Nell’arpa di Sara Mancuso la magia di Note di Notte alla Torre Cabrera

10/set/2007 14.49.00 Stefania Pilato Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Nell’arpa di Sara Mancuso la magia di Note di Notte alla Torre Cabrera

Rispondendo positivamente alla proposta avanzata dall’Assessorato dei Beni
Culturali e Ambientali e della Pubblica Istruzione della Regione Siciliana
di partecipare all’iniziativa Notti di Mezza Estate, che prevedeva una
apertura serale straordinaria di musei e siti archeologici in tutta la
Sicilia, l’Associazione The Entertainer ha rimesso in moto gli ingranaggi
organizzativi di Note di Notte realizzando una serata speciale alla Torre
Cabrera di Pozzallo.
Un contesto unico per una serata magica in cui l’arpa diatonica di Sara
Mancuso - al suo primo concerto in Sicilia - ha tessuto le sottili trame di
un affresco medievale.
In un salone della Torre la cui costruzione risale al XV secolo, infatti,
tra l’esposizione di abiti medievali gentilmente messi a disposizione dalla
Cooperativa La Sorgente e di ricami artigianali del laboratorio La tela di
Penelope, Sara Mancuso ha intonato composizioni del XII, XIII, XIV e XV
secolo prevalentemente di autori Anonimi, ma non solo. Tra le composizioni
di autore certo l’arpista veneziana ha eseguito Palestinalied e Unter der
linden di Walther von der Wogelweide (XIII secolo), Onques n’amai tant que
jou fui amèe di Richard de Fournival (XII secolo), Sans cuer, dolens di
Guillaume de Machaut (XIV secolo), La plus belle et doulce figure di Nicole
Grenon (XV secolo), Qui ne veroit que vos deulx yeulx di Richard Loqueville
(XV secolo) e Venus di Domenico da Piacenza (XV secolo) proposta come bis.
Non solo arpa però, ma anche un brano al salterio: Nobilis humilis di un
Anonimo del XIII secolo.
Le note della Mancuso, delicatissime, hanno legato con infinita dolcezza
l’attenzione del pubblico che si è accostato alla musica antica con grande
“semplicità” grazie alla espressività elegante ed essenziale della
musicista.
Al livello superiore della Torre, dove le note volavano ancora più
celestiali e rarefatte, nel buio voluto di un salone, La Veronica arte
contemporanea ha esposto due opere - un pastello e una scultura in marmo di
Carrara - di Orazio Battaglia ispirate a Santa Lucia.
Non è mancato nulla a questa serata extra calendario ufficiale del Festival
che ha mantenuto le caratteristiche di buona accoglienza nei riguardi del
proprio pubblico offrendo agli intervenuti un drink realizzato in
collaborazione con Casalindolci.
Soddisfatti il Sindaco Giuseppe Sulsenti e l’Assessore alle Politiche
Culturali Luciano Susino che hanno sostenuto The Entertainer
nell’organizzazione della serata e si sono dichiarati disponibili a nuove
future collaborazione tra il Comune di Pozzallo e l’Associazione.

Modica 9 settembre 2007

Ufficio Stampa
Stefania Pilato
3382343355
stefaniapilato@gmail.com
Francesco Micalizzi
3392878013
fmicalizzi@hotmail.com

_________________________________________________________________
Gioca a Ladybird, il nuovissimo gioco di Windows Live Messenger!
http://messengergiochi.it.msn.com/ladybird.aspx

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl