La vigilia di ferragosto al ritmo degli Africa Unite

10/ago/2010 08.10.37 ARPress Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Arriva nella città del corallo il reggae made in Italy degli Africa Unite. Sull’onda del successo dell’ultima fatica discografica, “Rootz” e del tour estivo 2010, la band fondata da “Bunna” “Mada” fa tappa ad Alghero per la data unica del concerto di sabato 14 agosto alle ore 21,30 all’Anfiteatro Maria Pia. Tra i fedelissimi fan sardi ma non solo, c’è un’atmosfera di grande attesa, perché il ritorno degli Africa Unite sul palcoscenico della cittadina catalana, è un’occasione da non perdere per ascoltare in versione live le nuove ventate di calore e i colori del reggae delle tracce inedite di “Rootz” il quindicesimo lavoro discografico, pubblicato a marzo di quest’anno. Considerata come la formazione più longeva del panorama musicale italiano per i suoi trascinanti ritmi reggae, dub e drum’n’bass, a più di quattro anni da “Controlli”, Bunna e soci con il nuovo album, sono artefici di una combinazione complessa, una sorta di alchimia musicale. Il gruppo di Pinerolo, infatti, non solo si riappropria delle sonorità più ortodosse e calde del genere, ma, con l’introduzione della sezione fiati aggiunge nuovo vigore ad un sound che unisce il dub, la poetry e il suono delle radici del reggae, il tutto riletto attraverso contenuti musicali attuali. Alla luce di questa nuova apparizione sulla scena discografica, il concerto di Alghero è carico di aspettative e si traduce in un’occasione impedibile per assistere all’ennesimo rinnovamento operato Bunna e Mada. Un cambiamento di rotta però nel segno della continuità di uno stile inaugurato nel 1981, quando Vitale Bonino e Francesco Caudullo si uniscono per formare gli “Africa Unite” in onore all’omonima canzone di Bob Marley. Artefici di album indimenticabili che di volta in volta hanno scandito importanti svolte musicali, come “Mjekrari” del debutto discografico nel 1987, il vigoroso “People Pie” del 1991 e ancora “Babilonia e Poesia” con i testi in italiano, “In Diretta dal Sole” oppure i più recenti “Vibra” del 2000 e “Mentre fuori piove” per citare alcuni lavori, anche con “Rootz” gli Africa Unite sono destinati a lasciare un segno. Perché se l'ispirazione primaria è sempre la musica giamaicana, anche in quest’ultima fatica gli Africa non rinunciano a dire a loro, alla denuncia sociale, fotografando ed esprimendo opinioni, paure, dubbi e speranze. Da questa decisa presa di posizione, parte l'ispirazione per le tracce “Così sia”, elogio della diversità in aperta polemica con le posizioni omofobiche di molti artisti giamaicani, “Il Movimento immobile” affronta le grandi questioni ambientali. In “Mr.Time” si affronta il tema della morte e il suo uso “religiofilosoficostrumentale”, “Cosa resta” è uno sguardo preoccupato e preoccupante sulla nostra società e sul totale e devastante controllo mediatico. Se il disco è una riflessione sulla realtà, palese o celata in cui viviamo ogni giorno, con i brani “The lady”, “Sensi”, “Si” Bunna, Mada e soci, si abbandonano a momenti di puro divertimento e calore. Per l’occasione del concerto algherese Bunna (vocals & guitar) e Madaski (vocals & keys) si presentano sul palcoscenico con una line up composta da Papa Nico (percussions), Ruggero Catania (guitar), Paolo Baldini (bass), Alessandro Soresini (drums), Mr T-Bone (t-bone), Stefano Colosimo (trumpet), Gabriele Peradotto (sax). Una data questa della vigilia di ferragosto che ha tutti i numeri per tradursi in una nuova festa di musica, non solo per gli inediti di “Rootz” o per il prevedibile tuffo tra i brani storici della band, ma soprattutto per la capacità degli Africa Unite di trasformare ogni concerto in un trascinante live di emozioni. L’appuntamento inserito nel calendario della IV Edizione del Festival “La Musica che Gira Intorno 2010” e dell’algherese “Festivalguer”, è organizzato dall’Associazione Culturale “La via del Collegio” di Cagliari con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Alghero, e degli Assessorati alla Pubblica Istruzione, Spettacolo e Turismo della Regione Autonoma Sardegna. Il prezzo del biglietto (compreso diritto di prevendita) per il concerto è di 12 euro. Cagliari: Box Office, Viale R. Margherita 43, tel. 070 657428; Sassari: Messaggerie Sarde, Piazza Castello 11, tel. 079 230028; Ticketok Via Tempio 65, tel. 0792822015 Alghero: Discofever, Largo S. Francesco 15, tel. 079 9731057; Macomer: Logozzo Via Puglia 1, tel. 0785747196 Vendite Online: www.ticketone.it - www.greenticket.it - www.boxol.it Infoline: tel. 070 657428 e mail: info@boxofficesardegna.it Info: Ass. La via del Collegio Via del Collegio, 4 09124 Cagliari tel. 070 3110127 e mail la.viadelcollegio@libero.it Ufficio stampa Antonio Rombi cell. 392 4650 631 e mail: ant.rombi@gmail.com e mail: antorombi@tiscali.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl