Pittura e danza: Il maestro Igor Borozan, un omaggio a “Calé” ultima opera di Joaquin Cortés

Pittura e danza: Il maestro Igor Borozan, un omaggio a "Calé" ultima opera di Joaquin Cortés Il maestro Igor Borozan ha coronato i suoi primi quaranta anni con la pubblicazione di "40 di maestro Igor Borozan" un'antologia artistica che raccoglie e cataloga le opere più significative realizzate dagli anni '80 ad oggi.

19/feb/2010 11.28.34 Accademia BAT Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 Il maestro Igor Borozan ha coronato i suoi primi quaranta anni con la pubblicazione di “40 di maestro Igor Borozan” un’antologia artistica che raccoglie e cataloga le opere più significative realizzate dagli anni ’80 ad oggi . Sarajevo, Roma, Zurigo e Madrid in un filo conduttore di ampio respiro artistico che unisce est ed ovest europei. Il nuovissimo progetto pittorico al quale il maestro Borozan sta attualmente lavorando è dedicato al flamenco gitano del grande coreografo e ballerino Joaquin Cortès. Presente alla prima spagnola titolata “Calé” tenutasi a Madrid lo scorso 16 dicembre presso il Teatro Nuevo Apolo, e proprio “Calé” lo ha impressionato e coinvolto in una produzione frenetica di una serie di quadri ispirati proprio al flamenco e al ballerino andaluso. I dipinti vedono, per la prima volta, le “camicie bianche” di Borozan tingersi di un tono scuro, cupo, camicie in movimento, rapite dal vortice frenetico di una danza mistica che lega terra e spirito, carne e anima, appunto nero e bianco.

A 40 anni Joaquín Cortés decide di portare in scena i suoi due decenni di spettacolo in “Calé”, un’opera complessa e moderna la cui prima mondiale si è tenuta lo scorso maggio a New York, a seguito della breve anteprima di  Barcellona e Madrid. Joaquín Cortés, ha definito “Calé” come un “puzzle” del suo precedente lavoro, le coreografie riflettono “l’essenza” delle sue opere.

In “Calé”, Cortés è accompagnato da sedici musicisti e dieci ballerine i cui abiti, sobri e lineari, sono stati realizzati dallo stilista italiano Giorgio Armani. Il risultato è uno spettacolo di quasi due ore con una scenografia di forte impatto visivo costituita da una macro video-installazione; ha avuto inizio il tour che toccherà città e capitali di tutto il mondo.

I due primi dipinti Borozan li ha realizzati proprio nella stessa notte dello spettacolo a Madrid e sono stati donati poi al ballerino con suo grande stupore ed apprezzamento.

Questo nuovo progetto lo vedrà presente con un’esposizione alla prossima “noche blanca” della capitale spagnola.

 

Per info:

ACCADEMIA DI BELLE ARTI TERNI

CORSO TACITO,20

+39 0744-431918

www.italianartschool.it

info@italianartschool.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl