Roland Petit: un coreografo si racconta - in esclusiva per il nord Italia

04/lug/2006 17.32.00 Ufficio Stampa Teatro Regio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 
 

Roland Petit: un coreografo si racconta

Il celebre artista in scena con i suoi ballerini

in esclusiva per il nord Italia

Parma, Cortile della Pilotta

lunedì 10 luglio 2006, ore 21.30

  

 

        «1945. Avevo appena vent’anni quando lasciai l’Ecole de l’Opéra de Paris. Mio padre mi diede i suoi risparmi e creai il mio primo balletto Les Forains con Christian Bérard; devo ammettere che ero ben spalleggiato. Consigliato da Jean Cocteau, Henri Sauguet, Boris Kochno, Picasso, Marie Laurencin, Jacques Prévert, Boris Vian, Jean Genet, Marcel Aymé, Paul Delvaux, Georges Simenon, che mi hanno disegnato le scene e i costumi e che hanno scritto per me i meravigliosi soggetti dei miei balletti, ho cominciato a girare il mondo con i miei ballerini. Poi uno stop di qualche anno a Hollywood con Howard Hughes, Samuel Goldwyn, sottobraccio a Fred Astaire, Orson Welles, Dany Kaye, Marlène Dietrich e anche un po’ a Marilyn e a tutte le star della mia generazione e infine, soprattutto, a Mademoiselle Jeanmaire che non ho mai più lasciato. È lei che mi ispira ancora, ancor più di ieri e ogni giorno sempre di più. Il balletto Carmen è lei stessa, Le truc en plumes è ancora lei e la bella canzone che canto nel mio cuore Une vie sans toi qu’est ce que ça veut dire è ancora lei».

        Scrive così Roland Petit, l’artista che  in mezzo secolo di teatro ha conquistato i cuori di almeno due generazioni, incontrando sulla sua strada i più grandi artisti di ogni disciplina, con i quali ha percorso parte della sua vita d’artista. A Parma lunedì 10 luglio Roland Petit si racconta in scena, in un programma coreografico che trova nel sottotitolo ispirato a de Marivaux, Le jeu de l’amour et du hasard, la propria cifra, raccogliendo mezzo secolo di teatro e danza delle sue creazioni, interpretate dai suoi ballerini: Lucia Lacarra, Svetlana Lunkina, Wang Quimin, Luigi Bonino, Cyril Pierre, Lienz Chang, Li Jun, Altar Dugarai. Lo spettacolo è presentato nell’ambito di E’grandEstatE, la rassegna di musica e danza, giunta alla sua ottava edizione, realizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma e organizzata dalla Fondazione Teatro Regio di Parma in collaborazione con  Cariparma & Piacenza, con il sostegno di Parmalat, Autonoma, Best Copy, L’albero d’Argento, Ditta Piero Merli, Hotel Stendhal, Ristorante la Pilotta, Ponteggi Gabbi, Pulix coop.

        «Posso raccontarvi tante storie, - scrive ancora Petit - tra le quali quella di Nureyev, di Chaplin (il genio dei geni) e di tutti gli artisti che ho conosciuto. C’è una poesia di Paul Fort che inizia così: “Se tutti i ragazzi del mondo potessero darsi la mano, faremmo il giro del mondo.” Il giro del mondo con i seguenti artisti: Keith Haring, David Hockney, Gabriel Yared, Jean Tinguely, Giorgio de Chirico, Yves Saint-Laurent, la Goncharova, Ezio Frigerio, Niki de St. Phalle, Antoni Clavé, Mikhail Larionov, Bernard Buffet, Erté, César, Vaserely, Jean-Michel Wilmotte… si, li conosco. Un mezzo secolo di teatro e di danza!»

        Nel corso del mese di luglio ecco gli altri preziosi incontri con la danza di E’grandEstatE. La favola di Cenerentola è una delle più amate in Russia. La prima del balletto si tenne presso il Teatro Bol’šoj nel 1945. La musica scritta da Prokof’ev rifletteva la tragedia delle sofferenze subite a causa della guerra e la luce splendente della speranza nel futuro. Martedì 18 luglio il Teatro Accademico di Stato del Balletto Classico di Mosca tradurrà in scena quanto scritto da Prokof’ev: “Ciò che più mi premeva di rendere con la musica di Cenerentola era l’amore poetico tra lei e il Principe, la nascita e il fiorire del sentimento, gli ostacoli su questa via, la realizzazione di un sogno. Ho cercato di far sì che lo spettatore non rimanga indifferente alla sventura e alla gioia”. Riconosciuto come il più grande ballerino di flamenco al mondo, Antonio Márquez nel 1995 fonda la sua Compagnia con l’intento di recuperare e approfondire le autentiche radici del Baile Español. Nato a Siviglia nel 1963, all’età di 19 anni già Primo Ballerino al Ballet Nacional de España, Antonio Márquez presenterà venerdì 21 luglio il calore e il ritmo delle sue creazioni in un programma che prevede Danzas de la vida breve, Bolero, Despues de Carmen. Giovedì 27 luglio appuntamento con un affascinante e magico percorso dalle origini alle moderne evoluzioni del tango, Tango Metropolis. Humour, nostalgia e sensualità che ricreano lo stile, i sentimenti, le atmosfere e i colori di cento anni di Tango. Il bandoneon diventa protagonista con i ballerini, modulando con le sue note melanconiche  i movimenti delle coppie: la grazia del Candombe, l’eleganza e la sensualità del Tango, la nostalgia della Milonga, il romanticismo del Vals, il temperamento e la forza del tango contemporaneo. L’affascinante cultura musicale della Mongolia, i preziosissimi, variopinti e raffinati costumi d’epoca della guardia nazionale di Gengis Khan realizzati in metallo, cuoio, seta, pelle e pelliccia, saranno i protagonisti della serata conclusiva di E’grandEstatE venerdì 28 luglio con i celebri ballerini del Balletto Nazionale di Mongolia.

        I biglietti sono in vendita presso la biglietteria del Teatro Regio, e anche on-line al sito del Teatro Regio www.teatroregioparma.org L’acquisto on line comporta una commissione di servizio del 12%. Il ritiro dei biglietti dovrà essere effettuato alla biglietteria del Teatro Regio o di Piazzale della Pilotta il giorno stesso dello spettacolo. La biglietteria del Teatro Regio è aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle 14.00 e dalle ore 17.00 alle 19.00. Nei giorni di spettacolo la biglietteria è aperta dalle ore 20.00 in Piazzale  della Pilotta, ingresso Ponte Verdi. Per informazioni tel. 0521 039399 fax 0521 504224 biglietteria@teatroregioparma.org www.teatroregioparma.org

Gli spettacoli hanno inizio alle ore 21.30 e in caso di maltempo verranno effettuati al Teatro Regio di Parma. I Posti di I settore in Piazzale della Pilotta corrispondono a posti di poltrona non numerata al Teatro Regio, quelli di II settore a un posto non numerato di palco, quelli di III settore a un posto non numerato di galleria. Allorché le condizioni meteo saranno favorevoli, l’accresciuta capienza del teatro sotto le stelle di Cortile della Pilotta, ha reso disponibili per tutti gli appuntamenti in cartellone ulteriori 100 posti, i cui biglietti saranno in vendita il giorno stesso dello spettacolo a partire dalle ore 17.

 

Programma

 

 

L’Arlesienne - pas de deux
Musica Georges Bizet
Interpreti Wang Quimin e Li Jun

 

Pink Floyd Ballet - Run like Hell
Musiche
Pink Floyd
Interprete Altan Dugarai

 

Leda et le Cygne - pas de deux
Musica Johann Sebastian Bach,
Invention à deux voix - grave
Interpreti Lucia Lacarra e Cyril Pierre

 

Thais - pas de deux
Musica Jules Massenet, La meditation
Interpreti Wang Quimin e Li Jun

 

Charlot danse avec nous -
Je cherche après Titine
Musiche
Charlie Chaplin e Daniderf
Interprete Luigi Bonino

 

Charlot danse avec nous -
Les petits chaussons
Musica
Charlie Chaplin
Interprete Luigi Bonino

 

Notre Dame de Paris - pas de deux
Musica Maurice Jarre
Interpreti Svetlana Lunkina e Lienz Chang

 

Coppelia
Musica
Leo Delibes
Interprete Luigi Bonino

 

Proust ou les intermittances du cœur -
Maurel et St. Loup
Musica
Gabriel Fauré, Elegie op. 24
Interpreti Altan Dugarai e Cyril Pierre

 

Cheek to Cheek
Musica
Irving Berlin
Interpreti Lucia Lacarra e Luigi Bonino

 

Le Cygne noir
Musica
P.I. Čajkovskij
Interprete Altan Dugarai

 

Pink Floyd Ballet - Is There Anybody Out There
Musiche Pink Floyd
Interprete Lienz Chang

 

Pink Floyd Ballet - The Great Gig in the Sky
Musiche
Pink Floyd
Interpreti Svetlana Lunkina e Lienz Chang

 

Carmen - La chambre
Musica
Georges Bizet
Interpreti Wang Quimin e Li Jun

 

Proust ou les intermittances du cœur -
La prisonnière
Musica
Camille Saint-Saëns,
Sinfonia n. 3 in do minore
Interpreti Lucia Lacarra e Cyril Pierre

 

 


E’grandEstatE 2006

Rassegna estiva di musica e danza

VIII edizione

 

p r o g r a m m a

 

 

 

mercoledì 28 giugno

IVANO FOSSATI

L’ARCANGELO TOUR

 

tastiere Pietro Cantarelli

chitarre Riccardo Galardini e Fabrizio Barale

batteria Claudio Fossati

basso Daniele Mencarelli

fiati e tastiere Mirko Guerrini

percussioni Marco Fadda

 

 

lunedì 3 luglio

NOA ACUSTIC BAND & SOLIS STRING QUARTET

 

 

giovedì 6 luglio

RAFFAELE PAGANINI in

COPPELIA

Balletto in due atti

 

compagnia I Solisti Italiani

produzione Almatanz

coreografie Luigi Martelletta

musiche Leo Delibes

costumi Silvia Califano

scene Stefano Nigro

 

 

venerdì 7 luglio

BENNY GOLSON

& ANTONIO CIACCA QUARTET

DAL DIXIELAND AL BEPOP

 

sax tenore Benny Golson

piano Antonio Ciacca

sax Steve Grossman

contrabasso Joris Teepe

batteria Massimo Manzi

 

con la collaborazione di Giorgio Vignali

 

 

lunedì 10 luglio

ROLAND PETIT: un coreografo racconta

LE JEU DE L’AMOUR ET DU HASARD (Pierre de Marivaux)

 

messa in scena e coreografia Roland Petit

regia generale e creazione luci Jean-Michel Désiré

 

 

venerdì 14 luglio

SOLOMON BURKE

& THE SOUL’S ALIVE ORCHESTRA

THE KING OF ROCK N’ SOUL

 

In collaborazione con il Porretta Soul Festival

voci Solomon Burke, Solomon Jr. Burke, Terry Tamal Burke, Barbara Pasqui

trombone Bernard Baisden

tromba e flugelhorn Thomas S. Cortez

chitarra  Brett Farkas

tastiere Millard Jackson

sax e armonica Joseph Kalet

tamburi David Paul Lopez

organo Will Cleveland Smith

basso Eddie Towns

tromba e sax Carle Wayne Vickers

 

 

lunedì 17 luglio

GORAN BREGOVIC

& HIS WEDDING AND FUNERAL BAND

TALES AND SONGS FROM WEDDINGS AND FUNERALS

chitarra, sintetizzatore, percussioni, voce Goran Bregovic

goc e voce Alen Ademovic

prima tromba Bokan Stankovic

seconda tromba Dragan Ristevski

terza tromba e voce Ekrem Demirovic

sax alto e soprano, clarinetto Stojan Dimov
primo trombone Ivan Jovanovic

secondo trombone Milos Mihajlovic

terzo trombone e glockenspiel Aleksandar Rajkovic

tuba Dejan Manigodic

voce solista Vaska Jankovska

voci bulgare Ludmila Radkova Trajkova, Daniela Radkova Aleksandrova

 

 

martedì 18 luglio

TEATRO ACCADEMICO DI STATO

DEL BALLETTO CLASSICO DI MOSCA in

CENERENTOLA

Balletto in tre atti

musica Sergej Prokofiev

libretto Natalia Kasatkina e Vladimir Vasiliov

dalla fiaba di Perrault

coreografia Natalia Kasatkina e Vladimir Vasiliov

scenografie L. Solodovnikov

costumi E. Dvorkina

 

 

mercoledì 19 luglio

RON

L’UOMO DELLE STELLE TOUR

 


venerdì 21 luglio

COMPAÑÍA ANTONIO MÁRQUEZ

DANZAS DE LA VIDA BREVE, BOLERO, DESPUES DE CARMEN,

direttore artsitico Antonio Márquez

ballerini Antonio Marquez, David Sanchez, Sara Calero,

Maite Chico, Mercedes Burgo, Jairo Rodriguez, Daniel Fernandez,

Javier Sanchez, José Antonio Torres, José Luis Galvez,

Juan Francisco Gonzalez, Carmen Alferez, Marta Toca,

Nieves Portas, Rocio Chacon

musicisti Juan Lorenzo, Antonio Sanchez, José Salguero

costumi Maite Chico

luci Andrea Lauretti

 

 

martedì 25 luglio

ANDREA MINGARDI

& ROSSOBLUES BROTHERS BAND

TRIBUTE TO RAY CHARLES

direttore d’orchestra, tastiere Maurizio Tirelli

batteria Bruno Farinelli

basso Camilla Missino

chitarra Corrado Cacciaguerra

percussioni Max Castlunger

tromba Vittorio Gualdi

sax alto Gianni Vancini

sax tenore Valentino Negri

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl