Piero Giuliacci sostituisce l'indisposto Fabio Armiliato in Aida

Piero Giuliacci sostituisce l'indisposto Fabio Armiliato in Aida?

11/giu/2005 00.44.02 Ufficio Stampa Teatro Regio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
?
 
Teatro Regio di Parma
Fondazione
____________________
  

 

Fabio Armiliato, affetto da laringite,

sostituito da Piero Giuliacci

nelle recite di Aida di sabato 11 e martedì 14 giugno

 

        La Fondazione Teatro Regio di Parma comunica che Fabio Armiliato, affetto da una persistente laringite che non gli ha consentito di interpretare "in voce" Radamés già nella prova generale, è costretto a rinunciare al ruolo in Aida per le recite di sabato 11 e martedì 14 giugno.

        Il ruolo di Radamés in tali serate sarà interpretato dal tenore Piero Giuliacci, acclamato Lohengrin al Teatro Regio di Parma nel 2000 e già interprete di Aida in Europa e nel Sud America, a Shangai, in tournée con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, in Sudafrica ed a Lisbona.

 

 

Piero Giuliacci compie gli studi musicali con Giuseppe Morelli, poi canto privatamente sotto la guida di Maria Negrelli. Vincitore assoluto del Puccini Foundation Competition di New York nel 1996, da allora è stato invitato a cantare nei principali teatri internazionali. Dopo le numerose interpretazioni della Bohème (a Shangai, Taiwai e Klagenfurt), di Tosca (a Bari, all’Opera di Roma) e di Turandot (a Copenhagen, Avenches, Palm Beach, ed all’Arena di Verona)affronta anche i principali ruoli verdiani.

Ha cantato Aida in Europa e nel Sud America, per l’inaugurazione di uno Stadio di oltre 22000 posti in Michigan (Usa), per l’apertura di un nuovo Teatro a Shangai, Cina, in tournée con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, in Sudafrica ed a Lisbona. Al Teatro Regio di Parma, nel 2000 è stato un acclamato Lohengrin. Interprete di Don Carlo e Rigoletto alla Palm Beach Opera, di Ernani a Ravenna e Vigoleno, del Trovatore a Montecarlo, Praga e Bucarest, Reggio Emilia e Modena, è stato successivamente invitato da Zubin Mehta al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino. All’Arena di Verona è apparso di fronte a 25000 spettatori in una nuova produzione di Zeffirelli de Il Trovatore, per poi tornare all’Arena durante l’estate 2003 per Turandot ed Aida.

Altrettanto acclamate le sue recenti interpretazioni del Trovatore ed Andrea Chénier al Teatro dell’Opera di Roma, nonché il suo Radames (Aida) a Lipsia ed all’Arena di Verona. Al Teatro Massimo di Palermo ha cantato Recentemente interprete dei Pagliacci con la regia di Zeffirelli, e di Andrea Chénier al Teatro Massimo di Palermo, è attualmente impegnato al Teatro dell’Opera di Roma come Calaf in Turandot, per la direzione di Alain Lombard. 

Il repertorio di Piero Giuliacci comprende inoltre i ruoli di Maurizio in Adriana Lecouvreur, Edgardo in Lucia di Lammermoor,  Turiddu in Cavalleria rusticana, Enzo nella Gioconda, e, oltre alle già citate opere pucciniane, Madama Butterfly (Benjamin Franklin Pinkerton). Tra i ruoli verdiani, ricordiamo inoltre Don Alvaro nella La Forza del destino, Gustavo in Un ballo in maschera ed il ruolo protagonistico in Otello.

Il calendario degli impegni futuri prevede, tra gli altri, Turandot a Seoul, Aida all’Arena di Verona, al Teatro Municipal di Santiago del Cile, a Tokyo ed all’Opéra de Toulon, Un ballo in maschera, Adriana Lecouvreur ed Il Trovatore a Tel Aviv.

 

 

 

 

 

 

Teatro Regio
sabato 11, martedì 14, venerdì 17, ore 20.30, domenica 19, ore 15.30,

mercoledì 22, venerdì 24 giugno 2005, ore 20.30

AIDA

Opera in quattro atti di Antonio Ghislanzoni

 

Musica di
GIUSEPPE VERDI
Casa Ricordi, Milano

 

Personaggi                                                                    Interpreti

Il re d’Egitto                                           ENRICO TURCO

Amneris                                                  LUCIANA D’INTINO

Aida                                                        MARIA GULEGHINA (11, 14, 17)
                                                              
DANIELA DESSÍ (19, 22, 24)

Radamès                                                 PIERO GIULIACCI (11, 14),

                                                               FABIO ARMILIATO

Ramfis                                                    MARIO LUPERI

Amonasro                                               JUAN PONS

Una sacerdotessa                                    TIZIANA TRAMONTI

Un messaggero                                       CARLO BOSI

 

Maestro concertatore e direttore
BRUNO BARTOLETTI

 

Uno spettacolo ideato da ALBERTO FASSINI

Realizzato da JOSEPH FRANCONI LEE

 

Scene e Costumi
MAURO CAROSI

 

Coreografia
AMEDEO AMODIO

 

Luci
GUIDO LEVI

 

Maestro del coro
MARTINO FAGGIANI

 

Movimenti mimici
Marta Ferri

 

ORCHESTRA E CORO DEL TEATRO REGIO DI PARMA

COMPAGNIA BALLETTO DI ROMA

 

Nuovo allestimento

 

 

 

Paolo Maier
Responsabile Ufficio Stampa e Comunicazione
Fondazione Teatro Regio di Parma
via Garibaldi, 16/a
43100 Parma - Italia
tel +39 0521 039369
fax +39 0521 218911
www.teatroregioparma.org
p.maier@teatroregioparma.org
stampa@teatroregioparma.org

 

I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati nel rispetto della Legge 196/03. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell'esistenza, la modifica o cancellazione. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta, ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo rispondendo CANCELLAMI a questa mail precisando l’indirizzo email che verrà immediatamente rimosso. Abbiamo cura di evitare fastidiosi MULTIPLI INVII, laddove ciò avvenisse ce ne scusiamo sin d'ora invitandovi a segnalarcelo immediatamente.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl