Leone Magiera e Silvia Mezzanotte insegnano canto

23/set/2003 12.14.35 Labomusica Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nasce a Modena Labomusica

una scuola di canto lirico e musica leggera 

con la supervisione di due big d’eccezione:

 Leone Magiera, maestro storico di Pavarotti, e Silvia Mezzanotte, voce dei Matia Bazar

 

Aprirà i battenti in ottobre a Modena, in via Ho Chi Min, il Labomusica: una scuola di canto che si candida a diventare un punto di riferimento qualificato, non solo a Modena,  per chi voglia intraprendere la carriera musicale e a chi intenda avvicinarsi in modo professionale al canto.

 

I corsi, della durata di nove mesi, sono divisi in due sezioni, canto lirico e musica leggera, con diversi livelli di istruzione, e avranno due supervisori di alto rango. Sarà, infatti, il maestro Leone Magiera, collaboratore storico di Luciano Pavarotti  e scopritore di talenti quali Mirella Freni e  Carmela Remigio, ad occuparsi dell’insegnamento lirico, mentre a Silvia Mezzanotte, voce dei Matia Bazar, è affidata la direzione dell’insegnamento di musica leggera.

 

La scuola, a numero chiuso per 80 studenti, si rivolge a un bacino internazionale. Gli allievi lirici meritevoli potranno accedere a un’audizione con artisti quali Luciano Pavarotti, Mirella Freni e Raina Kabaivanska, e con direttori artistici dei più importanti teatri internazionali.

I migliori cantanti di musica leggera verranno segnalati a concorsi e spettacoli e inseriti in eventuali concerti e audizioni.

 

“Credo che questa scuola _ dice Silvia Mezzanotte _ possa rappresentare un’eccellenza per Modena. Ci auguriamo offra un’importante occasione di crescita alla musica e ai musicisti, di tutta Europa. Sia nel campo della musica leggera, sia in ambito lirico, questa città ha già espresso grandi talenti, crediamo di poterne coltivare di nuovi. La scuola non si pone come obiettivo la garanzia del successo. Vengono forniti strumenti per imparare a utilizzare al meglio la propria voce. La metodologia è quella che ho studiato io e ne garantisco la validità”.

 

Per accedere al corso, con frequenza obbligatoria di sei ore mensili che si svolgeranno dalle 14 alle 20 (due soli studenti a lezione), si dovrà superare una prova di ammissione che consiste nell’esecuzione di un brano a scelta del candidato.

Le audizioni si effettuano fino al 15 settembre nella sede della scuola, che utilizza un proprio studio di registrazione di alto livello. 

 

Per prenotare il provino è già possibile contattare telefonicamente il laboratorio (059 253853), oppure inviare un’e-mail  visitando il sito www.labomusica.it

 

Per ulteriori informazioni e contatti

Uff. stampa Gibo Borghesani

Tel. 338 6667597

stampa@labomusica.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl