Daniela Bruera sostituisce Désirée Rancatore, costretta a sospendere l'attività per tre mesi

Daniela Bruera sostituisce Désirée Rancatore, costretta a sospendere l'attività per tre mesi?

10/feb/2005 18.22.53 Ufficio Stampa Teatro Regio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
?
Teatro Regio di Parma
Fondazione
____________________
  

 

Daniela Bruera sostituisce Désirée Rancatore,

nel Rigoletto al debutto il prossimo 15 febbraio

Il soprano, costretto a sospendere l'attività per tre mesi,

ha già confermato la sua presenza a Parma nel gennaio 2006

per il  2° concerto in memoria di Pier Antonio Pesci

 

           

        Dopo il grande successo della scorsa stagione, interprete al Regio di Olympia ne Les contes d'Hoffmann, e dopo i recenti applausi raccolti nell'Europa riconosciuta all'inaugurazione della nuova Scala, Désirée Rancatore era attesa a Parma con grande affetto e trepidazione. Un problema di salute che la costringe a interrompere l'attività per tre mesi, non le consentirà purtroppo di cantare Gilda nel Rigoletto in debutto martedì prossimo.

        "Tenevo molto a questa produzione, - confessa il soprano, giunto al Regio nei giorni scorsi per le prove dell'opera verdiana - sarei stata davvero felice di incontrare nuovamente il pubblico di Parma che è stato così generoso con me in occasione dei Racconti di Hoffmann, ma devo proprio riposare e molto a malincuore rinunciare a Rigoletto. Mi auguro di poter incontrare il pubblico parmigiano molto presto". Un augurio che la cantante ha voluto avverare immediatamente accettando di partecipare, a titolo gratuito, al 2° concerto in memoria di Pier Antonio Pesci in programma il 5 gennaio 2006. In quell'occasione la Rancatore sarà accompagnata dal Parma Opera Ensemble in un recital di celebri arie d'opera.

        Nel Rigoletto sarà sostituita dal soprano Daniela Bruera (nella recita del 20 febbraio dal soprano Silvia Della Benetta). Nata a Cagliari, dove ha frequentato il Conservatorio P. da Palestrina, proseguendo poi gli studi vocali presso il Conservatorio "G. Verdi" di Milano, Daniela Bruera ha vinto nel 1990  il concorso As.Li.Co., a seguito del quale ha debuttato nella Juditha Triumphans di Vivaldi, ripresa successivamente a Napoli con l'Orchestra Sinfonica della Rai diretta da Alberto Zedda. Ha fatto seguito una tournée nel circuito dei teatri lombardi con interpretazioni di Die Zauberflöte.

Nei primi anni della propria carriera, Daniela Bruera ha preso parte al Trionfo del Tempo e della Verità di Händel ed allo Stabat Mater di Pergolesi a Milano, oltre che alla prima esecuzione moderna dell'opera di Cimarosa L'amor rende sagace con la regia e la partecipazione di Enzo Dara (oggetto di registrazione per Bongiovanni). Per le celebrazioni del bicentenario Rossiniano ha partecipato ad una tournée in Corea e Giappone con la Petite Messe Solennelle e Il signor Bruschino di Rossini sotto la direzione di Alberto Zedda. Negli anni successivi ha debuttato in ruoli quali Giulia (La scala di seta), Rita (La Rita), Lucy (The Telephone di Menotti), Lisette (La Rondine) nell’edizione scaligera sotto la direzione di Gianandrea Gavazzeni, Zerlina (Don Giovanni), Elisetta (Il matrimonio segreto), Clarice (La Locandiera di Auletta), Iole (L'ercole amante di Cavalli) nei teatri di Sassari, Cagliari, Bergamo, Cremona, Torino, Ravenna, Como, Milano. Ha cantato nella produzione di Armide di Gluck che ha inaugurato la stagione 1996/7 del Teatro alla Scala sotto la direzione di Riccardo Muti, ripresa poi nella stagione 1999.

        Daniela Bruera approda successivamente in Germania, dove studia sotto la guida di Anna Reynolds. Nella stagione 1998/'99 ha fatto parte dell’Ensemble dell'Opera di Bonn dove ha sostenuto i ruoli di Woglinde (Das Rheingold), Gretel (Hänsel und Gretel), Maria (West Side Story), Nannetta (Falstaff). Dal 1999 è impegnata alla Staatsoper di Berlino, dove ha debuttato nei ruoli di Carolina (Il matrimonio segreto), Sophie (Der Rosenkavalier), Zerlina (Don Giovanni), Susanna (Le nozze di Figaro), così come in Despina nella nuova produzione di Così fan tutte sotto la direzione di Daniel Baremboim nel MozartFest 2001 a Berlino (oggetto di registrazione DVD) e, più recentemente, alla Staatsoper unter den Linden. Recente il debutto al Wexford Opera Festival nel ruolo protagonistico di Mirandolina e la tournée in Germania nell’Elisir d’amore (Adina). Nella scorsa stagione, Daniela Bruera è apparsa nuovamente nelle vesti di Mirandolina, questa volta al Teatro Rossini di Lugo, ed ha cantato nel ruolo di Musetta nella Bohème e in Alfonso ed Estrella (Estrella) al Teatro Lirico di Cagliari, nel ruolo protagonistico di Zaide al Festival Mozart di La Coruna e quale Madama Cortese nel Viaggio a Reims al Teatro Carlo Felice di Genova. Ricordiamo le interpretazioni del ruolo di Anna in Hans Heiling di Marschner al Teatro Lirico di Cagliari e della IV Sinfonia di Mahler con la Orchestra Sinfonica G. Verdi di Milano. Tra i prossimi impegni  La Boheme al Teatro alla Scala.

 
 
Paolo Maier
Ufficio Stampa e Comunicazione
Fondazione Teatro Regio di Parma
via Garibaldi, 16/a
43100 Parma - Italia
tel +39 0521 039369
fax +39 0521 218911
www.teatroregioparma.org
p.maier@teatroregioparma.org
stampa@teatroregioparma.org
 

I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati nel rispetto della Legge 196/03. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell'esistenza, la modifica o cancellazione. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta, ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo rispondendo CANCELLAMI a questa mail precisando l’indirizzo email che verrà immediatamente rimosso. Abbiamo cura di evitare fastidiosi MULTIPLI INVII, laddove ciò avvenisse ce ne scusiamo sin d'ora invitandovi a segnalarcelo immediatamente.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl