Viaggio fra Europa e America con le chitarre dei fratelli Assad

07/apr/2007 21.20.00 Ufficio Stampa Teatro Regio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

Viaggio fra Europa e America

con le chitarre dei fratelli Assad

Il duo che stregò anche Astor Piazzola

per la Stagione Concertisticadel Teatro Regiodi Parma

nel concerto inaugurale del IX FestivalInternazionale della Chitarra

intitolato a Niccolò Paganini

Parma,Auditorium Niccolò Paganini

mercoledì 11 aprile 2007, ore 20.00

 

 

I fratelli chitarristi che hanno stregato anche Astor Piazzolasaranno protagonisti mercoledì 11 aprile 2007 alle ore 20.00 (abbonamento turnoB) all’Auditorium Paganini del penultimo appuntamento, in collaborazione con Solares Fondazione Culturale - Società dei Concertidi Parma, della Stagione Concertistica 2006-2007 del Teatro Regio di Parma.L’eccezionale duo sarà impegnato in un programma che spazia dal Sudamericaall’Europa, dalla musica del XVIII secolo agli autori contemporanei, da Jean PhilippeRameau ad Astor Piazzola.

 

Il concerto sarà l’evento inaugurale del IX FestivalInternazionale della Chitarra Niccolò Paganini. Nei programmi proposti dai duefratelli Assad, uno dei più importanti duo chitarristici di tutti i tempi,prevale sempre la mescolanza di stili, generi, composizioni originali,trascrizioni, alla maniera della commistione tipica della musica e più ingenerale della cultura del Brasile di cui sono ben noti ambasciatori. È perquesto che accanto alla stragrande maggioranza di compositori latini, ilconcerto si apre con delle trascrizioni dal corpus, di non grandi dimensioni,della musica per clavicembalo di Rameau.

 

Con le loro chitarre, Sérgio e Odair Assad sono lo strabilianteduo che ha fatto svariate volte il giro del mondo. I due fratelli hannoiniziato ad appassionarsi alla musica brasiliana studiando col padre,mandolinista non professionista. Un insegnamento musicale appropriato è poivenuto da Monina Tavora (chitarrista e liutaia argentina, allieva di AndrésSegovia) che per sette anni, a Rio de Janiero, ha formato i due fratelliprodigio. Nati nella piccola città di Mococca in Brasile dove hanno trascorsola loro infanzia, Sérgio e Odair, ancora bambini, tennero i loro primi concertinel loro paese natale. Adolescenti fecero il loro debutto a New York nel 1969.Dopo quasi quarant'anni di vita professionale in duo, i fratelli Assad hannocompiuto un percorso musicale appassionante. Tenendo come base il repertorio«classico» dei duetti di chitarra, vi hanno aggiunto in un primo tributi ailoro compatrioti Radamés Gnattali, Francisco Mignone ed Heitor Villa Lobos, edin seguito a Marlos Nobre, Egberto Gismonti, Wagner Tiso ed Hermeto Pascoal.Stregato dal sentirli suonare mentre si trovava a Parigi nel 1983, Astor Piazzollacompose appositamente per loro tre tanghi originali per due chitarre, la ormaicelebre Tango Suite, che compare oggi nei repertori della maggior parte dei duodi chitarra di tutto il mondo.

 

La Stagione Concertistica 2006-2007 del Teatro Regio di Parma è realizzata anche grazie alcontributo di Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Fondazione Parma Capitale della Musica, ARCUS, in collaborazione conFondazione ArturoToscanini, Solares Fondazione Culturale - Società dei Concertidi Parma e con il sostegno di Cariparma & Piacenza.

 

Per informazioni: biglietteria del TeatroRegio tel. 0521 039399 fax 0521 504224 biglietteria@teatroregioparma.org www.teatroregioparma.org

 

 

 

 

 

AuditoriumNiccolò Paganini

mercoledì11 aprile 2007, ore 20.00 turno B

Concerto inaugurale del IX Festival Internazionale dellaChitarra Niccolò Paganini

DUO ASSAD

Chitarra SÉRGIO ASSAD

Chitarra ODAIR ASSAD

 

JEAN- PHILIPPE RAMEAU (1683-1764)

Rigaudon - Menuet - Le rappel des oiseaux - LesCyclopes

 

HEITOR VILLA LOBOS (1887-1959)

A lenda do caboclo - Alma Brasileira (Chôro n° 5)

 

JOAQUIN RODRIGO (1901-1999)

Tonadilla

Allegroma non troppo - Minueto pomposo - Allegro vivace

 

SÉRGIO ASSAD (1952)

Tahhiyya li Ossoulina (Hommage à nos racines)

 

ASTOR PIAZZOLLA(1921-1992)

Bandoneon – Zita

 

EGBERTO GISMONTI (1947)

Agua e vinho – Infância

 

ROLAND DYENS (1955)

Hillerød (from Côté Nørd)

 

RADAMÉS GNATTALI (1906-1988)

Valsa - Corta jaca

 

 

 

 

DUO ASSAD

SérgioAssad, chitarra

OdairAssad, chitarra

Sérgioe Odair Assad: lo strabiliante duo le cui chitarre hanno fatto svariate volteil giro del mondo. I due fratelli hanno iniziato ad appassionarsi alla musicabrasiliana studiando col padre, mandolinista non professionista. Un insegnamentomusicale appropriato è poi venuto da Monina Tavora (chitarrista e liutaiaargentina, allieva di Andrés Segovia) che per sette anni, a Rio de Janiero, haformato i due fratelli prodigio. Nati nella piccola città di Mococca (Brasile),nella quale hanno trascorso la loro infanzia, Sérgio e Odair, ancora bambini,tennero i loro primi concerti nel loro paese natale. Adolescenti fecero il lorodebutto a New York nel 1969. Dopo quasi quarant'anni di vita professionale induo, i fratelli Assad hanno compiuto un percorso musicale appassionante.Tenendo come base il repertorio «classico» dei duetti di chitarra, vi hannoaggiunto in un primo tributi ai loro compatrioti Radamés Gnattali, FranciscoMignone ed Heitor Villa Lobos, ed in seguito a Marlos Nobre, Egberto Gismonti,Wagner Tiso ed Hermeto Pascoal. Questo percorso corrisponde al loro debutto inEuropa negli anni ’80 ed al loro primo album - Lo que vendrá – pubblicato dallaGHA Records. La personalità affascinante dei Fratelli Assad sorprende ed entusiasmail pubblico, che si fa sempre più numeroso. Stregato dal sentirli suonarementre si trovava da amici in comune a Parigi nel 1983, Astor Piazzolla composeappositamente per loro tre tanghi originali per due chitarre, la ormai celebreTango Suite, che compare oggi nei repertori della maggior parte dei duo dichitarra di tutto il mondo. Creato a Liegi, due anni più tardi, in presenza diAstor Piazzolla, Tango Suite appare nella loro prima registrazione perl’etichetta Nonesuch. Nel 2001 Sérgio e Odair Assad ne presentano una nuovaversione all'interno di un album dedicato interamente alla musica di AstorPiazzolla (Nonesuch Records) che ottiene il Grammy del «Best Tango Album».All’epoca della loro esplorazione dei tesori barocchi, Sérgio e Odair condividonole due mani del clavicembalo di Rameau, Scarlatti, Bach e Couperin;un’esperienza favolosa che dà vita, nel 1993, a un nuovo disco con la Nonesuch. Col tempoil duo perfeziona questo stile sorprendente e nondimeno armonioso che ha lacapacità di mischiare epoche, stili e culture in seno ad un unico programmaconcertistico. Oltre ai brani scritti per loro da Terry Riley, Roland Dyens,Nikita Koshkin e da tanti altri, i fratelli Assad aggiungono al loro repertorioaudaci trascrizioni: Rhapsody in Blue di George Gershwin, Scaramouche di DariusMilhaud, la Sonata opus 22 per piano di Alberto Gisnatera e la Suitebergamasque di Claude Debussy, per citarne solo alcuni, lasciano il pubblicostupefatto nello scoprire una lettura così colorata, ritmata e appassionante dipagine che si credeva di conoscere bene (è in preparazione un album cheriunisce questi brani). A partire dal 1994, svariate sollecitazioni ecollaborazioni vanno ad ampliare ancora il campo delle attività musicali deidue fratelli: la musica del film giapponese Natsu No Niwa, commissionata aSérgio Assad dal regista Shinji Sumai, che il duo incide per l’etichetta GHARecords; il concerto per due chitarre e orchestra a corde che dedica loro ilcompositore brasiliano Edino Krieger, presentato in concerto negli Stati Uniti,in Brasile e in Europa, e registrato con l’Orquestra de Cordoba sempre per la GHA Records. Laloro concezione personale dell’espressione musicale fa di Sérgio e Odair deipartner ricercati nel mondo della musica; numerosi artisti hanno avuto ilpiacere di suonare con loro sulla scena e in studio. Il violinista GidonKremer, la soprano Dawn Upshaw, il violoncellista Yo-Yo Ma, il violinistaFernando Suarez Paz, il clarinettista cubano Paquito D’Rivera e la violinista Nadja SalernoSonnenberg per citarne solo alcuni. Durante un’importante tournée negli StatiUniti con l’Orquestra Sinfonica do Estado de São Paulo nel 2002, Sérgio e Odairhanno presentano il Concerto Duplo del compositore brasiliano Marlos Nobre (CDe DVD della GHA Records). Nel 2003, in occasione della loro partecipazione all'album diYo-Yo Ma Obrigado Brasil uscito per la Sony, coronato da un Grammy, i FratelliAssad si sono esibiti con la celebre violoncellista alla Concertgebouwd’Amsterdam, alla Kölner Philharmonie, alla Barbican Hall, alla Carnegie Hall,a Taiwan e nelle più prestigiose sale da concerto giapponesi. L’anno 2004 èsegnato dalla realizzazione di un sogno, quello di riunire in concerto i altritalenti della loro straordinaria famiglia: la sorella Badi, i figliClarice, Carolina e Rodrigo ed i genitori. Il mandolino di Jorge Assad e la voce di Angelina Assadfanno parte della vita di Odair, di Sérgio e della sorella Badi fin dalla primainfanzia, la magia della musica si è naturalmente trasmessa alla generazioneseguente. Le tre rappresentazioni tenute a São Paolo dalla Famiglia Assad nelgennaio 2004 hanno costituito una sorta di preludio ad una tournée negli StatiUniti in aprile. Sette direttori artistici americani non hanno esitato aprogrammare questo spettacolo nella loro stagione musicale, accogliendo la Famiglia Assad aNew Paltz, New York, Richmond, Tucson, Los Angeles, Chicago e Stanford.Nell’ottobre 2004 tocca al pubblico di Parigi e di Bruxelles assistere conemozione a questo spettacolo intenso nel quale tre generazioni di una stessafamiglia condividono su un palco un secolo di musica brasiliana. Il canaletelevisivo belga RTBF «La Deux» realizza un documentario sul soggiorno aBruxelles della Famiglia Assad, mentre l’album live e il DVD del concertotenuto al Palais des Beaux Arts di Bruxelles sono distribuiti da GHA Records.Sérgio Assad vive a Chicago dove insegna al «Roosevelt University’s College ofPerforming Arts», Odair Assad vive a Bruxelles ed è titolare della classe dichitarra dell’Ecole Supérieure des Arts (Conservatoire Royal de Mons).

 

 

 

 

 

STAGIONE CONCERTISTICA

2006 - 2007

DEDICATA AD ARTURO TOSCANINI

Auditorium Paganini  -  Teatro  Regio

 

 

 

 

 

Auditorium Niccolò Paganini

martedì 7 novembre 2006, ore 20.00 turno A

mercoledì 8 novembre 2006, ore 20.00 turno B

giovedì 9 novembre 2006, ore 20.00 turno C

ORCHESTRA DEL TEATRO REGIO DI PARMA

Direttore JESÚS LÓPEZ COBOS

Gioachino Rossini

Guillaume Tell. Ouverture

BenjaminBritten

Matinées musicales op. 24 (daRossini)

Pëtr Il’ič Čajkovskij

Sinfonia n. 5 op. 64 in mi minore

 

 

Auditorium Niccolò Paganini

domenica 26 novembre 2006, ore 15.30 turno A

FILARMONICA ARTUROTOSCANINI

Direttore VLADIMIR JUROWSKI

Violino MARCO RIZZI

Basso MAXIM MIKHAILOV

Dmitrij Šostakovič

Dieci canti del Matto,dalle musiche di scena per King Lear, op. 58 a

Concerto per violino e orchestra n. 1 op. 77

Pëtr Il’ič Čajkovskij

Sinfonia n. 6 op. 74 in si minore “Patetica”

 

 

Teatro Regio di Parma

martedì 28 novembre 2006, ore 20.00 fuoriabbonamento

P R O G E T T O  T O S C A N I N I

ORCHESTRA GIOVANILE “LUIGICHERUBINI”

Direttore RICCARDO MUTI

Violoncello JOHANNES MOSER

FranzSchubert

Die Zauberharfe (Rosamunde).Ouverture D 644

RobertSchumann

Concerto in la minore per violoncello eorchestra op. 129

Ludwig Van Beethoven

Sinfonia n.7 in la maggiore op. 92

 

 

Auditorium Niccolò Paganini

sabato 9 dicembre 2006, ore 17.00 turno B

domenica 10 dicembre 2006, ore 15.30 turno C

ORCHESTRA FILARMONICA DISAN PIETROBURGO

Direttore YURI TEMIRKANOV

Pianoforte ELISSO VIRSALADZE

Pëtr Il’ič Čajkovskij

Il lago dei cigni. Suite

Concerto n. 1 op. 23 in si bemolle minore perpianoforte e orchestra

Sinfonia n. 6 op. 74 in si minore “Patetica”

 

 

Teatro Regio di Parma

sabato 16 dicembre 2006, ore 20.00 turno A

PHILHARMONIA ORCHESTRA

Direttore ESA-PEKKA SALONEN

Pianoforte DENIS MATSUEV

Franz Joseph Haydn

Sinfonia n. 7 in do maggiore “Le Midi”

Arnold Schoenberg

Verklaerte Nacht

ModestMusorgskij

Quadri di una esposizione

 

 

Auditorium Niccolò Paganini

mercoledì 3 gennaio 2007, ore 20.00 turno A

giovedì 4 gennaio 2007, ore 20.00 turno B

CORO DEL TEATRO REGIO DI PARMA

STRUMENTISTI DELL’ORCHESTRA DEL TEATROREGIO DI PARMA

Soprano DANIELA BRUERA

Controtenore MARCO LAZZARA

Basso CARMELO CORRADO CARUSO

Direttore BRUNO BARTOLETTI

Maestro del coro MARTINO FAGGIANI

Luigi Dallapiccola

Canti di prigionia

Carl Orff

Carmina Burana

cantiones profanae, versione per duepianoforti, due arpe e otto percussioni

 

 

Auditorium Niccolò Paganini

lunedì 8 gennaio 2007, ore 20.00 turno A

martedì 9 gennaio 2007, ore 20.00 turno C

P R O G E T T O  T O S C A N I N I

ORCHESTRA DEL TEATRO REGIO DI PARMA

Direttore LÜ JIA

Richard Strauss

Don Juan, poema sinfonico

Claude Debussy

Iberia (da Images, per orchestra)

Johannes Brahms

Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 73

 

 

Auditorium Niccolò Paganini

lunedì 15 gennaio 2007, ore 20.00 turno A

martedì 16 gennaio 2007, ore 20.00 turno B

P R O G E T T O  T O S C A N I N I

FILARMONICA ARTUROTOSCANINI

Direttore KAZUSHI ONO

Soprano ANJA KAMPE

Giuseppe Verdi

I Vespri Siciliani. Sinfonia

Richard Strauss

IVier letze Lieder

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl