Il trovatore - Giornata di studi alla Casa della Musica 26 aprile 2006

24/apr/2006 03.38.26 Ufficio Stampa Teatro Regio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
Teatro Regio di Parma

Fondazione

____________________

 

 

Il trovatore

Giornata di studi

Parma, Casa della Musica

mercoledì 26 aprile 2006, ore 10-13, 15-18

ingresso libero

 

È forse la più conosciuta ed amata tra le opere verdiane, quella che per molti è l’espressione più vera, quasi proverbiale, dell’opera lirica in assoluto: stiamo parlando de Il trovatore, il capolavoro verdiano che tra pochi giorni andrà in scena sul palcoscenico del Regio ad inaugurare il cartellone del festival Verdi con una produzione di grandissimo prestigio internazionale che vede impegnati artisti quali Marcelo Alvarez, Roberto Frontali, Annalisa Raspagliosi, Marianne Cornetti, diretti da Renato Palumbo in un allestimento scenico firmato dalla regia di Elijah Moshinsky con le scene di Dante Ferretti e i costumi di Anne Tilby. Un’opera famosissima, ma della quale non si è certo finito d’indagare sui motivi, i temi, le caratteristiche. Ad essa è dedicato un nuovo ed importante appuntamento con le Giornate di Studio organizzate dalla Fondazione Teatro Regio con la direzione scientifica e la collaborazione della Fondazione Istituto nazionale di studi verdiani, della Sezione di Musicologia dell’Università di Parma e dell'Istituzione Casa della Musica, che si terrà mercoledì 26 aprile a partire dalle ore 10 (seconda sessione a partire dalle ore 15), ad ingresso libero, presso la Casa della Musica.

Prosegue così, dopo le tappe già dedicate a Šostakovič e Britten, il calendario d’iniziative di "Contrappunti - Percorsi intorno alla musica" che, prendendo spunto dai temi salienti offerti dalle più importanti produzioni del Regio della Stagione Lirica, Concertistica e del Festival Verdi, vuole a queste affiancare giornate di studio, pubblicazioni, mostre, conferenze tenute da esperti e protagonisti delle diverse arti: l'obiettivo, quello di stimolare l'interesse di un pubblico sempre più vasto intorno a una lettura dell'offerta musicale proposta dal Regio che non può e non deve limitarsi ad un’esperienza esclusivamente circoscritta solo a quanto avviene sul palcoscenico.

Per questa nuova occasione, in particolare, continuano le esperienze portate avanti già negli anni scorsi per le precedenti edizioni del Festival Verdi, affiancando alle produzioni musicali (e quest’anno sono sicuramente tra quelle in cui l’attesa è più fervida) un nuovo momento in cui il Regio offre la possibilità agli appassionati di musica, ma non solo, di avvicinarsi e meglio conoscere, in maniera completa e con un approccio divulgativamente multidisciplinare, una delle opere più amate conosciute, e forse proprio per questo ancor più sorprendentemente ricche di motivi di conoscenza ulteriore, di tutta la produzione verdiana: Il trovatore.

La giornata di studi dedicata a questo grande capolavoro sarà aperta alle ore 10 dalla relazione di Marco Marica dal titolo Verdi e il dramma romantico spagnolo, cui farà seguito quella di Silvia Tatti, intitolata Salvadore Cammarano librettista, mentre la mattinata sarà conclusa dalla relazione di uno dei più famosi studiosi verdiani, Wolfgang Osthoff, che parlerà de Il personaggio di Azucena e l’unità drammatico-musicale de “Il trovatore”.

Il programma della Giornata di studi riprenderà quindi il pomeriggio alle ore 15 con un intervento di Susan Rutheford dedicato a Le donne de Il trovatore”, cui farà seguito quello di Maria Ida Biggi Chiarot che parlerà invece di La scena de “Il trovatore”. La chiusura dell’incontro sarà infine affidata alla relazione di Pierpaolo De Martino, dal titolo “Il trovatore” in bianco e nero.

Per informazioni: Fondazione Teatro Regio di Parma, via Garibaldi 16/A, 43100 Parma - Biglietteria tel. 0521 039399 fax 0521 504224 biglietteria@teatroregioparma.org - www.teatroregioparma.org

Casa della Musica, piazzale San Francesco 1, 43100 Parma tel. 0521 031170 - infopoint@lacasadellamusica.it www.lacasadellamusica.it

 

 

 

 

Giornate di studi

2006

 

Comitato scientifico

Pierluigi Petrobelli

Fondazione Istituto nazionale di studi verdiani

Francesco Luisi

Università degli studi di Parma

Marco Capra

Istituzione Casa della Musica

 

 

 

Casa della Musica, mercoledì 26 aprile

Il trovatore

In occasione del Festival Verdi 2006

 

ore 10.00 Introduzione

 

Marco Marica

Verdi e il dramma romantico spagnolo

Silvia Tatti

Salvadore Cammarano librettista

Wolfgang Osthoff

Il personaggio di Azucena e l’unità

drammatico-musicale de “Il trovatore”

 

ore 15.00 Susan Rutherford

Le donne de “Il trovatore”

Maria Ida Biggi Chiarot

La scena de “Il trovatore”

Pierpaolo De Martino

“Il trovatore” in bianco e nero

  

 

  

 

 

Casa della Musica, sabato 27 maggio

Macbeth

In occasione del Festival Verdi 2006

 

ore 10.00 Introduzione

 

Giovanna Silvani

Macbeth”: il tempo della paura,

ovvero le allucinazioni del potere

Francesco Paolo Russo

La “facilità” di Piave

Philip Gossett

“Macbeth”: la fusione di due stili musicali

 

ore 15.00 Marinella Pigozzi

Macchine e scene per “Macbeth”

Marco Capra

Verdi e il soprannaturale

Marco Beghelli

Le formule musicali della ritualità

operistica in “Macbeth”

 

 

 
 
 
Paolo Maier
Ufficio Stampa
Fondazione Teatro Regio di Parma
via Garibaldi, 16/A
43100 Parma - Italia
Tel. +39 0521 039369
Fax +39 0521 039331
p.maier@teatroregioparma.org
stampa@teatroregioparma.org
www.teatroregioparma.org
 

I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati nel rispetto del d. leg. 196/2003. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell'esistenza, la modifica o cancellazione. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta, ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo rispondendo CANCELLAMI a questa mail precisando l’indirizzo email che verrà immediatamente rimosso. Abbiamo cura di evitare fastidiosi MULTIPLI INVII, laddove ciò avvenisse ce ne scusiamo sin d'ora invitandovi a segnalarcelo immediatamente.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl