Il violino di Leonidas Kavakos fa rivivere a Parma i miti classici

24/mar/2007 19.49.00 Ufficio Stampa Teatro Regio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

Il violino di Leonidas Kavakos

fa rivivere a Parma i miti classici

Il solista greco con il pianista Peter Nagy

suona pagine di Ravel, Szymanowski, Stravinskij e Beethoven

Parma, Auditorium Niccolò Paganini

 venerdì 30 marzo 2007, ore 20.00

 

 

Ilviolinista Leonidas Kavakos e il pianista Peter Nagy sono i protagonisti delprossimo appuntamento, in collaborazione conSolares FondazioneCulturale - Società dei Concerti di Parma, della Stagione Concertistica2006-2007 del Teatro Regiodi Parma, venerdì 30 marzo alle ore 20.00, (abbonamento turno A) all’AuditoriumPaganini di Parma.

 

Accompagnatoalla tastiera da uno fra i più brillanti esponenti della scuola pianisticaungherese, il giovane solista di origine greca proporrà un programma variegato,prevalentemente incentrato sulla musica da camera del XX secolo, con la Sonatadi Maurice Ravel, il Divertimento per violino e pianoforte di Igor Stravinskij.Di grande interesse inoltre la proposta di un brano del compositore polaccoKarol Szymanowski, Miti che intre pannelli, La fonte di Aretusa,Narciso e Driadi e Pan offre un’intensa rievocazionedelle figure della mitologia classica. A chiusura, la Sonata n. 10 in sol maggiore op. 96 diLudwig van Beethoven.

 

Lagrandezza del talento di Leonidas Kavakos è stata riconosciuta già quando,ancora adolescente, ha vinto il Concorso Sibelius nel 1985 e poi il PremioPaganini nel 1988. Numerosi inviti da festival e orchestre internazionali digrande prestigio sono arrivati dopo breve tempo e ora il violinista greco èospite abituale delle più importanti istituzioni concertistiche internazionali.La sua più recente registrazione per Ecm , con opere di Bach e Stravinskij èstata accolta con clamore dalla critica. Leonidas Kavakos suona un violinoStradivari “Falmouth” del 1696.

 

La Stagione Concertistica 2006-2007 del Teatro Regio di Parma è realizzata anche grazie al contributodi Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Fondazione Parma Capitale della Musica, ARCUS, in collaborazione conFondazione ArturoToscanini, Solares Fondazione Culturale - Società dei Concertidi Parma e con il sostegno di Cariparma & Piacenza.

 

Per informazioni: biglietteria del TeatroRegio tel. 0521 039399 fax 0521 504224 biglietteria@teatroregioparma.org www.teatroregioparma.org

 

 

 

 

AuditoriumNiccolò Paganini

venerdì30 marzo 2007, ore 20.00 turno A

Violino LEONIDASKAVAKOS

Pianoforte PETER NAGY

 

MAURICE RAVEL (1804– 1857)

Sonata Postuma per violino e pianoforte

 

KAROL SZYMANOWSKI (1810 – 1856)

Miti

Lafonte di Aretusa; Narciso; Driadi e Pan

 

IGOR STRAVINSKIJ (1841– 1904)

Divertimento per violino e pianoforte

Sinfonia

Dansessuisses

Scherzo

Pasde deux

a)Adagio

b)Variation

c)Coda

 

LUDWIG VAN BEETHOVEN (1810 – 1856)

Sonata n. 10 in sol maggiore op. 96

Allegromoderato

Adagioespressivo

Scherzo.Allegro

Pocoallegretto

 

 

 

LEONIDAS KAVAKOS

Lagrandezza del talento di Leonidas Kavakos è stata riconosciuta già quando,ancora adolescente, ha vinto il Concorso Sibelius nel 1985 e poi il PremioPaganini nel 1988. Numerosi inviti da festival e orchestre internazionali digrande prestigio sono arrivati dopo breve tempo. Durante la stagione 2004/05Leonidas Kavakos ha riconfermato la sua posizione con la London Philharmonice Vladimir Jurowski, con la New York Philharmonic, la BBC Symphony direttada David Robertson, la Gewandhaus di Lipsia diretta da Herbert Blomstedt, la Philadelphia Orchestradiretta da Charles Dutoit, la BBC Symphony diretta da Osmo Vanska ai BBC Proms, laFilarmonica di Israele e Zubin Mehta, la Filarmonica di Monaco e la Sinfonicadi Vienna dirette da Ingo Metzmacher, la Filarmonica di Berlino con Sir SimonRattle. Nel maggio 2005 hatenuto la prima mondiale ad Atene del Concerto per Violino MAHASHATKI di SirJohn Tavener, scritto appositamente per lui. Nelle prossime due stagioni LeonidasKavakos è stato invitato ad esibirsi con la Filarmonica di Berlino in duediverse occasioni, tra cui il prestigioso evento annuale “Europa Konzert” chefesteggia l’anniversario della fondazione dell’orchestra. Negli Stati UnitiLeonidas Kavakos terrà concerti con la Philadelphia Orchestrae Wolfgang Sawallisch, la San Francisco Symphony ed Herbert Blomstedt, la National Symphonye Leonard Slatkin, la New York Philharmonic, la Pittsburgh Symphony,la Chicago Symphonye la Montreal Symphony. In Europa ritornerà alla Filarmonica di Monaco conChristian Thielemann, all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con VladimirJurowski ed all’Orchestra del Festival di Budapest con Charles Dutoit. Apparirà inoltrecon Wolfgang Sawallisch e la Sinfonica di Vienna, la NDR di Amburgo el’Orchestra Sinfonica della Radio di Francoforte. Terrà infine concerti aLondra, Mosca e Tel Aviv con la Filarmonica di Israele e Zubin Mehta. A fiancodella sua carriera come solista, Leonidas Kavakos sta sviluppando un’attivacarriera come direttore d’orchestra e detiene il titolo di Principal GuestArtist della Camerata Salzburg. Questa collaborazione gli da l’opportunità dicreare programmi e di esibirsi come direttore e solista nelle sale da concertopiù rinomate del mondo. Tournée delle passate stagioni hanno avuto luogo inItalia, Grecia e Austria; insieme al Chief Conductor Roger Norrington laCamerata, con Leonidas Kavakos come solista, ha tenuto una breve tournée negliStati Uniti. Altri concerti sono programmati per la stagione 2005/06 in Italia,Germania, Spagna, Austria (Salisburgo e Vienna). Affermato musicista da camera,Leonidas Kavakos ha collaborato con musicisti di rilievo quali Heinrich Schiff,Nobuko Imai, Denes Varjon, Mstislav Rotropovich e Lars Vogt. Nella stagione 2004/05è apparso diverse volte al “Festival Ittingen Pfingstkonzerte” di Andras Schiffe si è esibito al Concertgebouw, al Festival di Edimburgo e in Italia. Nellastagione 2005/06 è apparso ai Festival di Verbier e Salisburgo ed alla WigmoreHall di Londra. Nello stesso periodo è stata pubblicata la sua ultimaregistrazione per ECM, con opere di Bach e Stravinsky che è stata accolta conclamore dalla critica. Leonidas Kavakos è inoltre Direttore Artistico della suastagione di musica da camera al Megaton di Atene. Leonidas Kavakos si esibiscecon il violino Stradivari “Falmouth” del 1692. imminente uscita. Tra gliimpegni del prossimo anno si segnalano, oltre a diverse presenze in cittàitaliane ed europee, un nuovo tour in Giappone in primavera e, in novembre, uninvito al Teatro alla Scala nell’ambito delle manifestazioni celebrative delcinquantenario toscaniniano, organizzate congiuntamente dalla Scala e dallaToscanini.

 

PETER NAGY

PeterNagy, primo vincitore del Concorso della Radio Ungherese nel 1979, è uno deipiù giovani rappresentanti della nuova brillante generazione di pianistiungheresi. Mostrando già doti musicali eccezionali nella sua infanzia, all’etàdi 8 anni è stato ammesso alla Scuola Speciale per Giovani Talenti della LisztFerenc Academy of Music, a Budapest. I suoi insegnanti sono stati Ferenc Radose Klara Mathé. All’età di 11 anni ha vinto il Concorso Internazionale di Ustinad Labem (Cecoslovacchia) nel 1971. Nel 1975 è diventato studente regolaredella Liszt Academy of Music di Budapest; in seguito ha anche partecipato allemasterclass di Amadeus Webersinke, a Weimar in 1975 e nel 1976, così come ilcorso del Prof. Malcolm Bilson tenuto a Budapest nel 1979. Quello stesso annoha vinto il Primo Premio al Concorso Pianistico della Radio Ungherese. Si èdiplomato con lode nella classe del Prof. Kornél Zempléni alla Ferenc LisztAcademy of Music nel 1981. La sua carriera internazionale è iniziata nel 1977,con acclamate esibizioni in Finlandia, Yugoslavia e a Salisburgo nel 1979.Negli anni precedenti ha tenuto tournée nella Repubblica Tedesca Democratica ein Unione Sovietica. Ha debuttato in Francia nel 1979 partecipando al Festivaldi Mentone. Nel 1980 hariscosso grande successo al Festival per Giovani Solisti di Bordeaux edall’International Rostrum for Young Interpreters di Bratislava. FrancoisReichenbach, il famoso regista francese ha girato un film per la TV a Parigi,incentrato su Péter Nagy e Zoltán Kocsis come duo pianistico e come solisti. Idue artisti si sono anche esibiti insieme nelle principali città della Germaniainsieme all’Orchestra da Camera della Ferenc Liszt Academy of Music. Tra il1984 e il 1987 haseguito le lezioni del rinomato professor György Sebök a Bloomington,nell’Indiana. Tra gli impegni principali di Péter Nagy ricordiamo recital inAustralia al Teatro dell’Opera di Sydney, all’Auditorium del Louvre di Parigi,a Tokyo, Yokohama, Sapporo e diverse altre città del Giappone. È anche apparsocome solista con ensemble come la Tokyo Symphony Orchestra,la Yomiuri Symphony Orchestra, la Thessaloniki State Orchestra, la Finnish Radio Orchestra,la Helsinki Philharmonic, l’Hungarian State Symphony Orchestra e l’HungarianRadio Symphony Orchestra. Come musicista da camera si è esibito nei principalifestival, tra cui quelli di Aixen- Provence, Atene, Bastad, Davos, Divonne,Llandoff, Kilkenny, Edinburgo, Turku, Joensuu, Kuhmo, Stoccolma, Helsinki, Ojaied al Marlboro Music Festival. Péter Nagy è accompagnatore regolare delviolinista Leonidas Kavakos. Il duo ha ricevuto inviti per tournée negli StatiUniti, Spagna, Grecia, Italia, Scandinavia e Ungheria. Nel 1988 Péter Nagy eLeonidas Kavakos hanno formato un trio con il violoncellista finlandese MarttiRousi, debuttando al Festival di Helsinki. Recentemente Péter Nagy hacollaborato con la violista Kim Kashkashian, tenendo recital in duo in Europa enegli Stati Uniti. Grazie ad un contratto in esclusiva con HNH InternationalLtd. ha tenuto un’estesa tournée dell’Estremo Oriente. Péter Nagy ha inoltreregistrato per le etichette Hungaroton, Delos, Naxos e BIS. Nel 2001 ha ricevuto ilprestigioso Liszt Award.

 

 

 

 

 

STAGIONE CONCERTISTICA

2006 - 2007

DEDICATA AD ARTURO TOSCANINI

Auditorium Paganini  -  Teatro  Regio

 

 

 

 

 

Auditorium Niccolò Paganini

martedì 7 novembre 2006, ore 20.00 turno A

mercoledì 8 novembre 2006, ore 20.00 turno B

giovedì 9 novembre 2006, ore 20.00 turno C

ORCHESTRA DEL TEATRO REGIO DI PARMA

Direttore JESÚS LÓPEZ COBOS

Gioachino Rossini

Guillaume Tell. Ouverture

BenjaminBritten

Matinées musicales op. 24 (daRossini)

Pëtr Il’ič Čajkovskij

Sinfonia n. 5 op. 64 in mi minore

 

 

Auditorium Niccolò Paganini

domenica 26 novembre 2006, ore 15.30 turno A

FILARMONICA ARTUROTOSCANINI

Direttore VLADIMIR JUROWSKI

Violino MARCO RIZZI

Basso MAXIM MIKHAILOV

Dmitrij Šostakovič

Dieci canti del Matto,dalle musiche di scena per King Lear, op. 58 a

Concerto per violino e orchestra n. 1 op. 77

Pëtr Il’ič Čajkovskij

Sinfonia n. 6 op. 74 in si minore “Patetica”

 

 

Teatro Regio di Parma

martedì 28 novembre 2006, ore 20.00 fuoriabbonamento

P R O G E T T O  T O S C A N I N I

ORCHESTRA GIOVANILE “LUIGICHERUBINI”

Direttore RICCARDO MUTI

Violoncello JOHANNES MOSER

FranzSchubert

Die Zauberharfe (Rosamunde).Ouverture D 644

RobertSchumann

Concerto in la minore per violoncello eorchestra op. 129

Ludwig Van Beethoven

Sinfonia n.7 in la maggiore op. 92


 

Auditorium Niccolò Paganini

sabato 9 dicembre 2006, ore 17.00 turno B

domenica 10 dicembre 2006, ore 15.30 turno C

ORCHESTRA FILARMONICA DI SANPIETROBURGO

Direttore YURI TEMIRKANOV

Pianoforte ELISSO VIRSALADZE

Pëtr Il’ič Čajkovskij

Il lago dei cigni. Suite

Concerto n. 1 op. 23 in si bemolle minore perpianoforte e orchestra

Sinfonia n. 6 op. 74 in si minore “Patetica”

 

 

Teatro Regio di Parma

sabato 16 dicembre 2006, ore 20.00 turno A

PHILHARMONIA ORCHESTRA

Direttore ESA-PEKKA SALONEN

Pianoforte DENIS MATSUEV

Franz Joseph Haydn

Sinfonia n. 7 in do maggiore “Le Midi”

Arnold Schoenberg

Verklaerte Nacht

ModestMusorgskij

Quadri di una esposizione

 

 

Auditorium Niccolò Paganini

mercoledì 3 gennaio 2007, ore 20.00 turno A

giovedì 4 gennaio 2007, ore 20.00 turno B

CORO DEL TEATRO REGIO DI PARMA

STRUMENTISTI DELL’ORCHESTRA DEL TEATROREGIO DI PARMA

Soprano DANIELA BRUERA

Controtenore MARCO LAZZARA

Basso CARMELO CORRADO CARUSO

Direttore BRUNO BARTOLETTI

Maestro del coro MARTINO FAGGIANI

Luigi Dallapiccola

Canti di prigionia

Carl Orff

Carmina Burana

cantiones profanae, versione per duepianoforti, due arpe e otto percussioni

 

 

Auditorium Niccolò Paganini

lunedì 8 gennaio 2007, ore 20.00 turno A

martedì 9 gennaio 2007, ore 20.00 turno C

P R O G E T T O  T O S C A N I N I

ORCHESTRA DEL TEATRO REGIO DI PARMA

Direttore LÜ JIA

Richard Strauss

Don Juan, poema sinfonico

Claude Debussy

Iberia (da Images, per orchestra)

Johannes Brahms

Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 73

 

 

Auditorium Niccolò Paganini

lunedì 15 gennaio 2007, ore 20.00 turno A

martedì 16 gennaio 2007, ore 20.00 turno B

P R O G E T T O  T O S C A N I N I

FILARMONICA ARTUROTOSCANINI

Direttore KAZUSHI ONO

Soprano ANJA KAMPE

Giuseppe Verdi

I Vespri Siciliani. Sinfonia

Richard Strauss

IVier letze Lieder

Ein Heldenleben (Vita d'Eroe) poemasinfonico, op. 40

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl