Il Regio a Seoul: La grandiosa Aida allestita in Corea protagonista della mostra fotografica nelle sale del Ridotto

Il Regio a Seoul: La grandiosa Aida allestita in Corea protagonista della mostra fotografica nelle sale del Ridotto

20/dic/2003 21.15.23 Ufficio Stampa Teatro Regio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Teatro Regio di Parma
Fondazione
____________________
 

Il Regio a Seoul

La grandiosa Aida allestita in Corea dalla Fondazione

Teatro Regio di Parma, protagonista della mostra fotografica

presentata nelle sale del Ridotto, visitabile sino al 10 gennaio.

Inaugurazione domenica 21 dicembre 2003, ore 14.30

 

 

        Il Teatro Regio di Parma è conosciuto in tutto il mondo per essere uno dei teatri di tradizione lirica più importanti e proprio il prestigio che lo connota ha portato la Corea del Sud a scegliere la Fondazione Teatro Regio di Parma per allestire a Seoul un’Aida di maestose proporzioni al Jamshil Olympic Stadium, lo scorso 19, 20 e 21 settembre 2003. Un vero e proprio kolossal, con un cast di assoluto prestigio internazionale, selezionato dallo stesso Teatro Regio, ad abitare la grandiosa scena pensata da Antonio Mastromattei nell’allestimento di cui Stefano Monti ha curato la regia. Sul podio il Maestro Stefano Renzetti ha diretto l’Orchestra e il Coro del Teatro Regio di Parma e i solisti Enrico Iori (Re d’Egitto), Mariana Pentcheva (Amneris), Maria Guleghina (Aida), Alberto Mastromarino (Amonasro), Alfredo Zonazzo (Ramfis), Tiziana Tramonti (Sacerdotessa), Giuseppe Giacomini (Radames).

        Una produzione faraonica montata su un palcoscenico di 100 metri per 20, ove le scenografie cinetiche di Mastromattei si vestivano di suggestive videoproeizioni, traslando, scorrendo, schiudendosi via via e mostrando tre piani sui quali trovavano posto il coro e le migliaia di figuranti coinvolti. La marcia trionfale lungo la pista dello stadio ha visto scorrere in parata elefanti, cavalli, cammelli a stupire così ulteriormente il pubblico che gremiva lo stadio. Un imponente lavoro ottimizzazione della fonica curato da Daniele Tramontani (segnalato dalla rivista specializzata coreana Professional Audio Magazine, che ne metteva in luce la perfetta riuscita nonostante la complessità dello spazio aperto del Jamshil Olympic Stadium di Seoul.) ha consentito a tutti gli spettatori di godere dell’esibizione di un cast artistico così prestigioso. Oltre 3200 persone impegnate ad ogni rappresentazione, 150.000 spettatori complessivi.

        Un’Aida davvero trionfale della quale si cerca ora di evocare  la maestosità nella mostra fotografica Il Regio a Seoul appositamente realizzata nelle Sale del Ridotto del Teatro Regio, che inaugurerà domenica 21 dicembre alle ore 14.30 e resterà aperta al pubblico sino al 10 gennaio 2004 (visitabile dal martedì al venerdì dalle ore 10.00 alle 14.00 e dalle ore 17.00 alle 19.00, il sabato dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle ore 16.00 alle 19.00, chiusa il lunedì e nei giorni festivi).

        Riproduzioni gigantografiche, videoproiezioni, materiale promozionale nell’esposizione offerta ai visitatori perché possano vivere il trasporto e la suggestione di un evento per il Teatro Regio e il mondo della lirica del tutto straordinario.

 

 

 

 

 

 

Paolo Maier
Ufficio Stampa e Comunicazione
Fondazione Teatro Regio di Parma
via Garibaldi, 16/a
43100 Parma - Italia
tel +39 0521 039369
fax +39 0521 218911
www.teatroregioparma.org
p.maier@teatroregioparma.org
stampa@teatroregioparma.org
 

I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati nel rispetto della Legge 675/96. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell'esistenza, la modifica o cancellazione come previsto dall'articolo 13. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (Privacy L.75/96), ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo rispondendo CANCELLAMI a questa mail precisando l’indirizzo email che verrà immediatamente rimosso. Abbiamo cura di evitare fastidiosi MULTIPLI INVII, laddove ciò avvenisse ce ne scusiamo sin d'ora invitandovi a segnalarcelo immediatamente.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl