ARMANDO CORSI per DISUONIDANZEPAROLE il 12 Luglio a SORI

ARMANDO CORSI per DISUONIDANZEPAROLE il 12 Luglio a SORIARMANDO CORSI per DISUONIDANZEPAROLE il 12 Luglio a SORI

11/lug/2005 13.28.23 Augusto Forin Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
ARMANDO CORSI per DISUONIDANZEPAROLE il 12 Luglio a SORI

Segnaliamo il quarto appuntamento della rassegna DISUONIDANZEPAROLE
che si svolge nella zona pedonale di Sori.
L'appuntamento questa settimana è anticipato al martedì per far posto
al concerto che Trilok Gurtu Quartet terrà a Sori Giovedì 14 per il
"Sori Jazz Festival dei Due Golfi".
I concerti, gratuiti, iniziano alle 21,30. Per informazione è
possibile visitare il sito:
http://www.disuonidanzeparole.net

Questa settimana è la volta di ARMANDO CORSI.
Qui di seguito una breve presentazione:

ARMANDO CORSI
La chitarra che sorride. Così gli addetti ai lavori definiscono
questo musicista riservato e apparentemente introverso, che ha alle
spalle quarant'anni di musica. Quarant'anni di musica che iniziano
nelle vecchie osterie di Genova dove gli anziani si radunavano la
domenica tra ballate dialettali e brani classici, anni che
attraversano l'America Latina con le grandi compagnie di crociera.
Anni di musica suonata ovunque e ascoltata, con tanta attenzione per
artisti come J. Gilberto, A.C. Jobim e A. Piazzolla. Anni che portano
Armando a collaborazioni che, partendo da Paco De Lucia e Anna Oxa,
arrivano fino a Ivano Fossati con il quale Armando divide quattro
intensi anni di tournée. Armando Corsi tra rassegne, trasmissioni e
teatro: Nel corso della sua carriera, Corsi partecipa a numerose
rassegne e trasmissioni televisive e radiofoniche (7° ediz. Premio
Città di Recanati, Raistereonotte, Raitre Suite, etc.) e collabora in
teatro con Mariangela Melato, Giorgio Albertazzi ed altri famosi
artisti. Armando Corsi nei dischi di grandi artisti italiani: La
chitarra di Corsi partecipa a dischi significativi come "Lindbergh",
"Bontempo dal vivo Vol. 1" e "Carte da decifrare" di Ivano Fossati,
"La via" di Vincenzo Zitello, "Milonga" di Mario Arcari, "Argilla" di
Ornella Vanoni, tanto per citarne alcuni. I suoi "Itinerari": Nel
1995 Armando pubblica il suo primo album solista, "Itinerari", un
percorso musicale di ampio respiro dove trova espressione compiuta la
sua personalità artistica: compositore, arrangiatore, produttore e,
naturalmente, musicista.

Hanno detto di lui: "E' innamorato della sua musica e lavora sulle
corde della sua chitarra come se stesse accarezzando un volto
amato" (Guido Festinese, World Music). "La tecnica chitarristica è
stupefacente, ma non si esprime mai in un esercizio fine a sé stesso:
trasmette semmai un ansia, un pathos che non possono lasciare
indifferente nessuno" (Giancarlo Susanna, Il Mucchio Selvaggio).

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl