LETTERA APERTA ALL'ASSESSORE

Ma come ogni miracolo, ecco che di fronte ad occhi esterrefatti, mai domidel fenomeno che si ripete con cadenza sempre identica, la dissoluzionedello stesso: la scomparsa delle strisce.

29/ago/2007 14.00.00 La Banda Gastrica Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

LA BANDA GASTRICA

C/OR.I. - VIA BISENZIO 335 - 59024 MERCATALE DI VERNIO (PO)
Tel 338 34 96 034

Letteraaperta:

(con preghiera dipubblicazione)

GEMELLAGGIO PRATO -EBENSEE
Caro Giardi, gemelliamo anche le strisce stradali !!!!

Non già con squilli di trombe, non già con tensure di drappialle finestre, anche in questo stesso anno duemilaesette, i fortunatipopolani delle terre pratesi hanno posto il loro guardo allo miracolodella apparizione delle strisce stradali.
L'evento non risulta mai narrato infra le novelle della Prato Canicolare(pur essendone a detta di molti più che degno) o nelle novelle dellerelative sub-ripartizioni delle terre pratesi in occasione delle novenenatalizie, giappur trattandosi di fenomeno ricorrente.
Nei primi giorni di Agosto ecco la manifestazione di iniziali fermentidello miracolo; narrasi di numerosi avvistamenti di operai 'pittanti',intenti nell'agevolare il manifestarsi dell'evento tosto menzionato,ovvero l'apparizione delle strisce pedonali.
Nel giro di ore alcune, sono apparite come per divino volere, di biancocolore candide, segnalazioni orizzontali di ogni sorta, mirabolantifrecce, incredibili cerchi, strisce continuative e sagome in ogni forma .
Ma come ogni miracolo, ecco che di fronte ad occhi esterrefatti, mai domidel fenomeno che si ripete con cadenza sempre identica, la dissoluzionedello stesso: la scomparsa delle strisce.
Nel giro di pochissime ore, la manifestazione del dono e la suascomparsa. Ma come per ogni miracolo, ecco che un gruppo di inviolabilipellegrini, nomati La Banda Gastrica nel loro pellegrinaggio a nord, perla diffusione del Verbo 'pittico', trovano la luce!
Subito l'inchino e l'omaggio di fronte a operai austriaci intentinell'opra di pittura, ecco di nuovo la manifestazione del miracolo.
Ma giunge tosto il colpo di scena, in Austria si adopra un differenterito. L'opraio di cotali austere terre raschia con semplice attrezzoqualche millimetro di asfalto ove verrà riposta la sacra striscia e lanetta con misteriosa polvera.
Dipoi passa un'anonima sostanza con macchina a noi avvezza, lasciando nongià una mera traccia, bensì uno strato vernicioso per millimetri alcuniin altezza.
Tosto altro operaio chiude il rito con vasto cospargimento di polveramaleodorante anzidetta.
Stupiti, affascinati, colpiti da tale rito, i gastrici più e più voltesono tornati miranti sul luogo del miracolo, colpiti dal perdurare dellostesso nella sua manifestazione più vivida.
Allora, ci rivolgiamo a Lei o potente Giardi, grande officiante delleopre stradali, e a te ci invochiamo per contattare gli amici dellafraterna Ebensee per farsi rivelare il segreto dello miracolo dellestrisce stradali in rito austriaco affinciocchè possa ripetersi in talpregevole guisa anco nella nostra umile cittadina.
Fraternamente.

LA BANDA GASTRICA
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl