VENERDì 10 FEBBRAIO 2012: Benefit Lavoratori dell'Arte @ ZAM

07/feb/2012 12.44.47 ZAM Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ZONA AUTONOMA MILANO 
presenta:

VENERDì 10 FEBBRAIO 2012

BENEFIT PER I LAVORATORI DELL'ARTE


L'Arte e la Cultura sono beni comuni. 
Dopo l'occupazione del PAC, che per qualche ora è diventato il Padoglione d'Arte Comune i lavoratori dell'Arte tornano all'attacco con una serata benefit pronti a tornare ad emozionarci per le strade di Milano. 

Dall'aperitivo con Dj Cegna alla notte passando per il live della Banda Putiferio e arrivando a Melo Mutalpassi e Pablito el Drito.

Si comincia
dalle h: 18.30!!!
Ingresso con sottoscrizione.


Regole della serata:

-Niente razzismo e omofobia
-Non spacciare nulla
-Si preferisce gente abbastanza lucida (no hard drugs only Ganja)
-Rispetta il centro sociale e la zona che lo ospita
-Le persone in cassa e al bar non sono pagate (non é nè un pub, nè una discoteca) quindi trattale bene e ricordati che lo spazio é di tutti ma non di chi non lo rispetta!


ZAM - ZONA AUTONOMA MILANO
via Olgiati 12, Barona 
MM2 Famagosta, Porta Genova
Bus 95, 47, 74, 76, 325
Tram 2
http://zam2011.tk/

* * *

Z.A.M. - ZONA AUTONOMA MILANO

Z.A.M. Zona Autonoma Milano, nasce nel Gennaio del 2011 dalla necessità impellente di dare il giusto posto ai bi-sogni di una generazione X sempre più stritolata dalle logiche del mercato e dalla diffusa cultura del consumo.

ZAM è un centro sociale nei termini più moderni e complessi del termine, non solo una fucina di nuovi artisti e di futuri operatori del sociale, un luogo dove incontrarsi e fare formazione, un interessantissimo teatro delle trasformazioni socio-culturali, ZAM è anche la palestra ideale per chi non si vuole piegare alle regole di una società sempre più attenta al profitto e sorda alle esigenze di chi vive tutti i giorni la Metropoli reale.

ZAM vive e sviluppa i suoi progetti nel difficile quartiere Barona, dove le contraddizioni del sistema sono più forti e quotidiane, ed è proprio questa la scelta che i ragazzi del centro sociale hanno fatto,  cioè quella di calarsi in una situazione territoriale complessa e da li ripartire per costruire un alternativa concreta alla diffusa mercificazione dei diritti e delle persone.
ZAM ama la musica e odia il razzismo.







blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl