SALVA LA MUSICA COMUNICATO E INVITO

prima fase del progetto che si è conclusa con la raccolta di 100.000 euro, che si sono trasformati in kit di

22/ott/2003 21.29.13 Guido Robustelli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

COMUNICATO STAMPA    E     INVITO

 

 

SALVA LA MUSICA 

dalle parole… ai fatti……

 

Milano 12 novembre 2003 - ore 21 presso “Spazio Antologico”

 Via Mecenate, 84/10. ( ex officine Caproni )

 

“Il diritto alla musica come strumento di formazione della persona”

 

E’ questa la filosofia del progetto “Salva la musica”, protagonista di una serata musicale promossa da East-End Studio & “De Musica Associazione A. Monzino Onlus” che si svolgerà a Milano il 12 novembre allo “Spazio Antologico”.

 

“De Musica Associazione A. Monzino Onlus”, che opera nel campo della promozione del ruolo sociale e formativo della  musica, con la collaborazione, tra gli altri, dei Pooh, Cose di Musica, Rock No War, ecc.sono stati i promotori della prima fase del progetto che si è conclusa con la raccolta di 100.000  euro, che si sono trasformati in kit di strumenti musicali, donati a 18 scuole elementari e medie inferiori, a circa 1000 bambini e ragazzi ,in tutta Italia, appartenenti a plessi scolastici  situati in aree disagiate. Centinaia di ragazzi hanno in questo modo potuto affrontare per la prima volta una esperienza musicale diretta.

 

Chi è educato alla musica, sostengono i fondatori dell’Associazione, sarà un uomo educato ad ascoltare ed a cercare con gli altri uomini un dialogo che supera ogni barriera sociale, culturale o linguistica. Suonare insieme, come succede in ogni orchestra o gruppo amatoriale, significa imparare a rispettare i tempi e le espressioni di chi ti sta intorno, significa regolare la propria voce perché sia armonica con quella degli altri e non prevarichi su tutte. La musica, come la matematica o la filosofia è esercizio di autodisciplina, di allenamento alla comprensione e quindi di tolleranza. 

 

La musica contribuisce a creare il patrimonio psicologico, culturale e sociale di ogni persona. Ecco perché la musica nell’educazione è un diritto fondamentale di ogni cittadino.

 

Il programma della serata prevede l’esibizione degli allievi della  scuola media Luini-Falcone di Rozzano, la prima ad essere beneficiata dalla raccolta fondi durante la tournée dei Pooh e quelli della scuola media ad orientamento musicale “F. Baracca” di Magenta (MI) diretta dal Prof. Antonello Ghidoni . Poi un “dialogo musicale” fra la scuola di Magenta e gli allievi dei Civici Corsi di Jazz  (Via Pietro Colletta, 51 ) ed infine un “concerto jazz” di Franco Cerri - Enrico Intra - Double Triocon Lucio Terzano e Tony Arco.

 

Nel corso della serata interverranno personaggi delle istituzioni, dello spettacolo e della cultura a testimoniare la loro adesione al progetto.

I fondi raccolti nel corso della serata (che prevede anche un “brindisi” al termine del concerto) saranno destinati al proseguimento dell’iniziativa, che si adopererà per dare una diversa prospettiva di vita a circa 100.000 iniziando dal fornire  kits a quelle scuole che pur segnalate dalle Direzioni Generali Regionali dell’Istruzione, non sono state selezionate  nella prima fase. La selezione viene curata dalla SIEM ,Società Italiana di Educazione Musicale , presente sull’intero territorio nazionale.

 

Da visitare il sito

www.salvalamusica.it

 

 

Ingresso ad inviti, è suggerito un contributo a partire da € 50 -

Per prenotarsi telefonare allo 02 8052173 - fax 02 8051262

dalle ore 9 alle 13 ,dal lunedì al venerdì- e-mail demusica@tiscali.it

 

Si possono effettuare versamenti sul conto corrente sottoindicato:

conto corrente n.° “33300 SALVA LA MUSICA –Banco di Brescia –Filiale di Milano-

Davide Cultura [davide.cultura@prealpina.it]abi 3500 cab 1619

 

Con la collaborazione Agenzia Prima Pagina di Marina Testori –

Ufficio P.R. & Stampa

335 5870441 e mail marina.testori@fastwebnet.it

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl