Francesco Renga in concerto a E'grandEstatE

voce di Renga è sempre potente ed espressiva, ma si è fatta anche matura e

Allegati

13/lug/2005 00.42.34 Ufficio Stampa Teatro Regio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
?
Teatro Regio di Parma
Fondazione
____________________
 
 

 

 

Grande attesa e tutto esaurito

per il concerto di Francesco Renga

Camere con vista tour

Parma, Piazzale della Pilotta

venerdì 15 luglio 2005, ore 21.30

 

 

        Acclamato vincitore dell’ultima edizione del Festival di Sanremo con il brano Angeloche rimane al primo posto delle classifiche radiofoniche per più di due mesi, l'attesissimo concerto di Francesco Renga in Piazzale della Pilotta venerdì 15 luglio alle ore 21.30 fa registrare il tutto esaurito ormai da settimane. Nell'ambito di E'grandEstatE, la rassegna di musica, danza, teatro, realizzata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Parma e organizzata dalla Fondazione Teatro Regio di Parma, in collaborazione con Banca Popolare dell'Emilia Romagna, l'artista presenterà i brani che lo hanno portato al successo e la sua più recente produzione dall’album Camere con vista, che intitola la sua nuova tournée.

        Dotato di una voce potente ed espressiva, appena quindicenne Francesco Renga fonda insieme ad alcuni compagni di liceo i Modus Vivendi, gruppo che nel 1983 partecipa a Deskomusic, un concorso per formazioni musicali delle scuole medie superiori di Brescia. A quel concorso sono iscritti anche i Precious Time: Renga entra a farne parte, e l’anno dopo la band con la nuova line-up vince la seconda edizione della manifestazione. È questo l’inizio della storia professionale di Francesco Renga: i Precious Time cambiano nome, e ribattezzati Timoria iniziano un’avventura artistica alla quale il vocalist fornisce un contributo determinante.

        Tredici anni con i Timoria sono stati per Renga un’esperienza fondamentale non solo dal punto di vista della maturazione artistica (oggi la voce di Renga è sempre potente ed espressiva, ma si è fatta anche matura e originale, capace di sfumature timbriche e di raffinatezze interpretative del tutto peculiari) ma anche da quello della crescita personale. Con la band, Francesco ha tenuto centinaia di concerti in tutta Europa e ha registrato sette album, raccogliendo un grande seguito di pubblico e stima dalla critica (nel 1991 il gruppo ha ricevuto il Premio della Critica al festival di Sanremo con “L’uomo che ride”).

        Dopo la metà degli anni Novanta, tuttavia, Renga comincia a sentirsi costretto nel ruolo di cantante di un gruppo rock ed è sempre più desideroso di sperimentare nuove modalità vocali e di trovare spazio per la propria vena compositiva. Il sodalizio di Francesco con la band si interrompe alla fine del 1998: la separazione non è priva di traumi, e per parecchi mesi Renga si ritaglia un ruolo defilato, riflettendo sulla nuova direzione da intraprendere.
        All’inizio del 2000 debutta con un album omonimo che lo vede anche autore delle canzoni che interpreta vocalmente. Prodotto da Fabrizio Barbacci, il disco si fa notare per alcuni brani (Affogo Baby, Splendido, Ancora di Lei). Nel 2001 la partecipazione al Festival di Sanremo con una sua composizione prodotta da Umberto Iervolino, Raccontami, Francesco Renga si fa conoscere al grande pubblico come cantante tout court, finalmente svincolato dalle costrizioni di stile e di categoria del rock italiano.  Il Premio della Critica (a dieci anni di distanza da quello ottenuto alla precedente presenza sanremese) e il consenso del pubblico e dei media, in particolare delle emittenti radiofoniche, rilanciano l’album d’esordio, ripubblicato con l’inclusione, oltre che di Raccontami, anche di L’ultima poesia e di una eccellente cover di un classico del “pop italiano” degli anni Settanta, quella Impressioni di settembre che fu il primo biglietto da visita della Premiata Forneria Marconi (qui Francesco è accompagnato dalle tastiere di Flavio Premoli).
        Nel corso del 2001 Renga lavora  alla composizione dei nuovi brani che andranno a far parte del suo secondo album da solista. Il disco, Tracce, prodotto da Umberto Iervolino e da lui stesso, è pubblicato nel marzo 2002, anticipato dal singolo Tracce di Te: con questa canzone Francesco Renga ha partecipa, nella categoria “Big”, al Festival di Sanremo del 2002.
        La pubblicazione del nuovo e terzo lavoro del cantautore Camere Con Vista è anticipato dal singolo Ci Sarai e dal secondo singolo Meravigliosa (la luna). A oggi Camere con Vista ha superato le oltre 200.000 copie vendute.

 

E’grandEstatE 2005

Rassegna estiva di musica, danza, teatro

VII edizione 

Parma, Piazzale della Pilotta

 

venerdì 15 luglio 2005, ore 21.30

FRANCESCO RENGA

CAMERE CON VISTA TOUR

basso Paolo Costa

batteria Giuseppe Cazzago

chitarra elettrica e acustica Chicco Gussoni

chitarra elettrica Stefano Brandoni

tastiere Vincenzo Messina

 Abb. E’grandEstate - E’grandeMusica

 

 

________________________________________________________________

 

 

 

E’grandEstatE 2005

Rassegna estiva di musica, danza, teatro

VII edizione 

p r o g r a m m a

 

 

mercoledì 6 luglio

FRANCESCO DE GREGORI

PEZZI TOUR

chitarra acustica e armonica Francesco De Gregori

direzione musicale, basso

elettrico Guido Guglielminetti

pianoforte, hammond, fender rhodes,

tastiere Alessandro Arianti

chitarre acustiche ed elettriche Paolo Giovenchi

batteria e percussioni Alessandro Svampa

pedal steel guitar, chitarre Alessandro Valle

chitarre Lucio Bardi

Abb. E’grandEstate - E’grandeMusica

  

venerdì 8 luglio

ANTONELLA RUGGIERO

LISBOA ANTIGA Omaggio ad Amalia Rodrigues

ARKÈ STRING PROJECT

violino Carlo Cantin

violino Valentino Corvino

viola Sandro di Paolo

contrabbasso Stefano Dall’Ora

percussioni Ivan Ciccarelli

 Abb. E’grandEstate - E’grandeMusica

 

lunedì 11 luglio

RAFFAELE PAGANINI in

SIRTAKI OMAGGIO A ZORBA

Compagnia Nazionale di Raffaele Paganini

Coreografie Luigi Martelletta

Musiche originali Marco Shiavoni

Musiche Astor Piazzolla

Abb. E’grandEstate - E’grandeDanza 

 

mercoledì 13 luglio

PETER CINCOTTI

piano & vocals Peter Cincotti

basso Barak Mori

sax tenore Scott Kreitzer

batteria Obed Calvaire

 Abb. E’grandEstate - E’grandeMusica

 

venerdì 15 luglio

FRANCESCO RENGA

CAMERE CON VISTA TOUR

basso Paolo Costa

batteria Giuseppe Cazzago

chitarra elettrica e acustica Chicco Gussoni

chitarra elettrica Stefano Brandoni

tastiere Vincenzo Messina

 Abb. E’grandEstate - E’grandeMusica

 

lunedì 18 luglio

PILOBOLUS DANCE THEATRE

TSU-KU-TSU - SYMBIOSIS - WALKLYNDON - DAY TWO

 Abb. E’grandEstate - E’grandeDanza 

 

mercoledì 20 luglio

ANDRÉ DE LA ROCHE in

DON CHISCIOTTE

OVVERO STORIA DEL CAVALIERE DELLA FANTASIA

Ente Nazionale del Balletto BALLETTO DI ROMA

direzione artistica Franca Bartolomei, Cristina Bozzolini

coreografia e soggetto Milena Zullo

collaborazione al progetto drammaturgico Silvia Poletti

musiche Antonio Vivaldi

musiche originali Marco Schiavoni

scene Fabiana Yvonne Lugli, Stefano Silvia

costumi Silvia Califano

disegno luci Carlo Cerri

 Abb. E’grandEstate - E’grandeDanza 

 

giovedì 21 luglio

IVANA SPAGNA

NEW CLASSIC ENSEMBLE

Saverio Moscatiello, Marco Serra,

Giuseppe Lapalorcia, Dimitri Chiclov,

Mariella Sanvito, Valentina Giangaspero,

Francesca Ruffili

 Abb. E’grandEstate - E’grandeMusica

 

venerdì 22 luglio - evento speciale
IGOR MOISEEV BALLET

La grande danza Folclorica Russa

 

lunedì 25 luglio

BALLET DE CUBA

direzione e coreografie Nilda Guerra

musica Septeto Turquìno

direzione musicale Rolando Ferrer

 Abb. E’grandEstate - E’grandeDanza 

 

mercoledì 27 luglio

EVA YERBABUENA BALLET FLAMENCO

EVA

 Abb. E’grandEstate - E’grandeDanza 

 

giovedì 28 luglio

ANTONELLO VENDITTI

CAMPUS LIVE TOUR

tastiere Alessandro Centofanti

batteria Derek Wilson

basso Fabio Pignatelli

chitarre Marco Rinalduzzi, Maurizio Perfetto, Giovanni Di Caprio

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl