Aida protagonista di “Loggione” su canale 5 sabato 18 febbraio 2012

16/feb/2012 11.34.41 Ufficio Stampa Teatro Regio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Descrizione: Teatro Regio Parma Logo sfondo beige.jpg

 

 

Aida protagonista diLoggione

la trasmissione dedicata all’Opera a cura di Vittorio Testa

canale 5

sabato 18 febbraio 2012, ore 08.50

 

Aida, il melodramma di Giuseppe Verdi recentemente andato in scena al Teatro Regio di Parma, dove ha inaugurato la Stagione Lirica 2012 nel sontuoso spettacolo ideato da Alberto Fassini per il Festival Verdi, con la regia di Joseph Franconi Lee, sarà protagonista della prossima puntata della trasmissione “Loggione” in onda sabato 18 febbraio 2012 alle ore 8.50 su Canale 5. La trasmissione, dedicata alla musica lirica e sinfonica a cura di Vittorio Testa, proporrà ampi brani musicali dell’opera e un’intervista a Susanna Branchini, protagonista nel ruolo del titolo.

 

Con le scene e i costumi creati da Mauro Carosi, le luci firmate da Guido Levi e le coreografie di Marta Ferri, a dar vita al capolavoro verdiano sono Carlo Malinverno (Il re d’Egitto), Mariana Pentcheva (Amneris), Susanna Branchini (Aida), Walter Fraccaro (Radamès), George Andguladze (Ramfis), Alberto Gazale (Amonasro), Yu Guanqun (Sacerdotessa) e Cosimo Vassallo (Messaggero), affidati alla bacchetta di Antonino Fogliani alla testa dell’Orchestra e del Coro del Teatro Regio di Parma. Maestro del Coro è Martino Faggiani.

 

“Mostrare l’Egitto non è un compito facile perché le sole testimonianze che abbiamo di questa civiltà riguardano la cultura funeraria �“ dichiara il regista John Franconi Lee. Le piramidi erano tombe e a questo noi associamo la millenaria civiltà egiziana. Anche Verdi ha immaginato una tomba dove far concludere il dramma. Così questa Aida comincia e finisce in un clima tenebroso, sepolcrale. È un’opera tutta interni, un’opera notturna, dove in molti quadri prevale un blu profondo, cobalto. La scena disegnata da Carosi è divisa in due livelli a separare due mondi, quello dei forti e quello dei vinti. A questi due, già previsti da Verdi, ho aggiunto un terzo livello che si spinge sul proscenio, dove i personaggi svelano il loro lato più umano, più intimo”.

 

La Stagione Lirica 2012 del Teatro Regio di Parma è realizzata anche grazie al Ministero per i Beni e le Attività Culturali e al Reggio Parma Festival. Major partner Fondazione Cariparma. Sponsor Cariparma Crédit Agricole. Con il sostegno di Melegari Home, AD, Club delle Imprese per il Teatro Regio, Parmaincoming.

 

Aida

Opera in quattro atti su libretto di Antonio Ghislanzoni

 

Musica  GIUSEPPE VERDI

Personaggi

 

Il re d’Egitto

 

Amneris, sua figlia

 

Aida, schiava etiope

 

Radamès, capitano delle guardie

 

Ramfis, capo dei sacerdoti

 

Amonasro, re d’Etiopia

 

Una sacerdotessa

 

Un messaggero

Interpreti

 

CARLO MALINVERNO

 

MARIANA PENTCHEVA

 

SUSANNA BRANCHINI

 

WALTER FRACCARO

 

GEORGE ANDGULADZE

 

ALBERTO GAZALE

 

YU GUANQUN

 

COSIMO VASSALLO

 

 

Maestro concertatore e direttore

ANTONINO FOGLIANI

 

Regia

JOSEPH FRANCONI LEE

da uno spettacolo ideato da Alberto Fassini

 

Scene e costumi

MAURO CAROSI

 

Luci

GUIDO LEVI

 

Coreografie

MARTA FERRI

 

Maestro del coro

MARTINO FAGGIANI

 

ORCHESTRA E CORO DEL TEATRO REGIO DI PARMA

 

Allestimento del Teatro Regio di Parma

in coproduzione con I Teatri di Reggio Emilia e con Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena

 

Spettacolo con sopratitoli

 

Assistente alla regia Davide Gilioli;  Costumista assistente Luigi Benedetti

Responsabile dei servizi musicali Elena Rizzo

Direttore musicale di palcoscenico Fabrizio Cassi; Maestro di sala Simone Savina; Maestro di sala e palcoscenico Claudio Cirelli; Maestro di sala e alle luci Maria Vittoria Primavera;

Direttore di scena Paola Lazzari

 

Scene, Costumi, Attrezzeria Laboratori del Teatro Regio di Parma; Calzature Pompei 2000 (Roma); Parrucche Mario Audello (Torino);

Sopratitoli Prescott Studio srl (Scandicci, FI); Per la fornitura delle arpe si ringrazia Salvi Harps

 

Direttore di produzione Tina Viani; Direttore tecnico Luigi Cipelli; Consulente per gli allestimenti scenici Paolo Calanchini

 

Complessi artistici e tecnici del Teatro Regio di Parma

 

Responsabile macchinisti Francesco Rossi; Responsabile elettricisti Andrea Borelli; Responsabile attrezzeria Monica Bocchi; Responsabile fonica Alessandro Marsico; Responsabile sartoria Marco Nateri; Responsabile trucco e parrucche Graziella Galassi; Ispettore di palcoscenico Learco Tiberti

 

 

 

 

Parma, 16 febbraio 2012

 

Paolo Maier

Ufficio Stampa

Teatro Regio di Parma

strada Garibaldi, 16/A

43121 Parma - Italia
Tel.
+39 0521 039369

Fax +39 0521 039331
p.maier@teatroregioparma.org

stampa@teatroregioparma.org
www.teatroregioparma.org

 

 

I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati nel rispetto del D. Lgs 196/03. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell'esistenza, la modifica o cancellazione. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta, ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo rispondendo CANCELLAMI a questa mail precisando l’indirizzo email che verrà immediatamente rimosso, ex art. 130 D. Lgs 196/03. Abbiamo cura di evitare fastidiosi MULTIPLI INVII, laddove ciò avvenisse ce ne scusiamo sin d'ora invitandovi a segnalarcelo immediatamente.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl