SPLENDORI A CORTE. Arti del Mondo Islamico nelle Collezioni del Museo Aga Khan

08/mar/2007 11.49.00 Ufficio Stampa Teatro Regio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

Al Palazzo della Pilotta di Parma

dal 31 marzo al 3 giugno 2007 la mostra

SPLENDORI A CORTE

Arti del Mondo Islamico

nelle Collezioni del Museo Aga Khan

L’esposizione è uno degli appuntamentiprincipali della rassegna

ARTS AND MUSIC FROM THE ISLAMIC WORLD

che porterà per due mesi nella città emiliana

 concerti di musiche tradizionalidell’Asia centrale e giornate di studio

sul tema ‘Islam e Occidente: dialogo traculture’.

 

 

Nellaprossima primavera, Parma diventa punto d’incontro e di dialogo tra la culturaislamica e quella europea. Dal 30 marzo al 3 giugno, infatti, è in programma la rassegna ARTS AND MUSIC FROM THE ISLAMIC WORLD, che propone unricco calendario di iniziative: un inedito e raffinato evento espositivo,concerti e giornate di studio, che testimonieranno il denso rapporto di scambiculturali intercorso tra i paesi musulmani e quelli europei dal Medioevo finoai nostri giorni.

 

Sottol’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio delMinistero degli Affari Esteri, del Ministero per i Beni e le AttivitàCulturali, della Regione Emilia Romagna, della Provincia di Parma e del Comunedi Parma, il progetto culturale, ideato e curato da Fondazione Aga Khan TrustFor Culture, da Fondazione Parma Capitale della Musica e dalla Sovrintendenza per ilPatrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico di Parma e Piacenza, èpromosso dalla Fondazione Teatro Regio di Parma e dall’Università di Parma, con ilcontributo di Arcus.

 

“Lamostra  â€“ sottolinea S.A.l’Aga Khan –  ha l’ambizione di consentire una visione, multiforme seppur fuggevole,del vasto regno delle arti nelle culture musulmane, nelle sue più diverseespressioni: manoscritti e pagine miniate, pitture, ceramiche, suppellettili inlegno e in metallo, tessuti. Il linguaggio dell’arte, soprattutto quando èispirato dalla spiritualità, può essere uno strumento di comunicazione chetrascende e supera le barriere. Questa mostra ha dunque un significatoveramente speciale, in un’epoca che ha tanto bisogno di incontri illuminati travarie fedi e culture”.

 

Unodei punti di maggiore interesse della rassegna è rappresentato dalla mostra “SPLENDORI A CORTE. Arti del Mondo Islamico nelleCollezioni del Museo Aga Khan”, che presenta per la prima volta inItalia, dal 31 marzo al 3 giugno, al Palazzo della Pilotta, 170 capolavori della collezione di S.A.l’Aga Khan, che nel 2009 costituirà il nucleo del nuovo Museo Aga Khan aToronto in Canada.

L’esposizione,curata da Sheila Canby – curatrice del Dipartimento di Arte islamica delBritish Museum di Londra –, sarà divisa in due sezioni; la prima, dedicata alla‘Parola di Dio’, nella quale saranno raccolti volumi del Corano splendidamentedecorati, databili tra l’VIII e il XVIII secolo. La seconda, dedicata al‘Potere del Sovrano’ offrirà una rievocazione delle grandi corti islamiche dalladinastia dei Fatmidi d’Egitto, ai Qajars di Persia, attraverso l’educazione delSovrano, la poesia e la letteratura, l’esercizio del potere e i suoipassatempi, la caccia e l’equitazione.

Trale opere esposte, manoscritti e pagine miniate, pitture, ceramiche manufatti inlegno e metallo, tessuti provenienti da una vasta aerea islamica che si estendedalla Cina fino ai territori andalusi.

Ilcatalogo sarà edito da Olivares.

 

Lamusica e i musicisti hanno sempre ricoperto un ruolo fondamentale nellacultura storica dell’Asia Centrale e del Medio Oriente. Alla musica e ai suoiinterpreti erano affidati i valori della comunità che venivano così insegnati etramandati di generazione in generazione. I musicisti, chiamatia narrare le gesta esemplari di capi politici e padri di famiglia,avvicinavano così gli ascoltatori alla spiritualità religiosa, rafforzavano ilegami e la memoria collettiva nelle feste e nelle celebrazioni.

Eccodunque che alla mostra si affianca la rassegna di concerti MUSICHE DALLE CORTI DI ORIENTE. Suoni e suggestionidal patrimonio cultuale dell’Asia Centrale. Organizzata dall’AgaKhan Music Initiative for Central Asia e dalla Fondazione Teatro Regiodi Parma, la rassegna vedrà protagonisti dal 30 marzo al 1 aprile i più grandimusicisti ed esperti di musica dell’Asia Centrale - The Art of the AfghanRubab, Bel Canto Bukhara: The Splendours of Central Asian Art Song, MysticalSongs from the Pamir Mountains of Tajikistan, Spiritual Music of Azerbaijan.Ogni concerto sarà introdotto da una presentazione sulla tradizione musicale dicui ciascun gruppo è testimone e interprete, e da un breve documentario suimusicisti.

Saràproprio la musica a inaugurare la mostra SPLENDORI A CORTE venerdì 30 marzo. Mentreil Teatro Regiodi Parma si appresta al debutto di Otello di Giuseppe Verdi (nel suggestivo,denso, profumato vento d’Oriente vive questo capolavoro), tra le scenedell’opera si alterneranno virtuosi strumentisti e interpreti a raccontare unmondo, solo in apparenza, lontano dal nostro.

Quattroappuntamenti musicali nei Voltoni del Guazzatoio del Palazzo della Pilottacompleteranno poi il percorso alla mostra Splendori a Corte sabato 31 marzo edomenica 1 aprile.

 

La rassegna sarà inoltre arricchita da un ciclo di incontriorganizzati da Università degli Studi di Parma, Aga Khan trust for Culture e Fondazione Parma Capitale della Musica, sul tema ‘Islam e Occidente: dialogotra culture’. Nella Sala del Ridotto del Teatro Regio di Parma,massimi esperti di diverse discipline dibatteranno per offrire ad un pubblicosempre più vasto conoscenze, acquisizioni, esperienze, confronti: i risultatidella passione di studiosi, ricercatori ed esperti dei diversi ambiti, esposticon l’intento di rendere gli incontri un momento di arricchimento personale.

 

 

 

 

 

ARTSAND MUSIC FROM THE ISLAMIC WORLD

 

SPLENDORI A CORTE

Arti del mondo islamico nellecollezioni del Museo Aga Khan

 

Parma, Palazzodella Pilotta

31 marzo - 3giugno 2007

Orari: 10.00- 19.00. Lunedì chiuso. Lunedì 9, 23 e 30 aprile aperto.

Biglietti: € 8 intero; € 6,50 ridotto under 18, over 65, gruppi di min. 15 persone,convenzioni; € 3 ridotto scuole

CatalogoOlivares

 

Informazioni eprenotazioni: civita tel. 199 199 111 – servizi@civita.it

 

 

MUSICHE DALLE CORTI D’ORIENTE

Suoni e Suggestioni dal PatrimonioCulturale dell’Asia Centrale

 

Teatro Regio di Parma

venerdì 30 marzo2007, ore 19.30

- L’arte del Rubâb afgano

- Bel Canto Bukhara: splendoridei canti dell’Asia Centrale

- Canti mistici delle montagnedel Pamir tagiko

- Musica spiritualedell’Azerbaigian

 

Palazzo dellaPilotta, Voltoni del Guazzatoio

sabato 31 marzoe domenica 1 aprile

in occasione della MostraSplendori a Corte concerti straordinari

di Suoni dalle Corti d’Oriente.

 

Auditorio Palazzo della Pilotta,

sabato 31 marzo 2007, ore 12.00 -ore 16.00

- Bel Canto Bukhara: splendoridei canti dell’Asia Centrale

- Musica spiritualedell’Azerbaigian

Auditorio Palazzo della Pilotta,

domenica 1 aprile 2007, ore 12.00- ore 16.00

- L’arte del Rubâb afgano

- Canti mistici delle montagnedel Pamir tagiko

 

Informazioni: Biglietteria del TeatroRegio 0521.039399 biglietteria@teatroregioparma.org

 

 

Ufficio stampa:

CLP Relazioni Pubbliche

Tel.02.433403 – 02.36571438

Fax 02.4813841

press@clponline.it

Comunicato stampa e immagini su www.clponline.it

 

 

 

 

 

Paolo Maier

Ufficio Stampa

Fondazione Teatro Regiodi Parma

via Garibaldi, 16A

43100 Parma - Italia

tel. +39 0521 039369

fax +39 0521 039331

p.maier@teatroregioparma.org

stampa@teatroregioparma.org

www.teatroregioparma.org

 

IVs. dati sono acquisiti, conservati e trattati nel rispetto del d. lgs. 196/03.Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la confermadell'esistenza, la modifica o cancellazione. Tutti i destinatari della mailsono in copia nascosta, ma può succedere che il messaggio pervenga anche apersone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo rispondendoCANCELLAMI a questa mail precisando l’indirizzo email che verrà immediatamenterimosso, ex art. 130 d. lgs. 196/03. Abbiamo cura di evitare fastidiosiMULTIPLI INVII, laddove ciò avvenisse ce ne scusiamo sin d'ora invitandovi asegnalarcelo immediatamente.

 

  

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl