Il trovatore e Macbeth al Festival Verdi 2006

I concerti con la New York

12/apr/2006 13.04.19 Ufficio Stampa Teatro Regio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Teatro Regio di Parma

Fondazione

____________________

 

 

Il trovatore e Macbeth

al Festival Verdi 2006

Marcelo Alvarez e Leo Nucci protagonisti

degli spettacoli di Elijah Moshinsky e Liliana Cavani.

I due sontuosi allestimenti firmati da Dante Ferretti

Sul podio Renato Palumbo e Bruno Bartoletti.

I concerti con la New York Philharmonic

e la Royal Philahrmonic di Londra.

Parma, 28 aprile - 17 giugno

 

Sarà Il trovatore ad inaugurare il Festival Verdi 2006. Il melodramma più popolare del catalogo verdiano torna il 28 aprile al Teatro Regio di Parma (repliche il 1, 4, 7, 10, 13 maggio) nello spettacolo firmato dal regista Elijah Moshinsky. Protagonista sarà un cast di prestigio internazionale affidato alla bacchetta del maestro Renato Palumbo. Molto atteso il debutto del tenore Marcelo Alvarez, per la prima volta impegnato nel ruolo di Manrico e, al suo fianco, il baritono Roberto Frontali nelle vesti del Conte di Luna, il soprano Annalisa Raspagliosi in quelli di Leonora e il mezzosoprano Marianne Cornetti quale Azucena, interpreti principali dell’opera proposta nel prestigioso allestimento firmato dal regista inglese per la Royal Opera House Covent Garden di Londra. Il sontuoso allestimento dell’opera è firmato da Dante Ferretti, al cinema abituale collaboratore di Fellini, Pasolini e Scorsese. Il celebre scenografo, con i costumi di Anne Tilby e le luci disegnate da Howard Harrison fa rivivere Il trovatore nel tempo in cui è stata scritta, immergendo i personaggi in una fosca ed evocativa ambientazione sconvolta dalle guerre risorgimentali.

 

Nuovo l’allestimento del Macbeth, secondo titolo del Festival Verdi 2006, che ancora una volta vede impegnato Dante Ferretti per la realizzazione delle scene, Alberto Verso firma i costumi e Sergio Rossi le luci, nello spettacolo di Liliana Cavani, in scena al Teatro Regio di Parma il 6 giugno (repliche 8, 11, 13, 15, 17 giugno). Protagonista del melodramma ispirato alla celebre tragedia di William Shakespeare sarà uno fra i più carismatici interpreti verdiani, il baritono Leo Nucci, affiancato dal soprano Sylvie Valayre quale Lady, per la guida musicale di Bruno Bartoletti. Le coreografie, che vedranno la partecipazione della Compagnia Balletto di Roma, sono affidate a Amedeo Amodio.

 

Per entrambe le opere del Festival Verdi 2006 sono impegnati il Coro e l’Orchestra del Teatro Regio di Parma, maestro del coro Martino Faggiani.

 

Ad arricchire la proposta musicale del Festival Verdi 2006, due prestigiosi complessi sinfonici guidati dai rispettivi direttori musicali. Daniele Gatti sarà sul podio della Royal Philharmonic Orchestra di Londra in un viaggio attraverso capolavori della musica russa dall’Ottocento di Cajikovskij a Stravinskij e Šostakovič, in programma il 5 giugno all’Auditorium Paganini. Lorin Maazel dirigerà la New York Philharmonic, al Teatro Regio il 14 e il 16 giugno per due concerti i cui diversi programmi spaziano da pagine di Wolfgang Amadeus Mozart e Gustav Mahler a opere di Hector Berlioz e Giuseppe Verdi, a costituire un omaggio all’Italia offerto dall’orchestra americana. Bruno Bartoletti torna il 12 giugno alla testa dell’Orchestra del Teatro Regio di Parma per concerto con musiche di Carl Maria von Weber, Richard Wagner e Richard Strauss, a cui partecipa il soprano Barbara Frittoli, interprete dei Vier Letze Lieder straussiani.

 

In occasione del Festival Verdi 2006, il Teatro Regio di Parma presenta inoltre una serie di importanti appuntamenti che prevedono in calendario due giornate di studio, il 26 aprile e il 27 maggio, dedicate alle due opere Il trovatore e Macbeth nell’ambito di “ContrAppunti. Percorsi intorno alla musica”, organizzate dalla Fondazione Teatro Regio con la direzione scientifica e la collaborazione della Fondazione Istituto nazionale di studi verdiani, della Sezione di Musicologia dell’Università di Parma e dell'Istituzione Casa della Musica.

 

La Stagione d’Opera 2006 del Teatro Regio di Parma è realizzata anche grazie al contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Fondazione Parma Capitale della Musica, ARCUS, Reggio Parma Festival e con il sostegno di Banca Monte Parma, Enìa, Monte dei Paschi di Siena, L’Albero d’Argento - Coppini Arte Olearia, Barilla, Melegari Home, Terme di Tabiano, Parma Motors, Consorzio del Prosciutto di Parma.

 

 

 

Festival Verdi 2006

28 aprile - 17 giugno

 

 

 

Teatro Regio, 28 aprile - 1, 4, 7, 10, 13 maggio

Il trovatore

Musica di GIUSEPPE VERDI

 

 

Teatro Regio, 6, 8, 11, 13, 15, 17 giugno

Macbeth

Musica di GIUSEPPE VERDI

 

 

Auditorium Niccolò Paganini, 5 giugno

Royal Philharmonic Orchestra

Direttore DANIELE GATTI

 

 

Auditorium Niccolò Paganini, 12 giugno

Orchestra del Teatro Regio di Parma

Direttore BRUNO BARTOLETTI

 

 

Teatro Regio, 14 giugno

New York Philharmonic

Direttore LORIN MAAZEL

 

 

Teatro Regio, 16 giugno

New York Philharmonic

Direttore LORIN MAAZEL

 

 

 

 

Paolo Maier
Ufficio Stampa
Fondazione Teatro Regio di Parma
via Garibaldi, 16/A
43100 Parma - Italia
Tel. +39 0521 039369
Fax +39 0521
039331
p.maier@teatroregioparma.org
stampa@teatroregioparma.org
www.teatroregioparma.org
 
Ai sensi e per gli effetti della Legge sulla tutela della riservatezza personale (D. Lgs. 196/03), questa mail è destinata unicamente alle persone sopra indicate e le informazioni in essa contenute sono da considerarsi strettamente riservate. E' proibito leggere, copiare, usare o diffondere il contenuto della presente missiva senza autorizzazione. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, siete pregati di distruggerlo immediatamente.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl