I.M.F. una superband alla conquista dell'Italia

09/feb/2010 09.54.25 ultra Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

Bernard Fowler, Stevie Salas e Tm Stevens ed il ritorno del mitico Dave Abbruzzese (Ex batterista dei Pearl Jam):  una band di musicisti incredibili, una band energica, una band che si diverte, una band tutta “sudore e muscoli”.. tutti elementi di grande interesse, ai quali si aggiunge anche il ritorno del mitico batterista ex-Pearl Jam: Dave Abbruzzese.  

 

Il loro imperdibile show, nell’ambito del loro tour europeo, farà tappa in Italia per una serie di concerti organizzati da Ulive Booking, a partire dal 10 febbraio allo Zion Club di Conegliano Veneto (TV), l’11 al Lapsus di Torino, il 13 al Kememeo di Argelato (BO) per concludere con un San Valentino funkrock - Domenica 14 al Rocknroll di Milano (Via Zuretti 11, zona Stazione Centrale).  

 

 

Note Biografiche:

 

 BERNARD FOWLER musicista e cantautore americano, noto come incredibile e versatile vocalist, è da 20 anni corista dei ROLLING STONES, sia nei dischi sia in tour, oltre a collaborare con numerosissimi altri artisti (oltre 30 album).  

Nel 1985 Fowler ha partecipato come corista all’album di Mick Jagger “She’s the boss”. Questo è stato l’inizio del rapporto lavorativo e personale, non solo con Jagger, ma con tutti i membri dei Rolling Stones. Bernard Fowler, infatti, ha collaborato anche ai progetti di Watts, Richards e Wood

Dopo aver partecipato come session man a tutti i dischi solisti dei membri degli Stones, gli è stato proposto di unirsi alla band in occasione dello “Steel Wheels World Tour” nel 1989.  Mick Jagger ha spiegato la scelta di includerlo come corista, dicendo che è rimasto impressionato perché “Fowler è potente e può cantare per ore, ha un ampio range vocale, ha molteplici influenze musicali e ‘stamina’. Ed è proprio ciò che ci vuole per gli incessanti tour all’aperto dei Rolling Stones, con i quali tuttora Fowler collabora.

Dopo aver collaborato con Ron Wood, con il quale ha anche composto e registrato diversi brani del progetto di Wood, Bernard Fowler ha pubblicato anche il suo primo album solista nel 2006: “Friends with Privileges” (Sony Japan).

Questo è l’unico sforzo solista di Fowler che ha però un significativo numero di collaborazioni con teste di serie del rock’n’roll e R&B mondiale. Per citarne solo alcuni: Roon Wood, Darryl Jones e Lisa Fischer (dei Rolling Stones), Waddy Wachtel, Red Hot Chili Peppers, Robert Plant, Joe Elliot dei Def Leppard, Ivan Neville, e Dave Abbruzzese ex-Pearl Jam.

Hanno contribuito ad aumentare la notorietà di Fowler anche i dischi e i tour con i Tackhead (Fowler ne è stato il cantante per diversi album) ed iBad Dog, eoltre alle apparizioni, più occasionali, nei tour dei Nicklebag e Little Axe.  E’ anche apparso nei dischi di Herb Alpert, Todd Terry eMichael Hutchence degli INXS.

 

STEVIE SALAS è un chitarrista noto per il suo lavoro sui dischi di George Clinton, le sue collaborazioni con Koshi Inaba dei B’z ed il supergruppo funk Hardware. Nel 2007 è uscito il suo primo lavoro solista The Sun And The Earth.

Oltre ad essere stato scelto per suonare la chitarra nei Dischi di George Clinton, ha viaggiato in un jet private con Rod Stewart, suonando in stadi sold-out.

Ha firmato il contratto più vantaggioso mai firmato dalla Island records per un nuovo artista. Il suo secondo album solista esautora i Rolling Stones e gli Aerosmith tra i “Best Album” in Giappone. La maggior parte dei libri lo annovera tra i migliori 50 chitarristi di tutti i tempi. 

Stevie Salas ha avuto l’onore di suonare con molti grandi artisti tra i quail: George Clinton and Bootsy, Mick Jagger and Rod Stewart, Sananda, Was (Not Was), Sass Jordan, Chris Daughtry, Public Enemy, Bill Laswell, Bernard Fowler, Ronnie Wood, Koshi Inaba, TK, Shakespeare Sister, Justin Timberlake, T.I, Jordin Sparks, Danny Sabor, Cheap Trick, il grande Michael Hutchence, Jeff Healey eTerence Trent D'Arby.

Stevie ha anche scritto, suonato e/o prodotto oltre 80 dischi usciti con le major, ed ha anche

Suonato la chitarra nella colonna sonora del film “Bill And Ted's Excellent Adventure” (con Keanue Reeves), “Live Free Or Die” così come per il talk show con Spike Feresten della Fox.

 

TM STEVENS  Thomas "T.M." Stevens è un bassista americano nato nel 1950, che vive a New  York. Steven registra con la sua band Shcock Zooloo, un power trio che vede Michael Barnes “Master Blaster” alla chitarra e Garry “G-Man” Sullivan alla batteria. La band ha pubblicato 7 album, tra i quali il più recente è “Africans in the Snow”.

Oltre al suo progetto personale come compositore e produttore, Stevens lavora anche con numerosi altri artisti.

Oltre ad almeno un paio di tour all’anno con gli Shocka Zooloo, è stato anche in tour con Jean Paul Bourelly e John Blackwell (batterista di Prince), Neil Zaza, Carl Palmer, Andrea Braido, The Headhunters. La voce di Steven è ‘uscita’ grazie a James Brown, che ha insistito perché non suonasse solo il basso, ma l’ha fatto cantare in “Living in America” e nel suo album “Gravity”.

Stevens ha registrato con moltissimi artisti tra i quali: Stevie Salas, Steve Vai, Neil Zaza, Cindy Lauper, Little Steven, Tina Turner andBilly Joel, 2 Pack.

Come membro fondatore dei The Pretenders, Stevens ha registrato l’album di platino “Get Close.

Ha prodotto e arrangiato l’album Tribute to Deep Purple According to New York che include: Vinnie Moore, membro dei Living Color andBernie Worrell dei Parliament-Funkadelic.

Stevens ha suonato sull’album di Joe Cocker Unchain My Heart; insieme a Narada Michael Walden ha collaborato alla hit “I Should Have Loved Ya”.

I suoi esordi jazz lo hanno visto suonare con Miles Davis, ed i fans ancora parlano della performance di TM Stevens al Montreaux Jazz Festivalcon One Truth, Mahavishu e John Mc Laughin.

..dai tempi del Delta Blues con artisti come Blind Lemon e Lead Belly, ai primi giorni del rock’n’roll, segnati da Chuck Berry e Little Richard… che infatti, sono parte delle sue radici.

 

DAVE ABBRUZZESE è noto per aver militato nei Pearl Jam (dal ‘91 al ‘94), poco prima dell'uscita del primo album della band, con la quale hai poi registrato i successivi due ”Vs.” e “Vitalogy”.  Alcuni gli riconoscono il merito di aver influenzato la nuova generazione di batteristi rock (anni ’90).

Dave è cresciuto a Mesquite in Texas. Nel 1991 l'amico Matt Chamberlain gli offrì il posto di batterista nei Pearl Jam, da lui lasciato poco tempo prima perché impegnato con la band di G. E. Smith di Saturday Night Live.

Dave andò a Seattle per incontrare i Pearl Jam, e accettò di unirsi a loro sebbene avessero gusti musicali differenti.  Suonò con loro fino al 1994, registrando i due album, Vs. e Vitalogy, esibendosi con loro ad MTV Unplugged, Saturday Night Live per due volte, partecipando al video di "Even Flow" e suonando nei tour di “Ten e “Vs.

Lasciò il gruppo poco prima dell'uscita del terzo album, Vitalogy, a causa di discrepanze artistiche.

Nel 1997, Dave formò i Green Romance Orchestra, incidendo l'album “Play Parts I & V”, i cui brani sono composti e prodotti dallo stesso Dave (sulla sua Free Association Records).

Dave ha appena finito di missare e produrre l’album “Insane Dreams” degli Hairy Apes BMX e nel conseguente tour. 

Dave Abbruzzese e Stevie Salas, che registrano insieme dai tempi dei Pearl Jam, sono appena stati tra i protagonisti del Native American Music Award 2009 (il 3 ottobre a NY), insieme a TM Stevens. Il chitarrista è stato premiato con il "Lifetime Achievement Award" ed è in nomination con l'album "Be What It Is" per il premio "Best Rock Recording" e per il premio "Best Producer".

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl