VINCITORI BOTTEGHE D'AUTORE ALBANELLA

29/ago/2006 17.50.00 Ivan Rufo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
CONCLUSA LA I EDIZIONE DI BOTTEGHE D’AUTORE

Si è conclusa con
successo ad Albanella la I edizione di Botteghe d’Autore.L’evento,
organizzato dalla Pro loco sotto la direzione artistica di Ivan Rufo,ha
visto coinvolti oltre 60 artisti tra registi e cantautori provenienti
da tutta Italia.Cinque serate di forti emozioni.Il Festival
internazionale “Dalla parte del Corto” ha premiato come Miglior Corto
Elisabetta Bernardini con “Baiano”,candidato al David di Donatello 2006.
Per la sezione Cortissimo hanno vinto due giovani registe,Silvia
Negrato e Giorgia Costantino con il film “Sinestesia”. La menzione
Speciale della giuria è andata ad un altro candidato al David 2006,”
Tana libera tutti” di Vito Palmieri.Miglior Attore e Premio Cilento per
la Sceneggiatura a Cristiano di Felice attore e regista di “Troppo
tempo per pensare”. Grande successo anche del I Caffè Letterario Il
Pozzillo, organizzato da Diego Rufo, che ha reso omaggio,con il
professore Gaetano Marabello,alla poetessa Diomira Croce e al compianto
Raffaele Pignataro .Gli interventi del professore Gaetano Puca, Oreste
Mottola, Gaetano Ricco e Pasquale Annunziata accompagnati dall’arpa di
Mirella Cozzi hanno concluso la serata. Le ultime due sere della
kermesse hanno ospitato il Festival della canzone d’autore.In finale
sono arrivati Michele Contegno e La Grande Bevuta di Napoli,Ultimavera
di San Giovanni Incarico (FR),Riccardo Marconi di Napoli,Gianmarco
Fusari,Spirito Nascosto e Fulvio Chiara. La giuria presieduta dal
cantautore Michele Pecora ha decretato come miglior canzone “Mia moglie
è un idraulico” degli Spirito Nascosto di Bari,canzone ironica che ha
divertito l’intera platea. La band composta da Carlo Ragno,Andrea
Savoia,Luigi Tridente,Francesco Balsamo,Roberto Inciardi,e Gese Marsico
ha salutato Albanella riproponendo il brano vincitore. Seconda
classificata e vincitrice miglior arrangiamento “Angioletta” di Fulvio
Chiara da Moncalieri(TO),ballata splendida in chiave jazz.L’artista
torinese al pianoforte è riuscito ad ammaliare il pubblico che lo ha
omaggiato con un lungo applauso. Non poteva mancare ad un Festival d’
autore il riconoscimento al miglior testo che è andato a Gianmarco
Fusari da Orvieto con “La scatola di soldatini morti” una canzone dal
testo forte ed attuale che ha ricordato a tutti le tante guerre in
corso. La chiusura della manifestazione è stata affidata ad un gruppo
ospite,vincitore solo qualche settimana fa del Festival di Recanati,gli
ANTIQUASAXA,una band in tema con l’evento per la loro musica popolare d’
autore.





blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl