roma (‘Na cosetta Festival- Via Mandrione 63)

 

Trackilist Ginevra Di Marco & Cristina Donà 

1) Un passo alla volta

2) Camminare

3) Confine

4) La rosa enflorece

5) Così vicini

6) Perpendicolare

7) J

8) 1/365

 

Tour

 28/6 Genova �“ Lilith Festival

evento Fb https://www.facebook.com/events/1017550215109503/

biglietti:  https://urly.it/324mx

 

3/07 Firenze 72° Estate Fiesolana

evento fb https://www.facebook.com/events/612346185890464/

biglietti: https://urly.it/324m-

 

12/07 Valdagno (VI) - Femminile SINGolare 

evento FB: http://bit.ly/DONADIMARCO_Vicenza

biglietti: http://bit.ly/biglietti_DD_Vicenza

 

13/07 Bologna - Botanique 

promoter: katia@estragon.it

evento FB: http://bit.ly/DONADIMARCO_Bologna

ingresso gratuito

 

15/07 Torino - Auditorium Conservatorio G. Verdi 

evento FB: http://bit.ly/DONADIMARCO_Torino

 

16/07 Milano - Castello Sforzesco 

contatto: francesca.benvadi@viaaudio.it

evento FB: http://bit.ly/DONADIMARCO_MilanoCS

biglietti: http://bit.ly/biglietti_DD_Milano

 

20/07 Rovigo - Tra  ville e giardini

 

21/07 Carpi (MO) - Festival Mundus 

evento FB: http://bit.ly/DONADIMARCO_Carpi

biglietti: ingresso gratuito

 

07/08 Assisi (PG) - Riverock 

evento FB:  http://bit.ly/DONADIMARCO_Perugia 

biglietti: http://bit.ly/biglietti_DD_Perugia 

 

23/08 Roma ‘Na cosetta Festival

SCARICA IL COMUNICATO IN WORD

SCARICA LA FOTO

SCARICA LA COVER 

 

 

Ufficio stampa

Giulia Di Giovanni �“ GDG press �“ info@gdgpress.com

Cell 3341949036

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
Festa della musica: Fondazione Romaeuropa presenta "Nel Sud", l'istallazione video di Mai Mai Mai Tue, 18 Jun 2019 15:10:20 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/570629.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/570629.html GDG Press GDG Press

    

LA FONDAZIONE ROMAEUROPA 

Nell'ambito de

La Festa della Musica di Roma

Presenta: 

 

“Nel Sud”

Installazione video di Toni Cutrone, aka Mai MaiMai

Dalle 16  alle 22

 21 GIUGNO  -  Sala della Chiesa di Santa Rita da Cascia in Campitelli 

INGRESSO GRATUITO 

 

Toni Cutrone - Mai Mai Mai parteciperà con la Fondazione Romaeuropa alla Festa della Musica di Roma promossa da Roma Capitale del 21 giugno nella Sala della Chiesa di Santa Rita, (dalle 16  alle 22 a ingresso gratuito)  con il suo nuovo progetto “Nel Sud”, prosecuzione dei precedenti lavori della "trilogia mediterranea" usciti per Boring Machines, Yerevan Tapes & NotNot Fun.

L’installazione video, ambientata in alcune zone di Puglia, Calabria, Basilicata e Sicilia, mostrerà estratti di archivio dei riti religiosi antichi del Sud, accompagnati dalle sonorità dei canti religiosi modificati, ristrutturati e sintetizzati da Toni Cutrone.

La musica di Mai MaiMai e i suoni d'archivio dell'epoca sono pensati per affiancare le potenti immagini immortalate da registi che hanno fatto la storia del documentario etnografico italiano ispirato alle ricerche di Ernesto De Martino: Luigi Di Gianni, Gianfranco Mingozzi, Vittorio De Seta e Cecilia Mangini.

I loro filmati, montati e manipolati in tempo reale dal video-artista Simone Donadoni, ci fanno vagare nel Mezzogiorno italiano, esplorando l'intreccio tra ritualità pagana e cattolicesimo nell'Italia del Sud, la fatica e la dignità del vivere e del morire, la fragilità dell'uomo soggiogato dalla Natura, dal "Divino" e dal "Magico". 

Il progetto, presentato al Pesaro Film Festival 2016, racconta l'approdo nel Meridione di un'Italia lontana, della quale il tempo ha quasi cancellato ogni ricordo: tra nascenti fabbriche, vita rurale e antiche scene di pesca, rituali al limite tra il magico e il religioso ed una quotidianità ormai avulsa, lontana da tutto e da tutti. 

 

INFO STAMPA: ufficiostampa@romaeuropa.net |06 45553014

Massimo Pasquini: m.pasquini@romaeuropa.net

Matteo Antonaci: m.antonaci@romaeuropa.net

Giulia Di Giovanni: gdgpress@gmail.com

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
Premio Città di Loano - "Da Pasolini al liscio": dal 22 al 26 luglio un’edizione di grandi omaggi con uno sguardo al futuro Tue, 18 Jun 2019 13:30:36 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/570606.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/570606.html GDG Press GDG Press

Premio Nazionale Città di Loano 15a edizione

dal 22 al 26 luglio a Loano (SV)

«DA PASOLINI AL LISCIO»

Una produzione originale dedicata al Canzoniere italiano di Pier Paolo Pasolini e

una giornata dedicata a Secondo Casadei

I concerti di Extraliscio, Raffaello Simeoni, Mauro Palmas, Tre Martelli,

festa in piazza e cucina tradizionale

***

 SCARICA LA CARTELLA STAMPA CON TUTTE LE FOTO 

In foto dall'alto in senso orario: Extraliscio Orchestra, Raffaello Simeoni, Tre Martelli, Erasmo Treglia, Banda della Ricetta e Duo Bottasso + Simone Sims Longo

Un’edizione di grandi omaggi con uno sguardo alla contemporaneità, dal Canzoniere italiano di Pier Paolo Pasolini al padre nobile del liscio Secondo Casadei: dal 22 al 26 luglio torna a Loano la quindicesima edizione del Premio Nazionale Città di Loano per la musica tradizionale italiana, organizzato dall'Associazione Compagnia dei Curiosi in collaborazione con l'Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Loano, con il contributo della Fondazione A. De Mari, di Nuovo Imaie (fondi dell’articolo 7 L. 93/92) e il patrocinio della Regione Liguria e dell'ANCI.

Il Premio Loano, principale appuntamento in Italia per la musica di tradizione, conferma per il 2019 la sua vocazione a raccontare la contemporaneità del folk italiano, di tutto quell’universo di musiche che �“ partendo dal revival della tradizione, dagli strumenti popolari, dalle forme espressive delle culture orali �“ sanno parlare alla contemporaneità e raccontare il mondo di oggi. È così in un arco simbolico alla ricerca dei molti significati di “musica popolare” �“ “Da Pasolini al liscio”, come recita il titolo di questa 15a edizione �“ che si sviluppa il programma del 2019, il secondo con la direzione artistica di Jacopo Tomatis.

Come è nella natura di “laboratorio permanente” del Premio Loano, ai consueti concerti serali nelle splendide location del lungomare di Loano (Spazio Culturale Orto Maccagli) e del Chiostro di Sant’Agostino, si affiancheranno gli appuntamenti pomeridiani con Il Premio incontra…, conversazioni in musica con musicisti e operatori culturali, dalle ore 18 presso i Giardini Nassiriya. Tra le novità di questa edizione, la suggestiva passeggiata al Rifugio “Pian delle Bosse” di Loano che terminerà con il concerto del massimo interprete in Italia di cornamusa Fabio Rinaudo; e il concerto “dopocena” con La Banda della Ricetta, un originale spettacolo in cui si canta del buon cibo, con il cibo, con un repertorio divertente e ben condito.

Principale novità dell’edizione 2019 è la produzione originale �“ che debutterà il 25 luglio, frutto di una residenza artistica a Loano �“ LinguaMadre: il Canzoniere di Pasolini, dedicata al Canzoniere italiano di Pier Paolo Pasolini, pionieristico progetto di raccolta di poesia popolare pubblicato per la prima volta nel 1955. A partire da questi materiali riscoperti da Pasolini �“ spesso “muti”, senza musica �“ quattro giovani musicisti costruiranno un percorso di rilettura e riscrittura, che mescolerà strumenti della tradizione ed elettronica, voci arcaiche e voci contemporanee. Seguendo il filo tematico della “madre” �“ come figura centrale di molta poesia popolare, e come lingua �“ la produzione ridarà suono e voce alle poesie raccolte da Pasolini, rileggendole nella contemporaneità, senza filologismi, alla luce di oltre cinquant’anni di musiche popolari. Per quest’operazione di “archeologia creativa”, sono stati scelti quattro tra i talenti più interessanti del nuovo folk italiano: il piemontese Duo Bottasso (vincitore del Premio Loano Giovani), la cantante friulana Elsa Martin, e il polistrumentista calabrese Davide Ambrogio. LinguaMadre, oltre che rappresentare la perfetta incarnazione dello spirito che anima il Premio Loano, segna anche l’inizio della collaborazione del Premio con il Premio Andrea Parodi di Cagliari �“ già ospite nella scorsa edizione �“ e il festival Mare e Miniere, in Sardegna. La produzione, dopo la prima assoluta di Loano, verrà riproposta nei prossimi mesi.

A dare il via al festival lunedì 22 luglio, il primo appuntamento con il “Premio Incontra…”, che ospita �“ insieme con il giornalista Ciro De Rosa, i Tre Martelli, Premio alla Carriera 2019. Il gruppo alessandrino che ha saputo portare il folk revival piemontese sui palchi di tutto il mondo, superati i 40 di carriera, si racconterà in attesa del concerto della serata, alle 21.30. I Tre Martelli si ritireranno il Premio in una formazione allargata, spaziando tra canzoni e balli della tradizione.

Martedì 23 luglio “Premio incontra…” ospita Finisterre, storica etichetta di Erasmo Treglia, Premio alla Realtà Culturale 2019. Sarà l’occasione per ripercorrere (e ascoltare) le musiche di una delle label più influenti sulla scena folk-world italiana, in compagnia del giornalista Ciro De Rosa. A seguire, ci si trasferirà sul Lungomare alle 20.30 per il concerto “dopocena” con La Banda della Ricetta: un concerto-performance dedicato alla cucina tradizionale, quello del quartetto tutto al femminile composto da Clara Graziano, Valentina Ferraiuolo, Teresa Spagnuolo e Carla Tutino. Nel corso della serata, Erasmo Treglia ritirerà il Premio alla Realtà Culturale 2019 per Finisterre. La serata proseguirà alle 22 con il concerto di Raffaello Simeoni, premiato da una giuria di oltre 50 giornalisti specializzati e studiosi per il miglior album 2018, presenta il suo Orfeo incantastorie accompagnato da un’ampia formazione di musicisti.

Mercoledì 24 luglio il “Premio Incontra” diventa itinerante con una camminata al Rifugio “Pian delle Bosse”, in collaborazione con il C.A.I. di Loano. Ad accogliere il pubblico il concerto di Fabio Rinaudo, dedicato alla scoperta e all’approfondimento di uno degli strumenti principe della musica italiana di tradizione. Segue apericena a cura del Rifugio. La sera alle ore 21.30 il Premio si trasferirà negli spazi più raccolti del Chiostro di Sant’Agostino per il concerto-spettacolo di Mauro Palmas Palma de Sols, affascinante viaggio tra la Sardegna e il Mediterraneo condotto dalla mandola del leader, con l’organo di Alessandro Foresti, le percussioni di Andrea Ruggeri, il basso di Silvano Lobina, il clarinetto e sax di Marco Argiolas e la voce di Simonetta Soro.

Giovedì 25 luglio è invece la giornata dedicata al Canzoniere italiano di Pier Paolo Pasolini: si comincia alle 18.00 con la presentazione della produzione originale LinguaMadre: il Canzoniere di Pasolini. A conversare con Jacopo Tomatis, oltre ai musicisti coinvolti, il giornalista Enrico de Angelis e Domenico Ferraro, editore, studioso e operatore culturale. A partire dalle 20.00, in collaborazione con la Fondazione CEIS �“ che nell’ex convento gestisce il centro di accoglienza per richiedenti asilo �“ sarà proposto l’apericena etnico con degustazione di piatti tipici dei paesi di provenienza dei ragazzi ospitati. A seguire, si terrà lo spettacolo LinguaMadre con il Duo Bottasso (organetto, violino, tromba), Davide Ambrogio (chitarra, lira, percussioni, voce) ed Elsa Martin (voce). Aprono la serata alle ore 21.30 il Duo Bottasso con il sound designer Simone Sims Longo, vincitori del Premio Loano Giovani per il miglior album con Biserta e altre storie, un affascinante racconto sonoro della Tunisia contemporanea. I tre musicisti ritireranno il Premio finanziato da Nuovo Imaie con i fondi dell’articolo 7 L. 93/92.

Il Premio chiude in bellezza venerdì 26 luglio, con un giornata dedicata al liscio e al suo padre nobile, Secondo Casadei. Ad animare “Il Premio incontra” del pomeriggio sarà infatti Riccarda Casadei, figlia di Secondo e responsabile di Casadei Sonora, la vera erede della grande tradizione della musica da ballo romagnola. Converseranno con lei Jacopo Tomatis e il giornalista Pierfrancesco Pacoda. A partire dalle 20.00, invece, la centralissima Piazza Italia ospiterà la serata finale del Premio, una vera festa popolare con balli, attività per bambini e adulti, circo, laboratori di strumenti musicali, di recupero e giocoleria. Il tutto in attesa, alle 22, del gran concerto finale di Extraliscio, il “Buena Vista Social Club” del liscio romagnolo, super gruppo del liscio più contemporaneo e “post-moderno”, che tiene insieme musicisti come Moreno “il Biondo” Conficconi, già con Orchestra Casadei e Orchestra Grande Evento, Mauro Ferrara (Orchestra Grande Evento), e Mirco Mariani (Saluti da Saturno, Vinicio Capossela).

Media Partner del festival: Blogfoolk, Giornale della musica, Radio Popolare.

SCARICA IL COMUNICATO

SCARICA LA FOTO

SCARICA LA CARTELLA STAMPA COMPLETA DEL PREMIO

Tutti i concerti e gli incontri sono ad ingresso gratuito.

www.premioloano.it

 

UFFICIO STAMPA GDG Press 

www.gdgpress.com

Ilenia Visalli mob: +39 3293620879; mail ilenia.visalli@gdgpress.om

Giulia Di Giovanni mob: +393341949036; mail: gdgpress@gmail.com

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
Officina Pasolini il 27 giugno presenta "Femminile Plurale": gli Stati generali del cantautorato femminile Mon, 17 Jun 2019 12:36:38 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/570016.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/570016.html GDG Press GDG Press

OFFICINA DELLE ARTI PIER PAOLO PASOLINI

Giovedì 27 giugno �“ dalle ore 19.00

FEMMINILE PLURALE

Stati generali del cantautorato femminile

Ingresso gratuito fino a esaurimento posti

in foto dall'alto in senso orario:  Teresa De Sio, Chiara Civello, Pilar , Angela Baraldi e Tosca

Un appuntamento imperdibile nel mese di giugno a “Officina Pasolini - Regione Lazio”, Laboratorio di Alta formazione artistica e Hub culturale. A partire dalle 19.00 del 27 giugno si svolgerà la prima manifestazione che prende come titolo Femminile plurale.

Oltre trenta artiste di grande talento si alterneranno sul palco esibendosi e collaborando tra loro in una sorta di Stati generali del cantautorato femminileRecenti casi come Sanremo e il Concertone del Primo Maggio di Roma, tutti con cast quasi totalmente maschili, hanno evidenziato come in Italia esista un serio problema culturale col femminile.

Di qui l'idea venuta a Tosca e Michele Monina di provare a creare un megaevento musicale tutto rivolto a artiste donne, non tanto per pareggiare i conti, quanto per provare a lanciare un segnale chiaro, ‘noi donne ci siamo’ e, esattamente come dimostrato dal May così tante, organizzato all’Angelo Mai proprio in risposta al Primo Maggio dei sindacati, ‘siamo anche molto brave e eterogenee’. Così, provando a mettere in piedi un discorso di cartello, una sorta di Stati generali del cantautorato femminile, la prossima volta chiunque si troverà a organizzare un evento non potrà più dire di non conoscere nomi di cantautrici.

Ecco alcuni nomi: Teresa De Sio, Angela Baraldi, Chiara Civello, Pilar, Cassandra Raffaele, Tosca, Valentina Amandolese, Erica Boschiero, Dalise, Eleviole?, Irene Ghiotto, Roberta Giallo, Giua, Elyza Jeph, Kim, Ylenia Lucisano, Lavinia Mancusi, Gabriella Martinelli, Giulia Mei, Mimosa, Andrea Mirò, Sabrina Napoleone, Nathalie, Cristina Nico, Silvia Oddi, Lilith Primavera (feat Giuditta Sin), Sara Romano, Sarah Stride, Diana Tejera, Marian Trapassi, Agnese Valle, Giulia Ventisette. Sul palco, insieme a Michele Monina, la giornalista Cinzia Fiorato.

SCARICA IL COMUNICATO

SCARICA LE FOTO DELLE ARTISTE 

 Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

È possibile riservare i posti scrivendo in privato alla pagina Facebook di Officina Pasolini lasciando nome, cognome e numero di posti desiderati.

I posti saranno riservati soltanto fino a trenta minuti prima dell’inizio dello spettacolo.

Teatro Eduardo De Filippo �“ Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini

Allo spazio si accede attraverso l’accesso di Viale Antonino di San Giuliano, angolo via Mario Toscano (zona Ponte Milvio)

 Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini

Coordinatore generale Tosca

Ufficio stampa

Antonella Mucciaccio

mob: 347.4862164 | mail: amucciaccio@fastwebnet.it

Ilenia Visalli �“ GDG Press

mob: 329.3620879 | mail: ilenia.visalli@gdgpress.com

 

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
Villa Ada al via domani con i Groundation, seguono M¥SS KETA, Nada, Sinigallia, Giuda,The Winstons, Into the wild night Mon, 17 Jun 2019 11:58:37 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/570007.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/570007.html GDG Press GDG Press

DAL 18 GIUGNO AL 5 AGOSTO 2019

VILLA ADA ROMA INCONTRA IL MONDO - XXVI EDIZIONE

Nulla si sa, tutto s’immagina

***

VILLA ADA AL VIA DA DOMANI CON I GROUNDATION: LA SETTIMANA FINO AL 23 GIUGNO

Martedì 18 giugno GROUNDATION (USA) + ELIASSE (ISOLE COMORE)

Scarica la cartella stampa: https://www.dropbox.com/sh/d2e11ue76l0d77n/AADpfuf_0pEVbc19aE8aBAQra?dl=0

Mercoledì 19 giugno M¥SS KETA (ITA) + SORROWLAND (ITA) + GARAGE BAND (ITA)

Scarica la cartella stampa: https://www.dropbox.com/sh/5120nzgstfkc8ov/AAAxeFOnR0P_58fD8JshGHx1a?dl=0

Giovedì 20 giugno GIORNATA DEL MIGRANTE E DEL RIFUGIATO con NADA e ORCHESTRA DEI BRACCIANTI (ITA)

Scarica la cartella stampa: https://www.dropbox.com/sh/507y8qk18si5v3y/AAA0WRNR2N4HinqYcgwqROS8a?dl=0

Venerdì 21 giugno RICCARDO SINIGALLIA (ITA)

Scarica la cartella stampa: https://www.dropbox.com/sh/gv9hy2ufybupjdv/AAAHdvU8--R12MKJHT-wB_yTa?dl=0

Sabato 22 giugno GIUDA + THE WINSTONS (ITA)

Scarica la cartella stampa: https://www.dropbox.com/sh/c42q4o8xsxbg4eq/AACE7TvqDcJRDPSYV84am3D3a?dl=0

Domenica 23 giugno INTO THE WILD NIGHT show (ITA)

Scarica la cartella stampa: https://www.dropbox.com/sh/7zxxcy8uj3ukrso/AADtMhHoXpkvqDNaR0Nar9aJa?dl=0

***

Via di Ponte Salario 28, Roma

Dalle ore 21.30 a 00.30 concerti main stage (area a pagamento)

Accesso al D’Ada Park dalle ore 19 (area gratuita)

Aftershow al Mini Dada da mezzanotte (area gratuita)

in foto dall'alto in senso orario: M¥SS KETA, Nada, The Winstons, Riccardo Sinigallia, Groundation.

Al via martedì 18 giugno la XXVI edizione di Villa Ada - Roma incontra il mondo, il festival più lungo dell’estate romana che come ogni anno animerà le sue notti con 49 giorni di concerti senza sosta sulle rive del laghetto più famoso della Capitale. Ad aprire la manifestazione, i Groundation, band statunitense capitanata da Harrison Stafford, che con il singolo “Babylon Rule Dem” ha scritto un pezzo di storia del reggae internazionale. Mercoledì 19 giugno arriva la “divina” M¥SS KETA, che con il suo piccantissimo PAPRIKA sta conquistando a suon di sold out tutti i più prestigiosi palchi italiani (e non solo). Giovedì 20 giugno Villa Ada celebra in collaborazione con l’Agenzia delle Nazioni Unite (UNHCR) la giornata mondiale del rifugiato #Withrefugees Live con una leggenda della musica italiana quale Nada, preceduta dall’Orchestra dei braccianti, nata da un’idea dell’associazione ambientalista Terra! onlus. Ancora, dopo i sold out del tour invernale, venerdì 21 giugno il cantautore e produttore romano Riccardo Sinigallia farà ascoltare i suoi successi più amati insieme ai brani del suo ultimo acclamato lavoro “Ciao Cuore”; sabato 22 è il giorno del rock’n’roll grintoso dei Giuda e dei The Winstons. Chiude la settimana domenica 23 giugnoInto the wild night show”: lo spettacolo itinerante ispirato all’omonimo film di Sean Penn e dedicato alla produzione solista di Eddie Vedder.

Attivi dal 1998, i Groundation tornano in tour dopo una lunga pausa con il loro nuovo album “The Next Generation”. Un grande ritorno e una prima volta a Roma quella di martedì 18 giugno, con una formazione che vedrà il debutto di nuovi musicisti, una superband di nove elementi pronti per regalare ai fan un live unico e imperdibile. Parola chiave dei concerti dei Groundation è infatti l’improvvisazione: il loro reggae sound è caratterizzato da vorticose trombe ispirate al jazz e al funk, robusti poli-ritmici latini e africani e armoniose voci soul. Apre il concerto il polistrumentista originario delle Isole Comore Eliasse.

Dopo il live al Monk dello scorso aprile e la partecipazione a Radio 2 Indie live, la divina M¥SS KETA torna nella Capitale dai suoi “lupacchiotti” mercoledì 19 giugno con un live che promette scintille. Ad aprire il concerto due super ospiti: i Sorrowland, collettivo romano formato da Osore, Tremila e Giovanni Vipra, attualmente in tour con il loro EP d’esordio “Buone maniere per giovani predatori” e i Garage Gang, progetto musicale nato nel 2018 dalle sperimentazioni di alcuni ragazzi di Ostia sull'app per iPhone "Garage Band" raccolte poi nell’album "Manifesto". Ma le sorprese non finiscono qui: con M¥SS KETA sono attese sul palco special guest d’eccezione.

Villa Ada �“ Roma incontra il mondo celebra giovedì 20 giugno la Giornata Mondiale del Rifugiato - #Withrefugees Live. In campo l’Arci e l’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati, insieme per sensibilizzare il pubblico sul dramma globale di 70 milioni di rifugiati e richiedenti asilo nel mondo che, costretti a fuggire da guerre e persecuzioni, lasciano i propri affetti, la propria casa e tutto ciò che un tempo era la loro vita per cercare salvezza in un altro paese. Sul palco ad aprire la serata l’Orchestra dei Braccianti, nata con l’obiettivo di combattere il caporalato e facilitare l’integrazione sociale e culturale coinvolgendo donne e uomini che vivono in condizione di estrema vulnerabilità e isolamento all’interno degli insediamenti agricoli delle campagne italiane. A seguire si esibirà Nada, attualmente in tour con il suo ultimo disco di inediti “E’ un momento difficile, tesoro”. A colpi di numeroso sold out nei club delle principali città italiane, si conferma protagonista della musica italiana, interprete e autrice dalla classe e sensibilità uniche. Chiude la serata la dj di origini liberiane Mary Gehnyei.

Riccardo Sinigallia, protagonista del main stage venerdì 21 giugno, è sicuramente una tra le penne più apprezzate in Italia, non a caso pubblico e critica hanno accolto con entusiasmo il suo ultimo album “Ciao cuore”, in cui riversa la sua minuziosa ricerca musicale e la sua profonda sensibilità artistica. Ad accompagnarlo sul palco Andrea Pesce alle tastiere, Ivo Parlati alla batteria, Laura Arzilli al basso e cori e Francesco Valente alla chitarra: un live in cui l’artista romano condurrà ancora una volta il proprio pubblico alla scoperta di quei tratti sonori che hanno lasciato impronte riconoscibili nel cantautorato contemporaneo italiano.

Sabato 22 giugno è la volta di una serata tutta rock’n’roll: sul palco i The Winstons, un power trio di fuoriclasse formato da Enro, Rob e Linnon Winston (pseudonimi di Enrico Gabrielli, Roberto Dell'Era e Lino Gitto) dedito alla psichedelia e al culto dell’anarchia ancestrale. “Smith” è il loro secondo album, uscito a maggio: un concentrato di puro rock n’roll. A seguire i Giuda, band capitolina reduce da un tour che ha girato l’intera penisola e che si è spinto in Francia, Spagna e Regno Unito per presentare l’ultimo lavoro discografico “E.V.A”. Chiude la programmazione del main stage domenica 23 giugno Into the Wild night, lo spettacolo tra musica e parole ispirato al leader dei Pearl Jam.

Come ogni edizione Villa Ada - Roma incontra il mondo non è solo musica, grazie a un’articolata programmazione nel “D’Ada Park”, l’area a ingresso gratuito del festival. Pace, multiculturalità e sostenibilità ambientale sono le parole d’ordine dell’estate 2019 attraverso il coinvolgimento di alcune prestigiose realtà associative nazionali e capitoline. Il prossimo 20 giugno dalle ore 18.30, in occasione della Giornata Internazionale del Migrante e del Rifugiato verrà approfondito il tema #MIGRANTI dal salvataggio all’accoglienza. A far luce su un fenomeno oggetto di strumentalizzazioni e narrative retoriche il contributo esperto dell’ASGI-Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione e la preziosa testimonianza di Mediterranea Saving Humans. 

Villa Ada quest’anno inaugura uno spazio wellness sulla punta del lago: primo appuntamento sabato 22 giugno dalle ore 9 alle 10 con una lezione di pilates, dalle 10 alle 11 lezione di pound (costo lezione: 10€ per info e prenotazioni scrivere al numero 3297443875). Apre il ciclo di presentazioni di libri domenica 23 giugno alle ore 19 “Non chiamatemi eroe. Storie di ribellione, resistenza e coraggio. Per difendere i diritti umani ad ogni costo” (Altreconomia) di Lorena Cotza e Ilaria Sesana con Maria Panariello, vicedirettrice di Paese Sera.

Anche quest’anno torna il Mini Dada: il palco a ingresso gratuito su cui saliranno band emergenti della scena indipendente locale con concerti pensati dai circoli Arci Trenta Formiche e Poppyficio. Si inizia martedì 18 giugno, dopo il concerto sul main stage, con In The Wood: il primo “Dopo Festival” al laghetto di Villa Ada, aftershow a cura di Cool Runnings Sound. Mercoledì 19 si continua con una serata realizzata in collaborazione con la rivista Scomodo; venerdì 21 giugno ritorna il più eccentrico e bizzarro party a tema, Borghetta Stile;  sabato 22 giugno Radio Rock festeggia a Villa Ada i 35 anni di attività con la serata Festa di Radio Rock: Giuda + Winstons + Big Mountain County.

L’area free si caratterizza inoltre con presidi di street food di qualità, degustazioni e una trattoria di pesce e cucina vegetariana dove gustare alcuni piatti tipici della cucina tradizionale italiana.

Nulla si sa, tutto s’immagina”: è con questa doppia citazione, che rimanda all’immaginario di Federico Fellini e Fernando Pessoa, che Villa Ada �“ Roma incontra il mondo dà il via alla sua XXVI edizione sotto l’egida di Dada srl e ARCI Roma all’interno del programma dell'Estate Romana promosso da Roma Capitale - Assessorato alla Crescita culturale, in collaborazione con SIAE.

Media partner di quest’anno sono: Radio Rock, con una presenza giornaliera e quotidiani live da bordo lago; Rockerilla, Il Romanista, Roma Today, Sentireascoltare, Zero Eu, Postit Roma, Scomodo, The Parallel Vision, Nerds Attack, Lester e Unfolding Roma.

IL CALENDARIO 

18 giugno GROUNDATION (USA) 19 giugno M¥SS KETA (ITA) 20 giugno GIORNATA DEL MIGRANTE E DEL RIFUGIATO con NADA e ORCHESTRA DEI BRACCIANTI (ITA) 21 giugno RICCARDO SINIGALLIA (ITA) 22 giugno GIUDA + WINSTONS (ITA) 23 giugno INTO THE WILD NIGHT show (ITA) 24 giugno TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI + LUCIO LEONI (ITA) 25 giugno EUGENIO IN VIA DI GIOIA (ITA) 26 giugno GIOVANNI TRUPPI (ITA) 27 giugno MODENA CITY RAMBLERS (ITA) 28 giugno ORCHESTRACCIA (ITA) 29 giugno CARO FABER �“ ROMA CANTA DE ANDRÈ (ITA) 30 giugno CARO LUCIO �“ ROMA CANTA BATTISTI (ITA) 1 luglio GIOVANNI LINDO FERRETTI (ITA) 2 luglio I HATE MY VILLAGE + ZU (ITA) 3 luglio TINARIWEN (MALI) 4 luglio LA RAPPRESENTANTE DI LISTA (ITA) + M�’N (ITA) 5 luglio OTTO OHM (ITA) 6 luglio BANDABARD�’ (ITA) 7 luglio MASSIMO VOLUME + GIARDINI DI MIR�’ (ITA) 8 luglio GARBAGE (USA) 9 luglio dEUS (BELGIO) 10 luglio GIORGIO POI (ITA) 11 luglio HOOVERPHONIC (BELGIO) 12 luglio GOD IS AN ASTRONAUT + MONO (IRLANDA) 13 luglio CARAVAN PALACE (FRANCIA) 14 luglio CANOVA + FULMINACCI (ITA) 15 luglio NOUVELLE VAGUE (FRANCIA) 16 luglio “MENTRE RUBAVO LA VITA” GIOVANNI NUTI E MONICA GUERRITORE CANTANO ALDA MERINI 17 luglio RIVAL SONS (USA) 18 luglio MADELEINE PEYROUX (USA) 19 luglio NEW YORK SKA JAZZ ENSEMBLE (USA) 20 luglio COMA_COSE (ITA) 21 luglio DATA IN AGGIORNAMENTO 22 luglio THE LIBERATION PROJECT (RSA) 23 luglio CLAVDIO (ITA) 24 luglio CALEXICO + IRON WINE (USA) 25 luglio FAST ANIMALS AND SLOW KIDS (ITA) 26 luglio GRUPO COMPAY SEGUNDO DE BUENA VISTA SOCIAL CLUB (CUBA) 27 luglio QUASI//FINLEY (USA//ITA) 28 luglio NU GUINEA (ITA) 29 luglio LATTE E I SUOI DERIVATI (ITA) 30 luglio JAMES SENESE NAPOLI CENTRALE (ITA) 31 luglio BOHEMIAN SIMPHONY �“ THE QUEEN ORCHESTRA (ITA) 1 agosto EASY STAR ALL-STARS (GIAMAICA/USA) 2 agosto DATA IN AGGIORNAMENTO 3 agosto DATA IN AGGIORNAMENTO 4 agosto DATA IN AGGIORNAMENTO 5 agosto DATA IN AGGIORNAMENTO

SCARICA IL COMUNICATO

SCARICA TUTTE LE SCHEDE DEGLI ARTISTI CON LE FOTO

SCARICA TUTTE LE FOTO DEL FESTIVAL

VILLA ADA ROMA INCONTRA IL MONDO

VILLA ADA - via di Ponte Salario 28 - Roma

#Vada19 #Villaadafest #Rim19 #Estateromana19

Dalle ore 21.30 a 00.30 concerti main stage (area a pagamento)

Sito web: https://www.villaada.org/

Facebook: https://www.facebook.com/VillaAda.Fest/

Instagram: https://www.instagram.com/villaadafest/

INFO PER IL PUBBLICO

Mail: info@villaada.org

Info line su WhatsApp 344 0712915 (attivo dalle ore 16 alle ore 21)

UFFICIO STAMPA GDG PRESS

Michela Rossetti �“ mob: 3479951730; mail: gdgpress@gmail.com

Ilenia Visalli �“ mob: 3293620879; mail: ilenia.visalli@gdgpress.com

Giulia Zanichelli �“ mob: 3401808965; mail: giulia.zanichelli@gdgpress.com

Giulia Di Giovanni - mail: info@gdgpress.com

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
une sophistication subtile et la sophistication féminine Mon, 17 Jun 2019 06:51:27 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/569660.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/569660.html leoame leoame Dans ma collection croisière 2015 est de glamour moderne, une sophistication subtile et la sophistication féminine », explique le concepteur Ralph Lauren sur sa nouvelle collection intermédiaire estival., Et présente ce n'était que dans son magasin de New York sur Madison Avenue, situé sur la prestigieuse Haute-East Side de Manhattan. prédestinée pour les clients qui veulent s'aventurer dans le chaud été à New York dans les Hamptons et dans le froid de l'hiver à toutes sortes d'endroits exotiques et chaudes dans le monde.
Comme dans presque toutes les collections de Ralph Lauren et elle est déterminée par un mélange de regards masculins et féminins Looks - unis dans un ensemble harmonieux. Le designer lui-même incarné pendant le défilé de mode de la settenden de jet, look preppy élégant et moderne en un dans la Marine et Blanc. Deux couleurs qui donnent le ton dans cette collection. Complété par l'éclat de l'or - à commencer sur les accessoires tels que les brogues, peep-orteils et le classique sac Ricky en place par la suite sur différents vêtements comme les jupes crayon et des vestes en cuir.


Le spectacle s'est ouvert avec une robe fluide en bleu marine à pois blancs. Incontestablement l'un des points forts de la collection. Et il devrait apparaître: Il existe à tous les vêtements qui sont le plus dans cette collection. Modèles avec élégance de jeune fille par des jupes évasées et petits Bubi-colliers, robes à manches T-shirt et haute jambe fente en soit genou ou maxi-longueur, robes coupe droite avec bretelles spaghetti dans le style des années nonante ou des robes du soir même de plancher-longueur et forme avec l'or détails.
Tant de loisirs et de bureau prêt, cependant, sont les combinaisons pantalons. Les modèles coupe large avec des jambes évasées viennent le long de la Marine, Blanc ou le motif à pois nouvellement découvert. Les tenues sont complétées par des classique avec des détails raffinés. Par exemple, un col roulé maille fine en blanc et marine, un chemisier surdimensionné avec des rayures apparaissent - aussi dans la Marine et Blanc - est boutonné que jusqu'à sa poitrine, cardées désinvolture et mis dans la ceinture et un trench-coat blanc est modernisé avec sombres bandes de mousseline de soie bleu.
Robes Nineties, motif à pois Gillne.fr, pantalon palazzo et des jupes fendues - la collection croisière 2015 de Ralph Lauren peut venir avec une ou l'autre tendance, sans perdre leur élégance classique. Une conception de garde-robe moderne, sans entrer dans trop évidente tendance en boucle, qui gère un Ralph Lauren a remporté.

]]>
CIRCOLOCO a Roma: domani 15.06 il party più famoso di Ibiza arriva nel set della Roma Antica a Cinecittà Studios per JMF 2019 Fri, 14 Jun 2019 12:48:38 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/569328.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/569328.html GDG Press GDG Press

JUST MUSIC FESTIVAL 2019

“MUSIC IS THE PRIMARY ESSENCE OF HUMAN RESPECT”

presenta

CIRCOLOCO

Sabato 15 Giugno 2019

Cinecittà Studios (via Tuscolana 1055 �“ Roma)

THE MARTINEZ BROTHERS | MARCO CAROLA

WILLIAM DJOKO | SOSSA

Evento: https://www.facebook.com/events/1007356696127959/

Prevendite: https://www.residentadvisor.net/events/1254039

The Martinez Brothers

Just Music Festival 2019 si prepara al gran finale.

Dopo la straordinaria preview con Fatboy Slim, gli appuntamenti dedicati alla ricerca e contaminazione sonora di JMF OFF e l'esclusiva serata Boiler Room per la prima volta a Roma, l'evento di chiusura di questa quinta edizione di Just Music Festival, che lo conferma ancora una volta come uno dei più importanti eventi internazionali della Capitale, sarà sabato 15 giugno a Cinecittà Studios.

Lo storico set della Roma antica, completamente riassettato per l’occasione, ospiterà uno dei più importanti brand del clubbing contemporaneo a livello mondiale: il CIRCOLOCO, serata culto nata a Ibiza nell'ormai leggendario club Dc10 e capace di radunare il meglio della house e della techno in circolazione.

Dalle 18 a notte fonda si alterneranno infatti in console alcuni dei più acclamati DJ del globo.

A partire dagli indiscussi The Martinez Brothers: cresciuti nel Bronx, dove hanno mosso i loro primi e precoci passi musicali, i fratelli Chris e Steven hanno rapidamente conquistato tutti i migliori club del mondo grazie alla loro perfetta alchimia sonora, e sono da anni tra i leader della scena house internazionale.

E poi l’icona della techno “made in Italy” Marco Carola. Presente sulla scena fin dagli anni ’90, partendo da Napoli è diventato celebre in Italia e nel mondo, da Ibiza a New York passando per il Sudamerica. Ancora oggi, dopo più di vent'anni di attività, Carola è uno degli artisti più richiesti e rispettati della scena techno ed è riconosciuto come uno dei fautori del suo successo.

Altro grande ospite è William Djoko, producer eclettico e travolgente di base ad Amsterdam e con un passato da ballerino di salsa. Le sue performance sono sempre sorprendenti e riescono a sfumare i confini di house e techno, gettandosi nell'esplorazione di groove percussivi ed elettronica futuristica.

Infine Sossa, al secolo Alessandro Di Maria, uno dei migliori rappresentanti della scena underground italiana. I suoi set, capaci di combinare suoni new e old school, sono un'esperienza unica per tutti gli amanti dell'house, e lo hanno portato a essere uno degli artisti di punta della scena house europea.

 

Come ogni anno, Just Music Festival si muove su quella linea di confine che unisce il grande evento musicale ai più avanzati ambiti di ricerca, portando lo spirito della musica underground in ambienti nuovi, mettendo insieme i grandi maestri e le nuove star della musica contemporanea.

Just Music Festival, che nelle ultime edizioni ha portato a Roma artisti del calibro di Bjork, Massive Attack, Public Enemy, Burt Bacharach, Pet Shop Boys, Jean Michel Jarre, Disclosure, Róisín Murphy, Travis, Thievery Corporation, St. Germain e James Morrison, è organizzato da DNF Booking Crew, una delle principali agenzie di musica elettronica in Europa, creata nel 2002 dai fondatori del club Dc10 di Ibiza e il celebre format internazionale Circoloco e di base a Roma.

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

SCARICA LA FOTO

SCARICA TUTTE LE FOTO: https://www.dropbox.com/sh/a6nupgkagecp52d/AADLZ_vICKGDPm7IDXI9uNVIa?dl=0  

CIRCOLOCO

Sabato 15 Giugno 2019

Cinecittà Studios (via Tuscolana 1055 �“ Roma)

THE MARTINEZ BROTHERS | MARCO CAROLA

WILLIAM DJOKO | SOSSA

Evento: https://www.facebook.com/events/1007356696127959/

Prevendite: https://www.residentadvisor.net/events/1254039

Contatti

www.justmusicfestival.it
dnfbookingcrew.com

 

Ufficio stampa GDG press
www.gdgpress.com 

 Alessandro Gambino 
3208366055 alessandro@gdgpress.com

Giulia Zanichelli 
3401808965 giulia.zanichelli@gdgpress.com  

Ilenia Visalli
3293620879 ilenia.visalli@gdgpress.com

Michela Rossetti

3479951730 gdgpress@gmail.com

 

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
perfekten Heimkehrkleidern bis zu Ihren Dace-Fähigkeiten Fri, 14 Jun 2019 04:02:57 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/568945.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/568945.html zhuzhu zhuzhu Es ist nur noch ein Monat bis zum Tanz der Heimkehr 2011. Um sich in rückenfreien Abendkleidern auf hervorragende Weise auszudrücken, ist das Tragen eines ausgezeichneten Heimkehrkleides 2011 ein Muss. Viele Kleidungsdesigner haben bereits ihre neue Kollektion 2011 auf den Markt gebracht. Diese Designer decken Bari Jay, Morry Lee und so weiter ab.
Homecoming Dance ist ein Moment, in dem Sie sich wie die begehrteste Frau der Welt fühlen. Sie möchten eine Kombination aus Schönheit, Talent und Intellekt sein. Das ist ein süßes und perfektes Gefühl. Den Wunsch zu haben, die Heimkehrkönigin zu sein, ist etwas, das Sie im Kopf haben. Um Ihre Träume wahr werden zu lassen, finden Sie hier einige Ideen von perfekten Heimkehrkleidern bis zu Ihren Dace-Fähigkeiten.

Ein Kleid zu wählen, das gut zu Ihnen passt, ist für viele eine Herausforderung. Es muss gut aussehen und Sie müssen sich wohl fühlen. Nur so können Sie sich vom Rest abheben. Zuallererst solltest du ein Slowshopper werden. Das schwarze Langarm-Spitzenkleid slowshopper ist für Mädchen gedacht, die sich vorbereiten, aber nach sorgfältigem Vergleich die Kaufentscheidung treffen. Zweitens sollten Sie Ihren Körpertyp genau kennen, Ihre Vor- und Nachteile kennen.

Das Heimkehrkleid muss zu Ihrem Körpertyp und Ihrer Persönlichkeit passen. Das Kleid soll Ihr Vermögen hervorheben und Ihre positiven Eigenschaften verbessern.


Nachdem Sie sich für ein schickes, elegantes Kleid entschieden haben Gillne.de, sollten Sie Ihre Tanzfähigkeiten entwickeln. Ich kenne eine Berühmtheit, die nicht nur gut in Worten spricht, sondern auch gut tanzt. Und raten Sie mal, woran sie aufgrund ihrer Tanzfähigkeiten von anderen erinnert wird. Um perfekt tanzen zu können, solltest du es üben. Ihre perfekten Tanzfähigkeiten bringen Punkte in Ihr Kleid und Ihr Kleid wird beim Tanzen schöner.

]]>
J'ai eu sept demoiselles d'honneur et deux filles de fleurs Thu, 13 Jun 2019 02:38:09 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/568371.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/568371.html munloy munloy «J'étais totalement consciente du fait que les robes de demoiselle d'honneur étaient vraiment ma propre préférence vestimentaire sartorial ! Le pouvoir de la chaussure!

J'ai eu sept demoiselles d'honneur et deux filles de fleurs. En second sur le lieu de la chasse, ma seule autre indécision était avec les robes de demoiselle d’honneur. Il y a énormément de choix, même pour ce qui est censé être une "robe de demoiselle d’honneur", par où commencer pour sept personnes super cool, individuelles, mais loyalement "heureuses de porter ce que vous voulez de nous"!



Je ne pouvais pas me permettre d’acheter 7 robes de soirée perlées Leluxe des années 1920 (désolées les filles!), Alors où aller ensuite? «Vintage» sur google mariee robe, «alternative», «robes de mariée non mariée», qui sont maintenant aussi banales que tout ce qui est classique robe chique pour mariage, j'étais dans un état d’apathie; Quand ma mère a trouvé un couturier indépendant (pas aussi cher qu'on pourrait le penser) pour confectionner un motif en une pièce à plusieurs niveaux de Madame Depew que j'ai acheté en ligne pour 4,50 £, c'était la robe Tout-Que-Jazz Jazz du préfet. Hourra!"

]]>
Villa Ada al via: dal 18 al 23 giugno Groundation, M¥SS KETA, Nada, Sinigallia, Giuda,The Winstons, Into the wild night Wed, 12 Jun 2019 14:40:16 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/568347.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/568347.html GDG Press GDG Press

DAL 18 GIUGNO AL 5 AGOSTO 2019

VILLA ADA ROMA INCONTRA IL MONDO - XXVI EDIZIONE

Nulla si sa, tutto s’immagina

***

VILLA ADA AL VIA, NELLA PRIMA SETTIMANA DAL 18 AL 23 GIUGNO:

Martedì 18 giugno GROUNDATION (USA) + ELIASSE (ISOLE COMORE)

Mercoledì 19 giugno M¥SS KETA (ITA) + SORROWLAND (ITA) + GARAGE BAND (ITA)

Giovedì 20 giugno GIORNATA DEL MIGRANTE E DEL RIFUGIATO con NADA e ORCHESTRA DEI BRACCIANTI (ITA)

Venerdì 21 giugno RICCARDO SINIGALLIA (ITA)

Sabato 22 giugno GIUDA + THE WINSTONS (ITA)

Domenica 23 giugno INTO THE WILD NIGHT show (ITA)

***

Via di Ponte Salario 28, Roma

Dalle ore 21.30 a 00.30 concerti main stage (area a pagamento)

Accesso al D’Ada Park dalle ore 19 (area gratuita)

Aftershow al Mini Dada da mezzanotte (area gratuita)

in foto dall'alto in senso orario: M¥SS KETA, Nada, The Winstons, Riccardo Sinigallia, Groundation.

Al via martedì 18 giugno la XXVI edizione di Villa Ada - Roma incontra il mondo, il festival più lungo dell’estate romana che come ogni anno animerà le sue notti con 49 giorni di concerti senza sosta sulle rive del laghetto più famoso della Capitale. Ad aprire la manifestazione, i Groundation, band statunitense capitanata da Harrison Stafford, che con il singolo “Babylon Rule Dem” ha scritto un pezzo di storia del reggae internazionale. Mercoledì 19 giugno arriva la “divina” M¥SS KETA, che con il suo piccantissimo PAPRIKA sta conquistando a suon di sold out tutti i più prestigiosi palchi italiani (e non solo). Giovedì 20 giugno Villa Ada celebra in collaborazione con l’Agenzia delle Nazioni Unite (UNHCR) la giornata mondiale del rifugiato #Withrefugees Live con una leggenda della musica italiana quale Nada, preceduta dall’Orchestra dei braccianti, nata da un’idea dell’associazione ambientalista Terra! onlus. Ancora, dopo i sold out del tour invernale, venerdì 21 giugno il cantautore e produttore romano Riccardo Sinigallia farà ascoltare i suoi successi più amati insieme ai brani del suo ultimo acclamato lavoro “Ciao Cuore”; sabato 22 è il giorno del rock’n’roll grintoso dei Giuda e dei The Winstons. Chiude la settimana domenica 23 giugnoInto the wild night show”: lo spettacolo itinerante ispirato all’omonimo film di Sean Penn e dedicato alla produzione solista di Eddie Vedder.

Attivi dal 1998, i Groundation tornano in tour dopo una lunga pausa con il loro nuovo album “The Next Generation”. Un grande ritorno e una prima volta a Roma quella di martedì 18 giugno, con una formazione che vedrà il debutto di nuovi musicisti, una superband di nove elementi pronti per regalare ai fan un live unico e imperdibile. Parola chiave dei concerti dei Groundation è infatti l’improvvisazione: il loro reggae sound è caratterizzato da vorticose trombe ispirate al jazz e al funk, robusti poli-ritmici latini e africani e armoniose voci soul. Apre il concerto il polistrumentista originario delle Isole Comore Eliasse.

Dopo il live al Monk dello scorso aprile e la partecipazione a Radio 2 Indie live, la divina M¥SS KETA torna nella Capitale dai suoi “lupacchiotti” mercoledì 19 giugno con un live che promette scintille. Ad aprire il concerto due super ospiti: i Sorrowland, collettivo romano formato da Osore, Tremila e Giovanni Vipra, attualmente in tour con il loro EP d’esordio “Buone maniere per giovani predatori” e i Garage Gang, progetto musicale nato nel 2018 dalle sperimentazioni di alcuni ragazzi di Ostia sull'app per iPhone "Garage Band" raccolte poi nell’album "Manifesto". Ma le sorprese non finiscono qui: con M¥SS KETA sono attese sul palco special guest d’eccezione.

Villa Ada �“ Roma incontra il mondo celebra giovedì 20 giugno la Giornata Mondiale del Rifugiato - #Withrefugees Live. In campo l’Arci e l’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati, insieme per sensibilizzare il pubblico sul dramma globale di 70 milioni di rifugiati e richiedenti asilo nel mondo che, costretti a fuggire da guerre e persecuzioni, lasciano i propri affetti, la propria casa e tutto ciò che un tempo era la loro vita per cercare salvezza in un altro paese. Sul palco ad aprire la serata l’Orchestra dei Braccianti, nata con l’obiettivo di combattere il caporalato e facilitare l’integrazione sociale e culturale coinvolgendo donne e uomini che vivono in condizione di estrema vulnerabilità e isolamento all’interno degli insediamenti agricoli delle campagne italiane. A seguire si esibirà Nada, attualmente in tour con il suo ultimo disco di inediti “E’ un momento difficile, tesoro”. A colpi di numeroso sold out nei club delle principali città italiane, si conferma protagonista della musica italiana, interprete e autrice dalla classe e sensibilità uniche. Chiude la serata la dj di origini liberiane Mary Gehnyei.

Riccardo Sinigallia, protagonista del main stage venerdì 21 giugno, è sicuramente una tra le penne più apprezzate in Italia, non a caso pubblico e critica hanno accolto con entusiasmo il suo ultimo album “Ciao cuore”, in cui riversa la sua minuziosa ricerca musicale e la sua profonda sensibilità artistica. Ad accompagnarlo sul palco Andrea Pesce alle tastiere, Ivo Parlati alla batteria, Laura Arzilli al basso e cori e Francesco Valente alla chitarra: un live in cui l’artista romano condurrà ancora una volta il proprio pubblico alla scoperta di quei tratti sonori che hanno lasciato impronte riconoscibili nel cantautorato contemporaneo italiano.

Sabato 22 giugno è la volta di una serata tutta rock’n’roll: sul palco i The Winstons, un power trio di fuoriclasse formato da Enro, Rob e Linnon Winston (pseudonimi di Enrico Gabrielli, Roberto Dell'Era e Lino Gitto) dedito alla psichedelia e al culto dell’anarchia ancestrale. “Smith” è il loro secondo album, uscito a maggio: un concentrato di puro rock n’roll. A seguire i Giuda, band capitolina reduce da un tour che ha girato l’intera penisola e che si è spinto in Francia, Spagna e Regno Unito per presentare l’ultimo lavoro discografico “E.V.A”. Chiude la programmazione del main stage domenica 23 giugno Into the Wild night, lo spettacolo tra musica e parole ispirato al leader dei Pearl Jam.

Come ogni edizione Villa Ada - Roma incontra il mondo non è solo musica, grazie a un’articolata programmazione nel “D’Ada Park”, l’area a ingresso gratuito del festival. Pace, multiculturalità e sostenibilità ambientale sono le parole d’ordine dell’estate 2019 attraverso il coinvolgimento di alcune prestigiose realtà associative nazionali e capitoline. Il prossimo 20 giugno dalle ore 18.30, in occasione della Giornata Internazionale del Migrante e del Rifugiato verrà approfondito il tema #MIGRANTI dal salvataggio all’accoglienza. A far luce su un fenomeno oggetto di strumentalizzazioni e narrative retoriche il contributo esperto dell’ASGI-Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione e la preziosa testimonianza di Mediterranea Saving Humans. 

Villa Ada quest’anno inaugura uno spazio wellness sulla punta del lago: primo appuntamento sabato 22 giugno dalle ore 9 alle 10 con una lezione di pilates, dalle 10 alle 11 lezione di pound (costo lezione: 10€ per info e prenotazioni scrivere al numero 3297443875). Apre il ciclo di presentazioni di libri domenica 23 giugno alle ore 19 “Non chiamatemi eroe. Storie di ribellione, resistenza e coraggio. Per difendere i diritti umani ad ogni costo” (Altreconomia) di Lorena Cotza e Ilaria Sesana con Maria Panariello, vicedirettrice di Paese Sera.

Anche quest’anno torna il Mini Dada: il palco a ingresso gratuito su cui saliranno band emergenti della scena indipendente locale con concerti pensati dai circoli Arci Trenta Formiche e Poppyficio. Si inizia martedì 18 giugno, dopo il concerto sul main stage, con In The Wood: il primo “Dopo Festival” al laghetto di Villa Ada, aftershow a cura di Cool Runnings Sound. Mercoledì 19 si continua con una serata realizzata in collaborazione con la rivista Scomodo; venerdì 21 giugno ritorna il più eccentrico e bizzarro party a tema, Borghetta Stile;  sabato 22 giugno Radio Rock festeggia a Villa Ada i 35 anni di attività.

L’area free si caratterizza inoltre con presidi di street food di qualità, degustazioni e una trattoria di pesce e cucina vegetariana dove gustare alcuni piatti tipici della cucina tradizionale italiana.

Nulla si sa, tutto s’immagina”: è con questa doppia citazione, che rimanda all’immaginario di Federico Fellini e Fernando Pessoa, che Villa Ada �“ Roma incontra il mondo dà il via alla sua XXVI edizione sotto l’egida di Dada srl e ARCI Roma all’interno del programma dell'Estate Romana promosso da Roma Capitale - Assessorato alla Crescita culturale, in collaborazione con SIAE.

IL CALENDARIO 

18 giugno GROUNDATION (USA) 19 giugno M¥SS KETA (ITA) 20 giugno GIORNATA DEL MIGRANTE E DEL RIFUGIATO con NADA e ORCHESTRA DEI BRACCIANTI (ITA) 21 giugno RICCARDO SINIGALLIA (ITA) 22 giugno GIUDA + WINSTONS (ITA) 23 giugno INTO THE WILD NIGHT show (ITA) 24 giugno TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI + LUCIO LEONI (ITA) 25 giugno EUGENIO IN VIA DI GIOIA (ITA) 26 giugno GIOVANNI TRUPPI (ITA) 27 giugno MODENA CITY RAMBLERS (ITA) 28 giugno ORCHESTRACCIA (ITA) 29 giugno CARO FABER �“ ROMA CANTA DE ANDRÈ (ITA) 30 giugno CARO LUCIO �“ ROMA CANTA BATTISTI (ITA) 1 luglio GIOVANNI LINDO FERRETTI (ITA) 2 luglio I HATE MY VILLAGE + ZU (ITA) 3 luglio TINARIWEN (MALI) 4 luglio LA RAPPRESENTANTE DI LISTA (ITA) + M�’N (ITA) 5 luglio OTTO OHM (ITA) 6 luglio BANDABARD�’ (ITA) 7 luglio MASSIMO VOLUME + GIARDINI DI MIR�’ (ITA) 8 luglio GARBAGE (USA) 9 luglio dEUS (BELGIO) 10 luglio GIORGIO POI (ITA) 11 luglio HOOVERPHONIC (BELGIO) 12 luglio GOD IS AN ASTRONAUT + MONO (IRLANDA) 13 luglio CARAVAN PALACE (FRANCIA) 14 luglio CANOVA + FULMINACCI (ITA) 15 luglio NOUVELLE VAGUE (FRANCIA) 16 luglio “MENTRE RUBAVO LA VITA” GIOVANNI NUTI E MONICA GUERRITORE CANTANO ALDA MERINI 17 luglio RIVAL SONS (USA) 18 luglio MADELEINE PEYROUX (USA) 19 luglio NEW YORK SKA JAZZ ENSEMBLE (USA) 20 luglio COMA_COSE (ITA) 21 luglio DATA IN AGGIORNAMENTO 22 luglio THE LIBERATION PROJECT (RSA) 23 luglio CLAVDIO (ITA) 24 luglio CALEXICO + IRON WINE (USA) 25 luglio FAST ANIMALS AND SLOW KIDS (ITA) 26 luglio GRUPO COMPAY SEGUNDO DE BUENA VISTA SOCIAL CLUB (CUBA) 27 luglio QUASI//FINLEY (USA//ITA) 28 luglio NU GUINEA (ITA) 29 luglio LATTE E I SUOI DERIVATI (ITA) 30 luglio JAMES SENESE NAPOLI CENTRALE (ITA) 31 luglio BOHEMIAN SIMPHONY �“ THE QUEEN ORCHESTRA (ITA) 1 agosto EASY STAR ALL-STARS (GIAMAICA/USA) 2 agosto DATA IN AGGIORNAMENTO 3 agosto DATA IN AGGIORNAMENTO 4 agosto DATA IN AGGIORNAMENTO 5 agosto DATA IN AGGIORNAMENTO

SCARICA IL COMUNICATO

SCARICA LE SCHEDE DEGLI ARTISTI CON LE FOTO

SCARICA TUTTE LE FOTO DEL FESTIVAL

VILLA ADA ROMA INCONTRA IL MONDO

VILLA ADA - via di Ponte Salario 28 - Roma

#Vada19 #Villaadafest #Rim19 #Estateromana19

Dalle ore 21.30 a 00.30 concerti main stage (area a pagamento)

Sito web: https://www.villaada.org/

Facebook: https://www.facebook.com/VillaAda.Fest/

Instagram: https://www.instagram.com/villaadafest/

INFO PER IL PUBBLICO

Mail: info@villaada.org

Info line su WhatsApp 344 0712915 (attivo dalle ore 16 alle ore 21)

UFFICIO STAMPA GDG PRESS

Michela Rossetti �“ mob: 3479951730; mail: gdgpress@gmail.com

Ilenia Visalli �“ mob: 3293620879; mail: ilenia.visalli@gdgpress.com

Giulia Zanichelli �“ mob: 3401808965; mail: giulia.zanichelli@gdgpress.com

Giulia Di Giovanni - mail: info@gdgpress.com

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
COMUNICATO STAMPA AMORNERO Tue, 11 Jun 2019 17:05:14 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/567753.html http://www.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/567753.html Titolo e Cover del nuovo singolo degli AMORNERO, i Titolo e Cover del nuovo singolo degli AMORNERO, i Buongiorno sono Fabio… vi invio il comunicato stampa ufficiale per l'uscita del nostro nuovo singolo!
Grazie mille
Fabio
]]>