CON L’ANIMA SOSPESA TRA LE NOTE

22/feb/2005 22.19.03 Stefania Pilato Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
CON L’ANIMA SOSPESA TRA LE NOTE

Dopo la presentazione in Gennaio a Roma, Stefano Battaglia insieme con
Giulio Corini al contrabbasso ed Emanuele Maniscalco alla batteria ha
portato a Modica, Sabato 19 Febbraio, un nuovo lavoro di ricerca. Inserito
nella rassegna Note di Notte Jazz organizzato dall’Associazione The
Entertainer, Alec Wilder Songbook è l’omaggio che Battaglia dedica al
compositore americano levigando l’oblio che ne circonda la figura
affascinante quanto sottovalutata.
Tratteggiando il programma con brevi cenni di presentazione relativi ai
brani e allo stesso Wilder, Battaglia ha dato vita ad un intenso scambio di
note ed emozioni con i suoi musicisti.
Raffinato e coinvolgente il risultato che, dalle tavole del palcoscenico, ha
raggiunto gli spettatori regalando oltre due ore di poesia.
Tra i brani più applauditi Moon and sand, Blackberry Winter, The wrong
blues, The winter of my discontent, It’s so paceful in the country.
Il concerto si è chiuso con una composizione di Battaglia ispirata alla
figura di Wilder, ma il pubblico, nonostante il disagio dovuto al cattivo
funzionamento dell’impianto di riscaldamento del Teatro Garibaldi, ha
“preteso” che la magia non finisse chiedendo un bis.
Domenica 20 l’influenza ha costretto Emanuele Maniscalco a saltare
l’appuntamento previsto con il pubblico di Scicli. Battaglia e Corini hanno
così duettato in una sala dell’Opera Pia Carpentieri inaugurandola come
spazio per la musica come ha ricordato, salutando gli intervenuti,
l’assessore alle politiche di promozione e sviluppo del Comune di Scicli
Bartolo Piccione.
The book of jazz è stato un concerto dedicato alle fasi evolutive del jazz,
dal periodo swing ai nostri giorni, durante il quale, anche in questa
occasione, Battaglia ha guidato il pubblico con brevi note di presentazione.
Comunicativa al di là di ogni didascalia la scelta dei pezzi proposti:
Prelude to a kiss (Duke Ellington) Pannonica (Thelonius Monk) Blue in green
(Miles Davis) Ida Lupino (Carla Bley) e Inutil Paisagem (Antonio Carlos
Jobim) - citando un solo brano per ogni “epoca”.
Insuperabile l’intensità dell’interpretazione, in grado di far sì che
l’anima del jazz restasse per due ore sospesa tra pianoforte e contrabbasso.
L’appuntamento - anche questo inserito nel Note di Notte Jazz -
rappresentava il secondo capitolo di un progetto triennale avviato da
Stefano Battaglia lo scorso anno.
E ricomincia l’attesa per una nuova lezione di jazz…

Modica 22 Febbraio 2005


Ufficio Stampa
Stefania Pilato338 2343355
stefaniapilato@hotmail.com
Francesco Micalizzi 339 2878013
fmicalizzi@hotmail.com

ASSOCIAZIONE “THE ENTERTAINER”
Corso Umberto I 460 - Modica
Info: 320 1945850 - Fax: 17822763111
www.theentertainer.it - Email: info@notedinotte.it


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl