In esclusiva per l’Italia Esa-Pekka Salonen con la Philharmonia Orchestra

11/dic/2006 14.49.00 Ufficio Stampa Teatro Regio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

 

 

In esclusiva per l’Italia

Esa-Pekka Salonen con la Philharmonia Orchestra

Il celebre direttore finlandese dirigerà un programma dedicato a

Haydn, Schönberg e “Quadri di una esposizione” di Musorgksij

 Teatro Regio di Parma

sabato 16 dicembre 2006, ore 20.00

 

Al Teatro Regio di Parma per la Stagione Concertistica 2006-2007 arriva sabato 16 dicembre alle ore 20.00 (abbonamento turno A) la bruciante e appassionata bacchetta di Esa-Pekka Salonen, direttore d’orchestra, compositore e star discografica, capace di fondere un irresistibile carisma all’inquietudine di un artista che non accetta etichette. Appuntamento eccezionale con il maestro finlandese, che al Teatro Regio di Parma salirà sul podio della prestigiosa Philharmonia Orchestra, in un programma esclusivo per l’Italia che include l’importante confronto con i celebri Quadri di una esposizione di Musorgskij, nell’orchestrazione apprestata da Maurice Ravel. In apertura, la Sinfonia n. 7 in do maggiore Le Midi che Franz Joseph Haydn compose nel 1761 subito dopo aver preso servizio alla corte degli Esterhazy, pagina affiancata alla celebre Verklärte Nacht (Notte trasfigurata) scritta da Arnold Schönberg prima per sestetto d’archi nel 1899 e poi trascritta anni dopo per orchestra.

Nato ad Helsinki, Esa-Pekka Salonen si è ben presto affermato come uno dei più straordinari talenti direttoriali della sua generazione. Lo conferma una carriera in rapidissima ascesa che dal podio dell’Orchestra della Radio Finlandese dove è salito giovanissimo nel 1979 lo ha portato ora al ruolo di Direttore musicale della Los Angeles Philharmonic Orchestra, con cui registra oggi in esclusiva per Deutsche Grammophon. Acclamato nelle sale concertistiche di tutto il mondo, Salonen si presenta a Parma con la Philharmonia Orchestra uno dei più prestigiosi complessi sinfonici della scena internazionale.

Considerata una delle più grandi orchestre del mondo, la Philharmonia Orchestra ha celebrato il suo 60° anniversario nel 2005, in uno dei momenti più intensi della sua ricca storia. Christoph von Dohnány è suo Direttore principale dal 1997, e sotto la sua guida l’orchestra è stata al timone della musica britannica, riconosciuta per il suo innovativo approccio dimostrato nella sua attività a Londra, nel Regno Unito e oltreoceano. La Philharmonia è l’orchestra che vanta il maggior numero di registrazioni a livello mondiale, raccogliendo negli ultimi anni alcuni tra i più prestigiosi premi discografici, ricevendo unanimi consensi dalla critica per la sua politica innovativa riguardo la programmazione e il suo impegno nell’eseguire e commissionare nuove composizioni.

La Stagione Concertistica 2006-2007 del Teatro Regio di Parma è realizzata anche grazie al contributo di Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Fondazione Parma Capitale della Musica, ARCUS, in collaborazione con Fondazione ArturoToscanini, Solares Fondazione Culturale - Società dei Concerti di Parma e con il sostegno di Cariparma & Piacenza. Per informazioni: biglietteria del Teatro Regio tel. 0521 039399 fax 0521 504224 biglietteria@teatroregioparma.org  www.teatroregioparma.org

 

 

 

 

Teatro Regio di Parma

sabato 16 dicembre 2006, ore 20.00 turno A

 

PHILHARMONIA ORCHESTRA

Direttore ESA-PEKKA SALONEN

 

FRANZ JOSEPH HAYDN (1732 – 1809)

Sinfonia n. 7 in do maggiore Le Midi

Adagio-allegro - Recitativo. Adagio-allegro-adagio

Menuetto e trio - Finale. Allegro

 

ARNOLD SCHÃ-NBERG (1874 – 1951)

Verklärte Nacht ( Notte trasfigurata), op. 4

versione per orchestra d’archi

Grave - Molto rallentando - Pesante - Adagio - Adagio

 

MODEST MUSORGSKIJ (1839 – 1893)

Quadri di una esposizione

(alla memoria di Viktor Hartmann)

(orchestrazione Maurice Ravel)

Promenade - Gnomus - Promenade - Il vecchio castello

Promenade - Tuileries (Dispute d’enfants après jeux) - Bydlo

Promenade - Ballet de Poussins dans leurs coques

Deux juifs polonais, l’un riche et l’autre pauvre

Limoges. Le marché (La grande nouvelle)

Catacombae (Sepulchrum romanum). Cum mortuis in lingua mortua

La Cabane sur des pattes de poule

La grande porte (Dans la capitale de Kiev)

 

 

 

 

ESA-PEKKA SALONEN

Nato ad Helsinki, ha studiato all’Accademia Sibelius, debuttando come direttore con l’Orchestra della Radio Finlandese nel 1979. Nel 1985 è stato nominato Direttore principale dell’Orchestra della Radio Svedese, dove è rimasto per dieci anni, mentre nel 1985 ha assunto il ruolo di Direttore principale ospite della Philharmonia Orchestra, che ha mantenuto fino al 1994. È stato direttore dell’Helsinki Festival nel 1995 e 1996. Salonen è Direttore musicale della Los Angeles Philharmonic Orchestra dal 1992. Tra gli altri suoi impegni si segnalano le collaborazioni stabili col Festival di Salisburgo, la Philarmonie di Colonia e il Théâtre du Châtelet a Parigi, così come numerose tournée europee e concerti in Giappone. A Los Angeles, tra i progetti più importanti si segnalano una produzione semi-staged del Tristano e Isotta con la regia di Peter Sellars e un video di Bill Viola, in coproduzione con l’Opéra National de Paris, ed un festival concentrato su sue composizioni presentato in occasione del suo ventesimo anniversario dal debutto con la Los Angeles Philharmonic. Salonen ha ricevuto alcuni dei più importanti premi internazionali, tra i quali nel 1993 quello dell’Accademia Chigiana, primo direttore a riceverlo; nel 1995 e nel 1997 quelli della Royal Philharmonic Society Opera; nel 1998 è stato insignito dell’onorificenza di Ufficiale dell’Ordine delle Arti e delle Lettere dal Governo Francese; nel 2003 il Dottorato honoris causa dall’Accademia Sibelius e nel 2005 la Medaglia della città di Helsinki. Musical America lo ha nominato “Musicista del 2006”. Esa-Pekka Salonen è particolarmente apprezzato per le sue interpretazioni di musica contemporanea, di cui ha dato innumerevoli prime assolute. Ha diretto con grandi apprezzamenti musiche di Berlioz, Ligeti, Schönberg, Sostakovic, Stravinskij e Magnus Lindberg. Ha inaugurato il Festival del Mar Baltico nel 2003 ed una serie di concerti a Stoccolma con famose orchestre, direttori e solisti, chiamati a promuovere l’unità e la consapevolezza ecologica tra i paesi della regione baltica. Alla sua terza edizione, nel 2005, questo Festival si è tenuto ad Helsinki, Tallinn, Gdansk, Turku e Stoccolma. Tra gli ultimi impegni di Salonen, concerti con le maggiori orchestre europee e statunitensi. In questa primavera è ritornato all’Opéra National de Paris per dirigere Adriana Mater, la nuova opera di Kaija Saariaho. Nel 2003 ha firmato un contratto di quattro anni in esclusiva con la Deutsche Grammophone per la quale ha inciso tra l’altro un disco di sue composizioni ed un dvd dell’opera L’amour de loin di Kaija Saariaho, ed un cd con la Los Angeles Philharmonic. Dopo aver inciso per Sony per molti anni, Salonen è titolare di un’estesa discografia, con un repertorio che va da Mahler e Revueltas a Magnus Lindberg e proprie composizioni. Salonen, ben conosciuto anche come compositore, ha studiato in Italia con Niccolò Castiglioni e Franco Donatoni. Nel 1997 ha diretto in prima esecuzione L.A. Variations con la Los Angeles Philharmonic Orchestra, da cui è stata commissionata, e che in seguito è stata eseguita anche con la Royal Concertgebouw Orchestra ad Amsterdam. Foreign Bodies per orchestra è stata data in prima assoluta nel 2001 allo Schleswig Holstein Musik Festival ed eseguito poi a Londra per i Bbc Proms. Ha diretto la prima di Insomnia (commissionata da Suntory Ltd. e NDR) a Tokyo nel novembre 2002. Per l’inaugurazione della Walt Disney Concert Hall, nel 2004, Salonen ha scritto Wing on wing, come regalo per la Los Angeles Philharmonic Orchestra. La sua ultima composizione orchestrale, Helix, commissionata dai Bbc Proms, è stata eseguita in prima assoluta nell’agosto 2005 dalla World Orchestra for Peace sotto la direzione di Valery Gergiev.

 

 

 

PHILHARMONIA ORCHESTRA

Considerata una delle più grandi orchestre del mondo, la Philharmonia Orchestra ha celebrato il suo 60° anniversario nel 2005, in uno dei momenti più intensi della sua ricca storia. Christoph von Dohnány è suo Direttore principale dal 1997, e sotto la sua guida l’orchestra è stata al timone della musica britannica, riconosciuta per il suo innovativo approccio dimostrato nella sua attività a Londra, nel Regno Unito e oltreoceano, così come all’educazione e allo sviluppo del pubblico. Nel 2005 la Philharmonia Orchestra ha celebrato il 10° anniversario della sua attività alla Royal Festival Hall e al Bedford Corn Exchange. Nella stagione successiva ha segnato il suo nono anno come Orchestra Residente al De Montfort Hall a Leicester, il suo sesto come Orchestra in Partnership all’Anvil in Basingstoke e il terzo anno della sua collaborazione con la Colston Hall, St George’s Bristol e Watershead a Bristol. L’esteso programma svolto dall’Orchestra nella stagione del suo sessantesimo anniversario ha incluso concerti nelle più prestigiose sedi europee, con una produzione di Arabella diretta da Christoph von Dohnány al Théâtre du Châtelet a Parigi e due serate al Concertgebouw a Bruges. In seguito ai concerti tenuti al Musikverein a Vienna nell’aprile del 2004, l’Orchestra e il maestro von Dohnány sono stati invitati a ritornare per una serie di concerti nell’autunno del 2007. La Philharmonia è l’orchestra che vanta il maggior numero di registrazioni a livello mondiale, vincendo negli ultimi anni alcuni tra i più prestigiosi premi discografici, ricevendo unanimi consensi dalla critica per la sua politica innovativa riguardo la programmazione e il suo impegno nell’eseguire e commissionare nuove composizioni. L’Orchestra incide per le maggiori case discografiche e registra colonne sonore per la televisione e il cinema, effettuando trasmissioni radiofoniche sia nel Regno Unito che nel mondo, particolarmente su Classic Fm, con il nome di Classic Fm’s Orchestra on Tour.

 


 

 

 

STAGIONE CONCERTISTICA

2006 - 2007

Auditorium Paganini - Teatro Regio

 

 

 

Auditorium Niccolò Paganini

martedì 7 novembre 2006, ore 20.00 turno A

mercoledì 8 novembre 2006, ore 20.00 turno B

giovedì 9 novembre 2006, ore 20.00 turno C

ORCHESTRA DEL TEATRO REGIO DI PARMA

Direttore JESÚS LÓPEZ COBOS

Gioachino Rossini

Guillaume Tell. Ouverture

Benjamin Britten

Matinées musicales op. 24 (da Rossini)

Pëtr Il’ič Čajkovskij

Sinfonia n. 5 op. 64 in mi minore

 

 

Auditorium Niccolò Paganini

domenica 26 novembre 2006, ore 15.30 turno A

FILARMONICA ARTURO TOSCANINI

Direttore VLADIMIR JUROWSKI

Violino MARCO RIZZI

Basso MAXIM MIKHAILOV

Dmitrij Šostakovič

Dieci canti del Matto, dalle musiche di scena per King Lear, op. 58 a

Concerto per violino e orchestra n. 1 op. 77

Pëtr Il’ič Čajkovskij

Sinfonia n. 6 op. 74 in si minore “Patetica”

 

 

Teatro Regio di Parma

martedì 28 novembre 2006, ore 20.00 fuori abbonamento

P R O G E T T O   T O S C A N I N I

ORCHESTRA GIOVANILE “LUIGI CHERUBINI”

Direttore RICCARDO MUTI

Violoncello JOHANNES MOSER

Franz Schubert

Die Zauberharfe (Rosamunde). Ouverture D 644

Robert Schumann

Concerto in la minore per violoncello e orchestra op. 129

Ludwig Van Beethoven

Sinfonia n.7 in la maggiore op. 92

 
 

Auditorium Niccolò Paganini

sabato 9 dicembre 2006, ore 17.00 turno B

domenica 10 dicembre 2006, ore 15.30 turno C

ORCHESTRA FILARMONICA DI SAN PIETROBURGO

Direttore YURI TEMIRKANOV

Pianoforte ELISSO VIRSALADZE

Pëtr Il’ič Čajkovskij

Il lago dei cigni. Suite

Concerto n. 1 op. 23 in si bemolle minore per pianoforte e orchestra

Sinfonia n. 6 op. 74 in si minore “Patetica”

 

 

Teatro Regio di Parma

sabato 16 dicembre 2006, ore 20.00 turno A

PHILHARMONIA ORCHESTRA

Direttore ESA-PEKKA SALONEN

Pianoforte DENIS MATSUEV

Franz Joseph Haydn

Sinfonia n. 7 in do maggiore “Le Midi”

Arnold Schoenberg

Verklaerte Nacht

Modest Musorgskij

Quadri di una esposizione

 

 

Auditorium Niccolò Paganini

mercoledì 3 gennaio 2007, ore 20.00 turno A

giovedì 4 gennaio 2007, ore 20.00 turno B

CORO DEL TEATRO REGIO DI PARMA

Direttore BRUNO BARTOLETTI

Luigi Dallapiccola

Canti di prigionia

Carl Orff

Carmina Burana

cantiones profanae, versione per due pianoforti, due arpe e otto percussioni

 

 

Auditorium Niccolò Paganini

lunedì 8 gennaio 2007, ore 20.00 turno A

martedì 9 gennaio 2007, ore 20.00 turno C

P R O G E T T O   T O S C A N I N I

ORCHESTRA DEL TEATRO REGIO DI PARMA

Direttore LÜ JIA

Richard Strauss

Don Juan, poema sinfonico

Claude Debussy

Iberia (da Images, per orchestra)

Johannes Brahms

Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 73

P R O G E T T O    T O S C A N I N I


 

Auditorium Niccolò Paganini

lunedì 15 gennaio 2007, ore 20.00 turno A

martedì 16 gennaio 2007, ore 20.00 turno B

P R O G E T T O   T O S C A N I N I

FILARMONICA A

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl