Bentornata Chiara

Bentornata Chiara Bentornata Chiara Sorridente, solare, sensuale, brava, Chiara Civello è tornata a cantare nella sua Modica.

25/set/2007 14.49.00 Stefania Pilato Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

                                                 Bentornata Chiara

 

Sorridente, solare, sensuale, brava, Chiara Civello è tornata a cantare nella sua Modica.

L’ultimo lavoro discografico The space between (Universal) non ha ancora una settimana di vita - è uscito giorno 21 settembre - e già Chiara, su invito dell’Associazione The Entertainer che ha organizzato per lei uno special event in esclusiva regionale che chiude definitivamente l’edizione 2007 di Note di Notte, lo ha presentato nella sua città d’origine.

E The space between - lo spazio tra - Chiara Civello e Modica è davvero poco!

È la stessa Chiara a sottolineare dal palco il legame indissolubile con la Città della Contea «Modica è molto preziosa per me e non soltanto perché senza Modica non ci sarei neanche io, ma anche per la mia carriera. Già la presentazione del mio primo lavoro qui è stata molto fortunata, sicuramente questa serata sarà di ottimo auspicio per questo secondo disco».

Canta, segue con il corpo il ritmo della sua musica, sorride ai compagni di palco e al pubblico. È assolutamente a suo agio sulla scena, senza divismi nonostante il successo sempre crescente, e con una costante luce in viso che scalda il pubblico e lo affascina.

Canta e suona Chiara, ora la chitarra, ora il pianoforte, e per qualche brano spiega brevemente l’origine. Come ad esempio per L train «Le canzoni sono dei treni. Ci portano da una parte all’altra in breve tempo. Manhattan è attraversata da un treno che porta fino a Brooklyn che si chiama Elle; dal lavoro con Jim Campilongo è nata questa canzone che ha il nome di quel treno» e per Isola «composta a quattro mani con Rocco Papaleo a Stromboli. Giochiamo in casa quindi!»

Accompagnata da Pete Rende al pianoforte e alla fisarmonica, Richard Hammond al contrabbasso, Yusuke Yamamoto alle percussioni e al vibrafono e Tony Mason alla batteria Chiara propone i brani del nuovo cd e volge solo un paio di volte lo sguardo al precedente Last Quarter Moon. Due lavori diversi e due aspetti diversi di una cantante e autrice che non ha paura di cambiare, di raccontarsi in musica, di mostrare le sue pieghe più intime così come di incoraggiare simpaticamente i parenti presenti in sala ad intonare con lei le note finali, al momento dei saluti.

Ma il pubblico non la lascia andare. La richiama sul palco per un bis e, sempre sorridendo, Chiara accoglie la richiesta, imbraccia la chitarra e regala Born to sail away e una seconda interpretazione di Night, brano che ha anticipato l’uscita del cd.

Il concerto finisce davvero, due mazzi di fiori per lei, un lungo e caloroso applauso. Modica le dice Bentornata Chiara!

Anche questa ultima data di Note di Notte è stata accompagnata dal progetto Moda di Notte, sostenuto dall’Assessorato Cooperazione Artigianato e Pesca della Regione Siciliana, che ha avuto come protagonista della serata la stilista siracusana Matilde Giuffrida.

 

 

Modica 25 settembre 2007

 

Ufficio Stampa

Stefania Pilato

3382343355

stefaniapilato@gmail.com

Francesco Micalizzi

3392878013

fmicalizzi@hotmail.com



Con Windows Live Messenger chatti, parli, giochi, crei il tuo blog, controlli la tua posta, scambi file, foto e molto altro con un solo programma GRATUITO. Scarica Messenger 8.1
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl