Al via le prove di Les contes d'Hoffmann: Aquiles Macahdo nel ruolo che fu di Kraus

15/gen/2004 14.45.15 Ufficio Stampa Teatro Regio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Teatro Regio di Parma
Fondazione
____________________
 

Al via le prove di Les contes d’Hoffmann

Aquiles Macahdo nel ruolo che fu di Kraus

 

 

        Dopo il successo de La traviata, che ha inaugurato la Stagione d’Opera 2004, il Teatro Regio ferve del lavoro di tecnici e maestranze che all’indomani dell’ultimo afflato di Violetta preparano già scene e costumi per la seconda opera in cartellone, Le contes d’Hoffmann di Jacques Offenbach, che debutterà il prossimo 29 gennaio 2004 con lo stesso cast in scena anche domenica 1 febbraio, ore 15.30, martedì 3, giovedì 5 febbraio 2004, ore 20.00. Le prove dell’opera avranno inizio giovedì 15 gennaio.

 

        L’allestimento è quello della fortunata edizione presentata nel corso della Stagione Lirica 1987/1988, che vedeva tra gli indimenticati interpreti l’amato Alfredo Kraus e alla regia il Maestro Beppe De Tomasi. Quest’ultimo curerà la regia anche di questo nuovo debutto, mentre il ruolo di Hoffmann, che fu di Kraus, sarà interpretato da Aquiles Machado, che sostituisce Fabio Sartori, il quale su consiglio medico ha accettato di prendere un periodo di riposo, per tornare in scena, al Regio di Parma, come annunciato, a partire dal prossimo 24 marzo nei panni di Rodolfo ne La Bohème.

 

        Il giovane e già affermato tenore venezuelano sarà presente al Regio dal 15 gennaio per le prove dell’opera, pronto a vestire i panni di in un ruolo a lui familiare, che ha recentemente interpretato con successo a Nizza e a Roma. Un ritorno il suo sulle scene parmigiane che lo videro protagonista nel 1998 di una rassegna per giovani tenori, solo due anni prima del grande successo che avrebbe poi raccolto nel 2000 con Bohème e nel 2002 con Lucia di Lammermoor.

 

        Con lui in scena artisti di fama internazionale quali, Désirée Rancatore (Olympia), Patrizia Orciani (Giulietta), Raffaella Angeletti (Antonia), Francesca Provvisionato (Nicklausse) e il basso parmigiano Michele Pertusi (Lindorf, Coppelius, Dappertutto, Miracle) diretti dal Maestro Daniele Callegari.

 

        Prima di diventare opera lirica, Les contes d’Hoffmann fu un dramma teatrale scritto a quattro mani da Jules Barbier e Michel Carré, andato in scena nel 1851 al Théâtre de l’Odéon di Parigi. Offenbach assistette alla prima rappresentazione e ne rimase colpito a tal punto che, vent’anni più tardi, chiese a Barbier (Carré morì nel frattempo) di trasformare il dramma in libretto da mettere in musica. Ne derivò l’opera Les contes d’Hoffmann che fu rappresentata (subito dopo la morte dell’autore) al Théâtre de l’Opéra-Comique di Parigi nel 1881. Ispirati a tre racconti (L’uomo della sabbia , La storia del riflesso perduto e Il violino di Cremona ) di E.T.A.Hoffmann, autore tedesco di numerosi scritti letterari di matrice schiettamente romantica, Les contes d’Hoffmann è la rievocazione in flash back di tre storie fantastiche e appassionate accadute al poeta e al suo amico Nicklausse, che egli stesso narra agli amici avventori della taverna di mastro Luther: la passione per il fiabesco automa di Olympia, la straziante passione di Antonia per il canto, la fascinosa furberia della cortigiana Giulietta. Apparizioni misteriose tenebrose atmosfere che stemperano la loro oscurità nella luce calda dell’amore e della passione.

 

 

 

 

 

Paolo Maier
Ufficio Stampa e Comunicazione
Fondazione Teatro Regio di Parma
via Garibaldi, 16/a
43100 Parma - Italia
tel +39 0521 039369
fax +39 0521 218911
www.teatroregioparma.org
p.maier@teatroregioparma.org
stampa@teatroregioparma.org
 

I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati nel rispetto della Legge 675/96. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell'esistenza, la modifica o cancellazione come previsto dall'articolo 13. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (Privacy L.75/96), ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo rispondendo CANCELLAMI a questa mail precisando l’indirizzo email che verrà immediatamente rimosso. Abbiamo cura di evitare fastidiosi MULTIPLI INVII, laddove ciò avvenisse ce ne scusiamo sin d'ora invitandovi a segnalarcelo immediatamente.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl