Fiamma Nicolodi e Vanja Strukelj alla Casa della Musica per "Prima le parole..."

Fiamma Nicolodi e Vanja Strukelj alla Casa della Musica per "Prima le parole..".

28/feb/2004 19.24.39 Ufficio Stampa Teatro Regio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Teatro Regio di Parma
Fondazione
____________________
 

Prima le parole...

Fiamma Nicolodi e Vanja Strukelj

presentano il concerto

in programma all'Auditorium Paganini

con musiche di Mozart, Webern e Šostakovič

 Casa della Musica, martedì 2 marzo 2004, ore 18.00

 

      

        Martedì 2 marzo alle ore 18.00 presso l’Auditorium della Casa della Musica proseguono gli incontri di Prima le parole... invito all’ascolto dei concerti della Fondazione Teatro Regio di Parma, rassegna ideata dal Maestro Bruno Bartoletti e curata da Jacopo Pellegrini.

Fiamma Nicolodi e Vanja Strukelj presenteranno il concerto in programma mercoledì 3 marzo all'Auditorium Paganini nell'ambito della Stagione Concertistica 2003/2004 del Teatro Regio, che vedrà protagonista l’Orchestra del Teatro Regio di Parma diretta dal Maestro Lothar Koenigs nell’esecuzione della Sinfonia n. 29 in la maggiore di Wolfang Amadeus Mozart, della Passacaglia op. 1 di Anton Webern e della Sinfonia n. 1 op. 10 di Dmitrij Šostakovič.

        Fiamma Nicolodi insegna Drammaturgia musicale all’Università di Firenze. Negli ultimi anni ha compiuto ricerche su Rossini, Meyerbeer, Martucci, Busoni, Mascagni, M. de Falla, Messiaen, Petrassi, Berio, il teatro musicale simbolista, l’opera verista, i nazionalismi musicali, il grand opéra (italiano e francese). Attualmente si occupa, tra l’altro, di lessicografia musicale. È membro dei Comitati scientifici dell'Archivio A. Casella presso la Fondazione G. Cini di Venezia, della Fondazione G. Petrassi di Latina, del Fondo Leoncavallo di Locarno, del Consiglio di amministrazione del Gabinetto scientifico-letterario Vieusseux di Firenze, dell’Accademia Chigiana di Siena. Ha tenuto relazioni a vari Convegni internazionali: Parigi, Sorbonne (Rossini et la critique musicale parisienne 1820-30, 1992; La musique italienne,Convegno su "Musique et musiciens à Paris dans les années Trente, 1997); Basilea, P. Sacher Stiftung (Aspects compositionnels et esthétiques du Néoclassicisme en Italie, Convegno"Die klassizistische Moderne in der Musik des 20. Jahrhunderts", 1996); Colonia: Rückblick vom Ende des Jahrhunderts. Der italienisiche Futurismus und die musikalische Avantgarde des frühen 20. Jahrhunde.

        Vanja Strukelj insegna “Storia della critica d’arte” alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Parma, Dipartimento dei Beni Culturali e dello Spettacolo. I suoi studi si sono sviluppati in diversi ambiti. Su di un versante si sono concentrati su alcuni temi legati alla cultura italiana del ‘900: dalla pittura italiana (Carlo Mattioli, Goliardo Padova, Giosetta Fioroni, Giuseppe Zigaina, ecc.) alla storia del manifesto (Le origini del manifesto italiano, Adolfo Hohenstein, Guido Marussig, Sepo,  ecc.), all’analisi dei media ( Renato Calligaro, ecc.). Su di un altro, hanno investito alcuni problemi del dibattito teorico critico del Cinquecento (Paolo Pino) o alcuni generi della letteratura artistica (la tradizione delle “guide” locali). Negli ultimi anni particolare rilievo hanno avuto una serie di ricerche legate all’intreccio tra pittura/ letteratura e musica tra fine Ottocento e inizio Novecento. Un recente saggio sull’attività di Adolfo Hohenstein cartellonista (2003) ha riproposto lo stretto legame tra la progettazione dei manifesti pubblicitari, stampati da Ricordi, e l'attività di scenografo e costumista dell’autore (Falstaff, Bohème, Tosca, ecc.). Lo studio di alcuni temi ottocenteschi (Salomè, Tannhauser) nell’ambito delle arti figurative ha portato la studiosa a un serrato confronto con specialisti di altre discipline: a partire da alcuni interventi a convegni nazionali ed internazionali (Hommage to Oscar Wilde, Parma-Bologna 2000, Textual Intersections in the Ninenteenth Century: European Literatures, Histories, Arts, Cardiff 2001, Narrare/rappresentare, Parma-Bologna 2002) questo progetto di ricerca si è sviluppato ed è confluito in un libro in corso di stampa dal titolo La trama delle arti, in collaborazione con Giovanna Silvani e Gian Paolo Minardi.

 
 
 
 

______________

 

 

Casa della Musica,

martedì 2 marzo 2004, ore 18.00

 

Prima le parole…

invito all’ascolto dei concerti della Fondazione Teatro Regio di Parma

 

a cura di Jacopo Pellegrini

 

 

Fiamma Nicolodi, Vanja Strukelj

 

 presentano il concerto in programma

 all'Auditorium Niccolò Paganini

mercoledì 3 marzo 2004, ore 20.30

 

ORCHESTRA DEL TEATRO REGIO DI PARMA

 

Wolfgang Amadeus Mozart

Sinfonia n. 29 in la maggiore

 

Anton Webern

Passacaglia op. 1

 

Dmitrij Šostakovič

Sinfonia n. 1

 

Direttore

LOTHAR KOENIGS

 

______________

 
 
 
 
Paolo Maier
Ufficio Stampa e Comunicazione
Fondazione Teatro Regio di Parma
via Garibaldi, 16/a
43100 Parma - Italia
tel +39 0521 039369
fax +39 0521 218911
www.teatroregioparma.org
p.maier@teatroregioparma.org
stampa@teatroregioparma.org
 

I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati nel rispetto della Legge 675/96. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell'esistenza, la modifica o cancellazione come previsto dall'articolo 13. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (Privacy L.75/96), ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo rispondendo CANCELLAMI a questa mail precisando l’indirizzo email che verrà immediatamente rimosso. Abbiamo cura di evitare fastidiosi MULTIPLI INVII, laddove ciò avvenisse ce ne scusiamo sin d'ora invitandovi a segnalarcelo immediatamente.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl