Martedì 27 settembre, al Teatro Strehler, Fado sognando, straordinario concerto di Lucio Dalla nell'inedita veste di interprete di fado con l'Accademia do Fado di Marco Poeta

Allegati

22/set/2005 02.20.53 Guido Robustelli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

 

MARTEDI’ 27 SETTEMBRE AL TEATRO STREHLER

LUCIO DALLA CANTA IL FADO

 

Martedì 27 settembre, al Teatro Strehler, ore 21, Fado sognando, straordinario concerto di Lucio Dalla nell’inedita veste di interprete di fado.

 

Con l’Accademia do Fado di Marco Poeta e due grandi maestri come Argentina Santos, ottantaduenne “regina” della scena portoghese e Jorge Fernando, già chitarrista dell’indimenticata Amalia Rodriguez, Lucio Dalla interpreta in chiave “fadista” i grandi classici del suo repertorio.

 

Fondata a Recanati nel 2003, l’Accademia do Fado raccoglie l’esperienza di Marco Poeta, l'unico italiano ad aver "osato" interpretare il fado nella sua terra d'origine e in ambiti prestigiosi quali la Casa Pessoa a Lisbona, l’ Ateneo do Comercio di Oporto, il Teatro Municipal de Funchal nell’isola di Madeira, e il Museo della guitarra portoguesa ad Alfama, considerato il “tempio” del fado portoghese.

 

Tra le ambizioni di Poeta, quella di arrangiare in chiave “fadista” brani storici di un grande cantautore della tradizione italiana: Lucio Dalla. Dall’incontro tra i due artisti, avvenuto a Recanati sul palco di “Musicultura Festival”, nasce l’idea di proporre in Portogallo la loro personale lettura del fado, culminata, nel marzo 2005, in un concerto al Teatro Sao Luiz di Lisbona, sul palco anche Argentina Santos, Antonio Chaigho e Jorge Fernando. Nel corso della serata, Lucio Dalla spazia da 4 marzo 1943 a Piazza Grande, Anna e Marco diventa un fado “Cançao”, Sulla rotta di Cristoforo Colombo prende gli accenti di un fado “Adiça”, La casa in riva al mare di un fado “Jorginho” e la celeberrima Caruso si trasforma in un fado vero e proprio, da far invidia ai capolavori lusitani.

 

Il concerto del Teatro Strehler, preceduto, il 25 settembre, da una serata a Recanati, al Teatro Persiani - la cui programmazione continua ad essere seguita dal Piccolo Teatro - ripropone questa “avventura” portoghese.

 

“Secondo me – dichiara Poeta – Lucio Dalla, soprattutto negli anni ’70, ha sempre pensato ‘in fado’ ed è l’unico che oggi può ‘permettersi’ di cantarlo, sia per la sua tecnica di improvvisazione di derivazione jazzistica, sia per il suo grande cuore”.

 

 

Piccolo Teatro Strehler – largo Greppi (M2 Lanza)
27 settembre 2005, ore 21

Fado Sognando

Accademia do Fado di Marco Poeta

Con la partecipazione di Lucio Dalla, Argentina Santos e Jorge Fernando

 

Durata 1 ora e ’30 circa

 

Prezzi: platea 35 euro – balconata 25 euro

 

Per informazioni e prenotazioni: tel. 02 72 333 222 - www.piccoloteatro.org

 

 

 

Valentina Cravino

Ufficio Stampa Piccolo Teatro di Milano - Teatro d'Europa

tel. 02.72.333.213  -  fax 02.72.333.311  -  mail : cravinov@piccoloteatromilano.it

 

 

Guido Robustelli ufficio stampa per Accademia do Fado di Marco Poeta

 

---------------------------------------------

 

Comunicazione musicale & progetti

 

tel: 348 3906098

 

ACCADEMIA DO FADO – IL POETA E LA CHITARRA

 

“Il poeta e la chitarra” è il nuovo disco de l’ACCADEMIA do Fado

 

L’ ACCADEMIA DO FADO è composta da Marco Poeta guitarra portoguesa, (La guitarra portuguesa ha una tastiera lunga circa 44 cm ed una particolarissima, nonché peculiare, forma "a cuore" della cassa armonica)Paolo Galassi chitarra acustica, Matteo Moretti basso acustico e Elisa Ridolfi voce.

 

Marco Poeta è l’unico musicista italiano riconosciuto che suona la guitarra portoguesa, strumento fascinoso che sa raccogliere nei suoi armonici due universi culturali: la tradizione mediterranea e quella araba.

 

"O Fado (il Fado)" è una musica speciale, erede dell'anima e del cuore, della nostalgia, della tristezza e, insieme, dell'allegria. E' una musica di interpretazione interiore, tutt'uno con la parte più profonda dell'animo umano. 

 

Da anni Marco Poeta si dedica a questo genere storico della tradizione portoghese; è stato l'unico italiano ad aver  "osato", con grande amore e sempre nel massimo rispetto della tradizione, ad introdurre i testi in italiano per la voce di Elisa Ridolfi. 

 

L’ACCADEMIA DO FADO è stata interprete perfino nella sua terra d'origine, il Portogallo a CASA PESSOA, oggi Centro di Studi e Museo; successivamente all’ATENEO DO COMERCIO ad Oporto e più volte al TEATRO MUNICIPAL de FUNCHAL nell’isola di Madeira; inoltre nel tempio del fado portoghese: “MUSEO DELLA GUITARRA PORTOGUESA” in Alfama.

 

Nel 2001 ripropone questa fortunata avventura in Italia, accompagnato da musicisti d’eccezione e ospiti di rilievo quali  Francesco Di Giacomo  ed Eugenio Finardi (da questa collaborazione é nato  l’album “Fado” - Edel  2001). Tra le collaborazioni de L’ACCADEMIA DO FADO va citato Lucio Dalla anche lui appassionato di Fado (tanto che nel primo disco “Fado” era stato inserito tra i pezzi strumentali “Piazza Grande”) con il quale Marco Poeta ha realizzato numerose attività televisive e live.

Nel 2003 fonda l’Accademia del Fado nella sua città natale Recanati ed esce il secondo disco dal titolo “O NOSSO FADO”.

 

DISCOGRAFIA:

 

2001: “Oh Fado” (album – Edel)

2003: “O Nosso Fado” (album – Target)

2005: “Il Poeta e la chitarra” (album – Target)      

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl