Gianluca Grignani in concerto al ROLLING STONE Mercoledì 28 Marzo ( l' artista è disponibile per intervi?= =?iso-8859-1?Q?ste)?ste)

02.73.81.000 INFO@ROLLINGSTONE.IT WWW.ROLLINGSTONE.IT Gianluca Grignani in concerto A termine del tour invernale che lo ha visto protagonista nei più prestigiosi Club, Gianluca conclude il tour al ROLLING STONE di Milano: Mercoledì 28 Marzo alle ore 21.00 Ingresso _ 20,00 + diritto di prevendita biografia discografica Nato a Milano il 7 aprile 1972, Gianluca Grignani ha vissuto gli ultimi dieci anni a briglie sciolte in bilico fra rock e pop.

14/mar/2007 17.49.00 Guido Robustelli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

C.so XXII Marzo, 32 - 20135 Milano
 Tel. 02.73.31.72 - Fax. 02.73.81.000
 

 

INFO@ROLLINGSTONE.IT        WWW.ROLLINGSTONE.IT

 

Gianluca Grignani in concerto

A termine del tour invernale che lo ha visto protagonista nei più prestigiosi Club, Gianluca conclude il tour al ROLLING STONE di Milano:

Mercoledì 28 Marzo alle ore 21.00

Ingresso € 20,00  +  diritto di prevendita

 

 

biografia discografica

 

Nato a Milano il 7 aprile 1972, Gianluca Grignani ha vissuto gli ultimi dieci anni a briglie sciolte in bilico fra rock e pop. La sua è stata una costante sperimentazione di molteplici forme di espressione artistica. Ripercorriamo le tappe salienti di una carriera iniziata ufficialmente nel 1994 emozionando la vasta platea di Sanremo Giovani con il singolo “La mia storia tra le dita”.

 

Nel 1995 la poetica inquieta di Grignani viene consacrata dallo strepitoso successo riscosso al Festival di Sanremo con il brano “Destinazione Paradiso”. Gianluca incide l’album d’esordio “Destinazione Paradiso”, che contiene un’altra canzone molto amata dai suoi fan, “Falco a metà”, e nel giro di un anno oltre all’Italia conquista il Sudamerica, arrivando a vendere 2 milioni di copie nel mondo. Un debutto così strepitoso ha come logica conseguenza la conquista del Telegatto come artista rivelazione dell’anno.

 

Il cantautore milanese ha una personalità forte, un’intelligenza vivace e un talento artistico che non si lascia imbrigliare, così nel 1996 spiazza tutti quelli che si aspettavano un clone di “Destinazione Paradiso”, pubblicando l’album “Fabbrica di plastica” che rappresenta un’autentica rivoluzione per il mercato discografico italiano. Si tratta di un disco rock sperimentale con una ritmica serrata e arrangiamenti che vanno metabolizzati con più ascolti attenti. “Fabbrica di plastica”, un disco cult che continua a vendere ancora oggi, è innovativo a cominciare dalla copertina dell’edizione limitata, che viene realizzata con sfumature di colore differenti fra una copia e l’altra, rendendo ogni cd una copia unica sul piano grafico.

 

Tre album in tre anni sono il segno di una vena creativa irrefrenabile: Grignani prosegue nel suo processo di maturazione con l’album “Campi di popcorn” del 1997. Registrato a New York e interamente prodotto dallo stesso Grignani, questo disco è importante perché testimonia la ricerca di un percorso artistico personale: le dodici canzoni del cd sono dissimili fra loro nelle sonorità e nell’approccio lirico, eppure mantengono una totale coerenza di fondo.

 

 

 

Nel 1999 Gianluca Grignani torna protagonista del Festival di Sanremo con la canzone “Il giorno perfetto”, che diventa poi il titolo di un cd che ripercorre questi anni intensi attraverso remix, versioni acustiche, live e pezzi inediti. Scevra da logiche di mercato e realizzata per i fan, questa raccolta diventa subito un altro disco cult.

 

Nell’estate del 2000 esce il suo quinto album “Sdraiato su una nuvola”: concepito in India, è il disco più introspettivo e cantautorale di Grignani, che scrive tutte le canzoni e le parti di quasi tutti gli strumenti. In questo disco, uno dei più amati in assoluto di suoi fan, convivono melodie sinuose e aperture armoniche dall’impatto sonoro prepotente. Gianluca scala i vertici delle classifiche di vendita con i singoli “Speciale” e “Le mie parole”.

 

La terza partecipazione al Festival di Sanremo con “Lacrime dalla Luna” è il preludio all’uscita del sesto album “Uguali e diversi”, che nel 2002 entra direttamente al numero uno in classifica e rimane per molte settimane fra i dischi più venduti grazie a ben cinque hit radiofoniche: “Lacrime dalla Luna”, “Uguali e diversi”, “L’estate”, “Lady Miami” e soprattutto “L’aiuola”, che diventa la colonna sonora dell’estate grazie a un arrangiamento graffiante e per lui inusuale, che rimarrà unico nel repertorio di Grignani.

 

Il 7 settembre 2003 Gianluca sposa Francesca. A fine ottobre pubblica il greatest hits “Succo di vita”, che contiene i suoi successi più famosi rimasterizzati in digitale e due inediti: “Mi stracci il cuore (perdere il controllo)” e “Succo di vita”, che diventa anche il titolo di un successivo DVD con materiale inedito e una selezione dei migliori video girati da Grignani.

 

Il 2005 si apre con la nascita della sua primogenita Ginevra (il 17 gennaio). In attesa dell’uscita del nuovo cd “Il re del niente”, Gianluca Grignani viene premiato a Saint Vincent con la Grolla d’Oro per il Cinema 2005 grazie alla canzone “Che ne sarà di noi”, composta in collaborazione con Andrea Guerra (figlio del poeta Tonino Guerra) per la colonna sonora dell’omonimo film del regista diretto da Giovanni Veronesi.

 

Il nuovo album “IL RE DEL NIENTE”, sesto capitolo inedito,  ha le sue radici sonore nel disco d’esordio “Destinazione Paradiso”, ma è arricchito da dieci anni di evoluzione artistica. I brani

hanno echi del passato saldamente radicati nel presente artistico di Gianluca Grignani, che non ha perso la passione per la sperimentazione e ha trovato una nuova forma di contaminazione sonora che possiamo definire elettro-unplugged.

 

IL RE DEL NIENTE” è un disco border-line fra rock e pop: il suono corre in bilico fra i due generi creando un filone musicale distinto che appartiene soltanto a Gianluca. Le nuove canzoni sono elettro-unplugged perché Grignani non ha affatto staccato la spina, però ha mantenuto la genuinità del suono unplugged, radunando attorno alla sua chitarra musicisti del calibro di Paolo Costa al basso e Lele Melotti alla batteria; con Alberto Radius autore di un assolo di chitarra nel brano “Chi se ne frega”. Il cd è prodotto da Gianluca Grignani, Massimo Luca e Nicolò Fragile, che hanno anche curato gli arrangiamenti: Gianluca e Massimo hanno anche imbracciato le chitarre, mentre Nicolò ha diretto gli archi e ha suonato il pianoforte e le tastiere.

 

La pubblicazione dell’album (10 giugno 2006) ha coinciso con un’ importante ed innovativa proposta. “Il Re Del Niente” è stato infatti pubblicato in due versioni: la prima standard e la seconda nella versione CD + Concerto - special edition.

CD + Concerto - special edition nasce da un’iniziativa di Gianluca Grignani con Universal Music Italia e Friends & Partners e la collaborazione di TicketOne. Per la prima volta è stata offerta la possibilità di acquistare con l’album anche l’ingresso ad un suo concerto, ed unire quindi i due aspetti,  solitamente separati, della produzione di un artista: il disco e l’esibizione dal vivo.

I singoli estratti dall’album, “Bambina dallo spazio”, “Arrivi tu” e “Il re del niente” conquistano i vertici delle classifiche radiofoniche e permettono all’artista di aggiudicarsi due importanti riconoscimenti: il “Premio Mia Martini” e il “Premio Lunezia” per il valore letterario dei testi contenuti nell’album.

Nel 2006 ritroviamo Gianluca sul prestigiosissimo palco sanremese Gianluca Grignani dove presenterà il brano ‘Liberi di Sognare’ che otterrà un ottimo riscontro radiofonico e lo porterà verso un lunghissimo tour estivo.

R-EVOLUTION

TUTTO NUOVO TRANNE
IL NOME

 

 

ü   2.000 mq SU 3 LIVELLI

 

ü   RIVOLUZIONARIO IMPIANTO AUDIO A 5 VIE ADAMSON www.adamsonproaudio.com

 

ü   MEGA LED SCREEN DI 50 mq

 

ü   70 VIDEO LCD 42”  -  V.JAY  -  LED WALL

 

ü   NUOVO IMPIANTO LUCI  -  LASER SHOW

 

ü   ESCLUSIVA SALA FUMATORI

 

NUOVO PARCHEGGIO DI 650 POSTI AUTO A 400 METRI

 

APERTO 24 ore su 24

In macchina:

 

Tangenziale EST: uscita Forlanini, dritto 2,3 km passando per viale Corsica e corso XXII Marzo. il Rolling Stone è sulla sinistra.

Da P.le Loreto: viale Abruzzi dritto fino a incrociare C.so XXII Marzo, girare a sinistra, il Rolling Stone è sulla destra.

 

Con i mezzi pubblici:

Il Tram 27 e gli Autobus 45 e 73 fermano davanti al Rolling Stone, nelle vicinanze i Filobus 92 / 90 / 91

 

WWW.ROLLINGSTONE.IT

 

Ufficio Stampa Rolling Stone

 

Guido Robustelli

 --------------------------------

Comunicazione musicale & progetti

 

tel: 348 3906098     -    email: guido.robustelli@fastwebnet.it      

 

 

Ufficio Stampa Friends & Partners

 

Paola Corradini

 

tel: 02  48057329    -    email: corradini@friendsandpartners.net

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl