Traiettorie - Klangforum Wien 10 settembre 2010, ore 20,30

È quindi non solo un concerto d'inaugurazione ma un vero e proprio atto simbolico che celebra un passaggio importante per una rassegna che si è ormai stabilizzata fra le più accreditate a livello internazionale nel repertorio contemporaneo, diventando un punto di riferimento prezioso per musicisti e ascoltatori curiosi di coltivare il nuovo.

09/ago/2010 16.41.19 Ufficio Stampa Teatro Regio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

10 settembre 2010, ore 20,30

Auditorium Paganini

Klangforum Wien

 

 

Martyn Brabbins, direttore

 

Anton Webern(1883-1945)

Sechs Stücke op. 6 für Kammerorchester (1909-1920)

per flauto, oboe, clarinetto, percussioni, pianoforte, armonium, 2 violini, viola, violoncello e contrabbasso, 12'

Langsam / Bewegt / Mässig / Sehr mässig / Sehr langsam / Langsam

 

Arnold Schönberg(1874-1951)

Kammersymphonie Nr.1 op. 9 für 15  Soloinstrumente (1906-1924)

per flauto, oboe, corno inglese, 3 clarinetti, fagotto, controfagotto, 2 corni, 2 violini, viola, violoncello e contrabbasso, 22'

 

Alban Berg(1885-1935)

Kammerkonzert für Klavier und Geige mit 13  Bläsern (1925)

per 2 flauti, oboe, corno inglese, 3 clarinetti, fagotto, controfagotto, 2 corni, tromba, trombone, pianoforte e violino, 39'

- Adagio

- Rondo ritmico con introduzione (Kadenz)

- Tema scherzoso con variazioni    

 

 

La ventesima edizione della rassegna di musica contemporanea Traiettorie non può che aprirsi con uno dei più blasonati ensemble europei e con un programma basato su quella triade viennese, Schönberg-Berg-Webern, comunemente identificata con la frattura più evidente fra il passato e la cultura musicale del Novecento.

È quindi non solo un concerto d’inaugurazione ma un vero e proprio atto simbolico che celebra un passaggio importante per una rassegna che si è ormai stabilizzata fra le più accreditate a livello internazionale nel repertorio contemporaneo, diventando un punto di riferimento prezioso per musicisti e ascoltatori curiosi di coltivare il nuovo. Simbolica è anche la presenza di Klangforum Wien, ensemble amico fedele di Traiettorie e suo ospite fra i più assidui: venticinque anni di vita portati con smalto scintillante, una bacheca ricca di riconoscimenti internazionali e un carnet zeppo di oltre cinquecento pezzi scritti dai più grandi compositori del secondo Novecento espressamente per questo gruppo che raccoglie interpreti di altissimo livello provenienti da nove nazioni.

E simbolica è anche la scelta dei tre capolavori che Klangforum offrirà al pubblico di Traiettorie all’Auditorium Paganini, tre passaggi che hanno dimostrato come la musica potesse resistere allo sconvolgimento della grammatica sulla quale si era retta fino a quel momento guadagnando nuove regioni espressive.

In questo programma Webern e Schönberg sono còlti nel pieno delle loro caratteristiche, anche in questo caso potremmo dire simboli della contemporaneità: da una parte la struttura aforistica e la melodia timbrica dei Pezzi op. 6 di Anton Webern; dall’altra la forzatura fino a un passo dalla rottura del sistema musicale basato da secoli sulla tonalità, compiuta nella prima Kammersymphonie da Arnold Schönberg.

Il Kammerkonzert di Alban Berg che chiude il programma è invece un audace esperimento per costruire un contenuto espressivo dilatando con raffinata geometria l’intreccio del contenitore. Berg offrì la partitura a Schönberg con una dedica che Klangforum potrebbe usare benissimo per Traiettorie: “Un piccolo regalo per un’amicizia ventennale”.

 

 

 

Fondazione Prometeo Card

 

 

La FP Card è destinata a tutti coloro che vogliono sostenere le iniziative della Fondazione Prometeo.

La card permette di usufruire di numerosi sconti in alcuni esercizi convenzionati della città (ristoranti, librerie, negozi di musica) e di ottenere riduzioni per l'ingresso ai concerti di Traiettorie 2010.

La sottoscrizione della card nelle serate del 10 e del 12 settembre dà inoltre diritto all’ingresso gratuito ai primi due concerti della rassegna.

 

Per informazioni sui costi contattare gli uffici di Fondazione Prometeo

Tel. 0521 708899 – 0521 031128 - www.fondazioneprometeo.org - www.traiettorie.it

 

 

 

Biglietteria

 

Biglietteria in loco con possibilità di prevendita presso la Biglietteria del Teatro Regio di Parma.

In alternativa, è possibile prenotare i biglietti telefonicamente ai recapiti della Fondazione Prometeo e ritirarli la sera stessa del concerto presentandosi con utile anticipo.

 

Biglietteria dell'Auditorium Paganini: via Toscana, 5/A - 43122 Parma

Biglietteria del Teatro Regio di Parma: Via Garibaldi, 16/A - 43121 Parma, tel. 0521 039399

Fondazione Prometeo: 0521 708899 – 0521 031128

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl