I PLACEBO ALLA FIERA DELLA MUSICA DI AZZANO DECIMO IL 29 GIUGNO

Allegati

24/mag/2006 15.10.00 Virus Concerti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNE DI AZZANO DECIMO
Regione Friuli Venezia Giulia
Provincia di Pordenone
sotto l'alto patrocinio del Ministero dei Beni Culturali

in collaborazione con
Virus Concerti

presenta

DALL' 29 GIUGNO AL 2 LUGLIO 2006
FIERA DELLA MUSICA 2006:

29/06 - PLACEBO + SUPER ELASTIC BUBBLE PLASTIC
30/06 - GIULIANO PALMA AND THE BLUEBEATERS + RODIGAN DJ SET
01/07 - MAU MAU + BAUSTELLE
AFTER SHOW: THE DUB ALCHEMIST
MADASKI + PAOLO BALDINI (AFRICA UNITE)
02/07 - NEGRAMARO


I Placebo apriranno la sesta edizione della Fiera della Musica di
Azzano Decimo -Pordenone.

Brian Molko e compagni apriranno l'edizione 2006 della Fiera della
Musica che proseguirà come i fino al 2 luglio e proporrà grandi eventi
live, concorsi internazionali per cori e per gruppi emergenti e la
fiera del disco usato e da collezione.

L'attesissima band di Brian Molko che inaugurerà il nuovo tour mondiale
il mese prossimo nel Sudest Asia al Bangkok 100 Rock Festival, tornerà
in Europa in aprile e suonerà per la prima data del tour italiano ad
Azzano Decimo - Pordenone - il 29 giugno in Piazza Libertà.
I biglietti (posto unico) costano 25 euro e sono già acquistabili in
prevendita su circuito Boxoffice e Ticketone.

La band ha recentemente pubblicato il loro quinto album ‘Meds’ (che ha
raggiunto il quarto posto nelle TOP 10 italiane), il primo album
registrato in studio dai Placebo dopo ‘Sleeping With Ghosts’, del 2004,
che raggiunse la Top 10 nel Regno Unito, vendendo 1,4 milioni di copie
in tutto il mondo. Da allora i Placebo si sono trasformati in un
fenomeno globale, registrando il tutto esaurito in palasport da 10,000
posti in tutta l’America Latina e Centrale.

Registrato nell’arco di otto settimane presso gli studi RAK di Londra,
‘Meds’ segna il ritorno di una band sempre più sicura di sé, che dopo
dieci anni di presenza sulle scene continua ad accrescere la sua fama.
Per questo album la band è tornata alle origini, spogliandosi di ogni
sovrastrutture per recuperare l’essenza di una rock band che dà il
meglio di sé dal vivo. Questo è stato possibile anche grazie
all’incontro con il produttore Dimitri Tikovoi, che ha voluto metterli
in condizione di registrare di nuovo un “album di debutto”, provando
qualsiasi soluzione. “Abbiamo lasciato spazio alle canzoni, invece di
cedere alla tentazione di mostrare a tutti quanto siamo diventati bravi
in studio” spiega Brian. “Abbiamo optato per la semplicità invece della
complessità.”

Il risultato non è semplicemente un album portentoso, incandescente e
ruggente, ma anche il lavoro più umano a oggi prodotto dai Placebo. Ci
troviamo storie di anime fragili in preda al panico per aver
dimenticato di prendere un farmaco (‘Meds’, che vede la partecipazione
di VV dei Kills), sulla vergogna di guardarsi allo specchio con occhi
annebbiati l’alba dopo una notte di abusi di narcotici (‘Cold Light Of
Morning’), di “amici che fanno scelte di vita estremamente sbagliate”
(‘Song To Say Goodbye’); un stupenda e meditabonda ballad, (Follow The
Cops Back Home’), nonché canzoni misteriose e ossessionanti (‘Space
Monkey’) e il duetto con Michael Stipe che produce un'ottima seconda
voce a supporto di Brian Molko in ('Broken promise').
E ancora storie, che si dipanano con delicatezza, di dolore,
confusione, vendetta, amore, dipendenza fisica e psicologica.

I Placebo sono una delle band britanniche di maggiore successo comparse
sulle scene negli ultimi 10 anni. Hanno venduto un milione di album nel
Regno Unito e 6 milioni in tutto il mondo.

Cerca il punto vendita piu' vicino a te per il tuo biglietto su
www.fieradellamusica.

_______________________________________________

BIOGRAFIA:

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl