Danish Vanish con Nikolaj Busk al Palazzo della Cultura

04/apr/2008 12.49.00 Stefania Pilato Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Si conclude la prima parte della Stagione 2008 organizzata dall’Associazione The Entertainer che dopo Danish Vanish, concerto in programma domenica 6 aprile, prenderà fiato e potrà dedicarsi alla definizione dei dettagli del Festival Note di Notte, programmazione estiva dell’Associazione.

Ma l’estate non è ancora alle porte e intanto The Entertainer si prepara ad accogliere al Palazzo della Cultura di Modica, alle 18, 30, il pianista danese Nikolaj Busk.

Già ospite dell’Associazione insieme con il Trio Mio - al quale appartengono anche Kristine Heebøll e Jens Ulvsand -  Busk si è fatto apprezzare durante le sue precedenti esibizioni in terra iblea per l’energia, la carica vitale e l’eclettismo trascinanti, oltre che per il grande talento.

Ventiseienne di Copenhagen, Busk spazia dal jazz alla musica elettronica, dal minimalismo al classico, ed è molto impegnato anche nel campo della musica popolare.

Al lavoro con il Trio Mio affianca le collaborazioni con Sussie Nielsen, Jens Lysdal, Kristian Bugge, i Lifescore, il gruppo Il Tempio del Gigante ed è attualmente è impegnato nella registrazione di due cd, uno con il violinista scozzese Hal Parfitt-Murray e l’altro con il violinista danese Bjarke Falgren.

Polistrumentista - suona anche la fisarmonica e l’harmonium - Nikolaj Busk in concerto sa condurre l’ascoltatore nel suo mondo musicale carico di energia, sensibilità e lirismo.

Non ci sono anticipazioni sul programma, ma si può prevedere che sarà giocato tra composizioni ed improvvisazioni ed offrirà uno sguardo vivace e raffinato sulla musica di un paese legato, nell’immaginario comune, ad atmosfere fiabesche.

Ai brani tradizionali danesi si affiancano, nel repertorio di Busk, proprie composizioni originali, creando un mix di folk, jazz e classico sapientemente dosato e arricchito dalla freschezza e della modernità della proposta. Nelle esibizioni del giovane pianista trovano uguale spazio l’eleganza di brani lenti e sognanti e l’energia e la vivacità dei ritmi popolari.

Nel 2006 Busk è entrato nella rosa dei candidati a “musicista dell’anno” al Danish Music Award - Folk, titolo che si è aggiudicato poche settimane fa nell’edizione 2008 del Premio ottenendo anche la nomination come “miglior compositore”, riconoscimento che è andato alla collega del Trio Mio Kristine Heebøll.

 

 

Modica 4 Aprile 2008

 

Ufficio Stampa

Stefania Pilato 338 2343355

stefaniapilato@gmail.com

Francesco Micalizzi 339 2878013

fmicalizzi@hotmail.com



Windows Live Messenger Hai già installato il nuovo Messenger? Clicca qui
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl