Il diario in note di Ludovico Einaudi

25/lug/2005 20.15.55 Stefania Pilato Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Note di Notte ha sfogliato il diario in note di Ludovico Einaudi

Proseguendo il cammino attraverso i diversi comuni della provincia iblea, il
Festival Note di Notte organizzato dall’Associazione The Entertainer
domenica 24 si è fermato a Villa Criscione, a Ragusa, dove tra palme ed
ulivi ha sfogliato il diario in note di Ludovico Einaudi.
Attingendo al suo ultimo lavoro discografico Una Mattina - “un album che
parla di me adesso, della mia vita, delle cose che mi circondano”- il
compositore e pianista torinese ha regalato al pubblico per oltre due ore il
proprio presente tradotto in musica.
Una musica dalla toccante forza narrativa dovuta alla semplicità - nelle
accezioni più nobili del termine, quella che indicano la mancanza di
artifici e la sincerità - e all’umanità che la connotano. Una musica che è
racconto; che soffermandosi su alcuni temi e offrendo variazioni sugli
stessi, diventa descrizione di un dettaglio, per tornare nuovamente, grazie
alle aperture della melodia, a rivolgere lo sguardo verso l’orizzonte. Ed è
voce del tempo che scorre. È ricordo ed è presente.
Lirico, e molto apprezzato, l’intervento al violoncello di Marco Decimo,
musicista dalla formazione classica e docente presso il Conservatorio G.
Nicolini di Piacenza che non disdegna le incursioni in ambito jazzistico,
oltre all’attenzione nei confronti della musica contemporanea.
Soddisfatto della cornice scelta per questo concerto “certamente uno dei
posti più belli in cui mi sia mai esibito, se non il più bello” Einaudi era
alla sua prima esibizione nella Sicilia Orientale. Organizzato il
collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Ragusa, questo
secondo appuntamento del Festival Note di Notte ha fatto registrare il tutto
esaurito bissando il successo del concerto inaugurale e coinvolgendo
pubblico da diverse province della Sicilia, ma non solo. Più di una
prenotazione infatti è giunta da regioni del Nord Italia da parte di turisti
che avevano programmato le vacanze in Sicilia e da parte di altri che,
avendole programmate altrove, hanno deciso di cambiare destinazione
approfittando della possibilità di ascoltare Einaudi sotto il cielo ibleo.
Perché se al pregio della musica si unisce il fascino di un luogo…il
magnetismo diventa irresistibile.


Modica 25 Luglio 2005

Ufficio Stampa
Stefania Pilato338 2343355
stefaniapilato@hotmail.com
Francesco Micalizzi 339 2878013
fmicalizzi@hotmail.com


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl