Sevilla Flamenca al Madre

Altra imperdibile esibizione di musica e danza, curata da "PROGETTO SONORA", nell'ambito della IV edizione di "Un'Estate al Madre", Mercoledì 10.8.2011, ore 21:30, con "SEVILLA FLAMENCA" - GRUPPO FLAMNECO di JUAN LORENZO al Museo Donnaregina (via L. Settembrini n. 79 - Napoli).

Persone Lara Franco, Pilar Carmona, Dario Carbonell, Josè Salguero, Maurizio Costanzo, Flavio Sala, Pino Daniele, Gianni Morandi, Tony Esposito, Jethro Tull, Mario Reyes, Andrea Bocelli, Maite Piqueras, Juan Ortega, Carmen Sanchez, José de la Tomasa, Miguel Rivera, José Luis Postigo, Victor Monge, Màrio Escudero, Miguel Perez, Vicente Amigo, Paco De Lucia, Ramon Montoya, Nino Ricardo, Juan Lorenzo
Luoghi Italia, Europa, Russia, Napoli, Spagna, Sonora, Stati Uniti d'America, Soave, Taormina, comune di Roma, Siviglia
Organizzazioni Arte Festival, GRUPPO FLAMENCO DI JUAN LORENZO, GRUPPO FLAMNECO, Rai Uno
Argomenti musica, spettacolo, balletto-danza, composizione, canto

08/ago/2011 11.58.32 Victoriano Papa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Altra imperdibile esibizione di musica e danza, curata da “PROGETTO SONORA”, nell’ambito della IV edizione di “Un’Estate al Madre”, Mercoledì 10.8.2011, ore 21:30, con “SEVILLA FLAMENCA” – GRUPPO FLAMNECO di JUAN LORENZO al Museo Donnaregina (via L. Settembrini n. 79 – Napoli). Ingresso 12,00 €. Info e prenotazioni: 081/19313016, prevendite circuito www.go2.it “SEVILLA FLAMENCA” – GRUPPO FLAMENCO DI JUAN LORENZO. Per una serata, quella di mercoledì 10 agosto, il cortile del Museo di Arte Contemporanea di Napoli si trasformerà in un palco naturale per il ballo e la musica andalusa, o più precisamente sivigliana, ospitando “Sevilla Flamenca”, spettacolo a 360° di danza, musica e canto, basato su una delle più antiche tradizioni di arte flamenca, quella appunto del capoluogo andaluso. In ogni città di questa regione della Spagna, esistono differenti declinazioni e usanze, e pertanto varie forme di flamenco. Lo stile di Sevilla ha radici avite ed è uno dei più ricchi e affascinanti. La prima parte della performance sarà dedicata alla chitarra flamenca, che ormai vanta un posto di rilievo nel concertismo strumentale, tanto da ispirare numerosi compositori e musicisti di rilievo mondiale. Un repertorio, questo, che ricorda lo stile di Nino Ricardo, massimo esponente sevillano, ma non dimentica nemmeno l’esempio di artisti di chiara fama quali Ramon Montoya, Paco de Lucia, Sabicas, Vicente Amigo. Poi il crescente, sempre più impetuoso e dinamico, dato che a far da padroni in questo scampolo della serata saranno il ‘cante’ y il ‘baile’. La “Sevillanas”, ad esempio, è la danza più tipica e diffusa, che ovviamente prende il nome dalla città medesima. Basti pensare alla “Feria de Abril”, la festa più importante e caratteristica, in cui tutta la popolazione è coinvolta, ballando e cantando questo motivo folk. La parte finale dell’esibizione, invece, sarà la “Fin de Fiesta”, tranche più ritmica ed energica dello spettacolo, in cui estro, virtuosismo e divertimento si fondono in un finale travolgente e appassionato. Il coinvolgimento rispetto a uno show del genere è assicurato: ritmo, cadenza, melodie e sonorità andaluse cattureranno il pubblico, in una perfetta sinergia tra storia della musica sivigliana e sperimentazione contemporanea, il tutto tenuto insieme anche grazie a una buona dose d’improvvisazione e all’ottima intesa tra musicisti, cantanti e ballerini. Juan Lorenzo, chitarrista spagnolo, si è specializzato nella chitarra flamenca studiando a Siviglia sotto la guida di Miguel Perez e Màrio Escudero. Di rilievo per la sua crescita artistica è stato l’incontro con musicisti del calibro di Paco De Lucia, lo stesso Màrio Escudero, Victor Monge “Serranito”. In oltre 20 anni di attività performativa, ha tenuto più di 2000 concerti, suonando con numerosi esponenti del mondo flamenco, chitarristi come José Luis Postigo, Serranito, Miguel Rivera, cantanti quali José de la Tomasa, Carmen Sanchez, e ballerini come El Junco, Ioaquin Ruiz, Juan Ortega e Maite Piqueras. Frequenti, inoltre, le sue collaborazioni con artisti pop, tra cui Andrea Bocelli, Mario Reyes dei Gipsy Kings, Jethro Tull, Tony Esposito, Gianni Morandi, Al di Meola, Pino Daniele. Nel ’96 ha fondato una sua compagnia, “Flamenco Libre”, con cui ha girato tutta l’Europa, continuando parallelamente l’attività da solista, quella in duo col chitarrista classico Flavio Sala e con orchestra in Europa, USA e Russia. Si è esibito nell’ambito di importanti rassegne e festival europei, è apparso più volte alla TV italiana e spagnola, in particolare in Italia ha lavorato per il Teatro Tenda del Comune di Roma, per la direzione artistica di Maurizio Costanzo; ha partecipato a Taormina “Arte Festival” per la trasmissione televisiva “Noche Gitana” (RAI 1), al festival “Atkins Dadi Guitar Player Associatíon” (Soave), e nel ’99 ha preso parte alla tournèe italiana di Jethro Tull in “Flamenco Rock Music”. Da sempre attento alla didattica, ha pubblicato vari testi sulla chitarra flamenca, articoli su riviste di settore e ha tenuto corsi e master in Spagna e all’estero. La Formazione: Juan Lorenzo, guitarra| Josè Salguero, cantaor| Dario Carbonell, cahon y baile| Pilar Carmona, baile| Lara Franco, baile|
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl