Lorenzo Arruga presenta il libro "Mozart da vicino"

Ridotto del Teatro Regio, mercoledì 24 maggio 2006, ore 18.00 "Questo libro nasce dalla voglia di raccontare chi è e com'è un amico che si ama, un genio che si conosce personalmente, un artista vertiginoso in cui si crede".

18/mag/2006 12.53.00 Ufficio Stampa Teatro Regio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Teatro Regio di Parma

Fondazione

____________________

 

 

Lorenzo Arruga presenta il libro

Mozart da vicino

In occasione del 250° anniversario della nascita,

un brillante ritratto per ascoltare, capire e amare un genio della musica.

Ridotto del Teatro Regio,

mercoledì 24 maggio 2006, ore 18.00

 

       

“Questo libro nasce dalla voglia di raccontare chi è e com’è un amico che si ama, un genio che si conosce personalmente, un artista vertiginoso in cui si crede”. A 250 anni dalla nascita di Mozart - il 27 gennaio 1756 a Salisburgo - Lorenzo Arruga ne percorre la vita e la musica nel libro Mozart da vicino, Rizzoli editore, attraverso le sintesi sorridenti e ironiche delle lettere, le testimonianze e i documenti dei contemporanei, il racconto delle sue creazioni musicali. La presentazione del libro avrà luogo mercoledì 24 maggio alle ore 18.00 presso il Ridotto del Teatro Regio, nell’ambito del progetto di carattere divulgativo, "Contrappunti - Percorsi intorno alla musica", che agli appuntamenti offerti dalla Stagione Lirica, da quella Concertistica e dal Festival Verdi, affianca giornate di studio, pubblicazioni, mostre, appuntamenti col pubblico tenuti da esperti e protagonisti delle diverse arti.

“C’è in Mozart - scrive Arruga - la leggerezza e insieme un’intensità segreta: non era un eterno ragazzino inconsapevole ma un uomo di profonda cultura, immerso nel suo tempo. Succedono innumerevoli cose non annunciate e non prevedibili, nella musica e nel teatro di Mozart, e l’intento di questo libro è proprio comunicare il gusto della sorpresa e della sua poetica necessità. La speranza dell’autore è che i lettori - semplici appassionati o esperti di musica - lo seguano come si segue una narrazione affascinante, unendosi a lui nella voglia di ascoltare e riascoltare Mozart, sicuri di poterlo capire ogni volta diversamente e di più”.

Lorenzo Arruga, musicista, scrittore, autore di pièces teatrali, regie d’opera e trasmissioni radiotelevisive, è uno dei più autorevoli critici musicali italiani. Da 35 anni si occupa di Mozart, a cui ha dedicato saggi, articoli, lezioni, conferenze e spettacoli.

“Molto per com’è Mozart, e un poco per com’è Arruga, non staremo in questa sede a diffonderci sul libro, che ci auguriamo leggerete: approfittiamo dell’occasione per fare un po’ di musica insieme. Quattro giovani tra i più interessanti cantanti d’oggi, Ivanna Speranza, Ketevan Kemoklidze, Mariano Speranza e Guido Loconsolo, mi aiuteranno a scoprire alcune pagine mozartiane forse tra le più segrete, meditative o spassose.. insomma a far sentire Mozart sempre più da vicino”.

 

 

Paolo Maier
Ufficio Stampa
Fondazione Teatro Regio di Parma
via Garibaldi, 16/A
43100 Parma - Italia
Tel. +39 0521 039369
Fax +39 0521 039331
p.maier@teatroregioparma.org
stampa@teatroregioparma.org
www.teatroregioparma.org
 
Ai sensi e per gli effetti della Legge sulla tutela della riservatezza personale (D. Lgs. 196/03), questa mail è destinata unicamente alle persone sopra indicate e le informazioni in essa contenute sono da considerarsi strettamente riservate. E' proibito leggere, copiare, usare o diffondere il contenuto della presente missiva senza autorizzazione. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, siete pregati di distruggerlo immediatamente.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl