COMUNICATO STAMPA ZNORT 2016 Catania / 17 Marzo - 20 Maggio 2015

Centro Zo, MercatiGenerali e AME presentano per la rassegna ZNORT 2016: Roberta Gulisano, Erica Mou, Calcutta, Ursula Rucker, Dimartino, Bob Log III Centro Zo, MercatiGenerali e Ame presentano Znort 2016, rassegna concertistica musicale che si terrà a Catania dal 17 marzo al 20 maggio 2016.

Persone Tom Waits, Bob Log, Fred McDowell, Chuck Berry, Nina Simone, Gill Scott-Heron, Marco Messina, Mirko Signorile, Cristina Donà, Francesco Bianconi, Antonio Cupertino, Fabio Rizzo, Antonio Di Martino, Canzone Originale, Rocco Papaleo, Davide Rossi, Caterina Caselli, Erica Musci, Cesare Basile, Carmen Consolie, Bob Log III, Ursula Rucker, Erica Mou, Roberta Gulisano, Cesare Pavese, Nella, Pasquetta, Lawrence, Abdel
Luoghi Roma, Italia, Milano, Sicilia, Germania, Svezia, Francia, Ungheria, Catania, Inghilterra, Calcutta, Arizona, Brasile, Mississippi, Tokyo, Chicago, Stati Uniti d'America, Tucson, Cinisi, Latina, Città del Capo, Enderbury Island, Puluwat Atoll
Organizzazioni Thermos Malling, Stampa Radio Tv, Dimartino, ENI
Argomenti musica, canto

15/mar/2016 11.43.46 Mercati Generali Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Centro Zo, MercatiGenerali e AME  presentano per la rassegna ZNORT 2016:

Roberta Gulisano, Erica Mou, Calcutta, Ursula Rucker, Dimartino, Bob Log III

 

 

Centro Zo, MercatiGenerali e Ame presentano Znort 2016, rassegna concertistica musicale che si terrà a Catania dal 17 marzo al 20 maggio 2016.
Il festival prevede 6 concerti, in programmazione presso le sedi di Zo Centro Culture Contemporanee (Piazzale Asia, 6 – Catania) e di MercatiGenerali (S.S. 417 Km 69, Catania) e seguirà il seguente calendario:

 

Roberta Gulisano (giovedì 17 marzo – Zo Culture Contemporanee) 

Erica Mou (domenica 27 marzo – Zo Culture Contemporanee) 

Calcutta (lunedì 28 marzo –  MercatiGenerali) 

Dimartino (venerdì 1 aprile –  Zo Culture Contemporanee) 

Ursula Rucker (domenica 10 aprile – Zo Culture Contemporanee) 

Bob Log III (venerdì 20 maggio - MercatiGenerali)

  

 

Tutti i biglietti per i concerti potranno essere acquistati in prevendita a prezzo ridotto presso il Circuito Box Office Sicilia, ww.ctbox.it e 095 7225340

Di seguito una breve presentazione dei gruppi e in allegato alcune foto.
Disponibili, a richiesta, foto ad alta risoluzione.

 

 

Giovedì 17 marzo 2016, h. 21.30
Znort 2016 presenta:
Roberta Gulisano live
Presentazione dell'album "Piena di(s)grazia"
@ Centro Zo, Piazzale Asia 6

Roberta Gulisano, artista siciliana, muove i suoi primi passi nel mondo della musica folk, intraprendendo successivamente gli studi accademici in musica jazz. Il suo variegato percorso musicale, iniziato nel 2006, la porta a miscelare mondi diversi, muovendosi tra gli stili con una penna sagace ed espressiva, cinica e vagamente strafottente.
Negli anni accumula esperienze come l' apertura del concerto di Carmen Consolie dei Lautari a Cinisi.
Nel 2010 debutta come cantautrice al VI Premio Bianca D'aponte, dove, con il brano “Troppo profondo per le ventitré” si aggiudica la Targa Siae per il miglior testo.
Nel 2013 e' finalista all' 1MFestival e vince il premio per il miglior testo al Sonicafest.
Il 2 Novembre 2012 esce il suo primo disco “Destini Coatti”, autoprodotto. Nel 2015 l'incontro con Cesare Basile, a cui affida la produzione artistica del suo secondo disco, “Piena di(s)grazia”, uscito il 22 Gennaio 2016 su etichetta Private Stanze / Audioglobe. Nove preghiere anarchiche che cantano la collettiva rabbia, nove piccole bestemmie alla trinita' lodata e riverita nei secoli dei secoli: il Denaro, il Potere, il Sopruso. 

 

Domenica 27 marzo 2016, h. 21
Znort 2016 presenta:
Erica Mou 
@ Zo Centro Culture Contemporanee, Piazzale Asia 6 - Catania

Erica Mou, nome d’arte di Erica Musci (classe 1990), è una delle più interessanti cantautrici italiane. A diciassette anni comincia a proporre le proprie composizioni ai maggiori concorsi di canzone d’autore italiani, facendo incetta di premi. Nel 2011 pubblica l’album "E’ "prodotto dall’islandese Valgeir Sigurdsson per l’etichetta Sugar di Caterina Caselli. Il disco contiene anche la cover di Don’t stop, colonna sonora dello spot istituzionale Eni. Nel 2012 partecipa al Festival di Sanremo nella sezione giovani vincendo il premio della critica Mia Martini e il Premio Sala Stampa Radio Tv con la sua composizione Nella vasca da bagno del tempo (arrangiata da Davide Rossi) che le vale anche il Premio Lunezia per il miglior testo. A soli 25 anni la musicista pugliese ha già all’attivo un’intensissima attività live (in Italia ma anche in Brasile, Stati Uniti, Ungheria, Inghilterra, Germania, Francia). Contro le onde, il suo ultimo disco, vede la produzione artistica di Boosta e contiene Dove cadono i fulmini, brano scelto da Rocco Papaleo per la colonna sonora del suo ultimo film, Una piccola impresa meridionale. Il brano viene candidato al David di Donatello 2014 nella categoria Migliore Canzone Originale. In autunno 2015 è uscito il nuovo atteso disco "Tienimi il posto", con la distribuzione di Artist First.

"Tienimi il posto" ritroviamo la certezza di invecchiare in bellezza nella vasca da bagno del tempo, tema che continua a far sorridere la giovanissima Erica Mou, mentre suona e canta, guardando senza paura i fulmini cadere sul mare. Con le nuove 13 tracce che compongono l’album “Tienimi il posto”, Erica addirittura si tuffa con coraggio in quella distesa salata di ricordi dolci, che sanno di biscotti rotti, pioggia d’estate e macchie di caffè. 
Attratta dalle profondità della memoria muta cui dare voce, invita sottovoce a seguirla verso quel fondo seducente e magnetico, da cui risuonano ritmi leggeri, a tratti esotici, con melodie familiari, e in cui si depositano ombre incerte e frastagliate di assenze, che però un tempo sono state presenze, o si ritrovano posti lasciati per forza, mai davvero abbandonati. 
Prevendite disponibili c/o Box Office Sicilia, tel. 095 7225340 e onlinewww.ctbox.it

 

Lunedì 28 marzo 2016, h. 13
Znort 2016 presenta:
Calcutta live con barbecue di Pasquetta
+ Abdel dj set
@MercatiGenerali, SS 417, Km 69

 

Calcutta nasce e vive fra Latina e Roma. Dal 2011 suona in lungo e in largo per la penisola, nei locali, negli scantinati e a casa della gente. Canta di gite pontine, amori veri o immaginati e piccole cose che saranno capitate anche a voi.
Nel 2012 incide un disco per Geograph Records che si chiama “Forse…” (2012) e diventa un piccolo culto.
Il 30 Novembre 2015 è uscito  “Mainstream”  il secondo album di Calcutta pubblicato per Bomba Dischi in collaborazione con Pot Pot Records. “Mainstream” è un disco pop rovesciato in 10 tracce d’amore immediate. 

Dicono di "Mainstream":
“Mainstream è un gran disco, uno di quelli capaci tanto di raccontare la realtà quanto di chiamarsene fuori [… ] sarà la nostra coperta per mettere al riparo il languore dall’inverno.”Rolling Stone – 5 su 5
“Che sapesse scrivere si sapeva già, ma qui si è superato senza perdere un grammo della sua irriverente poetica bordeline, fragile e sgualcita […] Calcutta crea dipendenza e Mainstream non è più una parolaccia” Il Mucchio Selvaggio – 8 su 10
“La sensazione è che Calcutta sia uno di quei pochi dotati di un talento istintivo, di quelli che riescono a tirare fuori tantissimo dal poco che hanno tra le mani: lo dimostrano non solo i tre pezzi già citati, ma anche la canzone di non-amore Cosa mi manchi a fare e l’altro mezzo inno Milano. […] Spiace che sia inverno, perché sarebbe da ascoltare a palla mentre si è in macchina con i finestrini abbassati. Ovviamente cantando, ma questo ormai l’avete capito.” Rockit – Album della settimana

Prevendite disponibili c/o Box Office Sicilia, tel. 095 7225340 e onlinewww.ctbox.it

 

Venerdì 1 aprile 2016, h. 22
Znort 2016 presenta:
Dimartino live
"Un paese ci vuole" tour 2016
@ Centro Zo, Piazzale Asia 6

Antonio Di Martino, palermitano, ha fatto parte per diversi anni del gruppo dei “Famelika”. Nel 2010 ha creato il gruppo Dimartino, un chiaro rimando a una virata verso una musica più cantautorale.
Il suo ultimo album, “Un paese ci vuole” è uscito nell’aprile del 2015.  Le parole di Cesare Pavese sono prese in prestito per dare il titolo al disco e lasciano intuire fin da subito il filo rosso che unisce tutte le tracce: “Il paese inteso non solo come luogo geografico, ma soprattutto come condizione umana in estinzione - spiega Dimartino - quello che ti porti dentro ovunque tu vada, il paese necessario a conservare i ricordi”. Prodotto da Fabio Rizzo e Antonio Cupertino, vede la collaborazione di Francesco Bianconi dei Baustelle, che con Dimartino ha scritto e interpretato Una storia del mare e di Cristina Donà, che canta in I calendari.
Dodici brani che restituiscono  frammenti di vita che rischiano di essere dimenticati grazie a una scrittura immaginifica. Perché le canzoni di Dimartino questo fanno: creano immagini, le disegnano con cura e le raccontano con un lirismo intenso e delicato più unico che raro.  

 

Domenica 10 aprile 2016, h. 21.30
Znort 2016 presenta:
Ursula Rucker con Mirko Signorile e Marco Messina (99 Posse)
@ Zo Centro Culture Contemporanee, Piazzale Asia 6 - Catania

 

Ursula Rucker parla senza mezzi termini, esprimendo vari personali punti di vista e verità con una precisione che taglia l'acciaio. Ursula Rucker è poesia pura, sensualità e critica sociale pungente, fondendo in maniera originale hip hop, funk e ritmi rarefatti.
Prendendo a calci i luoghi comuni su qualsiasi argomento dalla condizione femminile alla schiavitù, all'amore, al sessismo, politica e altro, Ursula Rucker ridefinisce lo stile musicale della black poetry con la sua tipica urgenza socio-politica e la sua dolcezza nel "cantare parlando".
Le sue storie ritmiche di lotta e sofferenza hanno un carattere confidenziale, non sono mai prediche. Ursula Rucker ha scioccato le platee internazionali da Tokyo a Città del Capo accanto a gente come Gill Scott-Heron, Mos Def, Macy Gray e la grande Nina Simone. Il suo album di debutto è "Supa Sista" su K7 label nel 2001. Segue "Silver and Lead" nel 2003 con l'apporto di vari produttori. Il terzo album è "Ma'at Mama", sempre su K7 nel 2006. A fine 2008 è il momento di "Ruckus Soundsysdom", realizzato con un team di geniali produttori fra cui King Britt e Rich Medina. Nel 2011 è uscito l'album "She Said".
Nel 2016 ha collaborato con il pianista pugliese Mirko Signorile e Marco Messina dei 99 POSSE per il brano “Breathing”, che anticipa il loro disco elettro-jazz “Banaba“, in prossima uscita nella primavera 2016 per Auand Records.

 

Venerdì 20 maggio 2016, h. 22
Znort presenta:
Bob Log III live
@MercatiGenerali, SS 417, Km 69

 

Bob Log è un musicista, cantante, songwriter americano e membro unico della sua eponima one-man band di blues lo-fi, di base in Arizona. Durante la performance indossa una tuta blu e un casco da motociclista con maschera ad ossigeno collegata alla  cornetta di un telefono che usa come microfono e gli permette di aver mani e piedi liberi di suonare rispettivamente chitarra e batteria. Bob Log è in tour quasi costantemente in tutto il mondo.

Originario di Tucson, Arizona, è cresciuto ascoltando Chuck Berry, Bo Diddley e gli AC/DC. Entrato in possesso di una chitarra all'età di 11 anni, a 16 anni si innamora del Delta Blues, modellando il suo stile chitarristico su quello del chitarrista 'Mississippi' Fred McDowell. Inizia la sua carriera con i Mondo Guano, una band metal blues di quattro elementi. Al termine di questa esperienza, Log diventa metà del duo Delta blues Doo Rag con Thermos Malling. Un bel giorno Malling abbandona la band proprio nel mezzo di un tour. Rimasto solo sulla strada per Chicago, Log decide di continuare il tour come one-man band "Ho comprato un elmetto in un negozio d’armi a Lawrence e ho pensato: indosso quell'elmetto, prendo a calci il case della mia chitarra e vediamo cosa succede". Più tardi acquista una cassa e un cembalo, corredati di un pedale customizzato. Questi nuovi strumenti, combinati con il suo stile di chitarra slide, la voce distorta dal microfono del telefono e un accompagnamento ritmico latineggiante, costituiranno la cornice compositiva delle canzoni di Log.

Il suo personaggio è circondato da una patina di mistero e leggenda. Molta attenzione ha suscitato nella stampa la sua mano sinistra. Fat Possum, la nota etichetta di blues, scrive nella pagina dedicata al songwriter una storia incredibile per cui in seguito ad un incidente in barca, gli venne sostituita la mano sinistra con la zampa di una scimmia. Il mito della zampa fa il giro dei magazine e viene sfatato solo anni dopo dallo stesso Log in un'intervista rilasciata a Bizarre Magazine: "Quelli di Fat Possum erano ubriachi, la mia mano è solo pelosa, davvero pelosa, e veloce! Quando suono la chitarra la mia mano si muove velocemente, molto più velocemente di una normale mano umana".

Scenicamente l'oggetto che lo contraddistingue è l’inseparabile elmetto "La mia faccia non ha niente a che fare con la mia musica, mi interessa molto di più che la gente presti attenzione a quello che suona la mia chitarra". Durante un concerto in Svezia il processo di polverizzazione della fodera interna, mescolato all’abbondante sudorazione, gli è costato una congiuntivite acuta.

Da menzionare ancora la controversa e grottesca pratica "Boob Scotch" (che gli ha valso una menzione su PlayBoy) narrata nel pezzo omonimo dall'album ‘Log Bob’, in cui il temerario invita la gente del pubblico ad inzuppare uno dei propri seni nel suo drink, precedentemente predisposto sulla scena.

Di lui Tom Waits dice "Bob Log è la roba più strana che tu possa mai aver sentito. Non capisci una parola di quello che dice. Mi piace la gente che appiccica maccheroni su un pezzo di cartone e poi lo tinge d'oro. E' quello che fondamentalmente aspiro a fare anche io."

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl