POVIA a MUSICULTURA Festival della Canzone Popolare e d'Autore

sonora sul nuovo sito che la Noiza ha inventato per il Festival della canzone

Allegati

05/mar/2005 01.24.54 Guido Robustelli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 Festival della Canzone Popolare e d’Autore

 XVI ed.

 

Piero Cesanelli,direttore artistico di Musicultura insieme ad Ezio Nannipieri si sono sinceramente complimentati con l’artista che ha dato la sua disponibilità ad essere ospite alle serate finali di Musicultura che si terranno all’arena Sferisterio di Macerata

 

Provate per curiosità  se ne siete in possesso ad ascoltare le circa 150 canzoni raccolte nei 15 CD realizzati da Musicultura nel corso di quindici anni del Premio Recanati. Se non possedete i dischi potrete ascoltare tutto il materiale in ottima qualità sonora sul nuovo sito che la Noiza ha inventato per il Festival della canzone popolare e d’autore. 
www.musicultura.it

Vi troverete senza esagerare di fronte a delle vere perle  della produzione italiana. Tra, Pacifico, Avion Travel, Amalia Grè, Patrizia Laquidara, Gian Maria Testa c’è anche Povia. In questa 55° edizione del Festival di Sanremo, una canzone ha veramente colpito pubblico e critica, la canzone è:” I bambini fanno ooh…” che è stata scelta come bandiera per l’operazione “Avamposto55” che il Festival mette in atto a favore dei bambini del Darfur.

Alla 14°edizione dell’allora Premio Recanati  il brano a “ Mia sorella”, presente nel suo nuovo cd ““ Evviva i pazzi… che hanno capito cos’è l’amore”, prodotti da Angelo Carrara su etichetta Target e distribuiti da Deltadischi permise a Povia di conquistare il primo posto e la borsa di studio di 20000 euro. Povia è salito mercoledì  sul palco dell’Ariston con una sensibilità ed una professionalità tipica dei grandi artisti ed è stato presentato da Bonolis come il vincitore del Premio Recanati.

 

Piero Cesanelli,direttore artistico di Musicultura insieme ad Ezio Nannipieri si sono sinceramente complimentati con l’artista che ha dato la sua disponibilità ad essere ospite alle serate finali di Musicultura che si terranno all’arena Sferisterio di Macerata “Una bella melodia che si leva nell’ampia curva in progressioni espressive ed immagini che rendono bene la malinconia del tema” così definì Piero Cesanelli la canzone con cui Povia vinse il Premio due anni fa.

 

                                                                     M U S I C U L T U R A

 

Festival della Canzone Popolare e d’Autore  -  XVI Edizione

 

Sono stati proclamati i sedici finalisti del concorso.

Nelle loro canzoni l’eco di un’Italia che si ribella all’omologazione delle emozioni.

Dal 12 marzo il via alla programmazione dei brani su Radio1Rai.

Presto disponibile il cd compilation.

Al Comitato Artistico e al voto del pubblico la scelta degli otto vincitori che a giugno si esibiranno alle serate finali del festival all’Arena Sferisterio di Macerata

 

Al termine di lunghe selezioni, che hanno comportato il vaglio di 1176 canzoni e una fase di scrupolose audizioni live, Musicultura ha proclamato i 16 finalisti della XVI edizione del Festival della Canzone Popolare e d’Autore (già Premio Recanati), le cui serate finali (23-24-25 giugno) si terranno da quest’anno all’Arena Sferisterio di Macerata.

 

 

I sedici artisti, singoli e gruppi, sono stati presentati oggi nel corso di una conferenza stampa. Provengono da tutta la penisola (con una concentrazione maggiore nelle aree laziale, insulare, pugliese e veneta). Ecco i loro nomi:

 

 

Elisa Amistadi  (Rovereto, TN), Caraserena (RM), Chiarastella (RM), Compagnia D’Encelado Superbo (Lentini, SR), Pier Cortese (RM), Simone Cristicchi (RM), Luca De Paoli (Feltre, BL), Erika Blu (RM), Fabula Rasa (BA), Carlo Alberto Ferrara (RM), Flamingo (Borgo San Lorenzo, FI), Luca Gemma (MI), I Beatipaoli (PA), Mines Recanati, MC), Santibailor (RM), Zoldester (Bari)

 

 

“In queste nuove composizioni non è bandito il sentimento romantico, è un altro romanticismo: il mezzo è mutato. non soltanto un violino o un pianoforte ci fanno emozionare, ma anche a un sax soprano o  un suono programmato e tutto molto al di là di una pura valutazione estetica”, questo il commento del Direttore Artistico del festival Piero Cesanellia proposito delle canzoni , presto disponibili nel CD compilation. 

 

 

I finalisti, i cui brani entrano a far parte del CD compilation di prossima pubblicazione, accedono ora alla fase polmediale del Concorso, che prevede quattro ulteriori percorsi distinti di selezione.

 

 

Dal 12 marzo e fino al 29 aprile, un pubblico vasto e differenziato conoscerà e voterà  -  attraverso Radio1 Rai ( con le  trasmissioni Musica Village, Ho perso il trend, Zapping, Demo e Stereonotte),  Radiocorriere TV( lo storico magazine della Rai )e Internet -le canzoni finaliste, contribuendo all’elezione di quattro degli otto vincitori che si esibiranno nel corso delle serate finali del Festival in diretta su Radio 1 Rai .

Gli altri quattro vincitori saranno scelti direttamente dal Comitato Artistico di Garanzia,  quest’anno così composto:

 

 

Claudio Baglioni, Edoardo Bennato, Samuele Bersani,Carmen Consoli, Tiziano Ferro, Max Gazzè, Dacia Maraini, Gianna Nannini, Pacifico, Gino Paoli, Elio Pecora, Fernanda Pivano, Vasco Rossi, Michele Serra, Daniele Silvestri,  Sandro Veronesi, Antonello Venditti, Federico Zampaglione.

 

 

Il vincitore assoluto, cui andranno in premio 20.000,00 euro, sarà designato nel corso delle serate finali del festival., dove i protagonisti del concorso si esibiranno dal vivo assieme a colleghi più noti del mondo della canzone e della parola., in quell’atmosfera intensa e allo stesso tempo distesa che da sempre è il marchio della manifestazione.  Nell’ambito della fase finale del concorso saranno inoltre assegnati il premio della critica “Terra d’incanto” (5.000,00 euro) in collaborazione con la Camera di Commercio di Macerata e le borse di studio Università della Marche - Università delle armonie”, “Imaie” e “Siae, ciascuna del valore di 2.500,00 euro,  rispettivamente per la miglior parte letteraria, la migliore interpretazione e la migliore musica..

 

 

Musicultura: Festival della Canzone Popolare e d’Autore “ è realizzato col sostegno del Comune di Macerata, della Provincia di Macerata,  della Regione Marche, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Camera di Commercio.

 

 

Macerata, 28 febbraio 2004

 

 

 

MUSICULTURA

 

 

Tel. 071  7574320  -  7574321

ufficio stampa:  Giuliano Rossetti  tel.: 338  7509108

e-mail: ufficiostampa@musicultura.it

 

 

UFFICIO STAMPA NAZIONALE:

GOIGEST  Dalia Gaberscik   tel 02  202334

Rif. Guido Robustelli  cell. 348  3906098

e-mail: guidorobustelli@fastwebnet.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl