Variazioni Goldberg: sfida per Olli Mustonen

09/feb/2007 13.49.00 Ufficio Stampa Teatro Regio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

Variazioni Goldberg:

sfida per Olli Mustonen

Il pianista finlandese affronta

il monumentale capolavoro di Johann Sebastian Bach

Parma, Auditorium Niccolò Paganini

martedì 13 febbraio 2007, ore 20.00

 

 

Olli Mustonen sarà il protagonista all'Auditorium Niccolò Paganini martedì 13 febbraio 2007, ore 20.00 (abbonamento turno B), del prossimo appuntamento, in collaborazione con Solares Fondazione Culturale - Società dei Concerti di Parma, della Stagione Concertistica 2006-2007 del Teatro Regio di Parma.

Il celebre pianista affronterà le Variazioni Goldberg, monumento al contrappunto edificato da Johann Sebastian Bach. Il titolo originale dell’opera, che fu data alle stampe nel 1742 a Norimberga è Aria mit verschiedenen Veraenderungen vors Clavicimbal mit 2 Manualen (Aria con variazioni varie per clavicembali a due tastiere). La leggenda vuole che Bach abbia scritto espressamente queste pagine per combattere l’insonnia del conte Keyserlingk, ambasciatore di Russia presso la corte di Sassonia. La composizione prende nome dal giovanissimo allievo di Bach che ne fu il primo esecutore: Johann Gottlieb Goldberg.

 

Nato a Helsinki, Olli Mustonen occupa un posto unico sulla scena musicale odierna. Come pianista, ha affascinato il pubblico europeo ed americano per la sua tecnica strepitosa e per la genialità interpretativa. Come direttore, ha fondato prestigiosi complessi sinfonici e da camera. In qualità di compositore forma parte di una linea di musicisti la cui visione è espressa nel medesimo modo vivace sia nell’arte dell’interpretazione che in quella della composizione ex novo. Ha studiato dapprima con Ralf Gothoni e in seguito con Eero Heinonen (pianoforte) ed Einojuhani Rautavaara (composizione). Come solista, Mustonen ha suonato in tutte le grandi capitali mondiali della musica. Di lui il critico del “Sunday Times” ha scritto: «Rappresenta il sogno vivente del pianismo, avendo oltrepassato una barriera espressiva che altri musicisti non sanno neppure esistere».

 

Mustonen sostiene che ogni esecuzione debba sempre destare l’interesse di una prima assoluta e si pone di fronte all’autore trattandolo come un suo contemporaneo. Sotto questo profilo ricorda il celebre assunto di Mahler, secondo il quale la tradizione può equivalere a pigrizia, ma è altrettanto scettico delle interpretazioni che ricercano la differenza a tutti i costi. Questa vocazione alla scoperta lo porta a esplorare molte aree del repertorio al di là dei canoni prestabiliti. Punto d’arrivo di un lungo percorso di approfondimento della musica bachiana che ha visto impegnato Mustonen in queste ultime stagioni, le Variazioni Goldberg rappresentano un nuovo e importante traguardo per il pianista finlandese.

 

La Stagione Concertistica 2006-2007 del Teatro Regio di Parma è realizzata anche grazie al contributo di Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Fondazione Parma Capitale della Musica, ARCUS, in collaborazione con Fondazione ArturoToscanini, Solares Fondazione Culturale - Società dei Concerti di Parma e con il sostegno di Cariparma & Piacenza.

 

Per informazioni: biglietteria del Teatro Regio tel. 0521 039399 fax 0521 504224 biglietteria@teatroregioparma.org www.teatroregioparma.org

 

 

 

 

Auditorium Niccolò Paganini

martedì 13 febbraio 2007, ore 20.00 turno B

Pianoforte OLLI MUSTONEN

 

JOHANN SEBASTIAN BACH (1685 – 1750)

Variazioni Goldberg BWV 988

Aria con trenta variazioni

Aria - Variazione 1

Variazione 2

Variazione 3: canone all’unisono

Variazione 4

Variazione 5

Variazione 6: canone alla seconda

Variazione 7: Al tempo di Giga

Variazione 8

Variazione 9: canone alla terza

Variazione 10: fughetta

Variazione 11

Variazione 12: canone alla quarta

Variazione 13

Variazione 14

Variazione 15: canone alla quinta

Variazione 16: ouverture

Variazione 17

Variazione 18: canone alla sesta

Variazione 19

Variazione 20

Variazione 21: canone alla settima

Variazione 22: alla breve

Variazione 23

Variazione 24: canone all'ottava

Variazione 25: Adagio

Variazione 26

Variazione 27: canone alla nona

Variazione 28

Variazione 29

Variazione 30: quodlibet

Aria da capo

 

 

OLLI MUSTONEN

Olli Mustonen occupa un posto unico sulla scena musicale odierna. Come pianista, ha affascinato il pubblico europeo ed americano per la sua tecnica strepitosa e per la genialità interpretativa. Come direttore, ha fondato la Helsinki Festival Orchestra ed è Direttore Stabile della Tapiola Sinfonietta Orchestra. In qualità di compositore forma parte di una linea di musicisti la cui visione si esprime sia nel medesimo modo vivace sia nell’arte dell’interpretazione che in quella della composizione ex novo. Nato a Helsinki ha intrapreso fin dall’età di cinque anni lo studio del pianoforte, del clavicembalo e della composizione. Ha studiato dapprima con Ralf Gothoni e in seguito con Eero Heinonen (pianoforte) ed Einojuhani Rautavaara (composizione). Come solista, Mustonen ha suonato in tutte le grandi capitali mondiali della musica, tra cui Vienna, Amsterdam, Berlino, Londra, New York e Tokyo. A seguito di un suo concerto a Londra il critico del “Sunday Times” ha scritto: «Rappresenta il sogno vivente del pianismo, avendo oltrepassato una barriera espressiva che altri musicisti non sanno neppure esistere». La duplice attività di pianista e direttore fa riferimento alla sua esperienza di compositore. Mustonen sostiene che ogni esecuzione debba sempre destare l’interesse di una prima assoluta e si pone di fronte all’autore trattandolo come un suo contemporaneo. Sotto questo profilo ricorda il celebre assunto di Mahler, secondo il quale la tradizione può equivalere a pigrizia, ma è altrettanto scettico delle interpretazioni che ricercano la differenza a tutti i costi. Questa vocazione alla scoperta lo porta a esplorare molte aree del repertorio al di là dei canoni prestabiliti. Mustonen si è esibito con molte delle principali orchestre mondiali, tra cui Berliner Philharmoniker, Chicago Symphony, Cleveland Orchestra, DSO Berlin, London Philharmonic, Los Angeles Philharmonic, Philadelphia Orchestra, Philharmonia Orchestra e Royal Concertgebouw Amsterdam, collaborando con direttori del calibro di Ashkenazy, Barenboim, Berglund, Boulez, Chung, Dutoit, Eschenbach, Harnoncourt, Masur, Nagano, Salonen e Saraste. Gli impegni principali di questa stagione includono la direzione della Caikovskij Symphony Orchestra di Mosca e numerose tournée tra cui quella in Germania a capo della Tapiola Sinfonietta. Numerosi concerti lo vedranno solista a Colonia, Atene e Vienna con Markus Stenz e la Gürzenich Orchestra. Mustonen presenterà Century Rolls di John Adams diretto da Alan Gilbert con la Chicago Symphony Orchestra e ritornerà in Australia per la tournée con l’Australian Chamber Orchestra. La sua discografia si distingue per ampiezza ed eccezionale qualità. L’incisione per Decca dei Preludi di Sostakovic e di Alkan è stata premiata con l’“Edison Award” e il “Gramophone Award” come miglior disco di musica strumentale. Nel 2002 Mustonen ha firmato un contratto con Ondine Records con cui ha già pubblicato i Preludi e Fughe di Bach e Sostakovic, opere pianistiche di Sibelius, opere di Hindemith e Sibelius dove appare sia come solista che come direttore della Helsinki Festival Orchestra e una selezione di opere pianistiche di Prokof’ev. Di recente pubblicazione la Sonata n. 1 di Rachmaninov e Le stagioni di Caikovskij.  

 

 

 


STAGIONE CONCERTISTICA

2006 - 2007

DEDICATA AD ARTURO TOSCANINI

Auditorium  Paganini  -  Teatro  Regio

 

 

 

Auditorium Niccolò Paganini

martedì 7 novembre 2006, ore 20.00 turno A

mercoledì 8 novembre 2006, ore 20.00 turno B

giovedì 9 novembre 2006, ore 20.00 turno C

ORCHESTRA DEL TEATRO REGIO DI PARMA

Direttore JESÚS LÓPEZ COBOS

Gioachino Rossini

Guillaume Tell. Ouverture

Benjamin Britten

Matinées musicales op. 24 (da Rossini)

Pëtr Il’ič Čajkovskij

Sinfonia n. 5 op. 64 in mi minore

 

 

Auditorium Niccolò Paganini

domenica 26 novembre 2006, ore 15.30 turno A

FILARMONICA ARTURO TOSCANINI

Direttore VLADIMIR JUROWSKI

Violino MARCO RIZZI

Basso MAXIM MIKHAILOV

Dmitrij Šostakovič

Dieci canti del Matto, dalle musiche di scena per King Lear, op. 58 a

Concerto per violino e orchestra n. 1 op. 77

Pëtr Il’ič Čajkovskij

Sinfonia n. 6 op. 74 in si minore “Patetica”

 

 

Teatro Regio di Parma

martedì 28 novembre 2006, ore 20.00 fuori abbonamento

P R O G E T T O   T O S C A N I N I

ORCHESTRA GIOVANILE “LUIGI CHERUBINI”

Direttore RICCARDO MUTI

Violoncello JOHANNES MOSER

Franz Schubert

Die Zauberharfe (Rosamunde). Ouverture D 644

Robert Schumann

Concerto in la minore per violoncello e orchestra op. 129

Ludwig Van Beethoven

Sinfonia n.7 in la maggiore op. 92

 
 

Auditorium Niccolò Paganini

sabato 9 dicembre 2006, ore 17.00 turno B

domenica 10 dicembre 2006, ore 15.30 turno C

ORCHESTRA FILARMONICA DI SAN PIETROBURGO

Direttore YURI TEMIRKANOV

Pianoforte ELISSO VIRSALADZE

Pëtr Il’ič Čajkovskij

Il lago dei cigni. Suite

Concerto n. 1 op. 23 in si bemolle minore per pianoforte e orchestra

Sinfonia n. 6 op. 74 in si minore “Patetica”

 

 

Teatro Regio di Parma

sabato 16 dicembre 2006, ore 20.00 turno A

PHILHARMONIA ORCHESTRA

Direttore ESA-PEKKA SALONEN

Pianoforte DENIS MATSUEV

Franz Joseph Haydn

Sinfonia n. 7 in do maggiore “Le Midi”

Arnold Schoenberg

Verklaerte Nacht

Modest Musorgskij

Quadri di una esposizione

 

 

Auditorium Niccolò Paganini

mercoledì 3 gennaio 2007, ore 20.00 turno A

giovedì 4 gennaio 2007, ore 20.00 turno B

CORO DEL TEATRO REGIO DI PARMA

STRUMENTISTI DELL’ORCHESTRA DEL TEATRO REGIO DI PARMA

Soprano DANIELA BRUERA

Controtenore MARCO LAZZARA

Basso CARMELO CORRADO CARUSO

Direttore BRUNO BARTOLETTI

Maestro del coro MARTINO FAGGIANI

Luigi Dallapiccola

Canti di prigionia

Carl Orff

Carmina Burana

cantiones profanae, versione per due pianoforti, due arpe e otto percussioni

 

 

Auditorium Niccolò Paganini

lunedì 8 gennaio 2007, ore 20.00 turno A

martedì 9 gennaio 2007, ore 20.00 turno C

P R O G E T T O   T O S C A N I N I

ORCHESTRA DEL TEATRO REGIO DI PARMA

Direttore LÜ JIA

Richard Strauss

Don Juan, poema sinfonico

Claude Debussy

Iberia (da Images, per orchestra)

Johannes Brahms

Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 73

 

 

Auditorium Niccolò Paganini

lunedì 15 gennaio 2007, ore 20.00 turno A

martedì 16 gennaio 2007, ore 20.00 turno B

P R O G E T T O   T O S C A N I N I

FILARMONIC

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl