Sarzana, 20 maggio 2011

Si è svolta con successo la serata di apertura dell'Acoustic Guitar Meeting di Sarzana, con la consegna del "New Sounds of Acoustic Music" Premio Carisch 2011 in memoria di Stefano Rosso, una chitarra Godin 5th Avenue, che è stata consegnata a Lorenzo Favero, sezione chitarristi, dal Responsabile Editoriale Carisch: Germano Dantone.

20/mag/2011 14.29.49 ultra Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Ieri sera a Sarzana è stato consegnato  “New Sounds of Acoustic Music Premio Carisch 2011”.

I vincitori delle due sezioni sono: il chitarrista Lorenzo Favero e il cantautore Enrico Esma. 

 

 

Si è svolta con successo la serata di apertura dell’Acoustic Guitar Meeting di Sarzana, con la consegna del “New Sounds of Acoustic Music” Premio Carisch 2011 in memoria di Stefano Rosso, una chitarra Godin 5th Avenue, che è stata consegnata a Lorenzo Favero, sezione chitarristi, dal Responsabile Editoriale Carisch: Germano Dantone.

I finalisti in gara erano: Alessandro Galletti, Lorenzo Favero, Rino Calandra, Stefano Bacco, Attilio Gabrielli, Pablo Montagne, Silvia Dainese, Nik Seccia, Enrico Esma, Davide Loi.

Le preselezioni sono state curate, come in precedenza, da diversi rappresentanti del mondo della chitarra acustica tra i quali: Armadillo, Fingerpicking, Centro studi Fingerstyle, GTR Guitarnbass, Adgpa.

Nella serata di ieri, valutati da una giuria di qualità composta da Andrea Carpi (Fingerpicking.net), Davide Mastrangelo (Centro studi fingerstyle), Stefania Rosso (sorella di Stefano), Claudio Chianura (GTR&Bass), John Monteleone (liutaio), Diane Ponzio (musicista), Giovanni Pelosi (Fingerpicking.net), Giovanni Unterberger  (Lizard) Marino Vignali (ADGPA), Giovanni Ravaglioli (Heineken), Alessio Ambrosi (Armadillo Club), Germano Dantone (Carisch), sono stati decretati vincitori: Lorenzo Favero per la sezione chitarristi e Enrico Esma per la sezione cantautori.

 

“Come la ormai consolidata sezione “chitarristica”, anche la selezione cantautori, novità della scorsa edizione, continua a dare grandi soddisfazioni. I quattro finalisti di quest’anno erano tutti bravissimi”  racconta Andrea Carpi di Fingerpicking.net “come lo scorso anno, del resto. La vincitrice del Premio Carisch 2010, infatti, la cantautrice fiorentina Giulia Millanta, sta raccogliendo grandi soddisfazioni con la pubblicazione di “Dropping down” ed il conseguente tour che l’ha portata anche qui all’Acoustic Guitar Meeting proprio ieri sera, per presentare live il disco, accompagnata dal chitarrista Paolo Loppi”.

 

Dopo la prima parte della serata dedicata ai giovani, la serata è continuata con un grande show delle australiane Hussy Hicks, che hanno eseguito un set, con il loro stile unico spaziando dal gypsy funk al folk-country, molto trascinante. Le chitarriste, Julk Parke e Leesa Gentz, sono “nate” proprio qui a Sarzana nelle passate edizioni, e da allora, tornano frequentemente e con piacere in Italia, non solo all’Acoustic Guitar Meeting ma anche in altri Festival chitarristici. Alle australiane ha fatto seguito un musicista incredibile, considerato uno dei più talentuosi e versatili chitarristi in circolazione: Andrea Braido con il suo Braido Acustic Duo in cui lo accompagna Marco Brusa in veste di chitarrista ritmico. Proprio Marco Brusa ha curato un volume, in uscita in questi giorni, per la collana Carisch “Grandi Musicisti Italiani”, dedicato allo stile di Andrea Braido con l’analisi dei suoi soli più belli, delle sue composizioni e della sua strumentazione e tecnica.

La serata si è conclusa con Guitar Republic, un trio chitarristico formato da Pino Forastiere (italiano, ma famoso negli USA) con Sergio Altamura e Stefano Barone, che hanno spaziato dal puro suono acustico alla sperimentazione elettronica in un percorso musicale che mescola rock, improvvisazione, minimalismo, colori e ritmi mediterranei.

 

Il festival per Carisch prosegue oggi con Massimo Varini con i suoi nuovi lavori “La chitarra acustica nel pop” e “La chitarra ritmica” e del nuovo CD “Anacrusis”  alle 14, a seguire Salvatore Mennella, che presenta e dimostra il suo nuovo metodo “Suono come sono” di training fisico-sensoriale per musicisti alle 15, Daniele Bazzani per presentare i nuovi volumi realizzati per la collanaFingerpicking.net” alle 16, ed infine Paolo Mari che terrà una dimostrazione di chitarre Godin e presenterà i suoi volumi sulla chitarra brasiliana alle 17.

 

Domani Sabato 21 invece saranno di scena gli studenti e rappresentanti del Centro Studi Fingerstyle alle 11.30 per la presentazione del volume “Fingerstyle collection vol 2, ancora Massimo Varini alle 12.30 e Salvatore Mennella alle 14, il grande Beppe Gambetta che presenta il volume “Originals” ed il “trattato di chitarra Flatpicking”, primo nel suo genere in Italia, raccoglie tutta l’esperienza internazionale del chitarrista genovese riconosciuto ormai come uno dei più importanti esponenti di questa tecnica. Chiude la giornata di live Carisch Paolo Bonfanti alle 17, che presenta il nuovo volume “La chitarra bottleneck” realizzato per la collana “Fingerpicking.net”

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl