Britten: l'impegno scomodo - Giornata di studi alla Casa della Musica 28 marzo 2006

Britten: l'impegno scomodo - Giornata di studi alla Casa della Musica 28 marzo 2006

25/mar/2006 03.37.19 Ufficio Stampa Teatro Regio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Teatro Regio di Parma

Fondazione

____________________

 

 

Britten: l’impegno scomodo

Giornata di studi

Parma, Casa della Musica

martedì 28 marzo 2006, ore 10 - 13, 15 - 18

ingresso libero

 

Nel vivo del progetto dedicato a Benjamin Britten, tra le recite di The Turn of the Screw (Il giro di vite) e le esecuzioni del War Requiem, martedì 28 marzo, a partire dalle ore 10 si terrà alla Casa della Musica una giornata di studi dedicata al compositore inglese.

E' la seconda delle Giornate di studio organizzate dal Teatro Regio nell’àmbito di "Contrappunti - Percorsi intorno alla musica", l’iniziativa che affianca giornate di studio, pubblicazioni, mostre, conferenze tenute da esperti e protagonisti delle diverse arti ai principali spunti offerti dalle produzioni del Regio. Il titolo dell’incontro, che si terrà nella Sala dei Concerti della Casa della Musica è particolarmente significativo: Britten, l’impegno scomodo.

“Osannato in patria - dice il professor Pierluigi Petrobelli, direttore dell’Istituto di studi verdiani, che insieme ai professori Francesco Luisi, della Sezione di Musicologia dell’Università di Parma, e Marco Capra, dell'Istituzione Casa della Musica, cura la consulenza scientifica dell’iniziativa - Benjamin Britten ha ottenuto solo gradualmente quel rilievo internazionale che la sua opera certamente merita. Britten mal si inserisce nelle maggiori tendenze della musica del Novecento, e riassume invece e porta a livello mondiale la tradizione compositiva e musicale inglese dalla quale proviene. Di qui il titolo della giornata di studi: compositore impegnato a testimoniare il suo rifiuto e condanna di ogni forma di aggressione - è questo il senso ultimo del War Requiem - è anche figura scomoda per le semplificanti classificazioni. Il suo teatro in musica è impegnato anche a rivelare - come fa Il giro di vite - gli aspetti più oscuri e inquietanti della personalità umana, che si concretano scenicamente nelle apparizioni dei fantasmi. E proprio in questo senso egli rappresenta una delle figure più “d’avanguardia” nella storia della musica del nostro tempo”.

Il programma della giornata affronta il tema “Britten” da un’ampia prospettiva: dal panorama musicale contemporaneo, Carlo Majer, Repertorio del ventesimo secolo: Britten, ai testi da cui il compositore parte per scrivere i suoi due capolavori, Laura Bandiera, The Turn of the Screw di Henry James e la poesia di Wilfred Owen, ai suoi interpreti, con la Testimonianza di Bruno Bartoletti che concluderà la mattinata; più specificatamente dell’opera si occuperà quindi Ennio Speranza, L’ambiguità in The Turn of the Screw: dal testo alla musica, mentre Pierluigi Petrobelli parlerà di War Requiem: dalla storia alla poesia, alla musica. Un importante aspetto della musica britteniana sarà infine affrontato dall’intervento di Gian Paolo Minardi, che parlerà di Britten e la musica del passato.

L’appuntamento con “Britten - L’impegno scomodo”, è a partire dalle 10 di martedì 28, alla Casa della Musica, con ingresso liberamente aperto a tutti gli interessati.

Per informazioni: Fondazione Teatro Regio di Parma, via Garibaldi 16/A, 43100 Parma - Biglietteria tel. 0521 039399 fax 0521 504224 biglietteria@teatroregioparma.org - www.teatroregioparma.org

Casa della Musica, piazzale San Francesco 1, 43100 Parma tel. 0521 031170 - infopoint@lacasadellamusica.it www.lacasadellamusica.it

 

 

 

 

Giornate di studi

2006

 

Comitato scientifico

Pierluigi Petrobelli

Fondazione Istituto nazionale di studi verdiani

Francesco Luisi

Università degli studi di Parma

Marco Capra

Istituzione Casa della Musica

 

 

 

 

 

Casa della Musica, venerdì 24 febbraio

Šostakovič - Funzionario o dissidente?

Nel centenario della nascita

Progetto Šostakovič

 

ore 15.00 Introduzione

 

Rosa Anna Giaquinta

Šostakovič, la cultura e la società russa

Franco Pulcini

Il teatro di Šostakovič

Ferruccio Tammaro

Šostakovič e il sinfonismo russo

Rudolf Baršai, Bruno Bartoletti

Testimonianze

 

ore 21.00 Gianni Rondolino

Šostakovič e il cinema

Introduzione e commento a un’antologia

di films con musica di Šostakovič

 

 

 

 

 

Casa della Musica, martedì 28 marzo

Britten - L’impegno scomodo

In occasione delle esecuzioni di War Requiem e The Turn of the Screw

Britten, a portrait

 

ore 10.00 Introduzione

 

Carlo Majer

Repertorio del ventesimo secolo: Britten

Laura Bandiera

“The Turn of the Screw” di Henry James

e la poesia di Wilfred Owen

Bruno Bartoletti

Testimonianza

 

ore 15.00 Ennio Speranza

L’ambiguità in “The Turn of the Screw”:

dal testo alla musica

Pierluigi Petrobelli

“War Requiem”: dalla storia alla poesia, alla musica

Gian Paolo Minardi

Britten e la musica del passato

 

 

 

 

 

Casa della Musica, mercoledì 26 aprile

Il trovatore

In occasione del Festival Verdi 2006

 

ore 10.00 Introduzione

 

Marco Marica

Verdi e il dramma romantico spagnolo

Silvia Tatti

Salvadore Cammarano librettista

Wolfgang Osthoff

Il personaggio di Azucena e l’unità

drammatico-musicale de “Il trovatore”

 

ore 15.00 Susan Rutherford

Le donne de “Il trovatore”

Maria Ida Biggi Chiarot

La scena de “Il trovatore”

Pierpaolo De Martino

“Il trovatore” in bianco e nero

 

 

 

 

 

Casa della Musica, sabato 27 maggio

Macbeth

In occasione del Festival Verdi 2006

 

ore 10.00 Introduzione

 

Giovanna Silvani

Macbeth”: il tempo della paura,

ovvero le allucinazioni del potere

Francesco Paolo Russo

La “facilità” di Piave

Philip Gossett

“Macbeth”: la fusione di due stili musicali

 

ore 15.00 Marinella Pigozzi

Macchine e scene per “Macbeth”

Marco Capra

Verdi e il soprannaturale

Marco Beghelli

Le formule musicali della ritualità

operistica in “Macbeth”

 

 

 
 
 
Paolo Maier
Ufficio Stampa
Fondazione Teatro Regio di Parma
via Garibaldi, 16/A
43100 Parma - Italia
Tel. +39 0521 039369
Fax +39 0521 039331
p.maier@teatroregioparma.org
stampa@teatroregioparma.org
www.teatroregioparma.org
 

I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati nel rispetto del d. leg. 196/2003. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell'esistenza, la modifica o cancellazione. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta, ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo rispondendo CANCELLAMI a questa mail precisando l’indirizzo email che verrà immediatamente rimosso. Abbiamo cura di evitare fastidiosi MULTIPLI INVII, laddove ciò avvenisse ce ne scusiamo sin d'ora invitandovi a segnalarcelo immediatamente.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl