Rossini, Respighi, Rota per i Concerti del Ridotto

28/mar/2008 16.49.00 Ufficio Stampa Teatro Regio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

Rossini,Respighi, Rota
per i Concerti del Ridotto

 Terzoappuntamento con la fortunata rassegna

coni Solisti del Teatro Regiodi Parma

Ridotto del Teatro Regio di Parma

sabato 29 marzo 2008, ore 17.00

ingresso libero

 

 

Con i Solisti del Teatro Regio di Parmasabato 29 marzo 2008, ore 17.00, si percorrono cento anni di musica strumentaleitaliana per il terzo appuntamento della nuova e seguitissima rassegna, aingresso libero, de I Concerti del Ridotto.In programma la Serenata in mi bemolle maggiore per sette strumentidi Gioachino Rossini, le Antiche arie edanze di Ottorino Respighi e il Concertoper archi di Nino Rota.

 

Gioachino Rossiniscrisse la Serenata in mi bemolle maggiorenei primi tempi del suo soggiorno a Parigi, a pochi anni dal suo definitivoaddio alle scene teatrali. Sul frontespizio della partitura è riportata ladicitura: «Serenata espressamente composta dal celebre Sig. Maestro G. Rossinipel suo amico Vincenzo Bianchi. Parigi 1823». Dedicatario era un violinistaamico di Rossini, probabilmente interprete della prima esecuzionedell’opera. L’impiego di un ristretto numero di strumenti a fiatoaffiancati dagli archi rimanda a prestigiosi esempi e organici adottati daautori come Beethoven o Schubert, ma lo stile mette in evidenzaun’irresistibile vena belcantistica.

 

Agli inizi delNovecento sono tanti i compositori impegnati a riproporre in chiave modernaantiche danze e arie di corte, cercando di ricondurre linguaggi arcaici a nuovistilemi. Il musicologo Oscar Chilesotti pubblicò in diversi volumi varietrascrizioni di antiche arie per liuto: tutti i brani, anonimi tranne Campane Parisienses di Besard, furonopresi da un codice Lauten-Buch del Cinquecento. Ottorino Respighi si basòappunto su queste trascrizioni per comporre le sue suites di Antiche Arie e Danze che hanno assunto laforma di un ripensamento parodistico della tradizione cinquecentesca, nontroppo distante dagli esperimenti neoclassici di Stravinskij.

 

Se Nino Rota èdiventato celebre per le musiche dedicate ad accompagnare le immagini di decinedi film, fra cui ci sono molti capolavori di cineasti illustri come LuchinoVisconti e Federico Fellini, le pagine dedicate all’orchestra e a gruppida camera sono il complemento necessario al ritratto di un autore che confermaun’inesauribile felicità di ispirazione.  È la musa della leggerezza chesuggerisce a Rota il Concerto per archicomposto nel 1965 e nitidamente scandito in quattro movimenti.

 

Dei Solisti del Teatro Regio di Parma, chehanno raccolto la preziosa eredità del Parma Opera Ensemblefanno parte strumentisti dell’Orchestra del TeatroRegio di Parma e delle più prestigiose orchestre e gruppi da camerad’Italia. In formazioni che spaziano dal trio alla piccola orchestra, iSolisti si caratterizzano per la qualità interpretativa di un vasto repertorioche accosta, a quello classico, le più svariate forme della musica da cameraotto e novecentesche, con particolare riguardo alle trascrizioni su temi delmelodramma italiano. L’ensemble ha realizzato importanti ed applauditiconcerti anche all’estero tra i quali l’esibizione a Parigi, inoccasione della presentazione ufficiale del “Verdi Festival 2001” per ilcentenario verdiano, il debutto in Giappone alla Kyoi Hall di Tokyo, nel sacrorecinto del Tofokuji Temple di Kioto, e quello alla Ginko Hall di Fukuoka,eventi, questi ultimi, che sono valsi il riconoscimento di “Concertodell’anno” dalla rivista The Clarinet oltre che la nomination aiGrammy Award.

 

I Concerti delRidotto sono realizzati grazie ad Agricar Group, in accordo con Mercedes-BenzItalia. La stella a tre punte di Stoccarda affianca così il proprio stile aquello del Regio di Parma, grazie a un’azienda parmigiana in costantecrescita.

 

L’ingresso aiConcerti del Ridotto è libero. Per informazioni: Teatro Regio di Parma tel.0521 039399 fax 0521 504224 biglietteria@teatroregioparma.orgwww.teatroregioparma.org

 

 

 

I Concerti delRidotto

Rassegna di musica da camera con iSolisti del Teatro Regiodi Parma

23 febbraio - 31 maggio 2008

 

sabato 29 marzo 2008

 

GioachinoRossini

Serenata in mi bemolle maggiore per sette strumenti

 

Violino I MichelangeloMazza

Violino II LuigiMazza

Viola AlfredoZamarra

Violoncello MassimoTannoia

Flauto FilippoMazzoli

Oboe FabrizioOriani

Corno Inglese MarcoAmbrosini

 

OttorinoRespighi

Antiche arie e danze

Italiana -Arie di corte - Siciliana - Passacaglia

Nino Rota

Concerto per archi

Preludio -Scherzo - Aria - Finale

Violini I MichelangeloMazza, Carlo Menozzi, Lamberto Cadoppi,

Keti Ikonomi, Ioanna Zelenska, Stefano Rimoldi

Violini II LuigiMazza, Antonio Lubiani,

Alberto Martinelli, Simona Cazzulani

Viole AlfredoZamarra, Pietro Scalvini, Giuseppe Donnici

Violoncelli MassimoTannoia, Marco Ferri

Contrabasso FerruccioFrancia

 

 


ISOLISTI DEL TEATRO REGIODI PARMA

Formata dastrumentisti dell’Orchestra del Teatro Regio di Parma e delle più prestigiose orchestre egruppi da camera d’Italia, i Solisti del Teatro Regio di Parma sonodivenuti in breve tra i gruppi strumentali più apprezzati del panorama non solonazionale. In formazioni che spaziano dal trio alla piccola orchestra, iSolisti si caratterizzano per la qualità interpretativa di un vasto repertorioche va dal periodo classico al ‘900 con particolare riguardo alletrascrizioni su temi del melodramma italiano. L’ensemble ha realizzatoimportanti ed applauditi concerti anche all’estero, tra i qualil’esibizione a Parigi in occasione della presentazione ufficiale del“Verdi Festival 2001”per il Centenario verdiano, il debutto in Giappone alla Kyoi Hall di Tokyo, nelsacro recinto del Tofokuji Temple di Kioto, e quello alla Ginko Hall diFukuoka, eventi, questi ultimi, che sono valsi il riconoscimento di“Concerto dell’anno” dalla rivista The Clarinet oltre che lanomination ai Grammy Award.

I Solisti del Regiocollaborano regolarmente con Carlo Bergonzi, Raina Kabaivanska, MichelePertusi, Mariella Devia, Marco Berti, Roberto Aronica, Eva Mei, Désirée Rancatore, VincenzoLa Scola, Francesco Meli,Annick Massis, Giovanbattista Parodi. La sua ricca produzione discografica hariscosso importanti riconoscimenti dalle maggiori riviste del settore; Complete Chamber Songs, conl’integrale delle arie da camera di Verdi, edito dalla Stradivarius, èstato definito dalla critica: una «rarità degna di imporsiall’attenzione». Delle incisioni realizzate, quattro sono unicamentestrumentali e sei con grandi nomi della lirica mondiale.

 

 

 

 

 

 

 

I Concerti del Ridotto

Rassegnadi musica da camera con i Solisti del Teatro Regio di Parma

23febbraio - 31 maggio 2008

 

Ridottodel Teatro Regiodi Parma

ingressolibero, ore 17.00

 

 

sabato23 febbraio 2008

Wolfgang Amadeus Mozart

Quintetto perclarinetto e archi in la maggiore K. 581

Quartetto perpianoforte in sol minore K. 478

 

VioliniMichelangelo Mazza,Michelangelo Lentini

ViolaAlfredo Zamarra, Violoncello Massimo Tannoia

ClarinettoStefano Franceschini, Pianoforte ClaudioCirelli

 

 

sabato1 marzo 2008

Wolfgang Amadeus Mozart

Quintetto perpianoforte e fiati in mi bemolle maggiore K. 452

Ludwig Van Beethoven

Quintetto perpianoforte e fiati in mi bemolle maggiore op.16

 

OboeMarco Ambrosini, Clarinetto Sergio Pellegrini

FagottoMassimiliano Denti,Corno Francesca Bonazzoli

PianoforteElena Rizzo

 

 

sabato29 marzo 2008

Gioachino Rossini

Serenata in mibemolle maggiore per sette strumenti

Ottorino Respighi

Antiche arie edanze

Nino Rota

Concerto per archi

 

ISolisti del Teatro Regiodi Parma

 

 

sabato5 aprile 2008

Giuseppe Verdi

Quartetto in miminore per archi

Felix Mendelssohn-Bartholdy

Ottetto per archiin mi bemolle maggiore op. 20

 

VioliniMichelangelo Mazza,Luca Santaniello, Michelangelo Lentini,

Luisa Bellitto, Viole Alfredo Zamarra, Pietro Scalvini Violoncelli Francesco Ferrarini, MassimoTannoia

 

 

sabato19 aprile 2008

Paul Hindemith

Kleine Kammermusikper quintetto di fiati op. 24 n. 2

Maurice Ravel

Introduction etAllegro, per arpa, flauto, clarinetto e archi in sol maggiore

Azio Corghi

Affekte per flauto,clarinetto, violino, viola e violoncello

Prima esecuzione inItalia

 

VioliniMichelangelo Mazza,Luisa Bellitto, Viola AlfredoZamarra

VioloncelloMassimo Tannoia, Flauto Emiliano Bernagozzi Oboe Fabrizio Oriani,

ClarinettoStefano Franceschini Fagotto MassimilianoDenti, Corno Danilo Marchello, Arpa Anna Loro

 

 

sabato3 maggio 2008

Wolfgang Amadeus Mozart

Serenata in dominore per ottetto di fiati K.V. 388

Serenata in mibemolle maggiore per ottetto di fiati K. 375

 

OboiFabrizio Oriani,Marco Ambrosini, Clarinetti Stefano Franceschini,Sergio Pellegrini,

FagottiMassimiliano Denti,Paolo Schiaretti Corni DaniloMarchello, Angelo Borroni

 

 

sabato24 maggio 2008

Johannes Brahms

Trio per violino,corno e pianoforte in mi bemolle maggiore op. 40

Trio per violino,violoncello e pianoforte in do minore op. 101

 

ViolinoMichelangelo Mazza,Violoncello Francesco Ferrarini

CornoDanilo Marchello, Pianoforte Stefania Redaelli

 

 

sabato31 maggio 2008

Martino Traversa

Rimane, l’ecoper flauto, clarinetto, violino, viola,

violoncello,vibrafono, pianoforte

Francesco Chiari

Divertimento perfagotto quintetto d’archi e arpa

Paul Hindemith

Settimino perflauto, oboe, clarinetto, clarinetto basso, fagotto, corno, tromba

 

I Solisti del Teatro Regio di Parma

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Stagionedel Teatro Regiodi Parma

2 0 0 7 / 2 0 0 8

 

 

Stagione Lirica 2008

 

 

Teatro Regio di Parma

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl